Post has attachment

Post has shared content
GALESNJAK: l´isola degli innamorati
C’è un atollo a forma di cuore in Croazia. Si tratta dell´isoletta di Galesnjak. L´isola di Galesnjak si trova nel mare Adriatico tra il canale di Pašman e l´isola di Turanj. La piccola isola, appena 132 m², disabitata e circondata da uno splendido mare, è stata ribattezzata "Isola degli innamorati", che fanno a gara per visitarla. Galesnjak è proprietà privata, appartiene a Vlado Juresko che di mestiere fa il gestore di un'agenzia di viaggi. Manco a dirlo organizza visite ed eventi proprio sulla sua isoletta diventata oramai famosa e ambita meta specialmente degli innamorati.
Photo
Photo
14/02/18
2 Photos - View album

Post has attachment

Post has attachment

Post has attachment

Post has shared content
SORPRENDENTE SCOPERTA: TROVATI PIANETI FUORI DALLA VIA LATTEA.

Potrebbe esserci vita al di fuori della Terra? E fuori dalla nostra galassia? Si è sempre teorizzato che ci potesse essere la vita nella nostra galassia, la Via Lattea, adesso si scoprono pianeti extra galassia che ampliano notevolmente questa possibilità. Gli scienziati hanno scoperto qualcosa di incredibile. Sebbene questo sia stato teorizzato da molti scienziati negli ultimi decenni, ora c'è la prova che esistono altri pianeti al di fuori della nostra galassia. Xinyu Dai, un astrofisico e professore presso l'Università dell'Oklahoma, ha utilizzato i dati di un laboratorio a raggi X della NASA nello spazio per rilevare il primo gruppo di pianeti oltre la galassia della Via Lattea. La straordinaria scoperta include pianeti di dimensioni variabili, dalle dimensioni della nostra Luna alla dimensione di Giove. Nello studio pubblicato lo scorso 2 febbraio su The Astrophysical Journal Letters, Xinyu Dai esplora il processo di ricerca di stelle e pianeti oltre la Via Lattea con la tecnica del microlensing. Una delle osservazioni chiave nello studio è come questi pianeti creano una relazione diversa con le lune di quelle che abbiamo nella nostra galassia. Gli esopianeti sembrano essere in qualche modo indipendenti da lune e stelle "quindi in realtà vagano nello spazio o vagano in orbita tra le stelle". Dai dice che "possiamo stimare che il numero di pianeti in questa lontana galassia è più di un trilione". Questi pianeti si trovano a circa 3,8 miliardi di anni luce dalla Terra. Il coautore di Dai, Eduardo Guerras, ha osservato che il microlensing potrebbe essere solo uno dei passaggi chiave per svelare altri pianeti extrasolari. "Il microlensing sta amplificando qualcosa che è molto piccolo e cambia colore, il che non ha senso", dice Guerras, "o sta amplificando una piccola regione di un oggetto più grande e quell'oggetto ha colori diversi". Il futuro ha inizio, Star Trek potrebbe presto essere realtà, potremmo trovarci “là dove nessun uomo è mai giunto prima”.

Photo

Post has attachment

Post has attachment

Post has shared content
VIAGGIATORI DEL TEMPO O PAREIDOLIA?
Recentemente un dipinto del 1850 ha suscitato attenzione perché qualcuno intravede uno smartphone nelle mani della ragazza del dipinto. Il dipinto datato 1850 si chiama "The Expected One" dell'artista austriaco Ferdinand Georg Waldmüller e mostra un giovane in attesa su un sentiero di campagna con in mano un fiore rosa mentre una ragazza si avvicina intenta a guardare il piccolo oggetto rettangolare che ha tra le mani. Se all’epoca o fino ai primi del ‘900 si poteva pensare ad un libro di preghiere, nell’era attuale cambia il contesto, questo oggetto “assomiglia” ad un oggetto anacronistico o oopart, uno smartphone. In effetti, nessuno può non vedere la somiglianza con la scena di una ragazza adolescente di oggi assorbita dai social media sul proprio smartphone mentre cammina. Ma altri dipinti e foto di epoche passate hanno suscitato interesse perché sembra contengano oggetti anacronistici, il che fa pensare che i proprietari di tali oggetti erano viaggiatori del tempo. Gli scettici definiscono queste strane “somiglianze” solo pareidolia. Secondo Wikipedia la pareidolia è una illusione subcosciente che tende a ricondurre a forme note oggetti o profili (naturali o artificiali) dalla forma casuale. In pratica è la tendenza istintiva e automatica a trovare strutture ordinate e forme familiari in immagini disordinate e casuali. Sarà sempre e solo così? Esistono i viaggiatori del tempo? A proposito di smartphone in epoche “impossibili”, si sono alcune foto e filmati che lasciano perplessi e che danno proprio l’idea che possa essere un viaggiatore del tempo il protagonista del documento. In una foto del 1938 si vede una donna che tiene vicino all’orecchio un piccolo oggetto rettangolare mentre parla, sembra proprio un cellulare. Un vecchio filmato di Charlie Chaplin del 1928 mostra una donna che cammina parlando tenendo vicino all’orecchio un piccolo oggetto che somiglia ad un cellulare. Impossibile?
PhotoPhotoPhotoPhoto
28/01/18
4 Photos - View album

Post has attachment
Wait while more posts are being loaded