Profile cover photo
Profile photo
Venezia a Napoli
17 followers -
Film e incontri dalla Mostra Internazionale d’arte cinematografica. La Biennale di Venezia
Film e incontri dalla Mostra Internazionale d’arte cinematografica. La Biennale di Venezia

17 followers
About
Posts

Post has attachment
VENEZIA A NAPOLI. IL CINEMA ESTESO
Film e incontri dalla 73.Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica. La Biennale di Venezia
NAPOLI, Sesta edizione 27-30ottobre 2016


Promossa da Parallelo 41 Produzioni e AGIS Campania, con il sostegno del MiBACT, in collaborazione con Università degli Studi di Napoli Federico II – Coinor e Arci Movie, la manifestazione, nata nel 2011 in diretta collaborazione con la Biennale di Venezia, offre la possibilità di vedere film che stentano a trovare spazio nella distribuzione ordinaria e di partecipare a incontri in esclusiva a Napoli e, spesso, in Italia, con attori e registi provenienti da tutto il mondo.



DOMENICA 30 ottobre 2016
Claire Simon regista del documentario “Le Concours”
Edoardo De Angelis e cast di “Indivisibili”
Anteprima del film: David Lynch the Art life

Domenica 30 ottobre alle ore 18 un piccolo dono di cinema d’animazione dedicato al maestro del cinema del reale Vittorio De Seta | Maestro del Cinema, realizzato da Simone Massi, da un soggetto di Pinangelo Marino.

A seguire DAVID LYNCH: THE ART LIFE di Rick Barnes, Jon Nguyen e Olivia Neergaard-Holm con l’adesione di ARTECINEMA. Il film, presente nella Sezione 'Venezia Classici’ è un’inedita versione di David Lynch in un intimo e personale viaggio nel tempo, raccontando gli anni della sua formazione artistica. Dall'infanzia nella tranquilla provincia Americana fino all'arrivo a Philadelphia, le tappe del percorso cheloha portato a diventare uno dei più enigmatici e controversi registi del cinema contemporaneo. Originale miscela di immagini, musica ed estratti dai suoi primi film, il documentario illumina gli oscuri meandri del suo mondo visionario, offrendo la possibilità di comprendere sia l'artista sia l'uomo. Dedicato alla più giovane figlia di Lynch, è concepito come un diario privato da padre a figlia. Scostando il velo dall'icona, svela l'uomo David Lynch.

Ore 19.30, sempre cinema Astra, per la Sezione Eventi speciali AUSTERLITZ. Il titolo del film si riferisce al romanzo omonimo scritto da Winfried Sebald e dedicato alla memoria dell'Olocausto. Concentrandosi sui visitatori di questo luogo della memoria fondato sul territorio di un ex campo di concentramento, il film cerca di rispondere ai quesiti. Perché la gente ci viene? Che cosa sta cercando? Il regista è Serhij Volodymyrovyč Loznycja (Sergei Lonitsa), nato nel 1964 nato in Bielorussia e trasferito da piccolo in Ucraina. Nel 2001 va a vivere in Germania. Nel 2010 il suo film My Joy viene selezionato per partecipare in concorso al Festival di Cannes 2010. Vince il Premio FIPRESCI. Anche nel 2012 compete per la Palma d'oro al Festival di Cannes 2012 con Anime nella nebbia. Ottiene la nomination agli European Film Awards 2013 nella categoria "miglior cortometraggio". Austerlitz ha vinto Premio Mouse d’argento alla 73. Ospite della serata sarà Jesse Mazuch, direttore della fotografia.


Due eventi d’eccezione concluderanno la quattro giorni di cinema della rassegna.

Al cinema La Perla ore 20.30 per la Sezione Giornate degli Autori, INDIVISIBILI di Edoardo De Angelis che sarà ospite in sala con il cast. Le protagoniste, Viola e Dasy sono due gemelle siamesi che cantano ai matrimoni e alle feste e, grazie alle loro esibizioni, danno da vivere a tutta la famiglia. Le cose vanno bene fino a quando non scoprono di potersi dividere perché il loro sogno è la normalità… Il film ha ricevuto il Premio FEDIC, premio Lina Mangiacapre, premio Francesco Pasinetti per il miglior film e premio Gianni Astrei alla 73.Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia.

E alle 21.15, all’ASTRA, la regista Claire Simone presenterà al pubblico il suo film LE CONCOURS Serata in collaborazione con l’Istituto Francese a Napoli e ASTRADOC viaggio nel cinema del reale. Con un saluto del Console di Francia Jean Paul Seytre. Il film, al quale è stato assegnato il Premio Venezia Classici per il Miglior Documentario sul cinema, è uno sguardo alla procedura di ammissione nella più prestigiosa scuola di cinema francese, la Fémis. Un ritratto sul rapporto di eccellenza nell'arte, su come una professione sceglie i propri eredi. Un luogo di cultura dove le generazioni si mescolano e ci si indaga su come fanno i professionisti a determinare chi può accedere ai corsi e chi no.


GLI OSPITI DELLA GIORNATA

Claire Simon, regista, è nata a Londra nel 1955 e cresciuta in Provenza. I suoi primi lavori sono cortometraggi e documentari. Dopo "Sinon, oui" (1997), selezionato a Cannes, e "Ça c'est vraiment toi" (2000), documentari di finzione, continua a realizzare documentari. Nel 2006 il suo “Ça brûle” è selezionato a Cannes. Insegna anche alla FEMIS di Parigi. Nel 2008 il suo lungometraggio "Les bureaux de Dieu" (2008) è stato presentato a Cannes alla Quinzaine, a Firenze al Festival dei Popoli e al festival Filmaker di Milano. È ambientato in un consultorio familiare ma è interpretato da attrici professioniste. La Simon è considerata una delle registe più sperimentali e interessanti di Francia. Al centro del suo lavoro c'è il rapporto tra cinema e realtà. Dopo pochi giorni di programmazione in Francia, il film è stato fatto ritirare in seguito al ricorso dell'associazione cattolica "Di Bourg de Tassin" proprietaria del cinema dove veniva proiettato, in quanto ritenuto irrispettoso della morale cattolica e di incitamento all’aborto. Nel 2013, i suoi film “Human Geography” e “Gare du Nord” sono stati entrambi selezionati per Locarno, come “Le bois dont les rêves sont faits” nel 2015.

Edoardo De Angelis nasce a Napoli nel 1978. È regista e sceneggiatore. Diplomato presso il Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma. Ha firmato numerosi cortometraggi e documentari che hanno partecipano a festival nazionali e internazionali. Con il suo saggio di diploma "Mistero e Passione di Gino Pacino" conquista la stima di Emir Kusturica che lo definisce un "talento visionario" e gli fa da executive producer per il suo lungometraggio d'esordio "Mozzarella Stories". Il suo secondo lungometraggio, "Perez", è stato presentato fuori concorso al 71mo Festival di Venezia.


Venezia a Napoli. Il cinema esteso, è a cura di Antonella Di Nocera. Si svolge principalmente al cinema Astra, con eventi nei cinema: La Perla, Metropolitan, Modernissimo e Pierrot. Ha il patrocinio del Comune di Napoli-Assessorato alla Cultura e l’adesione di: Università degli Studi di Napoli “L’Orientale” e Istituto Confucio, Accademia di Belle Arti, Goethe Institut, Instituto Cervantes, InstitutFrançais, Giornate degli Autori XIII edizione, 31.Settimana Internazionale della Critica di Venezia, Associazione Astrea e CSC- Cineteca Nazionale di Roma.


Ufficio stampa: Carmen Vicinanza per Officine Vonnegut
k.vicinanza@tiscali.it
Info: veneziaanapoli@gmail.com/ www.veneziaanapoli.it

Social media a cura di Monica Bruno – SiiSocial

#veneziaanapoli #ilcinemaesteso

Seguici su
Facebook: Venezia a Napoli
Twitter: @VeneziaaNapoli
YouTube: VeneziaaNapoli
Google+: VeneziaaNapoli
Instagram: @veneziaanapoli
Pinterest: Venezia a Napoli

Ingresso alle proiezioni: 3 euro
PhotoPhotoPhotoPhotoPhoto
30/10/16
10 Photos - View album
Add a comment...

Post has attachment
Con "Venezia a Napoli.il cinema esteso" film e incontri in esclusiva dal 27 al 30 ottobre nelle sale, se ne parla al Tgr Rai Campania (servizio del 28.10.2016). Programma su ▷ www.veneziaanapoli.it ◁ rassegna dalla 73. Mostra internazionale d'arte cinematografica. La Biennale di Venezia. #Venezia73

#veneziaanapoli.#ilcinemaesteso #tgrcampania
Add a comment...

Post has attachment
VENEZIA A NAPOLI. IL CINEMA ESTESO
Film e incontri dalla 73.Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica. La Biennale di Venezia
NAPOLI, Sesta edizione 27-30ottobre 2016


Promossa da Parallelo 41 Produzioni e AGIS Campania, con il sostegno del MiBACT, in collaborazione con Università degli Studi di Napoli Federico II – Coinor e Arci Movie, la manifestazione, nata nel 2011 in diretta collaborazione con la Biennale di Venezia, offre la possibilità di vedere film che stentano a trovare spazio nella distribuzione ordinaria e di partecipare a incontri in esclusiva a Napoli e, spesso, in Italia, con attori e registi provenienti da tutto il mondo.



SABATO 29 e DOMENICA 30 ottobre 2016
Ospiti: Jesse Mazuch, direttore della fotografia di “Austerlitz”
Claire Simon regista del documentario “Le Concours”, Edoardo De Angelis e cast di “Indivisibili”
Anteprima del film: David Lynch the Art life

Sabato 29 ottobre ore 18, al Cinema ASTRA LOS NADIE (THE NOBODIES) Premio del Pubblico alla 31.ma edizione della 'Settimana della critica' di Venezia. Amore, odio, promesse non mantenute e cinque "fratelli di strada" che sopravvivono ai confini della città di Medellin grazie all'arte di strada e alla musica, armi di resistenza in cui trovano rifugio e che allo stesso tempo rappresentano l'opportunità per fuggire dalla loro realtà. Serata realizzata con l’adesione dell’Istituto Cervantes, sarà presente la direttrice Luisa Castro per un saluto al pubblico.

A seguire alle ore 20 per la Sezione Eventi speciali AUSTERLITZ. Il titolo del film si riferisce al romanzo omonimo scritto da Winfried Sebald e dedicato alla memoria dell'Olocausto. Concentrandosi sui visitatori di questo luogo della memoria fondato sul territorio di un ex campo di concentramento, il film cerca di rispondere ai quesiti. Perché la gente ci viene? Che cosa sta cercando? Il regista è Serhij Volodymyrovyč Loznycja (Sergei Lonitsa), nato nel 1964 nato in Bielorussia e trasferito da piccolo in Ucraina. Nel 2001 va a vivere in Germania. Nel 2010 il suo film My Joy viene selezionato per partecipare in concorso al Festival di Cannes 2010. Vince il Premio FIPRESCI. Anche nel 2012 compete per la Palma d'oro al Festival di Cannes 2012 con Anime nella nebbia. Ottiene la nomination agli European Film Awards 2013 nella categoria "miglior cortometraggio". Austerlitz ha vinto Premio Mouse d’argento alla 73. Ospite della serata sarà Jesse Mazuch, direttore della fotografia. Il film si replica domenica 30 ottobre alle ore 19.30 sempre al cinema ASTRA con la presenza dell’ospite.

ore 22 Orizzonti SÃO JORGE di Marco Martins. Premio Orizzonti per la miglior interpretazione maschile.

Domenica 30 ottobre alle ore 18 un piccolo dono di cinema d’animazione dedicato al maestro del cinema del reale Vittorio De Seta | Maestro del Cinema,realizzato da Simone Massi, da un soggetto di Pinangelo Marino.

A seguire DAVID LYNCH: THE ART LIFE di Rick Barnes, Jon Nguyen e Olivia Neergaard-Holm con l’adesione di ARTECINEMA. Il film, presente nella Sezione 'Venezia Classici’ è un’inedita versione di David Lynch in un intimo e personale viaggio nel tempo, raccontando gli anni della sua formazione artistica. Dall'infanzia nella tranquilla provincia Americana fino all'arrivo a Philadelphia, le tappe del percorso cheloha portato a diventare uno dei più enigmatici e controversi registi del cinema contemporaneo. Originale miscela di immagini, musica ed estratti dai suoi primi film, il documentario illumina gli oscuri meandri del suo mondo visionario, offrendo la possibilità di comprendere sia l'artista sia l'uomo. Dedicato alla più giovane figlia di Lynch, è concepito come un diario privato da padre a figlia. Scostando il velo dall'icona, svela l'uomo David Lynch.

Due eventi d’eccezione concluderanno la quattro giorni di cinema della rassegna.

Al cinema La Perla ore 20.30 per la Sezione Giornate degli Autori, INDIVISIBILI di Edoardo De Angelis che sarà ospite in sala con il cast. Le protagoniste, Viola e Dasy sono due gemelle siamesi che cantano ai matrimoni e alle feste e, grazie alle loro esibizioni, danno da vivere a tutta la famiglia. Le cose vanno bene fino a quando non scoprono di potersi dividere perché il loro sogno è la normalità… Il film ha ricevuto il Premio FEDIC, premio Lina Mangiacapre, premio Francesco Pasinetti per il miglior film e premio Gianni Astrei alla 73.Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia.

E alle 21.15, all’ASTRA, la regista Claire Simone presenterà al pubblico il suo film LE CONCOURS Serata in collaborazione con l’Istituto Francese a Napoli e ASTRADOC viaggio nel cinema del reale. Con un saluto del Console di Francia Jean Paul Seytre. Il film, al quale è stato assegnato il Premio Venezia Classici per il Miglior Documentario sul cinema, è uno sguardo alla procedura di ammissione nella più prestigiosa scuola di cinema francese, la Fémis. Un ritratto sul rapporto di eccellenza nell'arte, su come una professione sceglie i propri eredi. Un luogo di cultura dove le generazioni si mescolano e ci si indaga su come fanno i professionisti a determinare chi può accedere ai corsi e chi no.

GLI OSPITI DELLA GIORNATA

Claire Simon, regista, è nata a Londra nel 1955 e cresciuta in Provenza. I suoi primi lavori sono cortometraggi e documentari. Dopo "Sinon, oui" (1997), selezionato a Cannes, e "Ça c'est vraiment toi" (2000), documentari di finzione, continua a realizzare documentari. Nel 2006 il suo “Ça brûle” è selezionato a Cannes. Insegna anche alla FEMIS di Parigi. Nel 2008 il suo lungometraggio "Les bureaux de Dieu" (2008) è stato presentato a Cannes alla Quinzaine, a Firenze al Festival dei Popoli e al festival Filmaker di Milano. È ambientato in un consultorio familiare ma è interpretato da attrici professioniste. La Simon è considerata una delle registe più sperimentali e interessanti di Francia. Al centro del suo lavoro c'è il rapporto tra cinema e realtà. Dopo pochi giorni di programmazione in Francia, il film è stato fatto ritirare in seguito al ricorso dell'associazione cattolica "Di Bourg de Tassin" proprietaria del cinema dove veniva proiettato, in quanto ritenuto irrispettoso della morale cattolica e di incitamento all’aborto. Nel 2013, i suoi film “Human Geography” e “Gare du Nord” sono stati entrambi selezionati per Locarno, come “Le bois dont les rêves sont faits” nel 2015.

Edoardo De Angelis nasce a Napoli nel 1978. È regista e sceneggiatore. Diplomato presso il Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma. Ha firmato numerosi cortometraggi e documentari che hanno partecipano a festival nazionali e internazionali. Con il suo saggio di diploma "Mistero e Passione di Gino Pacino" conquista la stima di Emir Kusturica che lo definisce un "talento visionario" e gli fa da executive producer per il suo lungometraggio d'esordio "Mozzarella Stories". Il suo secondo lungometraggio, "Perez", è stato presentato fuori concorso al 71mo Festival di Venezia.


Venezia a Napoli. Il cinema esteso, è a cura di Antonella Di Nocera. Si svolge principalmente al cinema Astra, con eventi nei cinema: La Perla, Metropolitan, Modernissimo e Pierrot. Ha il patrocinio del Comune di Napoli-Assessorato alla Cultura e l’adesione di: Università degli Studi di Napoli “L’Orientale” e Istituto Confucio, Accademia di Belle Arti, Goethe Institut, Instituto Cervantes, InstitutFrançais, Giornate degli Autori XIII edizione, 31.Settimana Internazionale della Critica di Venezia, Associazione Astrea e CSC- Cineteca Nazionale di Roma.


Ufficio stampa: Carmen Vicinanza per Officine Vonnegutk.vicinanza@tiscali.it

Info: veneziaanapoli@gmail.com/ www.veneziaanapoli.it

Social media a cura di Monica Bruno – SiiSocial

#veneziaanapoli #ilcinemaesteso

Seguici su
Facebook: Venezia a Napoli
Twitter: @VeneziaaNapoli
YouTube: VeneziaaNapoli
Google+: VeneziaaNapoli
Instagram: @veneziaanapoli
Pinterest: Venezia a Napoli

Ingresso alle proiezioni: 3 euro
PhotoPhotoPhotoPhotoPhoto
29/10/16
10 Photos - View album
Add a comment...

Post has attachment
VENEZIA A NAPOLI. IL CINEMA ESTESO
Film e incontri dalla 73.Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica. La Biennale di Venezia
NAPOLI, Sesta edizione 27-30ottobre 2016

Promossa da Parallelo 41 Produzioni e AGIS Campania, con il sostegno delMiBACT, in collaborazione con Università degli Studi di Napoli Federico II – Coinor e Arci Movie, la manifestazione, nata nel 2011 in diretta collaborazione con la Biennale di Venezia, offre la possibilità di vedere film che stentano a trovare spazio nella distribuzione ordinaria e di partecipare a incontri in esclusiva a Napoli e, spesso, in Italia, con attori e registi provenienti da tutto il mondo.



SECONDA GIORNATA VENERDÌ 28 ottobre 2016
Ospiti: il grande regista iraniano MohsenMakhmalbaf
Maurizio Braucci, Vincenza Modica, Massimo D’Anolfi e Martina Parenti
Anteprima di DRUM dell’iraniano Keywan Karimi e Sao Jorge di Marco Martins

Venerdì 28 ottobre due mattinate dedicate agli studenti delle scuole superiori per Venezia Classici per le scuole con il film PROCESSO ALLA CITTA’ di Luigi Zampa. Il film del 1952 è stato restaurato a cura di CSC-Cineteca Nazionale e Gaumont con il sostegno dell’associazione Astrea. Sentimenti di giustizia. Sarà presente il giudice Vincenzo Piscitelli Presidente dell’associazione ASTREA. Evento in collaborazione con Arci Movie. Ingresso gratuito. Lo stesso film sarà proiettato alle ore 10.30 al Cinema MODERNISSIMO. Sarà presente il giudice Alfredo Guardiano dell’associazione ASTREA. Evento in collaborazione con Mobydick. Ingresso gratuito

Alle ore 18, al cinema METROPOLITAN, Sezione Orizzonti, SÃO JORGE del portoghese Marco Martins con Nuno Lopes che ha vinto il Premio Orizzonti per la miglior interpretazione maschile. Nel 2011 in Portogallo ha inizia il cosiddetto "anno della troika europea", con tagli ai bilanci e ristrutturazione economica. Jorge è un pugile disoccupato sul punto di perdere il figlio e la moglie, che ha deciso di tornare in Brasile. Per pagare il suo debito, accetta un lavoro presso un'agenzia di recupero crediti, che lo trascina in un mondo di violenza e crimine. Il film sarà replicato sabato alle ore 22 al cinema ASTRA.

Sempre alle ore 18 al cinema ASTRA Sezione Settimana Internazionale della Critica, DRUM di Keywan Karimi. Film ambientato in una Teheran dall'atmosfera onirica che racconta la storia di un avvocato che vive e lavora da solo nella sua abitazione e che un giorno riceve la visita imprevista di un estraneo con un pacchetto che stravolgerà la sua vita. Keywan Karimi (1985) è un regista indipendente iraniano di origine curda. Karimi ha iniziato il suo lavoro con una serie di brevi documentari che erano una critica della vita umana nell’Iran contemporaneo. È stato condannato a due anni di prigione e 223 frustate a causa del contenuto del suo precedente film. Scelto come film della 31 Settimana della Critica a Venezia, il suo lavoro è una testimonianza dell’arte che si oppone alle costrizioni e all’oppressione per i rispetto dei diritti civili e umani. Il film sarà presentato dal regista Marcello Sannino.

Ancora al cinema ASTRA ore 20, unica anteprima italiana dopo Venezia, THE NIGHTS OF ZAYANDEH-ROOD di Mohsen Makhmalbaf. Il grande maestro sarà ospite per la prima volta a Napoli. Evento realizzato con l’adesione del Dipartimento Asia, Africa e Mediterraneo Università di Napoli “l’Orientale". Il film è ambientato qualche anno prima della Rivoluzione Islamica, un professore universitario e la moglie hanno un terribile incidente d'auto. A causa del grave shock subito, il professore resta chiuso in casa per parecchi anni, sviluppando un atteggiamento ostile nei confronti delle persone. Subito dopo la vittoria della Rivoluzione Islamica, il professore ritorna a insegnare all'Università costretto su una sedia a rotelle. Il film è del 1991 e solo dopo 26 anni è stato “rilasciato” dagli archivi della censura iraniana per essere presentato al Festival del Cinema in una versione restaurata curata dallo stesso regista.

A seguire ore 21,30 per Orizzonti Corti STANZA 52, di Maurizio Braucci con Vincenza Modica. Interverranno l’autore e la protagonista. Ambientato in un lussuoso albergo di Napoli, la stanza 52 ha qualcosa di magico e di misterioso. A esserne a conoscenza è soltanto Serena, una stramba cameriera cinquantenne che malgrado una vita difficile non ha perso il sorriso. Mentre fa le pulizie, Serena interroga la stanza sul destino che il proprio defunto marito ha avuto nell'aldilà e la stanza sembra risponderle, ma in modo confuso.

Alle ore 22 per Venezia 73 , il documentario scelto da Barbera per il concorso principale SPIRA MIRABILIS di Massimo D’Anolfi e Martina Parenti, vincitore di Premio Green Drop e Premio Sfera 1932. Interverranno i registi. Serata in collaborazione con Napoli Monitor. La terra, l’acqua, l’aria, il fuoco e l’etere sono i protagonisti di questo film girato in diversi luoghi del mondo, una sinfonia visiva, un inno alla parte migliore degli uomini, un omaggio alla ricerca e alla tensione verso l'immortalità. Simbolo di perfezione e di infinito, "la spirale meravigliosa", Spira mirabilis, è una spirale logaritmica il cui raggio cresce ruotando e la cui curva si "avvolge" intorno al polo senza però raggiungerlo mai.


GLI OSPITI DELLA GIORNATA

Mohsen Makhmalbaf, nato a Teheran nel 1957. Regista, romanziere, sceneggiatore, produttore e attivista per la tutela dei diritti umani in Afghanistan, Tagikistan e Iran. Nato in uno dei quartieri più poveri di Teheran, si unisce ancora adolescente alla milizia rivoluzionaria per combattere contro il regime dello Scià Reza Pahlavi. Arrestato durante un'azione di guerriglia urbana, trascorre circa cinque anni in carcere come prigioniero politico. Scarcerato poco dopo la rivoluzione del 1979, abbandona la politica per impegnarsi nel campo artistico, convinto della necessità di contribuire alla rifondazione culturale della società iraniana. Ha diretto più di venti opere (tra lungometraggi, cortometraggi e documentari, girati in Iran, Afghanistan, Turchia, Pakistan, Tajikistan e India), tra cui "Pane e fiore" (1995, menzione speciale al Festival di Locarno),"Il silenzio" (1998, Medaglia d'oro della Presidenza del Senato, Premio 'CinemAvvenire' e menzione speciale del Premio Sergio Trasatti alla 55ma Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia), "Viaggio a Kandahar" (2001, Premio della Giuria Ecumenica al Festival di Cannes), "Viaggio in India" (2005), l'acclamato documentario "Bagheban" (2012) e "The President" (2014, film d'apertura al 71mo Festival di Venezia). Durante la sua permanenza in Afghanistan ha realizzato 82 progetti sui diritti umani, tra cui la costruzione di scuole nelle città di Herat e Zaranj e si è impegnato per il rinnovamento del cinema afgano, che era stato completamente annientato sotto il regime dei talebani. Nonostante il governo iraniano abbia bandito alcune delle sue opere e per anni gli abbia fatto temere per la sua sicurezza, i premi riscossi sono conservati nel Museo del Cinema iraniano. Nel 2005, con la salita al potere di Ahmadinejad, Mohsen Makhmalbaf ha abbandonato l'Iran in segno di protesta contro le pressioni della censura e attualmente vive in esilio con la sua famiglia. Nel corso degli anni, oltre a una cinquantina di premi internazionali, ha ricevuto la Laurea Honoris Causa in Lettere dalla St. AndrewsUniversity in Scozia e la Laurea Honoris Causa di Dottore in Cinema dall'Università di Nanterre in Francia.

Maurizio Braucci, è nato nel 1966, vive a Napoli. Scrittore di “Il mare guasto”, “Una barca di uomini perfetti”, “Per sé e per gli altri”, esordisce al cinema con la sceneggiatura di Gomorra di Matteo Garrone, vincitrice del David di Donatello e dell’European Film Award. Seguono, tra gli altri film, Reality ancora di Garrone, L’intervallo di Leonardo Di Costanzo, il pluripremiato ai David, Anime nere di Francesco Munzi. “Stanza 52” è la sua prima regia.

Massimo D'Anolfi è nato a Pescara nel 1974. Regista. Insieme a Martina Parenti ha fondato la società di produzione indipendente Montmorency Film. I due nel 2007 hanno realizzato insieme "I promessi sposi”, nel 2009 "Grandi speranze" è stato presentato al Festival di Locarno in anteprima mondiale. Nel 2011 “Il Castello”, nel 2013 "Materia Oscura”, presentato alla Berlinale (Forum) e che ha ricevuto diversi riconoscimenti. Nel 2015, "L'Infinita Fabbrica del Duomo" presentato al 68mo Festival di Locarno.
Martina Parenti nata a Milano nel 1972. Regista. Laureata in Storia e Critica del Cinema, ha lavorato per il cinema con diverse produzioni e per la televisione con la RAI. Cofondatrice della Montmorency Film con Massimo D'Anolfi.

Venezia a Napoli. Il cinema esteso è a cura di Antonella Di Nocera. Si svolge principalmente al cinema Astra, con eventi nei cinema La Perla, Metropolitan, Modernissimo e Pierrot. Ha il patrocinio del Comune di Napoli-Assessorato alla Cultura e l’adesione di: Università degli Studi di Napoli “L’Orientale” e Istituto Confucio, Accademia di Belle Arti, Goethe Institut, Instituto Cervantes, InstitutFrançais, Giornate degli Autori XIII edizione, 31.Settimana Internazionale della Critica di Venezia, Associazione Astrea e CSC- Cineteca Nazionale di Roma.


Ufficio stampa: Carmen Vicinanza per Officine Vonnegut
k.vicinanza@tiscali.it

Info: www.veneziaanapoli.it / veneziaanapoli@gmail.com

Social media a cura di Monica Bruno – SiiSocial

#veneziaanapoli #ilcinemaesteso

Seguici su
Facebook: Venezia a Napoli
Twitter: @VeneziaaNapoli
YouTube: VeneziaaNapoli
Google+: VeneziaaNapoli
Instagram: @veneziaanapoli
Pinterest: Venezia a Napoli

Ingresso alle proiezioni: 3 euro
PhotoPhotoPhotoPhotoPhoto
28/10/16
12 Photos - View album
Add a comment...

Post has attachment
VENEZIA A NAPOLI. IL CINEMA ESTESO
Film e incontri dalla 73.Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica. La Biennale di Venezia
NAPOLI, Sesta edizione 27-30 ottobre 2016

Venezia a Napoli, Il cinema esteso è a cura di Antonella Di Nocera. Si svolge principalmente al cinema Astra, con eventi nei cinema La Perla, Metropolitan, Modernissimo e Pierrot. Ha il patrocinio del Comune di Napoli-Assessorato alla Cultura e l’adesione di: Università degli Studi di Napoli “L’Orientale” e Istituto Confucio, Accademia di Belle Arti, Goethe Institut, Instituto Cervantes, Institut Français, Giornate degli Autori XIII edizione, 31.Settimana Internazionale della Critica di Venezia, Associazione Astrea e CSC- Cineteca Nazionale di Roma.



PRIMA GIORNATA GIOVEDI 27 ottobre 2016
Ospiti il regista tunisino Ala-Eddine Slim e Giuseppe Piccioni
Evento con il film restaurato Processo alla città in collaborazione con Astrea
Anteprima nazionale, dopo Venezia, di Bitter money di Wang Bing

Si comincia il 27 ottobre alle ore 20, al cinema ASTRA con l’esordiente regista tunisino Ala-Eddine Slim, vincitore del Premio Leone del Futuro – Premio Venezia Opera Prima Luigi De Laurentiis e Premio Mario Serandrei con il film AKHER WAHED FINA (The Last of Us).
Il film racconta di N che arriva dal deserto per raggiungere il Nord Africa e compiere una traversata illegale verso l’Europa. Il viaggio di un uomo senza nome. La tragedia del Mediterraneo come epifania di un mondo nuovo, tutto da reinventare. Un’avventura alle soglie della Storia con lo sguardo puntato nel cuore del cosmo. Perdersi per sempre, per rinascere come uomini nuovi. Fantascienza filosofica. Cinema politico.
L’evento è in collaborazione con il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università Federico II.
Per questa inaugurazione l’ingresso è gratuito fino a esaurimento posti.

Al cinema MODERNISSIMO, ore 20.30 PROCESSO ALLA CITTA’ di Luigi Zampa.
Film del 1952 restaurato a cura di CSC-Cineteca Nazionale e Gaumont con il sostegno dell’associazione Astrea. Sentimenti di giustizia.
Nastro d'argento 1953 per "il complesso degli elementi che hanno contribuito all'attendibile evocazione di un'epoca e di una società" e Coppa d'argento al Festival di Berlino 1953, con questo restauro l’opera viene presentata al pubblico partenopeo, in esclusiva dopo la prima veneziana, in tutto il suo splendore.
Film dalla drammaturgia e il montaggio serratissimi, rivela con efficacia i mali della città attraverso la storia del coraggioso magistrato Antonio Spicacci che, tenta di ricostruire la storia del duplice omicidio. La matassa da sbrogliare è intricatissima. Gli indiziati sono molti, e tra questi ci sono persone all'apparenza insospettabili. Deciso ad andare sino in fondo, Spicacci mantiene tutti i sospettati in stato di arresto, provocando il malcontento dell'opinione pubblica. La morte improvvisa di un innocente, lo spinge a proseguire le indagini senza riguardi, a costo di mettere in stato di arresto tutta la città.

Al cinema PIERROT, alle ore 21, incontro con Giuseppe Piccioni per la presentazione del film, in concorso a Venezia, QUESTI GIORNI con Margherita Buy vincitore del Premio Sorriso Diverso Venezia 2016 - ASS UCL come migliore film italiano.
È il ritratto di quattro ragazze la cui amicizia non nasce da passioni travolgenti, interessi comuni o grandi ideali. A unirle non sono le affinità ma le abitudini, gli entusiasmi occasionali, i contrasti inoffensivi, i sentimenti coltivati in segreto. Il loro legame è tuttavia unico e irripetibile come possono essere unici e irripetibili i pochi giorni del viaggio che compiono insieme per accompagnare una di loro a Belgrado, dove l'attendono una misteriosa amica e un'improbabile occasione di lavoro.
La serata inaugura anche la 27° stagione dello storico cineforum dell’Arci Movie a Ponticelli.

A seguire, sempre al cinema Astra alle ore 22, unica anteprima in Italia dopo Venezia, KU QIAN (Bitter Money) di Wang Bing, straordinario documentario ambientato a Hong Kong in lingua cinese con sottotitoli vincitore del Premio Orizzonti per la miglior sceneggiatura. Il film è una cronaca amara della Cina di oggi: in una città in rapida crescita nella Cina orientale arrivano migranti in cerca di una vita migliore che, tuttavia, trovano solo piccole opportunità e scarse condizioni di vita che spingono tutti, anche le coppie, verso rapporti violenti e oppressivi.

Promossa da Parallelo 41 Produzioni e AGIS Campania, con il sostegno del MiBACT, in collaborazione con Università degli Studi di Napoli Federico II – Coinor e Arci Movie, la manifestazione, nata nel 2011 in diretta collaborazione con la Biennale di Venezia, offre la possibilità di vedere film che stentano a trovare spazio nella distribuzione ordinaria e di partecipare a incontri in esclusiva a Napoli e, spesso, in Italia, con attori e registi provenienti da tutto il mondo.


GLI AUTORI DELLA GIORNATA

Ala Eddine Slim, regista tunisino nato nel 1982 è cofondatore della società di produzione Exit Productions. Ha realizzato diversi cortometraggi e opere di video arte, fra cui The Fall (2007), A Night Among Others (2008), The Stadium (2010) e Journal of an Important Man (2010). Ha codiretto il documentario Babylon, vincitore del Gran Prix al FID Marseille 2012. The Last of Us è il suo primo lungometraggio di finzione.

Giuseppe Piccioni, regista, sceneggiatore e produttore, nasce a Ascoli Piceno nel 1953. È tra i fondatori della società di produzione Vertigo Film. Il suo lungometraggio d'esordio è "Il grande Blek" ("Premio De Sica" per il giovane cinema italiano, Nastro d'Argento e presentato alla Selezione ufficiale del Festival di Berlino). Con "Chiedi la luna" (1990) vince la Grolla d'oro per la miglior regia ed è selezionato al Festival di Venezia. Due anni dopo torna a Venezia con "Condannato a nozze". Nel 1999 dirige "Fuori dal mondo", vincitore di 5 David di Donatello, 4 Ciak d'oro, la Grolla d'oro per il miglior produttore e la candidatura agli Oscar 1999. Nel 2001 è presente ancora a Venezia con "Luce dei miei occhi" (Coppa Volpi per i due protagonisti). Nel 2005, è a Berlino con il film "La vita che vorrei". Nel 2009, con "Giulia non esce la sera" partecipa a numerosi festival internazionali. Nel 2011 dirige Roberto Herlitzka, Margherita Buy, Riccardo Scamarcio in "Il rosso e il blu". Il film è selezionato per il BFI London Film Festival e altri festival internazionali. Nel 2016 è uno dei fondatori della Libreria del Cinema di Roma.
L’ingresso è gratuito fino a esaurimento posti.

Wang Bing, regista cinese nato nel 1967 approda al Festival Internazionale di Marsiglia nel 2003 con Il distretto di Tiexi film di quasi dieci ore, diviso in tre parti, che segue il declino di un complesso industriale cinese. È un documentarista di forte impegno politico, i cui sono sempre denuncia e racconto della realtà. Chronicle of a Chinese Woman, tre ore di memorie e confessioni di un'anziana dissidente politica; Brutality Factory) (2007), un crudele cortometraggio sulla tortura politica; A Journal of Crude Oil (2008), girato tra i lavoratori di un insediamento petrolifero nel deserto di Gobi; Coal Money (2008), che osserva le condizioni di sfruttamento dei minatori della Cina del Nord; I dannati di Jiabiangou (2010) racconta le condizioni dei campi di lavoro forzato nei primi anni Sessanta nella Cina maoista; Tre sorelle (Sān (2012), persegue la vita di una famiglia contadina negli spazi emblematici di un villaggio sperduto tra le montagne cinesi.


Ufficio stampa:
Carmen Vicinanza per Officine Vonnegut
k.vicinanza@tiscali.it

Info: veneziaanapoli@gmail.com / www.veneziaanapoli.it

Social media a cura di Monica Bruno – SiiSocial

#veneziaanapoli #ilcinemaesteso

Seguici su
Facebook: Venezia a Napoli
Twitter: @VeneziaaNapoli
YouTube: VeneziaaNapoli
Google+: VeneziaaNapoli
Instagram: @veneziaanapoli
Pinterest: Venezia a Napoli


Ingresso alle proiezioni: 3 euro (salvo diversamente indicato)
PhotoPhotoPhotoPhotoPhoto
27/10/16
7 Photos - View album
Add a comment...

Post has attachment
Scopri il programma di #VeneziaaNapoli. #IlCinemaEsteso dal 27 al 30 Ottobre 2016 - sesta edizione. Rassegna di film e incontri in esclusiva dal programma della 73.Mostra internazionale d'arte cinematografica. La Biennale di Venezia #Venezia73. X il PROGRAMMA di Venezia a Napoli clicca QUI http://goo.gl/MOrrWK ...il Trailer!
Add a comment...

Post has attachment
#VeneziaaNapoli.#ilCinemaEsteso film e incontri dalla 73.Mostra Internazionale d’arte cinematografica. La Biennale di Venezia #Venezia73
#NAPOLI, sesta edizione, 27-30 ottobre 2016

COMUNICATO STAMPA
“Venezia a Napoli. Il cinema esteso”, la rassegna cinematografica costituita da una selezione di film presentati all’ultima Mostra Internazionale di Arte Cinematografica di Venezia, vede la sua sesta edizione dal 27 al 30 ottobre 2016. La manifestazione, nata nel 2011 in diretta collaborazione con la Biennale di Venezia, offre la possibilità di vedere film che stentano a trovare spazio nella distribuzione ordinaria e incontri esclusivi con attori e registi provenienti da tutto il mondo.
La rassegna, a cura di Antonella Di Nocera, promossa da Parallelo 41 Produzioni e AGIS Campania, sopravvive, nonostante le difficoltà, garantendo come ogni anno, una rosa di eventi e incontri unici per gli appassionati di cinema. Si svolge principalmente al cinema Astra, con eventi ai cinema La Perla, Metropolitan, Modernissimo e Pierrot ed è realizzata con il sostegno del MiBACT, con il patrocinio del Comune di Napoli-Assessorato alla cultura, in collaborazione con 73. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica-La Biennale di Venezia 2016, Università degli Studi di Napoli Federico II - Coinor (che mette a disposizione il cinema) e Arci Movie, con l’adesione di: Università degli Studi di Napoli “L’Orientale”, Accademia di Belle Arti di Napoli, Istituto Confucio, Goethe Institut, Instituto Cervantes, Institut Français, Giornate degli Autori XIII edizione, 31. Settimana Internazionale della Critica di Venezia, Associazione Astrea e CSC- Cineteca Nazionale di Roma.

Cinematografie lontane, film in lingua originale, classici per le scuole, dialoghi con i protagonisti: un ponte diretto con Venezia e il coinvolgimento di associazioni, istituti di cultura e università cittadine per far sì che il cinema di qualità non diserti la città di Napoli. Venezia a Napoli privilegia l’incontro tra pubblico e autori promuovendo il cinema come forma di conoscenza e di apertura a mondi diversi. Essa costituisce un importante appuntamento cinematografico della Regione, per la selezione dei film proposti (che difficilmente si potranno vedere in sala) e l’esclusività di autorevoli ospiti presenti in città per la rassegna, sempre premiati con massiccia partecipazione.

Si comincia giovedi 27 ottobre al cinema ASTRA con il regista esordiente tunisino Ala-Eddine Slim, vincitore del Premio Leone del Futuro – Premio Venezia Opera Prima Luigi De Laurentiis e Premio Mario Serandrei con il film AKHER WAHED FINA (The Last of Us). L’evento è in collaborazione con il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università Federico II. Nello stesso giorno, al cinema Pierrot, alle ore 21 incontro con Giuseppe Piccioni regista di QUESTI GIORNI con Margherita Buy vincitore del Premio Sorriso Diverso Venezia 2016 - ASS UCL come migliore film italiano (in ex aequo con “Il più grande sogno” di Michele Vannucci). L’evento, in collaborazione con Arci Movie, è l’anteprima del Cineforum 2016-17. Da segnalare, ancora nella giornata di apertura, sempre al cinema Astra alle ore 22, la proiezione del film KU QIAN (Bitter Money) di Wang Bing straordinario documentario ambientato a Hong Kong in lingua cinese con sottotitoli in italiano vincitore del Premio Orizzonti per la miglior sceneggiatura.

Venerdi 28 ottobre, per la consueta sezione della rassegna Venezia Classici per le scuole alle ore 9 al cinema Pierrot e alle ore 10.30 al Modernissimo gli studenti avranno l’occasione di vedere PROCESSO ALLA CITTA’ di Luigi Zampa del 1952, il cui restauro è stato a cura di CSC-Cineteca Nazionale e Gaumont in collaborazione con l’associazione Astrea-Sentimenti di giustizia. Sarà presente il giudice Vincenzo Piscitelli.
In serata all’Astra il focus “IRAN” si apre alle ore 18 con proiezione di DRUM di Keywan Karimi onirico film ambientato in una Teheran da graphic novel. Girato clandestinamente per le strade della capitale iraniana, sfruttando l'autorizzazione ottenuta per un documentario, Keywan Karimi, condannato, per il suo precedente film, a un anno di carcere e 223 frustate, firma un noir urbano e notturno, sospeso fra suggestioni espressionistiche e geometriche. Un’opera che rinuncia a tutte le convenzioni del realismo sociale iraniano e inventa un puro spazio filmico e mentale.

Alle ore 20, sempre al cinema Astra, vero evento nell’evento, sarà ospite di Venezia a Napoli il grande maestro del cinema iraniano Mohsen Mahkmalbaf col suo film THE NIGHTS OF ZAYANDEH-ROOD. Il regista (dei notissimi film Gabbeh, Viaggio a Kandahar, Il silenzio, Pane e fiore, e il più recente The President) sarà per la prima volta a Napoli per presentare un suo film del 1991 che dopo 26 anni è fuoriuscito dagli archivi della censura iraniana per essere presentato al Festival di Venezia 2016 in una versione restaurata. L’unica anteprima italiana dopo Venezia, di questa rara opera, sarà a Napoli.

La serata continua con il film debutto alla regia di Maurizio Braucci, STANZA 52 presentato a Venezia Orizzonti Sezione Corti. A seguire, la visione di SPIRA MIRABILIS, film documentario scelto da Alberto Barbera a rappresentare il cinema del reale nel concorso principale 2016. Prima della proiezione interverranno i registi Massimo D’Anolfi e Martina Parenti, vincitori Premio Green Drop e Premio Sfera 1932 alla 73.Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia.

Sabato 29 ottobre, al cinema Astra ore 18, incontro con Jesse Mazuck, direttore della fotografia di AUSTERLITZ di Sergei Loznitsa tratto dal romanzo omonimo scritto da Winfried Sebald dedicato alla memoria dell'Olocausto che si interroga sul motivo per cui si visitano i campi di concentramento e cosa si cerca davvero in questi luoghi di dolorosa memoria.
A seguire un fresco film colombiano di un cineasta esordiente LOS NADIE e il film portoghese SAO JORGE per il quale è stato premiato l’attore Nuno Lopez.

Da non perdere, domenica 30 ottobre ore 18, cinema Astra, DAVID LYNCH: THE ART LIFE di Rick Barnes, Jon Nguyen e Olivia Neergaard-Holm, in collaborazione con ARTECINEMA. L’acclamato INDIVISIBILI di Edoardo De Angelis che sarà presente in sala con tutto il cast, verrà proiettato al cinema La Perla di Bagnoli alle ore 20.30. Il film è vincitore del Premio FEDIC, Premio Lina Mangiacapre, Premio Francesco Pasinetti per il miglior film e Premio Gianni Astrei alla 73.Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia.

La quattro giorni di cinema esteso 2016 conclude con un incontro molto speciale per gli appassionati di cinema del reale. In esclusiva italiana sarà presentato, in presenza della regista Claire Simon, LE CONCOURS, Premio Venezia Classici per il Miglior Documentario sul cinema. La serata, dedicata a una straordinaria figura del cinema documentario, dà il via simbolicamente al viaggio nel cinema del reale di ASTRADOC che continuerà al cinema Astra ogni venerdì dalla metà di novembre.

Ideazione e direzione:
Antonella Di Nocera
Ufficio stampa:
Carmen Vicinanza per Officine Vonnegut k.vicinanza@tiscali.it

Info:
veneziaanapoli@gmail.com
www.veneziaanapoli.it

Social media #veneziaanapoli #ilcinemaesteso
Seguici su
Facebook: Venezia a Napoli
Twitter: @VeneziaaNapoli
YouTube: VeneziaaNapoli
Google+: VeneziaaNapoli
Instagram: @veneziaanapoli
Pinterest: Venezia a Napoli

Ingresso alle proiezioni: 3 euro
Photo
Add a comment...

Post has attachment
#VeneziaaNapoli.#ilCinemaEsteso film e incontri dalla 73.Mostra Internazionale d’arte cinematografica. La Biennale di Venezia #Venezia73
#NAPOLI, sesta edizione, 27-30 ottobre 2016

COMUNICATO STAMPA
“Venezia a Napoli. Il cinema esteso”, la rassegna cinematografica costituita da una selezione di film presentati all’ultima Mostra Internazionale di Arte Cinematografica di Venezia, vede la sua sesta edizione dal 27 al 30 ottobre 2016. La manifestazione, nata nel 2011 in diretta collaborazione con la Biennale di Venezia, offre la possibilità di vedere film che stentano a trovare spazio nella distribuzione ordinaria e incontri esclusivi con attori e registi provenienti da tutto il mondo.
La rassegna, a cura di Antonella Di Nocera, promossa da Parallelo 41 Produzioni e AGIS Campania, sopravvive, nonostante le difficoltà, garantendo come ogni anno, una rosa di eventi e incontri unici per gli appassionati di cinema. Si svolge principalmente al cinema Astra, con eventi ai cinema La Perla, Metropolitan, Modernissimo e Pierrot ed è realizzata con il sostegno del MiBACT, con il patrocinio del Comune di Napoli-Assessorato alla cultura, in collaborazione con 73. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica-La Biennale di Venezia 2016, Università degli Studi di Napoli Federico II - Coinor (che mette a disposizione il cinema) e Arci Movie, con l’adesione di: Università degli Studi di Napoli “L’Orientale”, Accademia di Belle Arti di Napoli, Istituto Confucio, Goethe Institut, Instituto Cervantes, Institut Français, Giornate degli Autori XIII edizione, 31. Settimana Internazionale della Critica di Venezia, Associazione Astrea e CSC- Cineteca Nazionale di Roma.

Cinematografie lontane, film in lingua originale, classici per le scuole, dialoghi con i protagonisti: un ponte diretto con Venezia e il coinvolgimento di associazioni, istituti di cultura e università cittadine per far sì che il cinema di qualità non diserti la città di Napoli. Venezia a Napoli privilegia l’incontro tra pubblico e autori promuovendo il cinema come forma di conoscenza e di apertura a mondi diversi. Essa costituisce un importante appuntamento cinematografico della Regione, per la selezione dei film proposti (che difficilmente si potranno vedere in sala) e l’esclusività di autorevoli ospiti presenti in città per la rassegna, sempre premiati con massiccia partecipazione.

Si comincia giovedi 27 ottobre al cinema ASTRA con il regista esordiente tunisino Ala-Eddine Slim, vincitore del Premio Leone del Futuro – Premio Venezia Opera Prima Luigi De Laurentiis e Premio Mario Serandrei con il film AKHER WAHED FINA (The Last of Us). L’evento è in collaborazione con il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università Federico II. Nello stesso giorno, al cinema Pierrot, alle ore 21 incontro con Giuseppe Piccioni regista di QUESTI GIORNI con Margherita Buy vincitore del Premio Sorriso Diverso Venezia 2016 - ASS UCL come migliore film italiano (in ex aequo con “Il più grande sogno” di Michele Vannucci). L’evento, in collaborazione con Arci Movie, è l’anteprima del Cineforum 2016-17. Da segnalare, ancora nella giornata di apertura, sempre al cinema Astra alle ore 22, la proiezione del film KU QIAN (Bitter Money) di Wang Bing straordinario documentario ambientato a Hong Kong in lingua cinese con sottotitoli in italiano vincitore del Premio Orizzonti per la miglior sceneggiatura.

Venerdi 28 ottobre, per la consueta sezione della rassegna Venezia Classici per le scuole alle ore 9 al cinema Pierrot e alle ore 10.30 al Modernissimo gli studenti avranno l’occasione di vedere PROCESSO ALLA CITTA’ di Luigi Zampa del 1952, il cui restauro è stato a cura di CSC-Cineteca Nazionale e Gaumont in collaborazione con l’associazione Astrea-Sentimenti di giustizia. Sarà presente il giudice Vincenzo Piscitelli.
In serata all’Astra il focus “IRAN” si apre alle ore 18 con proiezione di DRUM di Keywan Karimi onirico film ambientato in una Teheran da graphic novel. Girato clandestinamente per le strade della capitale iraniana, sfruttando l'autorizzazione ottenuta per un documentario, Keywan Karimi, condannato, per il suo precedente film, a un anno di carcere e 223 frustate, firma un noir urbano e notturno, sospeso fra suggestioni espressionistiche e geometriche. Un’opera che rinuncia a tutte le convenzioni del realismo sociale iraniano e inventa un puro spazio filmico e mentale.

Alle ore 20, sempre al cinema Astra, vero evento nell’evento, sarà ospite di Venezia a Napoli il grande maestro del cinema iraniano Mohsen Mahkmalbaf col suo film THE NIGHTS OF ZAYANDEH-ROOD. Il regista (dei notissimi film Gabbeh, Viaggio a Kandahar, Il silenzio, Pane e fiore, e il più recente The President) sarà per la prima volta a Napoli per presentare un suo film del 1991 che dopo 26 anni è fuoriuscito dagli archivi della censura iraniana per essere presentato al Festival di Venezia 2016 in una versione restaurata. L’unica anteprima italiana dopo Venezia, di questa rara opera, sarà a Napoli.

La serata continua con il film debutto alla regia di Maurizio Braucci, STANZA 52 presentato a Venezia Orizzonti Sezione Corti. A seguire, la visione di SPIRA MIRABILIS, film documentario scelto da Alberto Barbera a rappresentare il cinema del reale nel concorso principale 2016. Prima della proiezione interverranno i registi Massimo D’Anolfi e Martina Parenti, vincitori Premio Green Drop e Premio Sfera 1932 alla 73.Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia.

Sabato 29 ottobre, al cinema Astra ore 18, incontro con Jesse Mazuck, direttore della fotografia di AUSTERLITZ di Sergei Loznitsa tratto dal romanzo omonimo scritto da Winfried Sebald dedicato alla memoria dell'Olocausto che si interroga sul motivo per cui si visitano i campi di concentramento e cosa si cerca davvero in questi luoghi di dolorosa memoria.
A seguire un fresco film colombiano di un cineasta esordiente LOS NADIE e il film portoghese SAO JORGE per il quale è stato premiato l’attore Nuno Lopez.

Da non perdere, domenica 30 ottobre ore 18, cinema Astra, DAVID LYNCH: THE ART LIFE di Rick Barnes, Jon Nguyen e Olivia Neergaard-Holm, in collaborazione con ARTECINEMA. L’acclamato INDIVISIBILI di Edoardo De Angelis che sarà presente in sala con tutto il cast, verrà proiettato al cinema La Perla di Bagnoli alle ore 20.30. Il film è vincitore del Premio FEDIC, Premio Lina Mangiacapre, Premio Francesco Pasinetti per il miglior film e Premio Gianni Astrei alla 73.Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia.

La quattro giorni di cinema esteso 2016 conclude con un incontro molto speciale per gli appassionati di cinema del reale. In esclusiva italiana sarà presentato, in presenza della regista Claire Simon, LE CONCOURS, Premio Venezia Classici per il Miglior Documentario sul cinema. La serata, dedicata a una straordinaria figura del cinema documentario, dà il via simbolicamente al viaggio nel cinema del reale di ASTRADOC che continuerà al cinema Astra ogni venerdì dalla metà di novembre.

Ideazione e direzione:
Antonella Di Nocera
Ufficio stampa:
Carmen Vicinanza per Officine Vonnegut k.vicinanza@tiscali.it

Info:
veneziaanapoli@gmail.com
www.veneziaanapoli.it

Social media #veneziaanapoli #ilcinemaesteso
Seguici su
Facebook: Venezia a Napoli
Twitter: @VeneziaaNapoli
YouTube: VeneziaaNapoli
Google+: VeneziaaNapoli
Instagram: @veneziaanapoli
Pinterest: Venezia a Napoli

Ingresso alle proiezioni: 3 euro
Add a comment...

Post has attachment
#VeneziaaNapoli . #ilcinemaesteso  
A GRANDE RICHIESTA SI REPLICA!
⋆ EVENTO SPECIALE CON ANTONIO CAPUANO ⋆
Il regista napoletano Antonio Capuano di ‘Bagnoli Jungle’, incontrerà ancora il pubblico in sala stasera, domenica 25 ottobre, ore 22.30, al Cinema La Perla di Bagnoli. A seguire la proiezione del film ‘Bagnoli Jungle’ accolto da una standing ovation al termine della proiezione al Lido. #Venezia72

Il film è ambientato a Bagnoli, nell’ex area industriale napoletana. Qui, tra le rovine dell'Ilva, grande fabbrica di progresso ieri, desolato atto d'accusa oggi, si muovono, vivono e sopravvivono Giggino, Antonio e Marco. Tre generazioni diverse, che nell'arco di tre capitoli s'incrociano occasionalmente. E che incrociano, ora l'uno ora l'altro, musicisti di strada e pittori d'appartamento, monache e malavitosi, casalinghe discinte o disperate, bottegai satolli e migranti morti di fame. E ancora rappers, "fujenti", gente normale in un corteo di protesta, insomma, la giungla di un popoloso quartiere, in una grande città, “dove un senso si è perduto e un altro non è stato ancora trovato”.



DOMENICA 25 OTTOBRE
LA PERLA
ore 22.30
A GRANDE RICHIESTA SI REPLICA
EVENTO SPECIALE CON ANTONIO CAPUANO
Settimana Internazionale della Critica
BAGNOLI JUNGLE
di Antonio Capuano - Italia, 100’
Interviene il regista Antonio Capuano

La Perla
Via Nuova Agnano, 35 Agnano Napoli
Tel. 081 570 1712

L’ingresso è consentito fino ad esaurimento posti in sala. Non si risponde di variazioni dovute a cause di forza maggiore.



PROGRAMMA su www.veneziaanapoli.it

“Venezia a Napoli. Il Cinema Esteso” a cura dell’Unione #AGISCampania e di #Parallelo41Produzioni, la manifestazione, ideata e coordinata da Antonella Di Nocera, è realizzata con La Biennale di Venezia - Mostra internazionale d'arte cinematografica, con il sostegno del MiBACT, in collaborazione con il Coinor - Università degli Studi Federico II, l'Arci Movie e l’Istituto Confucio.

Tutte le informazioni, il programma e gli approfondimenti sono disponibili sul sito di “Venezia a Napoli. Il Cinema Esteso” www.veneziaanapoli.it e sui social network dedicati.



Contatti e social
www.veneziaanapoli.it
veneziaanapoli@gmail.com

segui #veneziaanapoli.#ilcinemaesteso sui social media

Facebook: Venezia a Napoli
Twitter:@VeneziaaNapoli
YouTube: VeneziaaNapoli
Google+: VeneziaaNapoli
Instagram: veneziaanapoli
Pinterest: Venezia a Napoli
_

#BagnoliJungle #BagnoliJunglefilm #AntonioCapuano #Bagnoli #Napoli #cinema #film #cinemaitaliano
-
social media by #SiiSocial
PhotoPhotoPhoto
2015-10-25
3 Photos - View album
Add a comment...

Post has attachment
#VeneziaaNapoli . #ilcinemaesteso ti aspetta!
A breve l’Evento Speciale con Franco Maresco!
Cinema Astra ore 18, con la proiezione del film GLI UOMINI DI QUESTA CITTA’ NON LI CONOSCO dedicato a Franco Scaldati - #Venezia72 Fuori Concorso. Interverranno Franco Maresco e Bruno Roberti.

"Gli uomini di questa città io non li conosco. Vita e teatro di Franco Scaldati è potente Cinema di disobbedienza, omaggio a un artista unico ma anche analisi lucida e disperata del declino culturale della nostra società. Un grido di dolore di fronte al quale nessuno può rimanere indifferente, che si articola nelle parole di Scaldati: “A che serve il teatro? È una forma d’arte che implica immediatamente l’uomo, che obbliga a vivere, a incontrarsi e scontrarsi”. E la pellicola di Marescosembra sottolineare questo messaggio: si oppone e si batte per obbligarci a vivere." (linkinmovies.it)




PROGRAMMA CINEMA ASTRA
DOMENICA 25 OTTOBRE

 ⋆ ore 18 -  EVENTO SPECIALE CON FRANCO MARESCO
Fuori Concorso
GLI UOMINI DI QUESTA CITTA’ NON LI CONOSCO
di Franco Maresco – Italia, 88’
Intervengono Franco Maresco e Bruno Roberti

 ⋆ ore 20 - Settimana Internazionale della Critica
MONTANHA
di João Salaviza - Portogallo, Francia, 88’
v.o. portoghese - s/t italiano, inglese

 ⋆ ore 22 - Orizzonti
FREE IN DEED
di Jake Mahaffy- Usa, Nuova Zelanda, 98’
v.o. inglese
Premio Orizzonti per il Miglior Film

Astra
Via Mezzocannone, 109 Napoli
Tel. 081 552 0713
L’ingresso è consentito fino ad esaurimento posti in sala. Non si risponde di variazioni dovute a cause di forza maggiore.



Costo del biglietto ➤ 3 EURO e 2 EURO per gli studenti di scuole superiori o universitari con libretto.

Con la card venezia a napoli scaricabile da www.veneziaanapoli.it alle serate al cinema ASTRA in omaggio la degustazione di un calice di vino Feudi San Gregorio .

PROGRAMMA su www.veneziaanapoli.it

“Venezia a Napoli. Il Cinema Esteso” a cura dell’Unione #AGISCampania e di #Parallelo41Produzioni, la manifestazione, ideata e coordinata da Antonella Di Nocera, è realizzata con La Biennale di Venezia - Mostra Internazionale di Arte Cinematografica, con il sostegno del MiBACT, in collaborazione con il Coinor - Università degli Studi Federico II, l'Arci Movie Napoli e l’Istituto Confucio di Napoli.

Tutte le informazioni, il programma e gli approfondimenti sono disponibili sul sito di “Venezia a Napoli. Il Cinema Esteso” www.veneziaanapoli.it e sui social network dedicati.



Contatti e social
www.veneziaanapoli.it
veneziaanapoli@gmail.com

segui #veneziaanapoli.#ilcinemaesteso sui social media

Facebook: Venezia a Napoli
Twitter:@VeneziaaNapoli
YouTube: VeneziaaNapoli
Google+: VeneziaaNapoli
Instagram: veneziaanapoli
Pinterest: Venezia a Napoli

_

#FrancoMaresco #FrancoScaldati  #gliuominidiquestacittànonliconosco
-
social media by #SiiSocial
Photo
Add a comment...
Wait while more posts are being loaded