Profile cover photo
Profile photo
Phitaly Integratori
6 followers
6 followers
About
Phitaly's posts

Post has attachment
Come migliorare i dolori articolari
Cosa mangiare per articolazioni sane
Il dolore al ginocchio mentre si sale le scale è spesso il primo segno di osteoartrite, secondo uno studio del 2015 dell'Università di Leeds. Il tuo medico può prescriverti una terapia da fare a casa o in un centro specializzato e raccomandarti l'uso di un integratore specifico per le articolazioni e una dieta adeguata. Alcuni cibi, infatti, proteggono dall'artrite, mentre altri possono peggiorarla. Tieni questi alimenti in mente la prossima volta che vai a fare la spesa.
Scelte sconsigliate per i dolori articolari
Formaggio

Uno studio del "Brigham and Women's Hospital" riporta che consumare formaggio può accelerare la progressione dell'osteoartrite al ginocchio, probabilmente per il suo alto contenuto di grassi.

Bibite gassate

Le donne che bevono una bibita zuccherata al giorno sono a maggior rischio di sviluppare artrite reumatoide di quelle che non la consumano, secondo uno studio di Harvard del 2014.

Birra

Più ne bevi più rischi di sviluppare osteoartrite all'anca e al ginocchio, secondo uno studio condotto in Gran Bretagna. Potrebbe essere dovuto all'aumentata pressione dovuta alla pancetta da birra?

Pancetta

L'alto contenuto di grassi saturi in questa tipica colazione continentale causa infiammazione nel corpo, che può peggiorare l'artrite.

Acidi grassi trans

Gli acidi grassi trans si trovano in cibi confezionati, patatine fritte e cibi fritti, che sono un doppio pericolo per le articolazioni, portando infiammazione e aumento di peso.

 
Scelte consigliate per rimediare a dolori articolari
Latte a basso contenuto di grassi

Uno studio del "Brigham and Women's Hospital" a Boston ha trovato che più latte scremato o parzialmente scremato bevevano le donne, più lentamente progrediva l'osteoartrite.

Vino

Da studi di popolazione è emerso che chi beve da 4 a 6 bicchieri di vino a settimana ha meno probabilità di sviluppare osteoartrite al ginocchio, secondo un recente studio in Gran Bretagna. Una teoria ipotizza che il beneficio sia apportato dagli antiossidanti.

Olio extra vergine di oliva

Contiene un composto che aiuta ad abbassare i ivelli di enzimi infiammatori nel corpo, in modo simile agli anti-infiammatori non steroidei.

Pesce grasso

Il pesce grasso contiene acidi grassi omega 3 che hanno proprietà anti-infiammatorie, e studi su animali suggeriscono che siano in grado di alleviare i sintomi dell'osteoartrite.

Ciliegie

Anche sotto forma di succo di frutta, 2 tazze al giorno riducono l'infiammazione nel corpo, aiutando a diminuire i sintomi dell'osteoartrite, secondo uno studio della " Oregon Health & Science University" del 2012.

 
Integratori per i dolori articolari
Integratori naturali che aiutano il benessere delle articolazioni
Molte persone con artrite specialmente osteoartrite usano integratori per migliorare i dolori legati all'artrite. La glucosamina e la condroitina sono i più conosciuti e studiati.

E' importante consultare sempre il proprio medico prima di iniziare un nuovo trattamento. Il tuo medico conosce i farmaci che assumi e saprà indicarti se ci sono interazioni tra i vari principi attivi e se questi integratori per artrite sono adatti a te. Inoltre, segui sempre le istruzioni riportate in etichetta.

Cosa sono la Glucosammina e la Condroitina?

La Glucosammina e il Condroitin solfato sono dei normali componenti della cartilagine. Nel corpo costituiscono i mattoncini che compongono la cartilagine e stimolano il corpo a produrne di più.

Gli integratori sono disponibili senza bisogno di una prescrizione medica, ma l'importante è assumerli per almeno 3 mesi consecutivi per poter apprezzarne al meglio l'effetto.
Chi non dovrebbe assumere integratori per l'artrite?
Persone con diabete dovrebbero prestare attenzione quando assumono la glucosammina perchè potrebbe aumentare i livelli di zuccheri nel sangue. Persone che assumono anticoagulanti dovrebbero consultare il proprio Medico prima di prendere integratori alimentari a base di glucosammina e condroitina.

Questi integratori per l'artrite possono avere anche un effetto antiaggregante piastrinico sul sangue, quindi persone che assumono questi integratori insieme ad anticoagulanti dovrebbero farsi più spesso le analisi del sangue. Anche persone allergiche ai crostacei dovrebbero consultare il Medico prima di utilizzare la glucosammina e la condroitina, perchè la glucosammina è estratta da una sostanza nei crostacei.

Gli effetti di questi integratori su un bambino in crescita non sono ancora conosciuti: per questa ragione, la glucosammina e la condroitina non sono raccomandate per i bambini, donne incinta e in allattamento e donne che stanno programmando una gravidanza.
Quali sono gli effetti collaterali di Condroitina e Glucosammina?
Questi integratori per l'artrite sono generalmente ben tollerati. Comunque questi integratori sono generalmente ben tollerati. Comunque, possono comparire effetti collaterali. Gli effetti collaterali più comunemente riportati sono:

-Nausea

-Diarrea o costipazione

-Aumento del gas intestinale

 

 

 

 

https://www.phitaly.com/it/integratori/rimedi-dolori-articolari/
Photo

Post has attachment
Sistema immunitario dei bambini
Ecco alcuni consigli nutrizionali per rafforzare il sistema immunitario dei bambini e degli adulti:

I bambini sono i più sensibili agli effetti negativi della stagione fredda, perché il loro sistema immunitario è immaturo: mentre un adulto prende da due a quattro raffreddori all'anno, nel caso dei più piccoli si può arrivare fino a dieci episodi all'anno.

Con una dieta equilibrata e una giusta integrazione, si può contribuire a rafforzare il sistema immunitario.

Nei neonati il ​​modo migliore per rafforzare le difese è attraverso il latte materno perché la sua composizione, di grande complessità, fornisce tutti gli elementi di cui il bambino ha bisogno per la corretta crescita e per prevenire l'insorgere delle malattie, non solo mentre viene allattato, ma molti anni dopo lo svezzamento.

In tutti i bambini si raccomanda di eliminare il cibo spazzatura e condurre una dieta ricca di verdure e ortaggi, cereali, pesce o carne. Altra cosa fondamentale sono il consumo di frutta ad alto contenuto di vitamine A, C ed E ed una corretta idratazione.
Con l'arrivo della stagione invernale il nostro corpo deve affrontare sempre più avversità: le temperature in calo, la pioggia, un aumento dello stress dato da una vita più sedentaria o una cattiva alimentazione. Se la nostra dieta è carente di qualche vitamina o minerale, avremo delle difese insufficienti, d'altra parte, se è equilibrata e completa, il nostro corpo sarà forte e in forma.

La soluzione non può essere più semplice, bisogna seguire la dieta mediterranea, ridurre il consumo di carni rosse e derivati ​​preferendo pesce, legumi, verdure e frutta.

 

Questi sono solo alcuni degli alimenti che vi aiuteranno a rafforzare le difese immunitarie:
Consumare cinque porzioni di frutta e verdura al giorno assicurerà al bambino sia un alto contenuto di vitamine e minerali che un pieno di antiossidanti, che lo renderanno più resistente alle infezioni e proteggono le cellule immunitarie dai danni causati dai radicali liberi.

 

Minerali

Lo zinco, manganese e rame sono i principali minerali che migliorano il funzionamento del sistema immunitario. Il primo si trova nei cereali integrali e in frutti di mare. Gli altri due, nelle noci e nei legumi.
Vitamine

Specialmente A, B, C ed E per mantenere in buone condizioni le cellule, proteggendole così da virus e inquinanti ambientali.
Agrumi

Appartengono a questa categoria: mandarino, limone, lime e pompelmo, tutta frutta ricca di vitamina C. Questo micronutriente ha la capacità di migliorare il sistema immunitario di grandi e piccini, aiutando a prevenire raffreddori, avere un recupero più veloce e sollievo dai sintomi del raffreddore.
Miele

Sin dai tempi antichi il miele è stato utilizzato come rimedio per alleviare la tosse e mal di gola, perché contiene sostanze con potere battericida e antisettico.
Aglio

L'aglio è un antibiotico naturale che vanta proprietà antibatteriche e antivirali, il cui consumo serve da scudo contro le infezioni. Aumenta le difese del corpo, migliorando la nostra risposta a virus e batteri. Lo svantaggio è che, secondo gli esperti, bisognerebbe consumare circa nove spicchi di aglio al giorno per ottenere un'efficacia antiobiotica.
Cipolla

La cipolla è il miglior rimedio naturale contro le infezioni respiratorie, soprattutto nei casi di faringite, laringite e infezioni polmonari. Viene generalmente consumata cotta per alleviare i problemi respiratori come la congestione nei bronchi, e cruda per alleviare la tosse grassa.
Yogurt

Un'altra soluzione molto efficace per aiutare le nostre difese sono i lattobacilli e bifidobatteri contenuti nello yogurt (Lactobacillus bulgaricus e Streptococcus thermophylus, Lactobacillus casei), tutti con valore probiotico, che significa "per la vita". La loro funzione si concentra nell'intestino e contribuisce a rafforzare le difese immunitarie, per cui sono forti alleati nella prevenzione di raffreddori e influenza.
Cibi rossi

Il colore del pomodoro, peperone, barbabietole, uva spina, fragole, ciliegie e altri frutti rossi contengono il beta carotene, precursore della vitamina A.

 

Funghi

Alcune varietà di funghi sono benefiche per la salute, agendo sul sistema immunitario, consentendogli di sconfiggere la malattia.  Ricerche hanno mostrato che possiedono proprietà antimicrobiche e antivirali.
Alimenti ricchi di energia

Per adattarci a temperature più basse, possiamo consumare cibi energetici, caldi e rilassare il corpo. Nel caso di ortaggi è bene consumare rapa, ravanello, barbabietola e carota, oltre a noci, frutta secca, semi e legumi.
Liquidi

Un adeguato apporto, quasi due litri, aiuta a sciogliere il muco e mantiene idratata la mucosa respiratoria proteggendo i bambini dalle infezioni.

 

Tutti quei virus che sono in agguato per infettare i nostri figli in inverno hanno un nemico: e il loro peggior nemico è il nostro corpo e le sue difese naturali.

 

.

https://www.phitaly.com/it/vitamine/rinforzare-sistema-immunitario-dei-bambini/
Photo

Post has attachment
Vediamo come possiamo migliorare le difese dei bambini.
I virus sono parte del nostro ambiente e spesso è il nostro stile di vita, il cibo di cui ci nutriamo, e le misure di protezione che prendiamo che ci proteggono dai loro attacchi, o che comunque, ci aiutano a guarire presto in caso di infezione.

Non c'è bisogno di riempirsi di rimedi più o meno efficaci e più o meno naturali: il modo migliore di proteggersi è mantenere un sistema immunitario e forte e, ovviamente, evitare le circostanze che favoriscono la malattia.

In generale ci sono alcune linee guida da seguire che consentono di migliorare le difese, ed altre per evitare il contagio, ma c'è una cosa che non bisogna mai trascurare: il corretto apporto di vitamine.

 
Prevenire raffreddori
Il modo migliore per dare la possibilità alle difese immunitarie di agire al meglio non è stimolarle inutilmente lasciando il bambino al freddo o coprendolo scarsamente, bensì facendolo lavorare meglio evitando strss inutili per l'organismo.

E' necessario vestire i bambini con capi che trattengano il calore, senza esagerare, mai fumare davanti a bambini o in qualsiasi stanza in cui soggiorneranno, e riscaldare gli ambienti moderatamente per evitare sbalzi di temperatura.

Ci sono malattie che una volta prese non ritornano più, ma altre, e mi riferisco in particolare a raffreddori, influenza, bronchite e bronchiolite, tendono a ripresentarsi perchè il virus muta e il nostro sistema immunitario non è in grado di riconoscerlo prontamente ogni volta.

 
Allattare al seno il più a lungo possibile
Il sistema immunitario dei bambini matura lentamente, ma per fortuna esiste un alimento 100% naturale, perfetto e sterile che li aiuta a maturare le loro difese senza farli ammalare e meglio resistere alle infezioni. Questo meraviglioso prodotto è gratuito e i bambini possono prenderne fino a che vogliono, essendo perfettamente normale continuare a riceverlo fino a 2-3 anni di età. Si tratta, come immaginate, del latte materno.

Il latte materno trasferisce le difese della madre al bambino, e potrebbe essere considerato un vaccino naturale. Le sue proprietà "medicamentose", non diminuiscono nel corso degli anni, ma si adattano alle esigenze del bambino.

L'effetto protettivo del latte è evidente per quanto riguarda otite, malattie respiratorie e gastrointestinali e, in generale, porta a una minor probabilità di svulippare altre malattie come obesità, diabete e leucemia.
Quindi il miglior consiglio per migliorare le difese del bambino è allattamento al seno esclusivo per i primi sei mesi, fino a due anni minimo e continuare ad allattare il più a lungo possibile, ricordando che il latte materno è un ottimo cibo, e mette al riparo il vostro figlio per molti anni.

 
Ritardare l'ingresso del bambino all'asilo nido
Al giorno d'oggi l'asilo nido e la scuola materna sono risorse indispensabili per i genitori che lavorano e, se non ci sono altre possibilità, poco si può fare.
Generalmente, i bambini che vanno all'asilo sono statisticamente più ammalati e spesso è dovuto al fatto che ci sono troppi bambini in un piccolo spazio e mantenere l'aria e le superfici perfettamente igieniche è irrealizzabile.

E' sicuramente meglio se, da piccolissimi, possono stare a casa con un genitore o parenti stretti, in modo da non essere esposti al freddo il mattino presto nè avere la sofferenza emotiva causata dalla separazione precoce.
Come ho detto, ammalarsi spesso non è un vantaggio in alcun modo e non rafforza le difese del bambino, piuttosto le indebolisce durante quei primi anni.

 
Nutrizione equilibrata
 

Il nostro corpo, per mantenersi sano, ha bisogno di molte sostanze (proteine, carboidrati, sali minerali, vitamine, fibre e grassi) e, naturalmente , una buona alimentazione contribuirà a resistere meglio al contagio. Proteine, verdure crude e cotte, frutta, preferibilmente cereali integrali e legumi sono alla base di una dieta completa e bilanciata che renderà i bambini più sani. Evitare dolci, succhi di frutta, frullati , focaccine e snack nella dieta quotidiana può risparmiare sia l'eccesso di zucchero che di sale e grassi di scarsa qualità. Quindi, se vogliamo rafforzare le difese dei bambini non dobbiamo comprare loro queste cose, e ricordiamo che niente è meglio di ciò che è naturale.

 
Aria pulita
L'aria stantìa è un fattore che favorisce le infezioni e problemi respiratori . Per migliorare le difese dei nostri figli dovremmo dare loro la possibilità di respirare aria fresca. Bisognerebbe vivere in luoghi con poco inquinamento o almeno compensare quando possibile, portandoli in montagna o in luoghi con aria pura. Bisogna dare aria alla casa ogni giorno e lasciare entrare aria pulita nelle camere la mattina appena svegli.

 
Igiene
Un eccesso di igiene è dannoso per la pelle e può anche predisporre alle allergie e altri disturbi. Nei primissimi anni di vita è importante tenere pulite le mani del bambino, il ciuccio e i giochi con cui entra in contatto, perchè è molto probabile che li porti alla bocca. Non bisogna trascurare nemmeno l'igiene delle mani dei genitori e di choi sta intorno al bambino, per evitare possibili contagi.

 

 
Gioco e felicità
Il bisogno di riposo e di sviluppare la propria personalità attraverso il gioco sono reali necessità, alla base di una sana crescita. Il bambino deve riposare in un ambiente tranquillo, senza essere svegliato e disturbato. In questo modo il suo corpo avrà modo di crescere e svilupparsi correttamente.

 

Quindi, a questa tenera età, per aiutare il sistema immunitario del bambino non devono mancare l'allattamento al seno, giochi, aria pulita, stile di vita sano, igiene di base, cibo naturale e soprattutto....La felicità!

https://www.phitaly.com/it/integratori/aumentare-difese-immunitarie-bimbi-1-anno/
Photo

Post has attachment
Multivitaminico per bambini
Dare a tuo figlio i migliori nutrienti e le migliori vitamine è solo una delle responsabilità dei genitori. Il multivitaminico giusto per i tuoi figli può fare la differenza durante questo periodo critico della crescita. Ci sono alcuni nutrienti essenziali che aiutano a mantenere i tuoi figli in salute, felici, e pronti ad affrontare una crescita di successo. Queste vitamine e minerali sono:

Vitamina A:
Migliora la salute degli occhi
-Ripara i tessuti danneggiati

Vitamine del gruppo B:
-Stimolano il metabolismo
-Producono energia

Vitamina C:
-Combatte le infezioni
-Riduce la durata dell'influenza

Vitamina D:
-Migliora la salute di cuore, ossa e cervello
-E' importante per chiunque a qualunque età

Vitamina H (biotina):
Sintesi degli acidi grassi
-Metabolismo delle proteine


Calcio:
-Costruisce ossa forti
-Aiuta i denti a crescere sani

Ferro:
-E' cruciale per i globuli rossi
-Stimola la crescita muscolare

Trovare un multivitaminico che contenga ognuno di questi nutrienti essenziali è estremamente importante per il benessere e la salute dei bambini. Ci sono anche altri nutrienti di cruciale importanza, quindi è importante tenere sott'occhio queli sono le necessità del bambino.

Un'alimentazione ricca di tutti i microelementi necessari è fondamentale per una crescita sana e corretta. E, in alcuni casi, si può ricorrere all'utilizzo di integratori ad hoc.

Le vitamine sono fondamentali per la crescita, in quanto aiutano lo sviluppo del sistema nervoso, aumentano le difese immunitarie del bambino rendendolo più resistente alle infezioni, lo proteggono dall'azione dei radicali liberi che si sviluppano anche in seguito all'esposizione all'inquinamento, e aiutano lo sviluppo delle capacità cognitive.

Essendo di fondamentale importanza, è necessario seguire un'alimentazione adeguata e il più possibile ricca di frutta e verdura, ovviamente variando spesso i tipi. Tuttavia, la dieta dei bambini è spesso povera di frutta e verdura, ma anche di pesce e carne, che sono le più importanti fonti alimentari di vitamine.

Queste scorrette abitudini alimentari hanno gravi ripercussioni sullo sviluppo, ma anche sulla salute futura del bambino, in quanto predispongono a carenze nutrizionali e aumentano la probabilità di sviluppare l' obesità e di soffrire, da adulti, di dislipedemie, ipertensione e intolleranza al glucosio.

Combattere la carenza vitaminica

Nonostante in Italia sia diffusa la dieta mediterranea, universalmente riconosciuta come il modello più sano di alimentazione in grado di fornire un apporto vitaminico bilanciato, i bambini non mangiano abbastanza verdura.  Il largo consumo di pasta, pane, patate e carne non lascia abbastanza spazio a frutta, ortaggi e pesce, indispensabili per garantire il corretto apporto vitaminico. Purtroppo a volte i genitori assecondano i gusti dei figli per praticità, senza insistere per un consumo adeguato di frutta e verdura, infatti la percentuale di popolazione italiana tra i 7 e i 10 anni in sovrappeso è molto elevata, soprattutto nelle regioni del Centro e del Sud, dove gli errori nutrizionali sono più diffusi rispetto al Nord.

Per ottenere il giusto fabbisogno di nutrienti, i nutrizionisti consigliano ai bambini un consumo giornaliero di 5 porzioni di frutta e verdura. Qualora ci siano delle carenze nutrizionali o un'alimentazione poco equilibrata, è necessario introdurre un multivitaminico naturale per bambini, in modo da correggere immediatamente gli apporti nutrizionali prima che si verifichino delle vere e priprie carenze.

Purtroppo, però, i multivitaminici non sono sempre presi in considerazione, anche quando ce ne sarebbe bisogno, e questo problema non sembra dipendere solamente da fattori socio-economici. Spesso, infatti, lo stato di malnutrizione non è accompagnato da denutrizione, anzi, è proprio il consumo di cibo-spazzatura che lo favorisce, riempiendo lo stomaco con cibi molto appetibili, ma privi di vitamine e minerali.

Le vitamine fondamentali nell'età dello sviluppo

Gli elementi più importanti per lo sviluppo fisico sono il calcio e la vitamina D. Il loro fabbisogno aumenta molto durante la crescita dell'apparato osseo. Infatti, entrambi garantiscono il corretto sviluppo delle ossa prevenendo, già durante l'infanzia e l'adolescenza, lo sviluppo di osteoporosi in età adulta.

Nemmeno le vitamine del gruppo B devono mancare. Questi elementi sono importanti per garantire la conversione di zuccheri, grassi e proteine in energia. Ciò permette al bambino di affrontare nel miglior modo possibile la giornata e di sviluppare la memoria, la capacità di concentrazione e le abilità cognitive.

Le vitamine A, C ed E hanno, invece, importanti proprietà antiossidanti che aiutano a combattere raffreddori e influenza, rafforzando i sistemi di difesa dell'organismo. Soprattutto durante l'inverno, i cambi di stagione e nei periodi di convalescenza, l'integrazione vitaminica può aiutare l'organismo a rimettersi in forma, stimolando anche il recupero dell'appetito.

Per sfruttare al meglio tutti i benefici delle vitamine, è importante scegliere un multivitaminico naturale per bambini, che sia privo di conservanti, coloranti ed eccipienti chimici.

 

 

 

 

https://www.phitaly.com/it/integratori/multivitaminico-naturale-bambini/
Photo

Post has attachment
Le vitamine per bambini, sono necessarie per bimbi in salute?
 

Secondo molti genitori ogni bambino dovrebbe assumere un integratore di vitamine ogni giorno, ma è davvero così? Non necessariamente, dicono gli esperti. Idealmente i bambini dovrebbero assumere le loro vitamine da una dieta bilanciata e salutare, che include:

Latte e derivati come formaggi e yogurt (preferibilmente a basso contenuto di grassi per bambini sopra i 3 anni)
Molta frutta fresca e verdura anche a foglia verde
Proteine come pollo, pesce, carne rossa e uova
Cereali non raffinati come il riso integrale

Quali bambini necessitano di un multivitaminico?

Dato il poco tempo che i genitori spesso possono dedicare alla preparazione del cibo, pasti perfettamente completi e bilanciati non sono sempre possibili. Ecco perchè i pediatri possono raccomandare un multivitaminico o un multiminerale da assumere ogni giorno :

Nel caso di bambini che non consumano regolarmente pasti ben bilanciati a base ci cibo fresco e non lavorato
Bambini inappetenti che semplicemente non mangiano abbastanza
Bambini con malattie croniche come l'asma o problemi digestivi, soprattutto mentre assumono farmaci (consulta sempre il pediatra prima di dare un multivitaminico ad un bambino che sta seguendo cure mediche)
Se il bambino mangia spesso cibi pronti, gli piacciono pochi cibi e consuma spesso cibi lavorati
Bambini che seguono una dieta vegetariana o vegana (possono aver bisogno di un integratore di ferro), una dieta priva di latticini (possono essere carenti di calcio), o comunque seguono una dieta restrittiva
Bambini che bevono molte bibite frizzanti, che possono causare una carenza di vitamine e minerali al loro corpo

Le vitamine e i minerali più importanti per i bambini
Nell'alfabeto di vitamine e minerali, alcune sono fondamentali per i bambini in crescita.

Vitamina A promuove la normale crescita e il normale sviluppo; ripara il tessuto e l'osso; è importante per mantenere pelle e occhi in salute ed avere una pronta risposta immunitaria. Buone fonti alimentari includono il latte, i formaggi, le uova, vegetali giallo-arancio come le carote, le patate e la zucca.
Vitamine del gruppo B: la famiglia di vitamine del gruppo B include le vitamine B2, B3, B6, e B12, ed aiuta il metabolismo, la produzione di energia e a mantenere sano il sistema nervoso e quello circolatorio. Buone fonti alimentari sono carne rossa, pesce, pollo, nocciole, uova, latte, formaggio, fagioli e soia.
Vitamina C : partecipa alla formazione di muscoli sani, del tessuto connettivo e della pelle. Buone fonti includono limoni, fragole, kiwi, pomodori, e vegetali verdi come i broccoli.
Vitamina D : promuove la formazione di ossa e denti ed aiuta il corpo ad assorbire il calcio. Buone fonti includono il latte e pesci grassi come il salmone e lo sgombro. La miglior fonte di vitamina D è la luce solare.
Calcio: aiuta a costruire ossa forti via via che i bambini crescono. Buone fonti includono il latte, il formaggio, lo yogurt e il tofu.
Ferro: costruisce i muscoli ed è essenziale per la salute dei globuli rossi. la mancanza di ferro è un rischio in adolescenza, soprattutto per le ragazze in seguito al menarca. Buone fonti includono la carne di manzo e altre carni rosse, tacchino, maiale, spinaci, fagioli e prugne.

 

 

Eccessive dosi di vitamine non sono una buona idea. Le vitamine liposolubili (A,D,E,K) possono essere tossiche se assunte in quantità eccessive. Lo stesso per quanto riguarda il ferro. I vostri bambini potrebbero assumere una eccessiva quantità di una cosa buona.

 
Cerca di far mangiare cibi freschi ai bambini come miglior fonte di vitamine
La salute dei vostri bambini dipende anche da cosa mettete nel carrello della spesa.

Una buona nutrizione inizia mettendo in tavola una grande varietà di cibi freschi e di stagione. E' una scelta per cui serve molto tempo, dal fare la spesa a pulire e preparare tutte le verdure, ma è molto più sano che mettere in tavola cibi pronti, anche se non tutti i bambini amano mangiare le verdure. Per dare ai bambini più vitamine, cerca la varietà, non la quantità.

Oggi il numero dei bambini obesi sta crescendo a dismisura, quindi usa porzioni da bambini, che sono circa 1/3 o 1/4 di quelle degli adulti.

Aumenta la varietà dei cibi proponendo al bambino tante piccole porzioni di frutta e verdura e snacks durante il giorno. Se il bambino rifiuta di mangiare un certo cibo non ti scoraggiare, ma prova a rintrodurre l'alimento un giorno o due dopo, magari preparato in modo differente.

Vitamine e bambini sani: cinque consigli  

Se dai ai tuoi bambini integratori di vitamine segui questi consigli:

Tieni le vitamine lontane dalla portata dei bambini, in modo che non le mangino come caramelle.
Non fare battaglie per il cibo con i tuoi bambini proponendo un dolcetto come ricompensa per aver finito il piatto. Piuttosto, dai loro un multivitaminico dopo mangiato. Le vitamine liposolubili si assorbono bene con il cibo.
Se il bambino sta assumendo dei farmaci, parla col medico di possibili interazioni fra il multivitaminico e il farmaco .
Non utilizzare vitamine masticabili o che sembrino caramelle, altrimenti il bambino potrebbe assumerle da solo se restano alla sua portata.
Considera di aspettare fino all'età di 3-4 anni prima di dare un multivitaminico al bambino, a meno che il pediatra non consigli di iniziare prima.

Scopri il nostro integratore di vitamine per bambini Nutrisol

 

https://www.phitaly.com/it/integratori/vitamine-per-bambini/
Photo

Post has attachment
Chiunque abbia visto una radice di ginseng capirà perchè il suo nome deriva da un termine cinese che letteralmente significa "radice dell'uomo". La radice di Ginseng si biforca all'estemità inferiore richiamando alla mente due gambe. Ironicamente, prendere un estratto di questa radice ti darà gambe più forti, ma anche la parte superiore. Quindi prendi in considerazione l'idea di provare l'integratore più antico del mondo per migliorare le tue performance in palestra, il tuo fisico e anche la tua salute.

Ginseng

Con il termine Ginseng ci si riferisce alla specie Panax ginseng, conosciuto meno formalmente come il ginseng cinese, ginseng coreano o solo l'antico ginseng. Gli altri ginseng che apportano benefici simili includono il Ginseng americano (Panax quinquefolius), il  ginseng giapponese (Panax japonicus) e il tienqi ginseng (Panax notoginseng). Comunque, il ginseng siberiano (Eleutherococcus senticosus) non è un vero membro della famiglia del ginseng e quindi è un integratore completamente diverso.

Il Ginseng è la pianta più studiata al mondo per la performance fisica. E' stata usata da migliaia di anni nella medicina tradizionale cinese come un esaltatore di energia e come stimolante sessuale. Oggi sappiamo che il primo ingrediente  attivo sono le saponine a cui ci si riferisce come ginsenosidi. Ci sono 13 ginsenosidi conosciuti, e questi portano il vasto range di benefici per cui è conosciuto il ginseng.

Ginseng e performance fisica

Vari studi hanno riportato che il ginseng può aiutare ad aumentare la performance fisica. Anche se la maggior parte di questi studi erano incentrati sulla resistenza muscolare, uno studio ha riportato che soggetti maschi e femmine che prendevano 1 g di Panax ginseng tutti i giorni per 6 settimane aumentavano la propria massa muscolare sia nella parte superiore che inferiore del corpo. Il Ginseng può aumentare la forza fisica perchè aumenta la produzione di creatina nel corpo. Uno studio del 2010 portato avanti da ricercatori cinesi ha trovato che topi a cui è stato somministrato ginseng per 15 giorni sperimentavano meno affaticamento durante il nuoto forzato. I ricercatori hanno scoperto che uno dei modi in cui il ginseng taglia la fatica nei topi è aumentando i livelli di enzimi coinvolti nella produzione della creatina. Questo permette di avere più energia disponibile e bruciare meno carboidrati. Maggiori livelli di creatina portano maggior forza in palestra e aumentata crescita muscolare.

Nei circoli atletici , il ginseng è maggiormente conosciuto per la sua capacità di aumentare la resistenza muscolare. Uno studio tedesco ha riportato che gli atleti allenati che assumevano il Panax ginseng sperimentavano un significativo miglioramento della capacità aerobica.  I ricercatori canadesi hanno riportato che i ratti che ricevevano Ginseng per solo 4 giorni aumentavano la loro resistenza all'esercizio fisico, grazie al risparmio del glucosio e un maggiore utilizzo dei grassi. Questo non solo spiega perchè il ginseng aumenta la forza muscolare ma anche perchè può aiutare nella perdita di peso. Il Ginseng può anche ritardare la fatica agendo direttamente sul cervello. I ricercatori coreani hanno trovato che i ratti a cui è stato somministrato il ginseng prima dell'esercizio fisico sentivano meno la fatica dovuta alla corsa su tappeto per una minor produzione di serotonina dal triptofano nel carvello. La serotonina segnala la fatica, che riduce la forza muscolare e la durata dell'esercizio fisico. Inibendo la produzione di serotonina ti puoi allenare più duramente e più a lungo.

I ricercatori spagnoli, dall'altro lato, hanno scoperto che i ratti cui è stato dato il ginseng per 12 settimane avevano un maggior numero di mitocondri e una maggior densità di vasi sanguigni nei loro muscoli. Questo significa che il ginseng può aumentare la resistenza portando più ossigeno e nutrienti ai muscoli.  Con più mitocondri i muscoli hanno una maggior capacità di convertire questi nutrienti e ossigeno in carburante. Gli scienziati italiani hanno riportato che i soggetti allenati che prendevano il ginseng per 6 settimane aumentavano la loro performance aerobica attraverso un aumentato consumo dell'ossigeno.  Questo potrebbe essere un risultato dovuto a una maggior densità di vasi sanguigni, come riportato nello studio spagnolo; o potrebbe essere perchè è aumentato il livello di ossido nitrico, che il ginseng ha dimostrato di aumentare attivando l'enzima che converte l'arginina in ON.  Avere maggiori livelli di ossido nitrico durante l'allenamento significa che il ginseng non solo può aumentare la tua resistenza, ma aumenta anche la massa muscolare e l'acquisto di forza, come confermano le ricerche.

Il Ginseng aiuta il recupero muscolare

In aggiunta a migliorare la performance dell'allenamento, il ginseng può aiutare il recupero muscolare alla fine dell'allenamento, che stimola l'aumento della massa muscolare. I ricercatori coreani riportano anche che studenti maschi del college che hanno assunto ginseng per una settimana hanno sperimentato un minor danno muscolare e un minor livello di infiammazione in seguito ad un test di corsa in salita  intensa rispetto a quelli che prendevano il placebo. Questo ha permesso ai soggetti che assumevano il ginseng di mantenere un'alta sensibilità all'insulina dopo l'allenamento, che può ulteriormente migliorare il recupero e la crescita muscolare, dato che l'insulina è un ormone anabolico.

Un altro gruppo di ricercatori coreani ha scoperto che la supplementazione per 8 settimane di Panax ginseng in uomini, ha diminuito il danno indotto da stress ossidativo aumentando la capacità di combattere lo stress dovuto a radicali liberi. Questo non solo aumenta la durata dell'esercizio fisico, ma migliora anche il recupero post-allenamento. Risultati simili sono stati riportati in studi su animali.

Il Ginseng non solo protegge i muscoli dal danno ossidativo in seguito all'esercizio aerobico, ma sembra anche che protegga i muscoli dal danno meccanico, come quello prodotto dal sollevamento pesi.  I ricercatori brasiliani hanno riportato in vari studi che l'integrazione di ginseng protegge le fibre muscolari dal danno durante  l'esercizio eccentrico. Hanno scoperto che il ginseng protegge l'integrità delle membrane e dimiuisce lo stress ossidativo. questo può risultare in una miglior recupero e in una maggior crescita muscolare.
Integratore Ginseng
Benefici per la salute
In aggiunta ai benefici sulla performance e sul recupero, che possono creare benefici fisici, il ginseng porta molti benefici per la salute in generale. Numerosi studi confermano che l'integrazione con ginseng diminuisce i livelli di glucosio nel sangue e quelli di insulina. Anche se il meccanismo preciso non è conosciuto, potrebbe essere dovuto alla capacità del ginseng discussa in precendenza di migliorare la sensibilità all'insulina delle cellule muscolari.  Può essere dovuto anche dall'abilità del ginseng di rallentare lo svuotamento gastrico, che significa impiegare più tempo a digerire il cibo. Riguardo a come agisce, questi benefici possono chiaramente aiutare a ridurre il grasso corporeo e ridurre il rischio di diabete.

Il Ginseng è in grado di aumentare anche l'attenzione e le funzioni cognitive, oltre che migliorare l'umore. Un modo in cui il ginseng può migliorare l'umore nell'uomo, è perchè migliora la performance sessuale.  Sì, il ginseng è stato usato da migliaia di anni per aumentare le performance sessuali maschili.  Questo può essere dovuto al fatto che aumenta il rilascio dell'ormone luteinizzante dall'ipofisi, il quale stimola la produzione di testosterone nei testicoli. Oppure potrebbe essere dovuto alla capacità del ginseng di aumentare i livelli di ossido nitrico. L'ON aumenta il flusso sanguigno non solo nei muscoli ma anche nell'organo genitale.

In aggiunta a questo, ci sono ricerche che suggeriscono la capacità del ginseng di potenziare il sistema immunitario aiutando a prevenire raffreddori e influenza. Può anche aiutare a prevenire il cancro e a migliorare la qualità della vita in generale.

 

https://www.phitaly.com/it/integratori/luso-del-ginseng-nella-pratica-sportiva/
Photo

Post has attachment
Conosci i benefici della Rodiola nello sport?
La Rhodiola rosea, più comunemente chiamata rodiola, è una pianta che cresce nelle zone montuose delle regioni artiche di Asia e soprattutto Siberia.

E' considerata una droga adattogena come il ginseng e l'eleuterococco, in grado cioè di migliorare la performance fisica, la resistenza e le difese immunitarie di chi l'assume, stimolando l'organismo a reagire positivamente a condizioni di stress psicofisico. La parte utilizzata negli integratori alimentari, sotto forma di polvere o capsule, è la radice della pianta.

La Rhodiola rosea è stata usata da molte culture antiche da millenni per supportare l'energia e la vitalità. Nell'VIII secolo si narrava che i vichinghi utilizzassero la riodiola per combattere la fatica e aumentare la forza e che anche gli sherpa dell' Himalaya la assumessero per abituarsi a vivere ad elevate altitudini.

Più vicino ai nostri tempi la Rodiola è stata usata dall'esercito russo per migliorare le performance dei soldati, ed oggi, è diventata molto popolare come integratore prima e dopo l'allenamento.
Quali sono le sue principali proprietà?

Aumento del'efficienza fisica con riduzione dell’affaticamento e dello stress fisico
Miglioramento dell'attenzione, della concentrazione e delle performance intellettuali
Lieve effetto antidepressivo con aumento dello stato di benessere, a seguito dell’interazione dei principi attivi della rodiola con ormoni quali la dopamina, l’adrenalina e la serotonina.
Accorcia il tempo di recupero muscolare dopo un esercizio fisico, aumentando la sintesi delle proteine, i livelli di ATP e di creatinfosfato nel tessuto muscolare ed i livelli plasmatici di beta endorfine.
Proprietà antiossidanti, ascrivibili a varie sostanze ed in particolare a flavonoidi ed acidi organici.
Attività immunostimolante

COMPOSIZIONE CHIMICA E FARMACOLOGIA
 

Nelle radici di rodiola sono stati isolati 140 diversi composti, inclusi i fenoli, le rosavine, le rosarine, i terpenoidi, i flavonoidi e gli antrachinoni. A seconda di dove è cresciuta la rodiola, la composizione chimica può cambiare radicalmente. Si pensa che la famiglia di rosavine, rosarine, rosine e salidroside esercitino i benefici più importanti nell'uomo migliorando lo stato di salute e le performance.

La ricerca sui tessuti isolati, organi ed enzimi ha dimostrato che la rodiola ha effetti adattogeni neuroprotettivi, cardioprotettivi, anti-fatica, ansiolitici, nootropici, anti-depressivi e stimolanti sul sistema nervoso centrale.
EFFETTI SUL SENSO DI FAME
La rodiola ha proprietà dimagranti, dovute alla stimolazione di alcune lipasi in grado di accelerare la liberazione dei grassi dai tessuti di deposito (lipolisi) per trasformarli in grasso bruno, così da essere "bruciati" per produrre energia.

Inoltre la rodiola è in grado di aumentare del 30% circa i livelli di serotonina nel sistema nervoso centrale, ormone in grado di togliere il desiderio ossessivo di carboidrati, oltre che di svolgere un’azione sedativa-anti ansia, riducendo notevolmente la fame ansiosa. I glicosidi contenuti nella radice sono capaci di incrementare i livelli di dopamina, sostanza capace di trasmettere al sistema nervoso centrale un segnale di sazietà.

Tali risultati suggeriscono un possibile impiego in preparati coadiuvanti dei regimi dietetici ipocalorici.
RODIOLA E ATTIVITA' FISICA
L’uso di rodiola permette di migliorare significativamente le prestazioni atletiche ritardando l'affaticamento e consentendo l’ottimizzazione dell’energia durante l'esercizio fisico.

Gli atleti hanno utilizzato per secoli la rodiola per incrementare le prestazioni sportive. Oggi è stata scientificamente provata la sua capacità di migliorare la resistenza fisica e mentale e di facilitare il recupero tra una prestazione e l’altra in quanto aumenta i livelli di ATP, la sostanza che porta energia ai muscoli. Essa è considerata dunque un ottimo integratore per gli sportivi, poichè favorisce un aumento delle loro prestazioni in maniera del tutto legale, senza gli effetti collaterali dovuti all’ assunzione delle sostanze dopanti.

La questione a cui rispondere è: la rodiola apporta dei benefici aneddotici suggeriti dal folclore o ci sono delle solide basi scientifiche che ne garantiscono l'efficacia?

Facciamo una breve revisione dei costituenti attivi della rodiola.

 
ALLENAMENTO DI RESISTENZA
Nel 2004, alcuni studi sulla rodiola hanno mostrato che 200 mg di rodiola assunti 1 ora prima dell'allenamento possono aumentare la sua durata, probabilmente per un aumento della ventilazione polmonare. Uno studio più recente su 15 donne in età da college ha analizzato l'effetto di una dose di rodiola di 3mg/kg nella prova di bicicletta su strada di 6 miglia. Per misurare la resistenza fisica è stato usato l'ergometro. I risultati hanno mostrato che il gruppo che assumeva la rodiola ha ottenuto benefici nella resistenza ed ha ottenuto anche un rallentamento dei battiti cardiaci nel momento di picco dell'allenamento. Questo suggerisce che la rodiola possa essere un utile strumento per aumentare la capacità aerobica negli atleti.

Comunque non in tutte le ricerche si osservano miglioramenti nella resistenza: in altri studi, gli atleti non hanno notato un miglioramento della capacità aerobica , ma hanno osservato una riduzione dei livelli di lattato e del danno muscolare dopo intenso esercizio fisico. I miglioramenti maggiori di solito si osservano dopo 2-4 settimane di trattamento.

 
SFORZO PERCEPITO
Lo sforzo percepito è effettivamente "quanto ti sembra duro l'allenamento".  La maggior parte delle persone sarà d'accordo che riducendo la percezione di fatica l'allenamento andrà meglio. Nel 2014 è stato condotto uno studio in cui 10 uomini pedalavano per 30 minuti e assumevano 3mg/kg di rodiola. I ciclisti hanno sperimentato una significativa diminuzione nella percezione dello sforzo e un miglioramento dello stato d'animo . Comunque, non hanno trovato effetti sulla spesa energetica, carboidrati o ossidazione dei grassi.

 
FORZA MUSCOLARE
Le ricerche sulla capacità della rodiola di aumentare la forza muscolare sono poche. La supplementazione con 200 mg di rodiola non ha mostrato un aumento nella forza di contrazione isometrica del quadricipite.

 
MIGLIORAMENTO DELLA PRODUZIONE ENERGETICA
E' stato ipotizzato che la rodiola aumenti la produzione di ATP, portando quindi  maggiori livelli di energia e maggiore resistenza all'esercizio fisico.

 
REDUCING BLOOD LACTATE LEVELS
La Rodiola ha dimostrato anche la capacità di ridurre il danno muscolare durante l'esercizio fisico. Uno studio recente su 14 atleti maschi ha dimostrato che la supplementazione con rodiola può ridurre la concentrazione di lattato e creatinina chinasi dopo un esercizio intenso.

 
POTENZIA L'IMMUNITA' ANTI-VIRALE
E' stato recentemente dimostrato che la rodiola abbia proprietà anti-microbiche. Uno sudio su 24 maratoneti che assumevano la rodiola ha mostrato un aumento significativo nei composti bioattivi che proteggono dalle infezioni virali in seguito alla maratona. Questo può essere un vantaggio anche nei periodi di allenamento intenso, quando gli atleti sono più suscettibili ad ammalarsi di influenza e raffreddore.

 
SUPPORTO ANTIOSSIDANTE
La ricerca su vogatori professionisti ha mostrato che chi assumeva 100 mg di rodiola 2 volte al giorno ha aumentato la propria capacità antiossidante.

 
SUPPORTO COGNITIVO
L'allenamento intenso aumenta i livelli di stress e quindi di cortisolo, che può danneggiare l'ippocampo, cioè l'area del cervello responsabile di settare i ritmi circadiani e convertire la memoria a breve termine in memoria a lungo termine. Adattogeni come la rodiola possono essere strumenti utili per aiutare le persone anche durante un periodo di stress o lavoro intenso.  I ricercatori hanno mostrato che la rodiola può migliorare le funzioni cognitive (probabilmente riducendo il livello di affaticamento).

 
SUPPORTO PER L'ANSIA
Quando sei impegnatissimo e ti stai preparando per una gara è probabile che tu viva in uno stato d'ansia, pianificando e programmando continuamente i tuoi impegni e allenamenti. La rodiola ha mostrato potenziali benefici per gli stati d'ansia. Un piccolo studio recente dell'UCLA ha ricercato gli effetti di 340 mg di rodiola in un periodo di 10 settimane in adulti di età compresa tra 34-55 anni a cui è stato diagnosticato un disturbo d'ansia generalizzata. I ricercatori hanno scoperto che il gruppo che assumeva rodiola ha ottenuto un miglioramento significativo dei propri sintomi. Se hai una tendenza ansiosa quando devi programmare qualcosa o sei in attesa di un evento o di una gara, la rodiola può essere un benefico adattogeno per darti un supporto aggiuntivo.

 
SUPPORTO PER L'UMORE
Uno dei primi segni del sovra-allenamento negli atleti è l'umore a terra. Un allenamento cronico e ad alta intensità può velocemente portare al sovrallenamento che causa un tremendo stress al sistema nervoso dell'atleta. Questo può accadere anche quando lavori troppe ore, e per la maggior parte degli atleti bilanciare allenamento e lavoro è un compito difficile. Studi epidemiologici hanno mostrato che la rodiola può aumentare la sensibilità dei neuroni  a due neurotrasmettitori chiave: la dopamina e la serotonina, entrambi essenziali per una funzione cognitiva essenziale, per la memoria e per il miglioramento dell'umore.

Supportare l'umore dell'atleta è fondamentale perchè possa dare il meglio di sè, e molti studi dimostrano che la rodiola dovrebbe essere parte di ogni programma di allenamento ad alta intensità. Molti studi hanno mostrato che la rodiola porta benefici per migliorare l'umore, anche se non allo stesso livello degli antidepressivi.

 
QUAL E' LA DOSE IDEALE DI RODIOLA?
Se ti sembra che la rodiola possa essere la scelta giusta per te, considera che la dose tipica è di circa 3mg/kg di peso corporeo. Questo significa, nella pratica, che di solito negli atleti si inizia con 100-200 mg al giorno, da assumere la mattina a stomaco vuoto. Dopo una settimana, puoi aggiungere altri 100-200 mg (dipende dal peso dell'atleta) a mezzogiorno o un'ora prima dell'allenamento.

Assicurati di usare sempre estratti standardizzati, cioè che contengano 2-3% di rosavine e 0.8-1% di salidroside, gli ingredienti attivi che portano i benefici desiderati. Evita di assumere la rodiola la sera (dopo le 19) o prima di andare a letto, perchè potrebbe aumentare il rischio di insonnia o di sonni disturbati.

E' sempre una bella idea ciclizzare i tuoi integratori, soprattutto quelli fitoterapici. Se ti stai preparando per una gara e stai entrando in un periodo di duro allenamento prendi una settimana di pausa dopo 3 di integrazione.

 

ALLA FINE: Cosa significano tutte queste ricerche per gli atleti? Nei tempi di aumentato stress mentale o emozionale o quando gli atleti si stanno preparando per una gara, la rodiola può aumentare la capacità di esercizio aerobico e ridurre lo sforzo percepito. Può anche eliminare i sintomi di ansia e depressione che si possono presentare durante le fasi di allenamento intenso.

Nella pratica clinica, la rodiola si applica meglio a quegli atleti che portano a termine lunghi esercizi aerobici, come ciclisti, maratoneti, ma anche negli sport come crossfit, canottaggio e hockey su ghiaccio, dove lo sforzo percepito gioca un ruolo fondamentale nella performance.

Gli atleti si allenano duramente. Sarebbe magnifico se esistesse una bacchetta magica o un'erba segreta dai meandri della giungla che possa catapultare le loro performance sul podio, ma in realtà, non esiste niente del genere.

Le ricerche sulla rodiola sono comunque molto vaste e vanno avanti da molto tempo, e questo, unito alla soddisfazione di molti utilizzatori, la rende sempre più popolare tra gli sportivi di varie discipline.

Vuoi utilizzare anche te la rodiola per lo sport? Scopri la nostra offerta sulla integratore naturale di Rodiola 

https://www.phitaly.com/it/integratori/benefici-rhodiola-rosea-nello-sport/
Photo

Post has attachment
Per ogni individuo, lo sport è una possibile fonte di miglioramento interiore.

 La nostra linea di integratori comprende proteine vegetali, energizzanti naturali, carnitina, creatina e molte altre soluzioni per le tue esigenze.
Noi di Phitaly diamo valore alle tue performance, proponendoti soluzioni e alleati che rendano più efficace la tua attività fisica.
 

PIÙ VALORE ALLE TUE PERFORMANCE

Le proteine vegetali sono utili per aumentare la massa muscolare e sono utilizzate particolarmente dagli sportivi per migliorare le proprie performance e prestazioni.
Un altro beneficio delle proteine vegetali, consiste nel dar maggior senso di sazietà, risultando dunque ottimali anche per coloro che seguono una dieta dimagrante.

Proteine di riso

Proteine di lupino

Proteine di soia

PIÙ ENERGIA PER LA TUA ATTIVITÀ
 
Ciascuno di questi prodotti ti aiuta ad aumentare la tua energia in modo diverso e complementare, aumentando l'efficacia delle tue performance:


La Carnitina rende disponibili i grassi come fonte energetica


La Creatina aumenta la forza per attività intense


Il Fruttosio e le Maltodestrine, prima e durante l'allenamento, migliorano le prestazioni e riducono la sensazione di fatica



Creatina monoidrato

Acetil L-Carnitina

Fruttosio

Maltodestrine

PIÙ SALUTE E BENESSERE

Gli omega 3 sono i cosiddetti grassi buoni che, oltre ad avere benefici al sistema cardiovascolare, sono fondamentali perchè risultano essere potenti antinfiammatori.
Le vitamine sono fondamentali per il mantenimento della funzionalità del nostro corpo, soprattutto nei momenti di maggior attività fisica. Esse infatti aiutano il nostro organismo a contrastare lo stress derivato dagli sforzi fisici.

PIANTE OFFICINALI PER LO SPORT

La Rodiola, grazie alle sue proprietà, migliora le prestazioni fisiche, riducendo i tempi di recupero ed aumentando la sintesi delle proteine.

Utilizzato sin dall'antichità per la sua attività energizzante, il Ginseng è in grado di prolungare le performance.

Il Caffè verde è un antiossidante naturale ed il suo principale beneficio è di contrastare i radicali liberi derivati dall'esercizio fisico.

Originario del Sudamerica, il Matè, grazie alle sue proprietà toniche-energizzanti, aiuta a combattere la fatica e la stanchezza.

https://www.phitaly.com/it/linea-sportiva/
Photo

Post has attachment

Post has attachment
Maltodestrine pure, senza aggiunta di aromi.
 

L'assunzione di maltodestrine garantisce un apporto costante di energia in atleti e sportivi durante l'attività fisica, senza dare picchi glicemici e successiva ipoglicemia.

Al contrario dei carboidrati derivanti dagli alimenti, le maltodestrine Phitaly non necessitano di lunga digestione, apportando però una pronta energia.

 

Informazioni e modo d'uso

Le maltodestrine Phitaly sono ottenute dall'idrolisi di mais e non contengono glutine ed altri allergeni.

Possono essere consumate disciolte in acqua o in altre bevande.

 

I carboidrati possono contribuire al recupero muscolare dopo o durante un’attività fisica intensa. Pertanto, al fine di ricostruire le riserve muscolari di Glicogeno, si consiglia di sciogliere 2 misurini (40 g) di Maltodestrine in 200-250 ml di acqua o succo di frutta. Da consumare entro 4 ore e non oltre 6 ore dall’allenamento. Per risultati ottimali, si consiglia di consumare 4 g di carboidrati per ogni 4 kg di peso corporeo.

 

Adatto a vegetariani e vegani, misurino incluso nella confezione
Ingredienti
Maltodestrine pure, senza aggiunta di aromi.




Valori nutrizionali per 100 g


Valori energetici
Kcal 340 / KJ 1700


Proteine
0 g


Grassi
0 g


Carboidrati
99,5 g


Sale
< 0,01 g



Avvertenze Maltodestrine
Non superare la dose giornaliera consigliata. Questo prodotto non può essere utilizzato come sostituto di una dieta varia ed equilibrata. Conservare in un luogo fresco e asciutto, lontano dalla luce del sole.
Peso 700 g
 

https://www.phitaly.com/it/prodotto/maltodestrine/
Photo
Wait while more posts are being loaded