Profile

Cover photo
Stefano Violi
Works at NUR® Srl
Attended Economia & Marketing
Lived in brighton
65 followers|2,448 views
AboutPostsPhotosVideos

Stream

Stefano Violi

Shared publicly  - 
 
Best wishes at all!!!!
Southern Europe
1
Add a comment...

Stefano Violi

Shared publicly  - 
 
grande esperienza al  #convegnogt  ! questa è stata una fantastica puntata!!! 
1
Add a comment...

Stefano Violi

Shared publicly  - 
 
Le nuove Offerte di Facebook: come funzionano e quali vantaggi portano alle fanpage.


E’ stata lanciata da poco una nuova funzionalità per tutte le pagine Facebook, che consiste nella pubblicazione di offerte speciali sulla bacheca delle fanpage. Questa nuova opzione, disponibile per tutte le fanpage con più di 400 fan,  è gratuita al suo primo utilizzo, e comporta in seguito un costo variabile in base al numero di persone da raggiungere con l’offerta.

Il suo funzionamento è molto semplice, e non comporta più di qualche minuto per una corretta impostazione. Innanzitutto esistono tre tipi di offerte selezionabili:

Solo nel negozio: gli utenti possono mostrare ai dipendenti dell’azienda o del negozio l’e-mail dell’offerta ricevuta stampandola o visualizzandola sul loro smartphone;
Nel negozio e online: le persone possono usufruire dell’offerta nella sede fisica o sul sito web dell’azienda o del negozio;
Solo online: le persone possono utilizzare l’offerta solo visitando il sito web dell’azienda o del negozio.
L’opzione Offerte include anche interessanti funzionalità extra quali l’inserimento di un codice per l’utilizzo del buono online, o un codice a barre scannerizzabile da stampare sulla mail di conferma ricevuta dal cliente, che può essere presentato nel punto vendita per usufruire della scontistica. All’offerta è possibile aggiungere un titolo, che dev’essere il più possibile accattivante, e un’immagine quadrata, che dovrà riprodurre il prodotto o il servizio in promozione con il massimo grado di aderenza all’argomento. L’immagine ricopre un ruolo molto importante per la corretta associazione mentale tra offerta e prodotto, dunque è opportuno sceglierla con attenzione. L’offerta può essere aperta ad un numero illimitato di utenti, oppure può essere vincolata ad un numero di destinatari impostato a priori dall’amministratore  della pagina. E’ infine possibile inserire una data di inizio e una di fine dell’offerta, preoccupandosi di lasciare almeno qualche giorno di tempo agli utenti per visionarla, condividerla e trasmetterla agli amici.

Un altro vantaggio della funzione Offerte di Facebook è la sua versatilità: è infatti possibile proporre con questo strumento sia una serie di sconti sul prezzo del prodotto o servizio, sia promozioni sull’acquisto, dai classici “3×2” ai prodotti omaggio sopra una certa soglia di acquisto. Questa possibilità offre ai marketers una notevole flessibilità sulla promozione dei prodotti, anche se pare che le offerte che includono omaggi diano risultati migliori rispetto agli sconti (che devono comunque superare il 20% per essere considerati appetibili dagli utenti).

Fare previsioni sul successo di questa nuova opzione è ancora prematuro, ma possiamo affermare che senza dubbio Facebook sta strizzando l’occhio sempre più alle aziende, fornendo servizi personalizzati che un tempo erano solo utopie. Per tutti gli altri dati, stay tuned!
 ·  Translate
1
Add a comment...

Stefano Violi

Shared publicly  - 
 
Secondo le rilevazioni Nielsen, in calo gli investimenti pubblicitari nel primo quadrimestre con una flessione del -2.6% rispetto all’analogo periodo 2010, ma in miglioramento rispetto al primo trimestre.
Unico dato positivo la performance di internet che chiude il periodo gennaio/aprile con +17.6%; in diminuzione gli altri mezzi con stampa a -5.3%, cinema a -15.4% e tv a -1.8%. Analizzando i settori merceologici le auto hanno aumentato la spesa rispetto al primo quadrimestre 2010 (+8.6%), in calo alimentari (-7.5%), telecomunicazioni (-8.2%) e abbigliamento (-0.6%).
Secondo quanto riportato da Nielsen Economic and Media Outlook, dopo la decisa contrazione degli investimenti pubblicitari nei primi mesi del 2011, il mercato avrà una lenta ripresa e l’anno si chiuderà con una variazione lievemente negativa (-0.1%), per riprendersi nel 2012 con una crescita stimata intorno al +4%.
 ·  Translate
1
Add a comment...
Have him in circles
65 people
Massimo Brunelli's profile photo
Nicola Negrelli's profile photo

Stefano Violi

Shared publicly  - 
 
Best wishes at all!!!!
Southern Europe
1
Add a comment...

Stefano Violi

Shared publicly  - 
 
LinkedIn è sempre più social: ecco le ultime novità!

LinkedIn ha recentemente introdotto nuove funzionalità interessanti per rafforzare la sua impronta social e dare un peso maggiore alle pagine aziendali. Ecco le novità più significative:

1.  Notifiche in tempo reale: seguendo le orme di Facebook anche LinkedIn ha introdotto le notifiche e gli aggiornamenti in tempo reale, per restare sempre aggiornati su chi visita il nostro profilo, chi accetta le nostre richieste di connessione, chi commenta o condivide i nostri contenuti. Un update che consente insomma di monitorare costantemente la propria rete di relazioni professionali.  Le nuove notifiche saranno visibili nel menu di navigazione in alto e conterranno tre tipi differenti di icone grafiche: una bandierina blu per le nuove notifiche, una busta per i messaggi di posta in arrivo, un cerchio rosso per segnalare nuovi commenti o mi piace ricevuti, nuove richieste di connessione, ecc.  Angela Yang, sul blog ufficiale di LinkedIn afferma: “Questa nuova funzionalità è frutto nel nostro impegno continuo nel cercare di favorire discussioni, interazioni, coinvolgimento con la rete di relazioni professionali.”

2.  Nuovo layout per le pagine aziendali: anche LinkedIn sembra essersi accorto del valore delle immagini nei social network. Ne sono un esempio le ultime novità introdotte nel layout delle pagine aziendali, che danno un’enfasi maggiore all’aspetto visivo:

- Ora è possibile caricare anche qui un’immagine di copertina, alla stregua di Facebook: il consiglio fornito alle aziende è sempre lo stesso, utilizzare immagini evocative e di impatto, favorendo la creazione e il rafforzamento della propria corporate identity.

- Sezione “Prodotti e servizi”: finora un po’ nascosta nel menu di navigazione, si ritroverà ora in primo piano nella parte destra della schermata, ben visibile e facilmente raggiungibile. Mantenerla sempre aggiornata è un buon modo per sfruttare questa vetrina per promuovere i vostri prodotti.

- Sezione “Opportunità di lavoro”: si troverà sempre nella parte destra della homepage, al di sotto delle raccomandazioni, alla voce “stiamo assumendo”. Collegata alla pagina delle opportunità di carriera, al suo interno si ritrovano diverse informazioni fra cui le posizioni aperte, le opinioni dei dipendenti, gli obiettivi aziendali. Per farvi un’idea, date un occhio alla versione aggiornata di Unilever.

- Targeted Company Updates: è ora possibile per le aziende targettizzare i propri post in base all’audience. Questa funzionalità viene resa ancora più evidente nell’area degli aggiornamenti ogni volta che si vuole creare e pubblicare un post.

- Sezione “Panoramica azienda”: totale cambiamento per questa sezione di presentazione dell’azienda che viene spostata completamente in fondo alla pagina al di sotto degli aggiornamenti di stato.

Una serie di aggiornamenti che hanno l’obiettivo di far comunicare al meglio la propria identità aziendale e creare migliori reti di relazioni professionali con il giusto target. Per gli utenti, invece, le novità permettono di avere più facilmente accesso alle informazioni sulle aziende di interesse ed iniziare a meglio interagire con la propria rete professionale. Purtroppo, come si evince dal blog ufficiale di LinkedIn, questi aggiornamenti sono ora disponibili solo negli USA, e diventeranno realtà per tutte le aziende solo a fine anno.

Infine, molti sono anche gli aggiornamenti previsti per la versione mobile del social: nuova app in italiano per iPad, nuovi layout grafici per le pagine aziendali visibili anche da mobile e offerte di lavoro sempre in evidenza in Homepage. Novità interessanti dunque per LinkedIn che sembrano promettere sempre più partecipazione e coinvolgimento. Saranno utili per una maggiore fidelizzazione degli utenti? Staremo a vedere!
 ·  Translate
1
Add a comment...

Stefano Violi

Shared publicly  - 
 
have you ever thought about how it could be great to work rounded by happy and smiley people? hei entrepreneurs look at this!!!
1
Add a comment...

Stefano Violi

Shared publicly  - 
3
Add a comment...
People
Have him in circles
65 people
Massimo Brunelli's profile photo
Nicola Negrelli's profile photo
Work
Employment
  • NUR® Srl
    marketing manager, present
  • CONTEMPORANEAGROUP®
    marketing manager, 2011
  • gruppo siglacom
    marketing & sales, 2009 - 2011
Places
Map of the places this user has livedMap of the places this user has livedMap of the places this user has lived
Previously
brighton - los angeles - mantova - parma
Links
Story
Tagline
Internet Marketing Specialist
Education
  • Economia & Marketing
    Parma
  • Ragioneria
Basic Information
Gender
Male