Introduzione
Lechner è una piccola ditta artigianale d’ottoni, situata nel Salisburghese, e fondata più di 30 anni fa da Martin Lechner.
Grazie all’amico Alex Moling, membro del quartetto di tromboni “Trombonica” e stretto collaboratore della ditta, ho avuto la possibilità di visitare l’azienda e di conoscere il procedimento costruttivo dei tromboni Lechner. Desidero quindi ringraziare sentitamente Christian Lechner, che mi ha gentilmente ospitato nel suo laboratorio, Alex, che mi ha accompagnato nella visita, svolgendo ottimamente il compito di interprete e di co-relatore e mia moglie Francesca, autrice del servizio fotografico.

Bischofshofen
La Lechner sorge in una piccola cittadina di circa 10 mila abitanti, chiamata Bischofshofen e situata tra le montagne del Salisburghese, a circa 30 minuti di autostrada da Salisburgo. Il laboratorio è situato all’interno dell’abitazione della famiglia Lechner, lungo una graziosa strada da cui si può raggiungere uno stupendo sentiero che si inoltra in mezzo ai boschi ricchi di corsi d’acqua e con viste panoramiche davvero notevoli.

A circa un centinaio di metri, si trova una pista per il salto con gli sci.

Un po’ di storia

L’attività della famiglia Lechner nel campo della produzione strumentale inizia 30 anni fa, con la produzione di trombe per i gruppi folcloristici locali. Nel corso degli anni, la qualità delle trombe aumenta sino al punto da destare l’interesse dei Wiener Philarmoniker, i quali decidono di adottare le trombe Lechner per la propria sezione.
Questa scelta verrà effettuata successivamente anche dai Berliner Philarmoniker, dopo aver ascoltato un concerto di Capodanno dei Wiener.
Al momento, in questa ditta artigianale lavorano 6 persone.
Nel 2009 la Lechner ha festeggiato i primi 30 anni di attività, attraverso una serie di eventi musicali, tra cui è spiccata la serata musicale in cui si sono esibiti diversi ensemble d’ottoni, tra i quali anche il quartetto di tromboni “Trombonica”, i cui membri collaborano con Christian allo sviluppo dei tromboni prodotti dalla Lechner.


L’officina

La piccola officina è costituita da un paio di piccoli forni per la fusione del piombo, con annesse naturalmente delle cappe di aspirazione, una mola a spatola per la lucidatura dei vari tubi, un paio di torni con mandrini differenti, uno per inserire il tubo dal lato campana, un altro per l’inserimento dal lato opposto (vedere fotografie).















Post has attachment
Septura Brass
I really love this ensemble, a beautiful sound

https://www.youtube.com/watch?v=9d3yD7xEwoI

Hello!
I created this community with hope to meet many brass music lovers around the world to share our experience with music and to find new ideas and projects.
I play trombone, I played in many different ensembles and orchestras but the amateurs brass quintet I founded many years ago remains one of the most beauty experience I had in my musical life.
For several reasons due to the life circle, now this quintet is not active, but I would like very much to start again.
Many times entushiasm decrease when you listen to professional musicians, who play really well and do somethings you think they are impossible to perform, and you can think "oh, they are genius, I have not talent, it is better to stop or to hide me". But we forget they have worked a lot to reach their high level: to studied many many hours per days, did a lot of sacrifices, tried some difficult music milions of times, to become so good players. They had a target, and they worked all the life to reach it.
Wait while more posts are being loaded