Post is pinned.Post has attachment

Case study: sito crollato del 90% senza motivo apparente (niente segnalato in search console) dopo l'update del primo agosto.

Buongiorno,
Visto che non avevo messo il mio sito, ora ve lo mostro, forse qualcuno sà dirmi perché sono stato fortemente penalizzato:
www . fisioterapiarubiera . com . -->> sito nato nel 2009

1) Nessun contenuto copiato (bhe, i sintomi dell'artrosi sono quelli per tutti, ma ho scritto sempre il mio punto di vista),
2) No thin content, anzi, pagine lunghe generalmente,
3) Responsive,
4) Https,
5) Autorevolezza (EAT), scrivo solo io (fisioterapista) e dei medici
6) Pubblicità non invasiva, no popup, no video,
7) Scrittura semplicissima, è fatto per vedove e orfani,
8) Presenza di elenchi puntati e numerati ovunque si possa,
9) Immagini, una media di 5 a pagina,
10) Un canale youtube con circa 800 video e tanti video incorporati nelle pagine,
11) Tanti link interni,
12) Autore e data in ogni pagina,
13) Divisione in paragrafi, h1, h2
14) In diverse pagine ora ho messo anche i riferimenti bibliografici,
15) Collegamento al canale youtube, linkedin, google+, facebook, instagram, ecc.

Se qualcuno sa dirmi perché sono sparito dalla serp da un momento all'altro dopo 9 anni di crescita, mi fa un immenso piacere!

grazie 1000



Dato che non è possibile comunicare con google, mi rivolgo a voi, magari qualcuno è vicino all'azienda e può portare dei feedback.
Le visite al mio sito sono crollate del 90% dal primo agosto e da quella data non si è spostato di un millimetro.

Capisco tutto, che i giornali mi passino davanti, che le case farmaceutiche mi passino davanti (anche se con pagine molto thin) e che altri siti simili mi passino davanti.
Quello che non capisco è perché google non dica perché alcuni siti sono stati penalizzati così tanto dopo il primo agosto (dato che non c'è un azione manuale) e perché alcuni siti sono saliti nonostante siano:

1) Non responsive,
2) Non https,
3) Con flash,
4) Con pagine 404 all'interno,
5) Con contenuti thin,
6) Assolutamente NON EAT perchè sono fatti da giornalisti o da gente con lauree in altre materie, mentre i siti dei medici sono crollati.

In pratica, solo perché un sito parla di medicina è crollato, tranne alcune case farmaceutiche, l'humanitas, i giornali e dei siti che parlano marginalmente di medicina.

Spero che qualcuno possa portare questa mia analisi a google, soprattutto spero che google possa dare delle risposte, spiegare qual è il problema dei siti crollati e cosa fare perché io ho modificato tanto, ma non è cambiato niente!!!
grazie 1000

Ciao a tutti

quando scarico il report delle pagine più cliccate, sarebbe comodo che venissero inserite le chiavi con cui sono stato raggiunto.

Dopotutto il dato è già disponibile ma devo andarlo ad estrarre a mano per ogni pagina.

esiste un modo per farlo in automatico?

grazie

Per quanto riguarda il nuovo sito di Google dal mio punto di vista non funziona, vi sconsiglio di fare la migrazione dal vecchio al nuovo sito Io l ho fatta sicura delle capacità dei programmatori di Google non ho neanche cambiato l indirizzo del sito, ma le foto non si trovano più nelle immagini indicizzate, le pagine hanno perso molta indicizzazione i robot sono sballati, Google non vede bene iil sito. Io errori non ne ho fatti perché era tutto automatico. Il sito vecchio anche se l avevo copiato si è modificato comunque è stato raddrizzato al nuovo indirizzo é un casino!!!, il supporto non prevede tutto ciò è nessuno ti risponde né in Italiano né in inglese. NESSUNO NE SA NIENTE II DA 300 VISITATORI DINO PASSATA A 50 AL GIORNO. Se aggiungo nuove foto non si indicizza o neanche quelle nonostante vengono contestualizzare e nominate. AVEVO UN SITO DA 12 ANNI ERO IN PRIMA POSIZIONE SU TANTE COSE ADESSO AMAZON EBAY ecc mi hanno superato. NON FATE LA MIGRAZIONE FINCHÉ NON SISTEMANO IL PROGRAMMA

Ciao,

mi occupo di seguire l'andamento di un portale di aste che attualmente ha circa 600k url a database, con circa il 90% indicizzate.
Al momento stiamo lavorando al miglioramento dei contenuti esistenti ed alla creazione di nuovi (ed originali, ovviamente).
La previsione è di incrementare le url attuali da 600k a 900k circa.
Il timore è che pubblicando tutte queste nuove pagine contemporaneamente, il motore di ricerca si possa insospettire ed infastidire, e magari applicare qualche sorta di penalizzazione, vanificando i nostri sforzi.

Quello che chiedo è:
Esistono controindicazioni o rischi nel pubblicare tutte quelle nuove url (300k circa) contemporaneamente?
Esiste un limite di url giornaliero/mensile/periodico che è consigliabile sottoporre a Google per favorirne l'indicizzazione?
C'è qualche accorgimento che dovrei prendere, prima di "invitare" il motore di ricerca a visitare le mie nuove pagine?


Grazie in anticipo.

Salve a tutti,
Parlando di backlinks, come vi muovete per acquisirne di coerenti? Vi basate solo sui contenuti oppure vi affidate a piattaforme esterne?
Grazie in anticipo!

Buongiorno a tutti, qualche mese fa ho pubblicato questo sito https://trattoriavittoriapeschieradelgarda.it/ ma ancora le pagine non sono indicizzate, o meglio, da search console lo sembrano, ma poi nelle serp non escono. Provate con la kw "ristorante peschiera del garda" e vedrete che non è nelle prime 10 pagine, e guardando i risultati e i competitor mi sembra abbastanza assurdo che non lo sia. Anticipo che per incomprensioni con chi gestisce l'hosting, ho dovuto costruire un sito in wp su piattaforma windows, quindi non con il file htaccess, ma con il file web.config. Non so se questo possa essere un problema, ad ogni modo avete suggerimenti? Grazie

Salve,
ho un dubbio!

Due domini, uno sul .it l'altro sul .com, stesso nome.

Il .it è utilizzato per il gestionale online, ci lavorano gli agenti e ci sono le pagine dei prodotti, contatti, chi siamo ecc..

Ora per questioni di praticità hanno voluto acquistare il .com (stesso nome, come detto all'inizio) per poter realizzare le landing di atterraggio per le campagne Adwords e per sfruttare anche la SEO su alcuni prodotti.

Ovviamente la situazione è la medesima, sul .it c'è il gestionale che è su framework che non conosco,
sul .com vogliono installare wordpress per poter gestire le pagine in modo più semplice.

Non vogliono creare un dominio di terzo livello sul .it (non c'è niente da fare)

Ora la domanda è la seguente:

A google in termini di SEO gli da "Fastidio" che ci siamo due domini che siamo entrambi della stessa società, ma su un dominio ci sono landing di prodotto (sul .com) che sull'altra non ci sono (ovviamente), ed inoltre ci siamo link, nella landing, che portano al dominio .it?

Niente contenuti doppi o ripetuti (semmai utilizzo il Canonical)

Spero di aver spiegato bene la situazione!
Sono a disposizione per chiarimenti.
Grazie

Ciao come va?
vorrei chiedervi un consiglio:
tramite il file robots è stato bloccato l'accesso del crawler alle pagine carrello
Disallow: /*carrello.
Se nel catalogo però si ha un prodotto che si chiama "carrello", anche la pagina del prodotto non viene visitata dal motore di ricerca.
Quale strada intraprendere:
a) Permettere ai bot di visitare le pagine carrello
b) Cambiare nome all'articolo
Voi quale mi suggerite?
Grazie per le eventuali risposte.
Un saluto.
Wait while more posts are being loaded