Post has attachment

Post has attachment

Post has attachment
Fondo perduto del 65% per progetti di adeguamento e miglioramento del livello di sicurezza e salute in azienda

Post has attachment
Aziende agricole: la documentazione da tenere in azienda

Indicazioni per il comparto agricolo in merito alla documentazione da conservare in materia di salute e sicurezza, ai rischi correlati alle attrezzature agricole e agli elementi che sono verificati durante i sopralluoghi da chi effettua la vigilanza.............

Post has attachment
Bando Inail Isi 2014.

 Appena pubblicato da Inail il nuovo avviso per incentivi alle aziende negli investimenti nella salute e la sicurezza sul lavoro. 267.427.407 euro la somma a disposizione per questa nuova tornata del finanziamento.
Le nuove date sono queste: dal 3 marzo al 7 maggio 2015 si potrà procedere all’inserimento delle domande per la verifica dei progetti e l’eventuale ammissione in “gara”. Dal 12 maggio 2015 le aziende ammesse potranno iniziare le procedure per ottenere il codice identificativo. Successivamente Inail provvederà a comunicare le date dei “click day”.
Ancora una volta il bando sarà a copertura regionale e assegnato in ordine cronologico e fino a esaurimento delle risorse.
Ricordiamo che il finanziamento sarà a fondo perduto e coprirà fino al 65% dell’investimento aziendale. I progetti dovranno riguardare il miglioramento delle condizioni di lavoro e l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale. 130mila euro la massima somma finanziabile, 5mila euro la minima. Le imprese fino a 50 dipendenti non avranno limite minimo di finanziabilità. Ricordiamo che i  finanziamenti vengono assegnati fino a esaurimento, secondo l’ordine cronologico di arrivo delle domande. Il contributo, pari al 65% dell’investimento, per un massimo di 130.000 euro, viene erogato dopo la verifica tecnico-amministrativa e la realizzazione del progetto.
Così Inail: “Gli incentivi Isi (Incentivi di sostegno alle imprese) sono una delle leve di una strategia più articolata di misure in materia realizzate dall’Inail. Si ricordano, tra gli altri, gli sconti sui premi per prevenzione (art. 24 Mat D.M. 12.12.2000 – Leggi la nuova guida OT24 Nda) riconosciuti alle aziende per circa 1,2 miliardi di euro dal 2009 e i 30 milioni di euro a disposizione delle piccole e micro imprese (bando a graduatoria Fipit – Finanziamenti alle imprese per progetti di innovazione tecnologica – Leggi proroga scadenza al 15 gennaio 2015 Nda). Si tratta di iniziative da considerare anche nell’ottica delle politiche di sostegno economico alle attività produttive, nel cui ambito va richiamato il significativo intervento di riduzione dei premi e contributi assicurativi sulla base dell’andamento infortunistico aziendale (legge 147/2013), che determinerà una riduzione del 15.38% per il 2015″.
Photo

BANDO FITIP

Con determina del Direttore centrale Prevenzione n. 83 del 28 novembre 2014, sono state apportate al Bando Fipit 2014 le seguenti modifiche e integrazioni:

• il termine di scadenza di presentazione delle domande di partecipazione è prorogato alle ore 18:00 del 15 gennaio 2015;

• il termine per la pubblicazione sul sito Inail della composizione delle Commissioni è prorogato al 27 gennaio 2015

• il termine di 180 giorni per l’attività istruttoria delle Commissioni è prorogato al 30 gennaio 2015.

L’avviso di proroga sarà pubblicato sulla Gazzetta ufficiale della Repubblica italiana, Parte prima, Serie generale n. 280 del 02 dicembre 2014.

INAIL: Sconto prevenzione - OT24.

Scade il 28 febbraio 2015 il termine per la presentazione delle domande per ottenere la riduzione del premio assicurativo INAIL.

Riduzione premio INAIL OT24 2014/2015:
- OTTENIMENTO SICURO AL 100%
- RIDUZIONE DEL 30% per aziende fino a 10 lavoratori!

SCADENZE:
-31/12/2014 per documentare le iniziative
-28/2/2015 per presentare la domanda

C.S.S.Q.A. viene incontro alle aziende con le quali collabora rendendo operativo il servizio di assistenza per la domanda di riduzione del premio INAIL per quanti di voi – datori di lavoro – si siano impegnati ad adottare misure antinfortunistiche e/o azioni formative aggiuntive a quelle obbligatorie per legge.
Wait while more posts are being loaded