Tra poche settimane, il 25 maggio 2018, il GDPR imporrà l’adozione di misure rinforzate concernenti la protezione dei dati.
Per gli studi legali, che per definizione detengono una grande quantità di dati, la conformità al GDPR è ancora più importante. Gli avvocati devono:
Assicurarsi di essere conformi per evitare il rischio di sanzioni
Prevenire una violazione dei dati e la divulgazione impropria degli stessi che comporterebbe anche danni reputazionali
Prevenire lo smarrimento, furto, danneggiamento e distruzione dei dati
Con Kleos i dati sensibili del tuo Studio Legale sono al sicuro:
in un ambiente cloud certificato ISO 27001
completo di funzionalità automatiche di back-up dei dati
e sistemi di tutela delle informazioni (relative ai tuoi clienti e al tuo business)
Kleos è l’unico software in cloud per studi legali, che oltre a garantirti l’inviolabilità e la sicurezza dei tuoi dati, ti offre:
Storage illimitato per l’archiviazione dei tuoi dati
Mobilità, grazie alle APP per smartphone e tablet sempre aggiornate
La versione che più si adatta ai diversi profili di studio legale, piccolo, medio o grande.

Post has attachment

Post has attachment

Post has shared content
KLEOS.COSA ALTRO!!!
Miglior gestionale Studio Legale?

Per capire quale sia il miglior gestionale per lo Studio Legale devi sapere che cosa vuoi ottenere con l'utilizzo di questo programma!

Scopri i prezzi del software Kleos sulla base delle Tue necessità.
Marco Di Mizio
Marco Di Mizio
marcodimizio.com

Post has attachment

Controllare la capacità e il funzionamento della propria casella di posta elettronica certificata e conservare con mezzi idonei i messaggi di posta Certificata è un dovere di ogni UTENTE.
Controlliamo sempre lo spazio disponibile ed il funzionamento e conserviamo le ricevute .

Alla luce di queste considerazioni ecco a seguire un possibile modello di appello.
                                         
..dal quotidiano Giuridico WKI del 08/01/2018 ** **

Corte d’appello/Tribunale ordinario di ….

                                                   Atto di citazione in appello

per: dati identificativi dell’appellante ex art. 163, comma 2, n. 2, c.p.c., rappresentato e difeso, in virtù di procura a margine del/in calce al presente atto/atto di citazione di primo grado notificato il …/comparsa di risposta depositata in cancelleria il …, dall’avv. …, C.F. …, PEC …, fax …, presso il cui studio, sito in …, è elettivamente domiciliato ai fini del presente giudizio.

                                                           FATTO e DIRITTO

Con atto di citazione notificato il …, …, attore, chiedeva nei confronti di …, convenuto, …, affermando che … identificazione delle domande proposte ex art. 163, comma 2, nn. 3 e 4.Il convenuto, …, si difendeva …, affermando che … indicazione delle difese proposte dal convenuto ex art. 167, comma 1, c.p.c.All’esito della fase istruttoria emergeva che … indicazione delle risultanze probatorie.Invitati a precisare le conclusioni, l’attore, …, ed il convenuto, …, hanno, rispettivamente, concluso … indicazione delle conclusioni delle parti ex artt. 190, 281-quinquies o 281-sexies c.p.c.Con sentenza n. … pubblicata in data …, notificata in data …, il Tribunale ordinario/Giudice di pace di … statuiva che … indicazione del dispositivo ex art. 132, comma 2, n. 5, c.p.c., eventualmente integrato degli elementi indispensabili per la comprensione del decisum.Avverso questa sentenza, l’odierno appellante, …, come sopra precisamente individuato, propone appello per i seguenti

                                                                 MOTIVI

Nella predetta sentenza, esattamente alla pagina …, punto n. …, si afferma che “…” [riportare la specifica parte della decisione che si intende appellare]. Questa parte della decisione deve essere riformata perché … individuazione delle specifiche ragioni di fatto e/o di diritto della censura.Di conseguenza, la decisione deve essere riformata affermando che … [elemento ritenuto non indispensabile dalle Sezioni Unite, ma che è possibile comunque inserire]Tutto ciò affermato, l’odierno appellante, …, come sopra precisamente individuato,

                                                                     CITA

…, dati identificativi dell’appellato ex art. 163, comma 2, n. 2, c.p.c., a comparire innanzi alla Corte d’appello/al Tribunale ordinario di …, per l’udienza del …[devono intercorrere termini liberi tra la notificazione dell’atto di citazione in appello e la prima udienza di almeno 90 o 150 giorni a seconda che il luogo di notificazione sia in Italia o all’estero], con invito all’appellato a costituirsi nel termine di almeno venti giorni prima dell’udienza indicata, ai sensi e nelle forme stabilite dall’art. 166 c.p.c., ovvero di dieci giorni prima in caso di abbreviazione dei termini, e a comparire, nell'udienza indicata, dinanzi al collegio/giudice designato ai sensi dell'articolo 168-bis c.p.c., con l'avvertimento che la costituzione oltre i suddetti termini implica le decadenze di cui agli articoli 38 e 167 c.p.c., per ivi sentire accogliere le seguentiConclusioniVoglia la Corte d’appello/il Tribunale ordinario di …, in riforma della sentenza impugnata:- accertare che …- e, per l’effetto, … indicazione delle conclusioni ex art. 163, comma 3, n. 4, c.p.c.

Luogo, data

Firma dell’avvocato

Post has attachment
Importanti novità per i ricorsi in Appello. Modello di appello: come redigere l’atto di appello alla luce delle Sezioni Unite n. 27199 del 2017

Post has attachment

ma non dimentichiamoci che :

I DOCUMENTI informatici, devono rispettare i seguenti requisiti:
- formato PDF/A-1a o PDF/A-1b, oppure TIFF;
- risoluzione non superiore a 300 DPI, in bianco e nero e compressione CCITT Group IV (modalità fax);
- privi di elementi attivi, tra cui macro e campi variabili;
- sono sottoscritti con firma elettronica qualificata o firma digitale.
"...- dal Quotidiano Giuridico WKI.
Wait while more posts are being loaded