Post has attachment
PICCOLE FINESTRE APERTE SU UN MONDO DI SACRIFICI
PhotoPhotoPhotoPhotoPhoto
24/08/16
19 Photos - View album

Post has attachment
Pesto alla Trapanese piatto antichissimo e povero come poveri erano chi lo preparavano, genio del uomo nel usare le materie prime a portata di mano senza spendere il salario , si tratta di una salsa fredda composta di pomodoro, aglio, basilico, mandorle, sale ed olio extra vergine di oliva,il tutto preparato con un mortaio o di terracotta, o di ulivo,o di marmo asseconda la zona in cui veniva fatta , nelle coste veniva utilizzata la Iolanda , nell'entro terra i Busiati fatti a mano, nel contesto veniva accompagnato il piatto con delle fritture tipo il pesce povero infarinato e fritto nella zona costiera ,le melanzane o patate fritte nell'entro terra. Per chi no poteva permettersi la pasta veniva allungata con acqua è veniva utilizzata con pane raffermo a bagno come una zuppa fredda che andava bene sia d'estate che inverno cosi si risparmiava anche la legna per cucinare.
Il tutto a dimostrazione oggi di un piatto che nella sua semplicità è riuscito a cavalcare i secoli ed arrivare ai giorni nostri, grazie al commercio sviluppatosi nelle nostre coste gli elementi che la costituiscono, hanno origini di altre culture che per invasione o per commercio sono arrivate nella nostra terra ambita da tutto il mediterraneo,non di meno la Sicilia era definita il granaio del mediterraneo.
Le nostre origini sono il frutto di tanti etimologie diverse che anno reso possibile alla variegata cultura gastronomica che oggi in parte è ancora vigente.
PhotoPhotoPhotoPhotoPhoto
14/07/16
9 Photos - View album
Wait while more posts are being loaded