Post has attachment
Sarebbe bene ricordare al premier e al ministro che lo stop agli stipendi pubblici non è uguale per tutti i dipendenti.  La dirigenza continua a percepire la retribuzione di risultato e nel contempo tutto il personale della PA  è sottoposto al blocco delle retribuzioni. Scusate ma secondo voi i risultati raggiunti  dai dirigenti pubblici come li perseguono se non ci fosse il lavoro sempre maggiore che svolge il personale sottostante?http://www.monicamontella.it/wordpress/2014/09/10/spending-review-ma-non-per-tutti-i-dipendenti-pubblici/

Post has attachment
Lancio un appello a Mario Draghi per il bene delle popolazioni europee: stabiliamo un tasso di interesse fisso comune sui debiti sovrani. Fermiamo gli speculatori. I debiti sovrani non devono far arricchire i falchi neri perché nel tempo quei falchi neri diventano potenti sostenitori di governatori senza scrupoli che potrebbero destabilizzare interi paesi e creare sofferenze umane inaudite ma senza nel contempo aver creato nessuna ricchezza aggiuntiva nel sistema economico reale. Questo può rappresentare un segno di perdono per le generazioni future che ringrazieranno.
http://www.monicamontella.it/wordpress/2014/08/21/il-debito-pubblico-sovrano-e-i-suoi-interessi/

Post has attachment

Post has attachment

Post has attachment

Post has attachment
BASTA SLOGAN NE ABBIAMO GLI ATTRIBUTI PIENI (ormai i cittadini vivono uno stato di stress continuo dovuto alla mancata soluzione di uno stato di disagio diffuso).
http://www.monicamontella.it/wordpress/?p=2750

Post has attachment
Tra i 7 punti del programma per le europee del M5S un  punto poco conosciuto e chiaro ai cittadini per i complessi tecnicismi di cui è composto è il Fiscal Compact e tutte le leggi italiane che ne sono conseguite.
Ma che cos'è?
http://www.monicamontella.it/wordpress/2014/03/30/abolizione-del-fiscal-compact/

Post has attachment

Post has attachment
L'Italia avrebbe una grande occasione: "per uscire dal tunnel" potrebbe utilizzare efficacemente i fondi europei 2014-2020, potrebbe creare nuova occupazione, potrebbe migliorare le condizioni economiche delle famiglie e potrebbe gestire efficientemente i beni comuni. I dati disponibili da Open Coesione fanno capire meglio la logica che ha accompagnato la programmazione 2007-2013 dei vari progetti europei cofinanziati[1]  (gli esiti sono stati pietosi come è esplicativo in questo video) e come parte delle risorse dei fondi europei 2007-2013 sono andate sprecate, occasioni di sviluppo mancate. Per non ripetere gli stessi errori bisogna stavolta partire con una marcia in più, bisogna monitorare step by step le varie fasi del processo di finanziamento dei progetti europei e ridurre la burocrazia come ad esempio le articolate e complesse procedure comunitarie. Bisogna cercare di predisporre un sistema di rilevazione delle informazioni su chi beneficia concretamente dei singoli progetti; quale valore aggiunto apporta in concreto il progetto al territorio o alla società o specificamente alle imprese o ai suoi cittadini ecc.
http://www.monicamontella.it/wordpress/2014/01/30/fondi-europei-una-grande-occasione-per-litalia/

Post has attachment
Wait while more posts are being loaded