Profile

Cover photo
Verified name
federico mello
Works at Servizio Pubblico
Attended Università di Bologna
Lived in bologna
76,553 followers|269,675 views
AboutPostsPhotosVideos

Stream

federico mello

Shared publicly  - 
 
Tutto (o quasi) quello che avete sempre voluto sapere su Tze-Tze e non avete mai osato chiedere.

Su Europa un estratto del mio libro.
 ·  Translate
Notizie false, manipolazioni, enfasi: sono gli ingredienti del sistema di propaganda del sito del Movimento 5 Stelle, svelati da un libro di Federico Mello, di cui qui pubblichiamo uno stralcio
8
1
Luca Politano's profile photo
Add a comment...
 
La mia analisi per HP Italia. 
 ·  Translate
A guardare i numeri non sembrerebbe una disfatta. Eppure per il Movimento nato "il giorno di San Francesco" non sarà facile riprendersi dalla batosta presa delle europee. I nodi, alla fine, sono venuti al pettine. E per il Movimento ...
3
2
dante trazzi's profile photoroberto vavassori's profile photo
 
io penso  che sia Grillo sia Casaleggio hanno sbagliato campagna elettorale...va bene la prima  per svegliare gli italiani,ma ora devono passare ai fatti..e comunque Casaleggio con quella uscita tv   ha rovinato tutto.non ci si può presentare sempre incupito con i capelli luinghi e un berrettino che tutto poteva rappresentare che un candidato alla presidenza del consiglio o a un  ministero...anche l'occhio vuole la sua parte
 ·  Translate
Add a comment...

federico mello

Shared publicly  - 
 
il mio post
Chi dispone di uno spazio digitale può orientare le scelte come vuole. Se si tratta di un movimento politico controllato da uno solo (come i 5Stelle), quell'uno seduto su uno dei blog più visti al mondo può decidere per cosa far votare e per cosa no; a chi dare più spazio e a chi meno; quale argomento è giusto discutere (la legge elettorale) e quale non richiede alcun confronto (l'impeachment a Napolitano). Chi è forte detta legge, gli altri, al ...
6
3
Gabriella Poggiali's profile photoGabriella Trabucco's profile photo
Add a comment...

federico mello

Shared publicly  - 
 
il mio post
Oggi personalità con seguito, sembrano non voler utilizzare la responsabilità che deriva dalla loro posizione e piuttosto sdoganano l'insulto, la denigrazione fisica dell'avversario, il dileggio come strumento di auto-marketing digitale. Cominciando da chi scrive, chiedo: sarebbe possibile una moratoria su tutto ciò?
6
Loretta Leone's profile photo
 
perche e' l'unica maniera dove si puo' parlare liberamente...almeno spero.....
 ·  Translate
Add a comment...

federico mello

Shared publicly  - 
4
1
Luigi Saba's profile photoGabriella D'Andrea's profile photo
 
e invece di parlarci di Buffer (non lo so non lo uso), ma ho letto un post...
 ·  Translate
Add a comment...

federico mello

Shared publicly  - 
 
ho un sacco di amici cari che hanno votato 5Stelle. in questi momenti, prima di tornare a votare con il Porcellum, deputati e senatori dovrebbero aprirsi, confrontarsi. Altrimenti sembreranno come quelli del Pdl: dei camerieri 
 ·  Translate
3
2
Roberto De Giorgi's profile photoBiagio Capula's profile photoLucia Sedda's profile photo
 
sono perfettamente d'accordo 
 ·  Translate
Add a comment...
Have him in circles
76,553 people
Camiceria Artigianale X.Play's profile photo
Filippo Di Stefano's profile photo
Giuseppe Biscardi's profile photo
Daniele De Vivo's profile photo
Gianmarco Martinico CPI's profile photo
Imam Shidiq's profile photo
Alessandro Artale's profile photo
Pippo Sabella's profile photo
Riccardo Di serafino's profile photo
 
Avete sempre pensato che la "democrazia in rete" fosse una bufala? Questo è il (mio) libro che fa per voi:
 ·  Translate
2
Add a comment...

federico mello

Shared publicly  - 
 
ho scritto questo. 
 ·  Translate
Cosa succede se quel comico diventa anche potere? Questa contraddizione è ancora sul piatto: nello streaming con Matteo Renzi è parsa evidente. "Sono venuto qui in maniera emotiva" ha detto Beppe. Emotivo è il classico piano del comico, non quello del politico. Un comico contro il potere è utile per farci ragionare. Un comico che è potere, ha 160 parlamentari e punta a conquistare la maggioranza in Parlamento, diventa inquietante.
6
3
giuseppe panarello's profile photoValentina Corriga's profile photoAndrea Marino's profile photoGabriella D'Andrea's profile photo
 
Hai fatto bene a scrivere questo articolo, presto scarseggerà la carta igienica almeno hai messo qualcosa da parte. 
 ·  Translate
Add a comment...

federico mello

Shared publicly  - 
 
qualcuno sa rispondermi a questa domanda?
 ·  Translate
Il gioco è facile per queste aziende: aprono una succursale in Irlanda - dove c'è una legge lassista in termini di imposizione - ma risultano residenti in paradisi fiscali. Risultato? L'Irlanda ci guadagna una sorta di mancia, qualche investimento e qualche posto di lavoro; gli altri Paesi europei non ci guadagnano nulla e i big della rete portano a casa incassi colossali.
5
1
Beppe Calia's profile photoSimone Quarta's profile photoFabio Mocci's profile photoValentina Petrova's profile photo
4 comments
 
Ma che legge idiota è? Se io produco un qualsiasi bene in una nazione non vedo perché pagare le tasse dove questo bene viene acquistato... Sarebbe come se un produttore di vino che esporta in America e vende 2 milioni di euro di bottiglie pagasse le tasse qui perché lo produce in Italia e poi in America perché lo comprano a new York, ma siamo scemi? Piuttosto le normative comunitarie dovrebbero rivedere la tassazione di questi paradisi fiscali in modo da quantomeno bilanciarle...
 ·  Translate
Add a comment...

federico mello

Shared publicly  - 
 
che tristezza il V-Day
 ·  Translate
"Se fosse vivo Pertini sarebbe qui a parlare anche lui" ha detto ieri Grillo. Forse è così. Il presidente sarebbe stato lì a ricordare come aveva combattuto i fascisti per un'Italia libera, democratica e tollerante. L'esatto contrario di quella che hanno in mente i badanti del Movimento 5Stelle.
5
Paolo Graziani's profile photoFabio Ventola's profile photoBeppe Calia's profile photo
4 comments
 
cosi come nacque,cosi mori,lasciando ceneri ,,,
 ·  Translate
Add a comment...

federico mello

Shared publicly  - 
 
Politici, sportivi, attivisti, giornalisti: i tweet da non perdere della settimana appena terminata. 
 ·  Translate
6
Add a comment...
People
Have him in circles
76,553 people
Camiceria Artigianale X.Play's profile photo
Filippo Di Stefano's profile photo
Giuseppe Biscardi's profile photo
Daniele De Vivo's profile photo
Gianmarco Martinico CPI's profile photo
Imam Shidiq's profile photo
Alessandro Artale's profile photo
Pippo Sabella's profile photo
Riccardo Di serafino's profile photo
Work
Occupation
reporter
Employment
  • Servizio Pubblico
    Redattore, 2103 - present
  • Il Fatto Quotidiano
    Giornalista, 2009 - 2012
  • Annozero
    2007 - 2009
  • Regione ER - Assessorato alla cultura
    Assessorato alla cultura, 2005 - 2007
Places
Map of the places this user has livedMap of the places this user has livedMap of the places this user has lived
Previously
bologna - lecce - roma
Story
Tagline
affamati e folli
Introduction
Federico Mello, classe 1977, ha aperto il primo blog nel 2005. Poi, in un turbinare di eventi, ha lavorato ad Annozero, è stato giornalista del Fatto Quotidiano – dove ha curato per tre anni la pagina quotidiana Mondo Web – e quindi, finché è durato, è stato direttore del sito web del quotidiano Pubblico. Ora è nella redazione di Servizio Pubblico, la trasmissione di Michele Santoro (per la quale, tra l'altro, cura i "social"), scrive online, impazza sui social network e collabora con l'Huffington Post Italia.

Ha scritto il primo libro nel 2007: L'Italia spiegata a mio nonno, uscito primo online sul suo blog e poi pubblicato da Mondadori nella collana Strade Blu. Dopo aver seguito per il Fatto l'esperienza del Popolo Viola, ha scritto “Viola”, un saggio sui meriti e i limiti dell'attivismo politico online. Nel 2011 è uscito il suo terzo libro “Steve Jobs – Affamati e folli” mentre nel febbraio 2013, due settimane prima delle elezioni politiche, è arrivato in libreria il suo quarto libro: “Il lato oscuro delle stelle”, un'inchiesta su Beppe Grillo e il Movimento 5Stelle che ha anticipato molte criticità del movimento grillino che sarebbero esplose nei mesi successivi.

Continua ad interessarsi di internet, politica, cultura, attualità, comunicazione, spettacolo. Il suo grande amore rimane la rete, con tutti i suoi pregi e i suoi difetti.
Bragging rights
sono stato un campione di diablo
Education
  • Università di Bologna
    Storia contemporanea, 2004
Basic Information
Gender
Male
Other names
Lo Zio