Profile cover photo
Profile photo
Salvatore Penzone
7 followers
7 followers
About
Salvatore's posts

Post is pinned.
Articolo 21 della COSTITUZIONE ITALIANA

Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. 
-----------------------------------------------
In quanto individui sovrani e membri di una comunità di cui tutti dovremmo sentirci moralmente responsabili, dobbiamo esercitare il diritto a verificare gli accadimenti nazionali e internazionali, nonchè la bontà delle politiche e delle scelte fatte in nostro nome. E’ un dovere non arrendersi alle mezze verità e cercare risposte esaurienti su vicende oscure che riguardano il nostro passato e il nostro presente. Non deve essere considerata una colpa mettere insieme i fatti e ricavarne, facendo uso della propria intelligenza, un quadro più plausibile di quello che viene fornito dalla narrazione ufficiale. E’ venuto il momento di superare l’attitudine servile a giustificare tutto chiudendo gli occhi sulla realtà.

-----------------------------------------------

Tutte le sezioni non virgolettate sono miei scritti o commenti postati su vari blog.
A ogni nuovo commento si aggiungono nuove riflessioni che vanno ad arricchire un pensiero complessivo che per forza di cose risulta essere frammentario e a volte ripetitivo. Ciò è dovuto in parte alla natura del commento in sé e in parte alla mia poca dimestichezza con lo scrivere che mi obbliga a fare ricorso alle immagini già usate per definire i relativi concetti.

Post has attachment
"Inoltre Bin Saleh ha ricordato che lui stesso è intervenuto al vertice soltanto per un senso di responsabilità di voler contribuire alla soluzione delle crisi che hanno colpito questi paesi arabi, lo Yemen, la Siria e la Libia, in modo che questi popoli si possano liberare dalla guerra, dalle distruzioni e dalle atrocità causate dal terrorismo e dai bombardamenti. L’Algeria è un paese orgoglioso di essersi liberato a suo tempo dal dominio coloniale e mai accetterà di piegarsi agli interessi delle grandi potenze, ha concluso orgogliosamente il rappresentante algerino."

Post has attachment
Trump dichiara di voler portare in Siria, insieme agli alleati dell'area, più di 30 mila uomini, un esercito. E lo farebbero proprio ora che il fronte della resistenza al terrorismo ha assestato durissimi colpi ai jihadisti wahabiti, i quali dovrebbero, secondo le dichiarazioni fatte a Rjyad, essere combattuti proprio da chi li ha armati e finanziati fin dall'inizio. Inoltre Thierry Meyssan nell'articolo nemmeno tiene conto degli ultimi attacchi aerei della coalizione americana ai convogli sciiti e dell'esercito siriano e non sembra voler trarre le dovute conclusioni per le dichiarazioni contro l'Iran che secondo il presidente americano "patria del terrorismo", e degli accordi per la vendita di una decina di miliardi in armamenti che inevitabilmente andranno al terrorismo wahabita. Gli USA con Trump stanno giocando un grande bluff ai danni della Russia e dei suoi alleati, tanto ben orchestrato da far cadere in trappola anche un analista in buona fede e del calibro di Thierry Meyssan

Post has attachment
"La Società Teosofica della Blavatsky e i Rosacroce di Bulwer-Lytton unirono le forze per fondare la Società Thule, da cui emersero i nazisti. Rothschild, Rockefeller e il resto dei banchieri Illuminati sostennero i nazisti. Max e Paul Warburg si sedettero nella direzione della IG Farben, come fece HA Metz, direttore della Banca Warburg di Manhattan e poi della Chase Manhattan. Il direttore della Bank of Manhattan e membro del consiglio della Federal Reserve, CE Mitchell, sedeva nella direzione della filiale statunitense della IG Farben. Nel 1936 Avery Rockefeller si alleò con la famiglia tedesca Schroeder, i banchieri personali di Hitler. La rivista Time definì la nuova società Schroeder, Rockfeller & Company “il booster economico dell’Asse Roma-Berlino“. La Morgan Guaranty Trust e l’Union Banking Corporation (UBC) finanziarono i nazisti. Un membro del consiglio della UBC era Prescott Bush, nonno di W.
Nel 1933 a casa del banchiere barone Kurt von Schroeder, venne siglato un accordo per portare Hitler al potere. Presenti alla riunione vi erano i fratelli John Foster e Allen Dulles, cugini dei Rockefeller e partner presso lo studio legale Sullivan & Cromwell, che rappresentava la Schroeder Bank. L’amministratore delegato della Schroeder era TC Tiarks, direttore della Banca d’Inghilterra controllata dai Rothschild. Nella primavera del 1934 il presidente della Banca d’Inghilterra Montagu Norman convocò una riunione di banchieri a Londra, dove decisero di finanziare segretamente Hitler. "

Post has attachment
"L’unico messaggio chiaro del vertice di Pechino al mondo è che la visione “unipolare” è morta e sepolta. Neanche tra amici ed alleati di Washington Donald Trump viene chiamato “capo del Mondo Libero”, frase gettata nella spazzatura della storia insieme all’insistenza degli USA di essere l’unica “superpotenza” del mondo. Gli Stati Uniti sono una potenza secondaria con un arsenale nucleare di prima qualità. Ma le armi nucleari non erano discusse a Pechino. Progetti importanti erano all’ordine del giorno, progetti che quando completati tralasceranno gli Stati Uniti in balia delle onde. Il Presidente Xi, nel discorso principale alla conferenza, affermava che l’iniziativa “Fascia e Via è il progetto del secolo” di cui beneficeranno tutti nel mondo, e concretizzava il discorso dichiarando che la Cina contribuirà con 80 miliardi di yuan all’impulso finanziario per creare una rete globale di collegamenti autostradali, ferroviari e marittimi ricreando l’antica Via della Seta che collegava la Cina all’ovest. [...]
Le parole del Presidente Putin alla conferenza sul nuovo status geopolitico mondiale vanno notate: “la Grande Eurasia non è un accordo geopolitico astratto ma, senza esagerare, un progetto veramente di civiltà che guarda al futuro”. In altre parole, l’Unione Europea, che perde il Regno Unito e non vedrà mai l’adesione della Turchia, è un organismo morente. Altre iniziative internazionali come UEE, BRICS, AIIB e OBOR trascinano UE e USA nella polvere"

Post has attachment
"Si scrive che il mio nome è su una lista (finanziata da chi?) come “agente russo ingannatore”. In realtà, sono un agente di tutte le persone che non accettano la volontà di Washington di usare la guerra nucleare per stabilire l’egemonia di Washington. Ma capiamo cosa significa essere un “agente russo”.

Significa rispettare il diritto internazionale, cosa che Washington non fa. Significa rispettare la vita, cosa che Washington non fa. Significa rispettare gli interessi nazionali di altri paesi, cosa che Washington non fa. Significa rispondere alle provocazioni con la diplomazia e le richieste di cooperazione, cosa che Washington non fa. Ma la Russia fa. Chiaramente, un “agente russo” è una persona morale che vuole preservare la vita e l’identità nazionale e la dignità di altri popoli.

È Washington che vuole svicolare dalla morale umana e diventare padrone del pianeta. Come ho scritto in passato, Washington senza dubbio è Sauron.

L’unica domanda che conta è se ci sia abbastanza bontà nel mondo per resistere e superare il male di Washington."

Post has attachment
"Ciò che importa al potere più di tutto – mi ha spiegato il Comitato a Teheran – “è distruggere il legame tra il reale e la ragione [Tommaso d’Aquino approverebbe: la verità è l’adeguarsi dell’intelletto al reale]. Fare in modo che il ritorno al reale sia indefinitamente differito, sicché il discorso del potere diventa il paradigma del pensiero; discorso pronunciato in quella lingua mediatica, la neo-lingua”.

E come si ottiene questo? Dicevano gli anarchici di Tarnac nel 2008: “La distruzione delle capacità di autonomia dei dominati – è la risposta – passa per l’abolizione delle frontiere del loro essere: individuale e collettivo. Finché esistono frontiere, è possibile opporre un sistema di valori a un altro, un tipo di diritto all’altro, distinguere uomo da donna, madre da padre [distinguere in Niki Vendola lo schiavista, non mamma], cittadino da straniero, insomma vero da falso, giusto dall’ingiusto, normale da anormale …

Risultato: finchè resiste un solo confine, il potere non può ancora chiudere la sua matrice, la costruzione di “uno ‘spazio di vita’ puramente virtuale in cui la massa potrà fare le sue evoluzioni senza mai toccare il reale – a cui il sistema ha dedicato tutte le tecniche del comportamentismo, dello spettacolo, della programmazione neuro-linguistica, delle tecniche pubblicitarie, dell’ingegneria sociale”.

Post has attachment
" Senza la complicità della sinistra, e non solo quella socialdemocratica, il neoliberismo non avrebbe raggiunto un tale grado di penetrazione, di pervasione, di perversione. Le politiche, ad esso ispirate, della Thatcher e di Reagan dei primi anni '80 si sono perfezionate - si potrebbe dire compiute - con la third way di Blair, che ha cantato le lodi del mercatismo fino a farne il principio ispiratore di un'intera stagione di contro-riforme che ha smantellato una parte consistente della cultura del welfare, dei diritti del lavoro, della solidarietà sociale.

Ma andiamo con ordine."

Post has attachment
" La più clamorosa delle quali è la rivelazione saudita secondo cui "l'11 settembre 2001 è stato una operazione esclusivamente americana, progettata ed eseguita all'interno degli Stati Uniti". Boom! Affondati in un colpo solo i servizi segreti americani e i debunkers che da sedici anni difendono la versione ufficiale dell'11/9.
La dichiarazione è uscita sul quotidiano saudita (con sede a Londra), Al-Hayat, firmata dall'esperto legale del governo saudita, Katib Al-Shammari. Dichiarazione interessante, ma soprattutto "interessata" in quanto Riyadh è impegnata a sottrarsi alle accuse di avere partecipato in varie forme all'attacco terroristico, e di evitare quindi il micidiale codazzo di indennizzi alle famiglie delle vittime che si rovescerebbero sulle finanze dei sovrani feudali dell'Arabia Saudita. Dunque l'offensiva di Katib Al-Shammari sarebbe finalizzata a bloccare in anticipo sentenze di qualche tribunale americano. Tant'è che qualche mese fa il governo saudita ha fatto sapere a Washington che, in caso ci si incamminasse su questa strada, Riyad sarebbe pronta a ritirare quasi un miliardo di dollari dalle banche americane."

Post has attachment
"Ma l’emergenza principale è quella golpista. Padrino Lopez ha attivato un piano d’urgenza e ha inviato un grosso contingente di truppe alla frontiera. Il fulcro della sovversione è ora nel Tachira.


Ieri sera, in una conferenza stampa, dopo aver incontrato il presidente colombiano Manuel Santos alla Casa Bianca, Trump ha detto che lavorerà con la Colombia e gli altri paesi della regione per riportare “la stabilità e la democrazia” in Venezuela, perché “la crisi politica e economica in Venezuela è una vergogna per l’umanità” che non si vedeva “da decenni”.


Maduro ha invece avuto una conversazione telefonica con il suo omologo russo Vladimir Putin per parlare di questioni petrolifere. Mosca – ha fatto poi sapere il ministero degli Esteri russo – è “disposta a partecipare alla normalizzazione dei processi interni del Venezuela e a offrire la cooperazione richiesta”.
Wait while more posts are being loaded