Post is pinned.Post has attachment
ATTENZIONE: ricordo a tutti i membri di questa comunità che la stessa è mezzo per i VERI VENETI di postare e comunicare situazioni,luoghi,foto e realtà venete di tutti i generi_____la comunità è chiusa come avete visto,quindi fruibile solo da chi è membro effettivo, e i nuovi entrano previo controllo __

‎Simona Patrizia Bonsi‎
17 ore fa ·
Miei cari Veneti , siamo sulla retta via. gli italiani e i leghisti , ormai fusi sotto un unico tricolore hanno provato in tutti i modi a sgretolare la fierezza di avere onorabili origini Marciane. Hanno mischiato le carte confuso le idee , vi hanno ridicolizzato con l'ausilio degli scribacchini chiamandovi venetisti , leghisti , secessionisti , in un becero tentativo di cancellare la vostra identità, ricordatevi dell'arena , gazzettino e giornali delle provincie delle varie città venete) . Hanno usato personaggi visibilmente noti e dalla caratteristiche antipatiche per provocarvi ,per insultarvi, ricordate Oliviero Toscani ? E quando avete fatto causa al piccolo mona la giustizia non ha riconosciuto le vostre ragioni , hanno usato personaggi radiofonici per schernire i vostri anziani ( vedi "la zanzara" di parenzo ) e voi avete alzato la voce , vi hanno arrestato , perquisito, buttati in pasta alla stampa con accuse di terrorismo ed eversione e voi avete portato tutto sulle spalle senza smettere di lottare e quando vi hanno vietato piazza San Marco per riunirvi al vostro patrono , non li avete ascoltati , non vi siete fatti intimidire e avete rivendicato il diritto ad esistere e ogni giorno continuate a farlo! Grazie Veneti ! Grazie per non aver paura a rivendicare il diritto di vivere !!! Solo una fedeltà , solo San Marco !
Photo

Post has shared content

Post has shared content
ma ci rendiamo conto??????
dall'articolo: bucarest reclama un proprio condannato ma la cassazione ferma i giudici di venezia _______ che dire, #itaGlia (tutto al contrario)
#schifototale
(post del tony,"feisbukke")
Photo

Post has shared content

Post has shared content

Post has shared content
Samantha Martini
Ecco il mio caro papà ed il suo amico che danno una rinfrescata al Leon! Bravi proprio...(zona vicenza)
#wsm
Photo
Photo
19/10/17
2 Photos - View album

Post has shared content
Treviso
come Padova, era una città isola, delimitata com'era da vari rami del Botteniga, prima che questo confluisse nel Sile.
Sorto nel IX° sec. a.C. il centro era suddiviso in due settori con abitazioni disposte a scacchiera,. Le abitazioni erano, come in tutto il Veneto, a pianta rettangolaree spesso dotate di pareti divisorie tra almeno due vani, tramite graticcio intonacato con argilla e copertura costituita da un'intelaiatura lignea, riscaldate da bracieri (ancora i camini eran di là da venire ndR) che servivano anche per la cottura.
(post milo boz,post paleoveneti)
#treviso #storiaveneta #culturaveneta #territorioveneto #popoloveneto

Post has shared content
Alex Storti
#DiarioCatalano
l'ex impero colpisce ancora?
E' bastata meno di un'ora al governo spagnolo per emettere un comunicato in risposta alla lettera del Presidente catalano.
La Spagna sceglie, come era ampiamente previsto, di proseguire lungo la strada dell'applicazione dell'articolo 155 della costituzione, scaricando la colpa di quanto succederà sulla Generalitat de Catalunya.
Ma cosa succederà, dunque?
A livello giuridico le interpretazioni dell'articolo 155 sono molteplici e contrastanti. Non è mai stato applicato dal 1978 e rappresenta uno dei retaggi dell'impostazione istituzionale franchista dello Stato. Di sicuro nessun comma del 155 consente di destituire Puigdemont e tantomeno i membri del Parlamento, il cui eventuale scioglimento è peraltro di competenza esclusiva del Presidente della Catalogna.
I dettagli del piano spagnolo verranno deliberati, comunque, da qui a breve: il comunicato del governo Rajoy indica sabato, come giorno in cui un consiglio straordinario approverà le misure da inviare al Senato, per ottenerne il voto definitivo, utile a renderle esecutive.
In questi giorni si è parlato con insistenza di centralizzazione delle competenze in materia di sicurezza (i famosi Mossos) e di educazione (l'odio spagnolista per la scuola catalana, peraltro molto ben considerata in Europa, è feroce).
Si parla anche di misure coercitive nei confronti del dipartimento degli affari economici, quello guidato dal Vicepresidente Oriol Junqueras.
Molta carne al fuoco. Ma potrebbe tutto rivelarsi un puro sogno, se la Catalogna, nel frattempo, avrà attuato la dichiarazione d'indipendenza, elevandosi a livello di attore giuridico-politico teoricamente alla pari con lo stato spagnolo. Teoricamente perchè l'effettività di una secessione è affare complicato e strettamente connesso al controllo del territorio e delle strutture amministrative.
In questo senso, ci sono già due notizie importanti.
La prima riguarda la Generalitat e la costruzione di un sistema di cittadinanza elettronico mutuato dal modello estone: sono mesi che in Catalogna ci si preparava all'eventualità del distacco dalla Spagna e, pertanto, si è pensato giustamente che fosse necessario allestire un database civico quanto più sfruttabile e interattivo possibile. Se si vuole governare bisogna conoscere la società, anche a livello di anagrafi, rapporti lavorativi, diritti di proprietà e via dicendo. E bisogna che la società possa interfacciarsi con la pubblica amministrazione in maniera efficiente.
La seconda notizia riguarda l'avvio delle mobilitazioni da parte delle entità soberaniste catalane. Si comincia domani mattina, venerdì, con la prima "azione diretta pacifica", le cui istruzioni verranno fornite stasera alle 22.

"Non abbiamo esercito, siamo gente di pace, però abbiamo l'arma più poderosa, tutti e ciascuno di noi" (Jordi Sànchez e Jordi Cuixart)
#RepublicaCatalana #catalunya #catalogna #viscacatalunyalliure
Photo

Post has shared content
ci rendiamo conto???? invece di risolvere i problemi,delegano ai cittadini la #sicurezzapubblica ___ come dire cornuti e maziati __ SVEGLIAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!
#itaGlia

Post has shared content
Squero di S. Trovaso in una foto-cartolina del 1903 attualmente ancora attivo con scivolo sul rio omonimo (la struttura risalirebbe al 1600 e ci ricorda le tipiche case in legno del Cadore, da dove senz'altro provenivano i primi maestri d'ascia arrivati in laguna con gli zattieri per diventare poi squeraroli).
In questo Squero si possono notare più corpi di fabbrica: l'abitazione del proprietario, il deposito di legname ed attrezzi, lo spazio dedicato alla costruzione dell'imbarcazione e lo scivolo, naturalmente verso l'acqua.
(post milo boz)
#arteveneta #culturaveneta #squero #squerosantrovaso #gondola
Wait while more posts are being loaded