Profile cover photo
Profile photo
Lucifero Mörker
5 followers -
šīpra tāqbianīmma… úšāklīl – Atraḫasīs
šīpra tāqbianīmma… úšāklīl – Atraḫasīs

5 followers
About
Posts

Post has attachment
Il vino ha in sé molta quinta essenza, dalla quale riceve molta efficacia, eppure l'efficacia non è tanta quanto è il vino, com'è evidente. Un po' di fiele versato nell'acqua la rende tutta quanta amara, anche se è mille volte di più in quantità rispetto al fiele. E ugualmente, una piccola dose di zafferano colora di giallo una grande quantità d'acqua, eppure questa non diventa tutta zafferano. Così si deve intendere a proposito della quinta essenza, che è piccola e poca, racchiusa in un legno, in un'erba o in una pietra o in cose del genere. Detto altrimenti, è un corpo puro, come abbiamo appreso parlando della separazione degli elementi; dunque rendiamoci conto che la quinta essenza non è una quinta sostanza oltre gli elementi, ma è un elemento. […] E nonostante la considerazione che ad ogni singola malattia sia necessaria una particolare quinta essenza, noi ipotizziamo che ci siano alcune quinte essenze che servono in tutte le malattie.

Add a comment...

Post has attachment

Post has attachment
Add a comment...

Post has attachment
Add a comment...

Post has attachment
Add a comment...

Post has attachment
Add a comment...

Post has attachment
Add a comment...

Post has attachment
Cercando di riprendere a disegnare :)
Photo
Add a comment...

Post has attachment
Concluso in fretta questo nuovo capitolo, o meglio nuova idea, del piccolo progetto γνῶσις ripropone al lettore un testo importante quanto poco accessibile, l’Arte Ieratica di Proclo. Per arte ieratica Proclo intende quell’arte “sacerdotale” che a noi moderni è giunta sotto al nome di Teurgia, contrapposta alla più ben nota Goetia. Ma, come dico nell’introduzione, oggi c’è tanta confusione sul reale senso dei due termini. Si tende a credere che la teurgia sia una forma di “magia buona” o “benefica” o addirittura l’asservimento incondizionato al capriccio di chissà quale Nume. Mentre si eleva la Goetia ad un rango di molto superiore a quello che dovette avere un tempo. La verità è che nessuna delle due, a mio parere, può esistere senza la propria controparte. Laddove la Teurgia (ugualmente condannata dalla Chiesa al pari della Goetia) contempla il libro del Cosmo come scritto dal Divino, la Goetia mira a diventare una pagina di questo immenso libro. Ma il modus operandi è identico per entrambe. La simpatia universale, le connessioni – in particolare con i moti degli astri o coi tempi dei calendari cultuali – il voltare a proprio tornaconto l’intero libro della Natura e, sovente, del soprannaturale.
Add a comment...

Post has attachment
Io sono il padre di dodici figli
e tutti quanti sono mortali;
vesto di rose, di fronde e di gigli,
io sono il padre di dodici figli.

Buon 2018 a tutti con l'Antica Corona dei Mesi :)
Add a comment...
Wait while more posts are being loaded