Post has shared content
Il multistrato riflettente isola in inverno e riflette il caldo in estate.

La base per una casa ben isolata che non ha bisogno di grandi impianti di climatizzazione.

Basta qualche split in pompa di calore e qualche pannello infrarosso.

Progetto BENESSERE SOSTENIBILE

Ing. Francesco Veronese
ing.francesco.veronese@gmail.com
https://m.youtube.com/watch?v=fMllRiAftIc
Il multistrato riflettente isola in inverno e riflette il caldo in estate.

La base per una casa ben isolata che non ha bisogno di grandi impianti di climatizzazione.

Basta qualche split in pompa di calore e qualche pannello infrarosso.

Progetto BENESSERE SOSTENIBILE

Ing. Francesco Veronese
ing.francesco.veronese@gmail.com
https://m.youtube.com/watch?v=fMllRiAftIc

Post has shared content
Lo stock abitativo italiano è costituito da 12,2 milioni di edifici, dei quali, oltre il 70%, è stato costruito prima dell’emanazione delle norme antisismiche (1974) e sull’efficienza energetica (1976).

Un patrimonio che ha, dunque, ormai abbondantemente superato, in media, i 40 anni, soglia temporale oltre la quale si rendono indispensabili interventi di manutenzione.

https://www.ingenio-web.it/21224-ecobonus-e-sismabonus-la-nuova-guida-operativa-aggiornata
Lo stock abitativo italiano è costituito da 12,2 milioni di edifici, dei quali, oltre il 70%, è stato costruito prima dell’emanazione delle norme antisismiche (1974) e sull’efficienza energetica (1976).

Un patrimonio che ha, dunque, ormai abbondantemente superato, in media, i 40 anni, soglia temporale oltre la quale si rendono indispensabili interventi di manutenzione.

https://www.ingenio-web.it/21224-ecobonus-e-sismabonus-la-nuova-guida-operativa-aggiornata

Post has shared content
Ricordate sempre che, prima di passare all'elettrico per la climatizzazione di casa, è molto molto molto importante fare il cappotto termico: si passa da una potenza necessaria di 15kW a 5kW per una casa singola da 150 mq su due piani.

Vuol dire comprare una pompa di calore molto più piccola e spendere meno in bolletta, oltre a farcela con un 4,5 o 6kW di contatore monofase.

Cucina ad induzione e bollitore in pompa di calore solo per acqua calda sanitaria (ACS), invece, si possono fare subito.

Fate prima il cappotto anche degli infissi: una casa con infissi sigillati, ma muri freddi fa muffa!!!!!

Per ultimo il fotovoltaico e naturalmente la mobilità elettrica.

Sono un sacco di soldi, ma con finanziamenti, detrazioni fiscali e risparmio energetico, programmando bene gli interventi con un professionista (non è che devo essere io - precisiamo per i maliziosi ;-)) si ottengono a costo quasi zero, si sfruttano meglio le poche risorse per il benessere nostro e dell'ambiente!

progetto BENESSERE SOSTENIBILE

ing. Francesco Veronese
347 1089840
ing.francesco.veronese@gmail.com

#infrarossi #risparmioenergetico #progettoBENESSERESOSTENIBILE
Ricordate sempre che, prima di passare all'elettrico per la climatizzazione di casa, è molto molto molto importante fare il cappotto termico: si passa da una potenza necessaria di 15kW a 5kW per una casa singola da 150 mq su due piani.

Vuol dire comprare una pompa di calore molto più piccola e spendere meno in bolletta, oltre a farcela con un 4,5 o 6kW di contatore monofase.

Cucina ad induzione e bollitore in pompa di calore solo per acqua calda sanitaria (ACS), invece, si possono fare subito.

Fate prima il cappotto anche degli infissi: una casa con infissi sigillati, ma muri freddi fa muffa!!!!!

Per ultimo il fotovoltaico e naturalmente la mobilità elettrica.

Sono un sacco di soldi, ma con finanziamenti, detrazioni fiscali e risparmio energetico, programmando bene gli interventi con un professionista (non è che devo essere io - precisiamo per i maliziosi ;-)) si ottengono a costo quasi zero, si sfruttano meglio le poche risorse per il benessere nostro e dell'ambiente!

progetto BENESSERE SOSTENIBILE

ing. Francesco Veronese
347 1089840
ing.francesco.veronese@gmail.com

#infrarossi #risparmioenergetico #progettoBENESSERESOSTENIBILE
Photo

Post has shared content
Quasi finito il cantiere del progetto BENESSERE SOSTENIBILE

Davvero poche le lavorazioni per gli impianti.
Semplici e veloci.

ing. Francesco Veronese
347 1089840
ing.francesco.veronese@gmail.com

#infrarossi #risparmioenergetico #progettoBENESSERESOSTENIBILE
https://youtu.be/yJgBW4fQ4sE
Quasi finito il cantiere del progetto BENESSERE SOSTENIBILE

Davvero poche le lavorazioni per gli impianti.
Semplici e veloci.

ing. Francesco Veronese
347 1089840
ing.francesco.veronese@gmail.com

#infrarossi #risparmioenergetico #progettoBENESSERESOSTENIBILE
https://youtu.be/yJgBW4fQ4sE

Post has shared content
Quando si ristruttura una casa, il proprietario pensa soprattutto al bello: pavimenti, porte, finestre, arredamento, luci di design.

Tutte cose che si detraggono al 50%, ma poi non producono nulla: la metà restante non rientra più.

Se, invece, si pensa alla riqualificazione energetica, soprattutto l'isolamento a cappotto, la detrazione è del 65%, il restante ritorna in 6/7 anni col risparmio energetico e l'immobile aumenta di valore con la crescita della classe energetica.

Senza considerare che in una casa senza cappotto con 20 gradi in inverno si hanno i piedi freddi e si deve stare col maglione di lana; una casa col cappotto con 20 gradi si sta in camicia e coi piedi caldi.

Ma le persone non lo sanno.

Prima dei progetti, si deve fare cultura.
Quando si ristruttura una casa, il proprietario pensa soprattutto al bello: pavimenti, porte, finestre, arredamento, luci di design.

Tutte cose che si detraggono al 50%, ma poi non producono nulla: la metà restante non rientra più.

Se, invece, si pensa alla riqualificazione energetica, soprattutto l'isolamento a cappotto, la detrazione è del 65%, il restante ritorna in 6/7 anni col risparmio energetico e l'immobile aumenta di valore con la crescita della classe energetica.

Senza considerare che in una casa senza cappotto con 20 gradi in inverno si hanno i piedi freddi e si deve stare col maglione di lana; una casa col cappotto con 20 gradi si sta in camicia e coi piedi caldi.

Ma le persone non lo sanno.

Prima dei progetti, si deve fare cultura.
Photo

Post has shared content
La revisione del mio libro è ora disponibile su EAI

Acquistabile da www.morebooks.de

Impianti di riscaldamento con pannelli ad infrarossi
Revisione 1: consumi reali su casa test

Economia
Edizioni Accademiche Italiane (11.09.2018) - ISBN-13: 978-620-2-08657-8

Devo, in principio, scusarmi con i lettori della prima versione di questo libro: i sistemi di riscaldamento elettrico ad infrarossi non consumano meno energia di altri sistemi di riscaldamento, ma tutta l’energia termica necessaria a scaldare la casa (calcolata secondo D.Lgs 192/05 e s.m.i.) si converte in energia elettrica in bolletta, punto!

Progetto BENESSERE SOSTENIBILE

ing. Francesco Veronese
347 1089840 ing.francesco.veronese@gmail.com

#risparmioenergetico #infrarossi
#ProgettoBenessereSostenibile
La revisione del mio libro è ora disponibile su EAI

Acquistabile da www.morebooks.de

Impianti di riscaldamento con pannelli ad infrarossi
Revisione 1: consumi reali su casa test

Economia
Edizioni Accademiche Italiane (11.09.2018) - ISBN-13: 978-620-2-08657-8

Devo, in principio, scusarmi con i lettori della prima versione di questo libro: i sistemi di riscaldamento elettrico ad infrarossi non consumano meno energia di altri sistemi di riscaldamento, ma tutta l’energia termica necessaria a scaldare la casa (calcolata secondo D.Lgs 192/05 e s.m.i.) si converte in energia elettrica in bolletta, punto!

Progetto BENESSERE SOSTENIBILE

ing. Francesco Veronese
347 1089840 ing.francesco.veronese@gmail.com

#risparmioenergetico #infrarossi
#ProgettoBenessereSostenibile
Photo

Post has shared content

Post has shared content
12 alloggi ater a Vicenza da costruire.

Ho simulato il fabbricato con isolamento di legge e gli appartamenti consumano al massimo 2,5 kW per il riscaldamento, quindi pompe di calore e pannelli infrarossi sono più che abbondanti.

Le pompe di calore da 200 litri per acqua calda sono nella centrale termica e l'aspirazione dell'aria è dall'autorimessa: non si sono problemi per i VVF.

Il confronto economico è fatto tra prezzario regione veneto 2014 e computo metrico di alloggio simile del 2012.

E si può risparmiare ancora con pannelli infrarossi Fahrenheit al posto dei Celsius e pompe di calore per acs Ariston al posto di Panasonic.
12 alloggi ater a Vicenza da costruire.

Ho simulato il fabbricato con isolamento di legge e gli appartamenti consumano al massimo 2,5 kW per il riscaldamento, quindi pompe di calore e pannelli infrarossi sono più che abbondanti.

Le pompe di calore da 200 litri per acqua calda sono nella centrale termica e l'aspirazione dell'aria è dall'autorimessa: non si sono problemi per i VVF.

Il confronto economico è fatto tra prezzario regione veneto 2014 e computo metrico di alloggio simile del 2012.

E si può risparmiare ancora con pannelli infrarossi Fahrenheit al posto dei Celsius e pompe di calore per acs Ariston al posto di Panasonic.
Photo
Photo
04/09/18
2 Photos - View album

Post has shared content
La soluzione principe per il risparmio energetico è

Esasperazione della normativa specifica in termini di Contenimento Energetico.

Ovvero un cappotto alla casa che renda quasi inutile un impianto di riscaldamento.

Un cappotto serio è almeno 15/20cm di isolante (15 di stiferite equivale a 20 di lana di roccia) tradizionale che lavora su conduzione e convezione del calore. Gli isolanti multistrato riflettenti lavorano anche sull'irraggiamento e 10cm di posa equivalgono a 20cm di lana di roccia.

A questo punto una casa 100 mq che aveva bisogno di 20kW di potenza termica scende a 8kW: l'impianto di riscaldamento più piccolo costa meno di installazione e la spesa energetica annuale diventa un terzo.

L'impianto può essere fatto semplicemente con:

Pompe di calore aria aria (split) per riscaldamento e raffrescamento
Pannelli ad infrarossi
Pompa di calore aria acqua con accumulo per acqua calda sanitaria (Non occorre solare termico perché è già fonte rinnovabile)
Ventilazione meccanica con recupero di calore
Fotovoltaico (se obbligato dalla normativa).
La soluzione principe per il risparmio energetico è

Esasperazione della normativa specifica in termini di Contenimento Energetico.

Ovvero un cappotto alla casa che renda quasi inutile un impianto di riscaldamento.

Un cappotto serio è almeno 15/20cm di isolante (15 di stiferite equivale a 20 di lana di roccia) tradizionale che lavora su conduzione e convezione del calore. Gli isolanti multistrato riflettenti lavorano anche sull'irraggiamento e 10cm di posa equivalgono a 20cm di lana di roccia.

A questo punto una casa 100 mq che aveva bisogno di 20kW di potenza termica scende a 8kW: l'impianto di riscaldamento più piccolo costa meno di installazione e la spesa energetica annuale diventa un terzo.

L'impianto può essere fatto semplicemente con:

Pompe di calore aria aria (split) per riscaldamento e raffrescamento
Pannelli ad infrarossi
Pompa di calore aria acqua con accumulo per acqua calda sanitaria (Non occorre solare termico perché è già fonte rinnovabile)
Ventilazione meccanica con recupero di calore
Fotovoltaico (se obbligato dalla normativa).
Photo

Post has attachment
Wait while more posts are being loaded