Post has attachment
Lo sconvolgente giallo di un grande letterato che ha avuto solo il demerito di vivere in un Paese piccolino. Smascherò l'ipocrisia elvetica degli anni del boom, e tra i primi in letteratura parlò apertamente di pedofilia. Da non perdere. Più che rispettabile il film che ne ricavò Sean Penn.
Photo

Ricordo che stiamo concludendo i giorni della memoria. E ricordo inoltre che la mia famiglia paterna, di Fiume, ha visto in gran parte Dachau. Di generazione in generazione non dimenticheremo.

Post has attachment

Post has attachment
Magari non sarà un libro letterariamente eccezionale, ma vi assicuro che in qualche modo emoziona, e, in confidenza, mi tocca davvero da vicino.
Photo

Post has attachment
Una famiglia numerosa prende casa nel 1946 nella soffitta di un grande condominio di una città del nord Italia. Di stampo neorealistico le loro difficoltà durante i primi tempi, sospesi fra ricordi d'Africa e speranze del futuro. E proprio quando qualcosa comincerà ad andare meglio subentreranno tragedie. Un grandissimo, dimenticato e sottovalutato romanzo (1966) di Fausta Cialente, che sa mettere in esso anche un pochino di Verga. Ricordo solo che, sentendo le notizie, siamo veramente in un inverno freddissimo, e chissà quando finirà.
Photo

Post has attachment
https://m.facebook.com/ladivorailibri/

La mia pagina su Facebook, si parla di libri, ovviamente! Fateci un salto!

I cinque errori da evitare agli incontri letterari ai quali si partecipa come parte attiva:

1) Presentare un proprio libro senza essersi ispirati ad un modello;

2) Presentarsi senza conoscere almeno gli elementi base della metrica e della prosodia della propria lingua;

3) Presentarsi senza conoscere almeno gli elementi base della propria letteratura e di quella a cui si fa riferimento;

4) Narcisismo estremo;

5) Mancanza di autocritica.

Per quanto esile sia il pubblico, l'attenzione a questi errori sarà sempre premiata con grandi apprezzamenti.

Post has attachment
Solitamente non amo pubblicizzarmi, ma il mio nuovo libro, uscito oggi, mi è costato una tale sofferenza che ho deciso di mostrarvelo nella sua prima sfuocata foto scattata stasera. Ho voluto riprendere Ovidio e non era facile, soprattutto inserendo citazioni di Buzzati e della Szymborska a mani basse...
Photo

Post has attachment
L'unica immagine che ho trovato del raro libro "Il mondo in una mano" (2005) di Nelo Risi. Ad un anno dalla morte vorrei ricordare uno dei poeti italiani più grandi e sottovalutati degli anni '900-2000. Fratello di Dino, il regista de "Il sorpasso", fu anche lui regista a sua volta, e di film di non poco conto. Girava spesso in Jugoslavia. Le sue poesie, intense e struggenti, possiedono una forte matrice antiautoritaria che le rende in parte uniche nel panorama letterario contemporaneo.
Photo

Post has attachment
E' uscito un nuovo libro sulla mia divina Ipazia. Parrebbe a fumetti, ma altro non so dire. Il primo che lo legge mi dia qualche informazione! Ricambierò come posso, cioè con un caffè e una brioche e un bel dialogo!
Photo
Wait while more posts are being loaded