Photo: TOCCARE IL CUORE DELL’UNIVERSO di O.M. Aivanhov
Quando volete meditare, scegliete un tema Spirituale sul quale concentrarvi; poi osservate il succedersi dei Vostri pensieri, il loro concatenarsi, delinandone quasi i contorni, i colori. Fin qui è il Vostro cervello che lavora. Ma se riuscite a salire più in alto, sentirete che il cervello cessa di funzionare. In quel momento il plesso solare diventerà più attivo; infatti non comprenderete più le cose intellettualmente, in modo analitico, ma ne avete una comprensione sintetica. Vibrerete in armonia con ogni cosa, penetrati da una sensazione di pienezza. Non penserete più, ma contemplerete qualcosa di splendido. Capirete le cose meglio che attraverso il pensiero. E’ semplicemente una visione assoluta, perché siete riusciti a toccare il Cuore dell’Universo.
Studiare, ponderare e capire le cose non significa affatto toccare il Cuore dell’Universo; quelle sono soltanto le condizioni preliminari. Il Cuore dell’Universo potreste toccarlo solo col Vostro Cuore, che significa conoscere, sentire e penetrare nei progetti e nei piani dell’Eterno, dell’Anima Universale. Ma non sarà di certo né tramite la scienza, né tramite conoscenze libresche e nemmeno con i discorsi, per quanto intelligenti possano essere, che ci potrete riuscire.
Per toccare il Cuore dell’Universo si deve vibrare alla Sua stessa lunghezza d’onda. Emanare cioè lo stesso Amore disinteressato. Solo quando ciò che chiedete, che vi augurate e desiderate non riguarderà più solamente il Vostro interesse personale, ma il bene dell’umanità e dell’intero Universo, vibrerete alla medesima lunghezza d’onda del CUORE DELL’UNIVERSO che è sorgente di vita, felicità, bellezza, poesia, musica. E allora vi sarà data quella vita, quello splendore e potrete così gustare la completezza.
Quando toccate il Cuore di qualcuno, ottenete da Lui tutto ciò che chiedete: vi darà proprio tutto.
A volte accade che facciate dei lunghi discorsi al cielo per impietosirlo e impressionarlo, ma non serve a nulla, anzi vi risponde che non capisce ciò che dite e vi chiude la porta in faccia.
Altre volte invece non dite nulla, guardate solamente e il Cielo vi dice: “VIENI, ENTRA ! “
Per poter TOCCARE IL CUORE DELL’UNIVERSO dovete intensificare il Vostro Amore, un Lavoro da farsi nel plesso solare. Proietterete così una potenza, un’energia d’Amore, mentre il Vostro cervello riposa; in piena Coscienza diffondete le Vostre energie. Esiste un’altra forma di pensiero, un’altra forma di comprensione ed è questa nuova forma che dobbiamo scoprire.

Stralci da: “Centri e corpi sottili” di O.M. Aivanhov
Loading...
Alfredo Cosmos
Public
TOCCARE IL CUORE DELL’UNIVERSO di O.M. Aivanhov
Quando volete meditare, scegliete un tema Spirituale sul quale concentrarvi; poi osservate il succedersi dei Vostri pensieri, il loro concatenarsi, delinandone quasi i contorni, i colori. Fin qui è il Vostro cervello che lavora. Ma se riuscite a salire più in alto, sentirete che il cervello cessa di funzionare. In quel momento il plesso solare diventerà più attivo; infatti non comprenderete più le cose intellettualmente, in modo analitico, ma ne avete una comprensione sintetica. Vibrerete in armonia con ogni cosa, penetrati da una sensazione di pienezza. Non penserete più, ma contemplerete qualcosa di splendido. Capirete le cose meglio che attraverso il pensiero. E’ semplicemente una visione assoluta, perché siete riusciti a toccare il Cuore dell’Universo.
Studiare, ponderare e capire le cose non significa affatto toccare il Cuore dell’Universo; quelle sono soltanto le condizioni preliminari. Il Cuore dell’Universo potreste toccarlo solo col Vostro Cuore, che significa conoscere, sentire e penetrare nei progetti e nei piani dell’Eterno, dell’Anima Universale. Ma non sarà di certo né tramite la scienza, né tramite conoscenze libresche e nemmeno con i discorsi, per quanto intelligenti possano essere, che ci potrete riuscire.
Per toccare il Cuore dell’Universo si deve vibrare alla Sua stessa lunghezza d’onda. Emanare cioè lo stesso Amore disinteressato. Solo quando ciò che chiedete, che vi augurate e desiderate non riguarderà più solamente il Vostro interesse personale, ma il bene dell’umanità e dell’intero Universo, vibrerete alla medesima lunghezza d’onda del CUORE DELL’UNIVERSO che è sorgente di vita, felicità, bellezza, poesia, musica. E allora vi sarà data quella vita, quello splendore e potrete così gustare la completezza.
Quando toccate il Cuore di qualcuno, ottenete da Lui tutto ciò che chiedete: vi darà proprio tutto.
A volte accade che facciate dei lunghi discorsi al cielo per impietosirlo e impressionarlo, ma non serve a nulla, anzi vi risponde che non capisce ciò che dite e vi chiude la porta in faccia.
Altre volte invece non dite nulla, guardate solamente e il Cielo vi dice: “VIENI, ENTRA ! “
Per poter TOCCARE IL CUORE DELL’UNIVERSO dovete intensificare il Vostro Amore, un Lavoro da farsi nel plesso solare. Proietterete così una potenza, un’energia d’Amore, mentre il Vostro cervello riposa; in piena Coscienza diffondete le Vostre energie. Esiste un’altra forma di pensiero, un’altra forma di comprensione ed è questa nuova forma che dobbiamo scoprire.

Stralci da: “Centri e corpi sottili” di O.M. Aivanhov

5 plus ones