Profile cover photo
Profile photo
Collegio SENATORE
11 followers -
“Dall’Educazione dipende ordinariamente la condotta di tutta la vita” (MdC) Il collegio è una comunità educativa in cui i soggetti protagonisti dell’azione educativa sono le Madri Canossiane, le giovani collegiali, i collaboratori del Collegio. Il collegio è uno spazio di formazione, un luogo in cui si sperimenta una vita di convivenza e relazione con altre persone. questa situazione richiede un reciproco rispetto, tenendo conto delle individualità di ciascuna e della possibilità di valorizzare la pluralità di proposte ed esigenze che nascono da tutte le diversità presenti. Nella comunità educativa del Collegio sono presenti differenti processi educativi, ognuno con caratteristiche specifiche proprie. Ogni processo educativo è caratterizzato, in generale, da una proposta di valori, di regole di modalità comportamentali, di significati progettuali. L’orientamento del collegio fa riferimento all’idealità e all’azione della Fondatrice dell’Istituto Canossiano: Maddalena di Canossa.
“Dall’Educazione dipende ordinariamente la condotta di tutta la vita” (MdC) Il collegio è una comunità educativa in cui i soggetti protagonisti dell’azione educativa sono le Madri Canossiane, le giovani collegiali, i collaboratori del Collegio. Il collegio è uno spazio di formazione, un luogo in cui si sperimenta una vita di convivenza e relazione con altre persone. questa situazione richiede un reciproco rispetto, tenendo conto delle individualità di ciascuna e della possibilità di valorizzare la pluralità di proposte ed esigenze che nascono da tutte le diversità presenti. Nella comunità educativa del Collegio sono presenti differenti processi educativi, ognuno con caratteristiche specifiche proprie. Ogni processo educativo è caratterizzato, in generale, da una proposta di valori, di regole di modalità comportamentali, di significati progettuali. L’orientamento del collegio fa riferimento all’idealità e all’azione della Fondatrice dell’Istituto Canossiano: Maddalena di Canossa.

11 followers
About
Posts

Post has attachment
Nell’ambito dei percorsi formativi del Collegio "SENATORE" – in collaborazione con l'associazione il Mondo di Tels e il Centro Migrantes, l'Aperitivo Culturale, a metà strada fra cultura e divertimento, vuole essere un'iniziativa un'occasione di aggregazione e, al tempo stesso, di conoscenza e incontro con esperienze vicine alla realtà del collegio. Imparare Viaggiando vedrà quattro giovani raccontare le loro esperienze di viaggio e di come e cosa questa esperienza ha insegnato loro.
Add a comment...

Post has attachment
Ormai da qualche anno, in collegio, per prepararci con una maggiore consapevolezza al Triduo Santo, all'inizio della settimana santa, facciamo memoria della cena pasquale ebraica:
a) Per capire meglio quello che Gesù ha fatto nell’ultima cena: al tempo di Gesù l’Hāggadāh non era ancora in vigore, ma la struttura fondamentale della cena pasquale deve essere stata la stessa (si può vedere a questo riguardo nella Misna, il trattato, nel quale gli elementi caratteristici dell’ Hāggadāh sono già presenti). Originariamente l’Eucaristia è nata in ambiente ebraico, sorta all’interno di un incontro di preghiera, di lode, di gioia, di convivio: spesso non si intravede più tale origine e tale struttura dell’Eucaristia;
b) Per gustare la bellezza di un rito ricco di prospettive, di aneliti religiosi di alto valore; le preghiere sono spesso molto profonde, piene di aspettativa messianica, di salvezza non solo terrena;
Add a comment...

Post has attachment
In occasione della GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA DONNA, il collegio "Senatore" propone due serate per conoscere ed entrare un po' di più nel mondo delle donne, attraverso il prezioso lavoro filmico di Giovanna Gagliardo e le pagine antopologiche di Michela Zucca, con la consapevolezza che la storia delle donne non si può ritrovare e ricostruire con il solo ausilio dei libri, ma che va ricercata in storie orali, nelle fiabe e nei miti, nelle lettere e tra i reperti archeologici.

"Le donne hanno governato e profetizzato, hanno coltivato e costruito, creato arte e scienza, lottato per i loro diritti e per i diritti dei loro sono state diplomatiche e spie, sacerdotesse e mediche, reazionarie e rivoluzionarie, guerriere e pacifiste. Queste nostre serate si propongono di riflettere partendo dalle questioni di oggi, dando ad esse profondità storica, ripercorrendo quindi le tappe che hanno visto la formazione e lo sviluppo delle idee che hanno portato alla nascita dei movimenti femminili e che sono state alla base delle rivendicazioni di genere in tema di diritti sociali e politici. Vogliamo provare a delineare la storia di quelle donne che non erano né aristocratiche, né borghesi, né intellettuali, né cittadine ma di quelle che hanno sempre lavorato, in casa e fuori, che hanno fatto figli, cucinato pasti, amministrato case, assicurando la sopravvivenza di intere generazioni. E vogliamo ricordare sentimenti e azioni anche di coloro che hanno lottato, da sole o al fianco dei propri uomini, contro l'ingiustizia".


L'incontro si svolge nel quadro de "I Dialoghi del Collegio Senatore", con cui vengono proposti ai giovani, in particolare, e a tutta la città una serie di approfondimenti su tematiche di carattere culturale ed ecclesiale.
Add a comment...

Post has attachment
In occasione della GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA DONNA, il collegio "Senatore" propone due serate per conoscere ed entrare un po' di più nel mondo delle donne, attraverso il prezioso lavoro filmico di Giovanna Gagliardo e le pagine antopologiche di Michela Zucca, con la consapevolezza che la storia delle donne non si può ritrovare e ricostruire con il solo ausilio dei libri, ma che va ricercata in storie orali, nelle fiabe e nei miti, nelle lettere e tra i reperti archeologici.

"Le donne hanno governato e profetizzato, hanno coltivato e costruito, creato arte e scienza, lottato per i loro diritti e per i diritti dei loro sono state diplomatiche e spie, sacerdotesse e mediche, reazionarie e rivoluzionarie, guerriere e pacifiste. Queste nostre serate si propongono di riflettere partendo dalle questioni di oggi, dando ad esse profondità storica, ripercorrendo quindi le tappe che hanno visto la formazione e lo sviluppo delle idee che hanno portato alla nascita dei movimenti femminili e che sono state alla base delle rivendicazioni di genere in tema di diritti sociali e politici. Vogliamo provare a delineare la storia di quelle donne che non erano né aristocratiche, né borghesi, né intellettuali, né cittadine ma di quelle che hanno sempre lavorato, in casa e fuori, che hanno fatto figli, cucinato pasti, amministrato case, assicurando la sopravvivenza di intere generazioni. E vogliamo ricordare sentimenti e azioni anche di coloro che hanno lottato, da sole o al fianco dei propri uomini, contro l'ingiustizia".


L'incontro si svolge nel quadro de "I Dialoghi del Collegio Senatore", con cui vengono proposti ai giovani, in particolare, e a tutta la città una serie di approfondimenti su tematiche di carattere culturale ed ecclesiale.
Add a comment...

Post has attachment
Il tempo della Quaresima è tempo privilegiato fin dalle origini del cristianesimo per riscoprire e rinnovare la vita battesimale, per ricevere e trasmettere a nostra volta il simbolo della fede.

Fin dalle origini del cristianesimo, il legame tra predicazione della Parola e linguaggio simbolico è stato decisivo.

La Chiesa antica ha custodito e venerato le immagini sacre, in particolare le icone, come atto di fede del mistero dell'Incarnazione e celebrazione della sua bellezza.

Da quando il Verbo si è fatto carne e nel suo corpo Dio si è reso visibile, lasciandosi guardare, ascoltare, toccare, sappiamo che nelle immagini si può riproporre il mistero creduto, celebrato e per questo contemplato.

La prima tappa del nostro percorso verso la Pasqua è una preparazione a tutto il cammino.

Partiamo contemplando il Battesimo del Signore Gesù, nella memoria riconoscente del passaggio dalla morte alla vita, dal peccato alla grazia, dalla schiavitù alla condizione di figli.

Entriamo così in contatto con l'evento originario della nostra nascita alla fede e pregustiamo l'orizzonte del nostro destino.

Percorso a tappe, nella preghiera-contemplazione dei misteri della nostra fede, raffigurati da iconografi antichi e contemporanei.
Add a comment...

Post has attachment
Il tempo della Quaresima è tempo privilegiato fin dalle origini del cristianesimo per riscoprire e rinnovare la vita battesimale, per ricevere e trasmettere a nostra volta il simbolo della fede.

Fin dalle origini del cristianesimo, il legame tra predicazione della Parola e linguaggio simbolico è stato decisivo.

La Chiesa antica ha custodito e venerato le immagini sacre, in particolare le icone, come atto di fede del mistero dell'Incarnazione e celebrazione della sua bellezza.

Da quando il Verbo si è fatto carne e nel suo corpo Dio si è reso visibile, lasciandosi guardare, ascoltare, toccare, sappiamo che nelle immagini si può riproporre il mistero creduto, celebrato e per questo contemplato.

La prima tappa del nostro percorso verso la Pasqua è una preparazione a tutto il cammino.

Partiamo contemplando il Battesimo del Signore Gesù, nella memoria riconoscente del passaggio dalla morte alla vita, dal peccato alla grazia, dalla schiavitù alla condizione di figli.

Entriamo così in contatto con l'evento originario della nostra nascita alla fede e pregustiamo l'orizzonte del nostro destino.

Percorso a tappe, nella preghiera-contemplazione dei misteri della nostra fede, raffigurati da iconografi antichi e contemporanei.
Add a comment...

Post has attachment
Cos’è?
R2G è un’opportunità per conoscere e parlare di Start-Up a Pavia.
In un incontro informale verra’ presentata l’edizione 2013 e le iniziative che verranno realizzate.

A chi si rivolge? 
Agli studenti di ogni anno e di ogni facolta’.
Add a comment...

Post has attachment
Serata di approfondimento e confronto con Gian Carlo Arbasini Presidente dell’Aiart pavese e Riccardo Colangelo Tutor universitario, dialogheranno  su “La sicurezza e la privacy nella rete”. 
Privacy e Sicurezza sono un binomio sempre più consolidato. Comprendiamo davvero il loro significato e la loro importanza o rappresentano delle ''ottime scuse'' per giustificare qualcosa che ci fa comodo?
Privacy e sicurezza sono due termini che sempre più ritroviamo insieme, soprattutto pensando alla recente normativa sulla privacy (Dlgs 196/03 ''Codice in materia di protezione dei dati personali'').
Entrambi hanno subito un'evoluzione in termini di significato, anche in base all'evoluzione della stessa società e della tecnologia a contorno.
In ogni caso, definire la sicurezza e la privacy, di un ''bene'' o all'interno di un determinato contesto è sempre ''relativo'' ed entrambi i concetti, trasformati spesso in un diritto, sono più strumentalizzati che utilizzati.
Volendo poi parlare di ''Privacy e sicurezza'' sulla rete Internet, che al contrario ci lascia pensare alla ''libertà di fare'' di comunicare o di condividere, potremmo trovarci di fronte ad un paradosso. Del resto il bello di Internet è anche quello di partecipare a delle comunità online per gli scopi più svariati. Spesso però, la nostra sicurezza e la nostra privacy sono la moneta di scambio per tutto ciò che è gratuito (o piacevole) su Internet. Basta saperlo, da quel momento in poi ognuno è libero di scegliere (entro certi limiti, ovviamente) e prendere le proprie decisioni.
Il problema sta proprio nel fatto che non si è sufficientemente acculturati in merito, oltre a rinunciare inconsapevolmente alla nostra privacy, mettiamo anche a rischio di sicurezza noi stessi (e la nostra azienda, se operiamo in ufficio, o i nostri familiari, se operiamo da casa).
Allora forse Sicurezza e Privacy sono incompatibili con la libertà di agire?
Sicuramente no, ma occorre conoscere e comprendere i rischi di perdita di sicurezza e riservatezza che si corrono in determinate situazioni, in modo da compensarli con qualche strumento (software o hardware) e con il nostro comportamento.
Conoscendo meglio la rete Internet, quali sono le situazioni in cui la nostra privacy e la stessa sicurezza sono in pericolo, ed imparando ad utilizzare gli strumenti che ci vengono messi a disposizione - nella maniera più opportuna - potremo liberamente utilizzare certe risorse su Internet, decidendo noi qual è la linea di confine tra la privacy alla quale rinunciamo, ed il beneficio che ne otteniamo, non lasciando queste critiche decisioni ad altri...


L’incontro si svolge nel quadro de “I Dialoghi del Collegio Senatore” e in collaborazione con l’AIART Associazione Spettatori Onlus, con cui vengono proposti ai giovani, in particolare, e a tutta la città una serie di approfondimenti su tematiche di carattere culturale ed ecclesiale. 
Add a comment...

Post has attachment
Giovedì 10 gennaio 2013 alle ore 20.30 e Martedì 15 gennaio 2013 alle ore 20.45 nella sala conferenze del Collegio Senatore, in via Menocchio, 1 a Pavia, aiutati dalla proiezione del film S.Y.N.A.P.S.E-pericolo in rete e da una serata di approfondimento e confronto con Gian Carlo Arbasini Presidente dell’Aiart pavese e Riccardo Colangelo Tutor universitario, dialogheranno  su “La sicurezza e la privacy nella rete”. 
Privacy e Sicurezza sono un binomio sempre più consolidato. Comprendiamo davvero il loro significato e la loro importanza o rappresentano delle ''ottime scuse'' per giustificare qualcosa che ci fa comodo?
Privacy e sicurezza sono due termini che sempre più ritroviamo insieme, soprattutto pensando alla recente normativa sulla privacy (Dlgs 196/03 ''Codice in materia di protezione dei dati personali'').
Entrambi hanno subito un'evoluzione in termini di significato, anche in base all'evoluzione della stessa società e della tecnologia a contorno.
In ogni caso, definire la sicurezza e la privacy, di un ''bene'' o all'interno di un determinato contesto è sempre ''relativo'' ed entrambi i concetti, trasformati spesso in un diritto, sono più strumentalizzati che utilizzati.
Volendo poi parlare di ''Privacy e sicurezza'' sulla rete Internet, che al contrario ci lascia pensare alla ''libertà di fare'' di comunicare o di condividere, potremmo trovarci di fronte ad un paradosso. Del resto il bello di Internet è anche quello di partecipare a delle comunità online per gli scopi più svariati. Spesso però, la nostra sicurezza e la nostra privacy sono la moneta di scambio per tutto ciò che è gratuito (o piacevole) su Internet. Basta saperlo, da quel momento in poi ognuno è libero di scegliere (entro certi limiti, ovviamente) e prendere le proprie decisioni.
Il problema sta proprio nel fatto che non si è sufficientemente acculturati in merito, oltre a rinunciare inconsapevolmente alla nostra privacy, mettiamo anche a rischio di sicurezza noi stessi (e la nostra azienda, se operiamo in ufficio, o i nostri familiari, se operiamo da casa).
Allora forse Sicurezza e Privacy sono incompatibili con la libertà di agire?
Sicuramente no, ma occorre conoscere e comprendere i rischi di perdita di sicurezza e riservatezza che si corrono in determinate situazioni, in modo da compensarli con qualche strumento (software o hardware) e con il nostro comportamento.
Conoscendo meglio la rete Internet, quali sono le situazioni in cui la nostra privacy e la stessa sicurezza sono in pericolo, ed imparando ad utilizzare gli strumenti che ci vengono messi a disposizione - nella maniera più opportuna - potremo liberamente utilizzare certe risorse su Internet, decidendo noi qual è la linea di confine tra la privacy alla quale rinunciamo, ed il beneficio che ne otteniamo, non lasciando queste critiche decisioni ad altri...


L’incontro si svolge nel quadro de “I Dialoghi del Collegio Senatore” e in collaborazione con l’AIART Associazione Spettatori Onlus, con cui vengono proposti ai giovani, in particolare, e a tutta la città una serie di approfondimenti su tematiche di carattere culturale ed ecclesiale. 
Add a comment...

Post has attachment
siamo a - 20 giorni dalla Festa del Collegio... proseguono i preparativi e... gli inviti!!!
Photo
Add a comment...
Wait while more posts are being loaded