Foto di copertina del profilo
Foto del profilo
visitnuoro
119 follower
119 follower
Informazioni
Post

Il post contiene un allegato
Aggiungi un commento...

Il post contiene un allegato

Il post contiene un allegato
Aggiungi un commento...

Il post contiene un allegato
Un'esperienza che inizia dalla vestizione dei protagonisti Mamuthones ed Issohadores ...continua poi in giro tra fuochi... cannonau, dolci tipici..... #SANT'ANTONIOMAMOIADA2015 #Mamoiada #visitnuoro #Barbagia #Sardegna http://www.visitnuoro.com/santantonio-mamoiada-2015-e-carnevale/
Foto
Aggiungi un commento...

Il post contiene un allegato
Anche quest'anno vi proporremo i nostri percorsi personalizzati durante la manifestazione #AutunnoinBarbagia. Non perdere l'occasione scopri insieme a noi il cuore della #sardegna! #escursioninuoro #visitnuoro #barbagia
www.visitnuoro.com
Foto
Aggiungi un commento...

Il post contiene un allegato
Redentore Nuoro 2014
Dal lontano 1901, tutti gli anni nel mese di agosto, Nuoro ed i suoi abitanti manifestano la loro devozione al cristo Redentore, con una grande festa civile e religiosa che richiama in città migliaia di visitatori
Il Redentore insieme alla madonna delle grazie ed a san francesco di lula è una delle feste più sentite dai nuoresi. Sicuramente è quella che con la parte folkloristica attira il maggior numero di turisti; la festa rappresenta, infatti, una tra le più magiche, colorate ed emozionanti che la nostra isola di Sardegna.
La statua del Redentore venne eretta sulla cima del Monte Ortobene, allorché il papa Leone XIII, in occasione del Giubileo del 1900, volle salutare il nuovo secolo innalzando, sulle cime di tutte le regioni d'Italia, altrettanti monumenti al Redentore
La Chiesa sarda scelse appunto la vetta dell’Ortobene e la Diocesi di Nuoro organizzò i preparativi per quell'evento che avrebbe coinvolto tutta la regione per la raccolta dei fondi, la realizzazione e la posa della magnifica statua bronzea.
Nel 1901 e precisamente il 15 agosto, il piroscafo "Tirso", portò a Cagliari le parti della statua realizzare dallo scultore Vincenzo Jerace che furono poi portate a Nuoro ed assemblate sulla cima del monte a creare il magnifico monumento alto  7 metri che veglia su Nuoro e sull’intera Sardegna. L’inaugurazione solenne avvenneil 29 agosto 1901 alla presenza delle autorità e di numerosi fedeli avvenne. Lo stesso giorno di ogni anno si svolgono i riti religiosi che iniziano il mattino presto con la processione, accompagnata da canti e preghiere, che dalla Cattedrale si Santa Maria della Neve porta i fedeli sino alla cima del monte in cui si celebra la messa in onore del Cristo.
Per consentire la massima partecipazione di nuoresi e non solo, la festa civile si celebra la domenica precedente o successiva al 29 agosto ed in quel giorno arrivano da tutta la Sardegna uomini e donne in costume che danno vita ad una sfilata suggestiva e coloratissima che attraversa le vie della città. Numerosi altri appuntamenti fanno da corollario durante l’ultima settimana di agosto.
<h4>Programma 114° della Sagra del Redentore 2014 disponibile a breve.<h4>
Oltre alla ricca programmazione di eventi vi proponiamo  trascorrere la domenica mattina insieme noi per conoscere meglio Nuoro e la sua storia il tour Nuoro 360°
Foto
Aggiungi un commento...

Il post contiene un allegato
Aggiungi un commento...

Il post mostra contenuti condivisi
Murales Orgosolo

Orgosolo è forse il paese più conosciuto della Sardegna perchè ha dato i natali a numerosi banditi ed oggi è apprezzato per gli innumerevoli murales che arricchiscono di storia e cultura i suoi muri.
Lungo le strade del centro storico ci si immerge in vero e proprio mix di di culture e di  importanti fatti nazionali ed internazionali.

Prenotazione obbligatoria
Per info: +39 393 0060100 – Email: booking@visitnuoro.com
Dove: Orgosolo

Durata: 2 ore

Periodo: tutto l’anno

Target: individuale, gruppi

Tematica: cultura,

Livello difficoltà: nessuna

Orari: da concordare
Foto
Aggiungi un commento...

Il post contiene un allegato
Aggiungi un commento...

Il post contiene un allegato
Suggestivi e coinvolgenti, profondamente legati alla cultura millenaria della Sardegna, i riti della Settimana Santa nei paesi della Barbagia sono un occasione da non perdere per un viaggio intenso alla scoperta del sacro e del profano.
Uno dei riti più suggestivi è “S’incontru” di Oliena: uomini e donne in costume tradizionale rievocano l’incontro della Madonna con il Cristo risorto accompagnati da festose salve di fucili.
Nel pomeriggio percorreremo insieme le vie del paese alla scoperta degli scorci più caratteristici e dei murales che narrano pezzi di storia e di tradizione del paese.
Domenica 20 Aprile
Itinerario con visita guidata – Programma –
H. 10,30 Piazza Santa Maria – “S’Incontru”
H. 13,30 Pranzo Pasquale – libero
H. 16,00 visita centro storico Oliena

Costruisci il tuo itinerario personalizzato e prenota subito a partire da 7,00 euro.

Prenotazione obbligatoria

Per info: +39 393 0060100 – email: booking@visitnuoro.com
Aggiungi un commento...
Attendi che gli altri messaggi siano caricati