Profile cover photo
Profile photo
MOOZ
16 followers -
GET YOU THROUGH
GET YOU THROUGH

16 followers
About
MOOZ's posts

Post has attachment

Post has attachment
Just Landed Photo Contest is live!
The photo contest is now online. Submit your entries based on your perspective of this wonderful which is the highlight of Expo 2015.

Rules and regulations here: http://www.moozproject.it/justlandedcontest

Post has attachment
Come out and visit us at Via Dante, 12 in Milan, Italy
Today we will open the Organic Photography Event. For more info check out the link below.

Post has attachment

Post has attachment
Fotoreporter - Conversazione con Giulio - Gange, l grande madre e altri progetti
Photo

Post has attachment
Join us in this live Hangout "Conversations with the photographer Giulio di Sturco" (in italian) as he highlights his latest projects.

MOOZ powered by New Old Camera e Fujifilm Italia sono lieti di presentarvi:

GIULIO DI STURCO - Conversazione con Giulio.
Introduce: Luca Rocco.

Giovedì 28 Maggio 2015
Grand Hotel et de Milan - Via Manzoni, 29 - Milano
Sala Puccini - ore 19:30
Registrazione con email a: info@newoldcamera.it 
Ingresso 10 euro

Un giorno troverò le parole corrette, e saranno semplici.
(da una Moleskine di Jack Kerouac)

Giulio di Sturco, classe 1979, da Roccasecca, come lui stesso indica a metà tra Roma e Napoli. Ma soprattutto, nasce in una famiglia che da quattro generazioni è ormai indissolubilmente legata alla Fotografia.
Una tradizione che vede Giulio protagonista.
Il percorso formativo lo vede anche all’IED a Roma, per poi trascorrere qualche anno in Nord America. Dal 2008 ha iniziato a collaborare con le maggiori organizzazioni internazionali: Greenpeace, MSF, UnitAid, UN, WHO e World Bank. I suoi lavori sono stati ampiamenti pubblicati sulle maggiori testate internazionali. Numerosi i riconoscimenti, tra cui 2 WPP e 2 Sony Awards.
Tra il 2008 e il 2011 ha preso parte al VII Mentor Program, mentre è ora rappresentato da Reportages by Getty e lo scorso ha avviato GDS Media, focalizzata al mercato Corporate e specializzata nel disegno e sviluppo di iniziative che, facendo leva sulla creatività e i nuovi media, rafforzano la brand awareness del cliente.
Da tre anni basato a Bangkok (Tailandia), osservando la quantità di progetti svolti, è evidente come l’Asia sia ormai dentro Giulio e Giulio in Asia, dove coglie il piacere di esplorare, scoprendone le “frontiere” e rappresentandone la complessità.

Nell’incontro organizzato da MOOZ powered by New Old Camera e con il supporto di Fujifilm Italia, giovedì 28 maggio alle 19:30, nella Sala Puccini del Grand Hotel et de Milan in via Manzoni 29 a Milano, Giulio presenterà alcuni dei suoi principali progetti.
 
Il primo dedicato al Gange: The Great Mother. Precedendo di diversi anni un recente reportage del Financial Times: The Ganges, Holy, Deadly River – l’inquinamento ha trasformato le sacre acque in un cocktail letale di rifiuti industriali e umani. Con il capitolo che verrà presentato, Death of a River, seguendone il corso, Giulio documenta la trasformazione e gli effetti, sia sull’ambiente che sul tessuto sociale.
Rispetto l’immensità del fiume, le superfici appaiono indipendenti, influenzandosi tra di loro perché racchiuse nell’area limitata del rettangolo.
Considerato il programma del nuovo governo indiano, teso alla salvaguardia del principale corso d’acqua del sud-est asiatico, la speranza è che negli anni a venire Giulio possa documentare le iniziative tese a restituire al paese ciò che la cultura locale definisce come la Grande Madre.
Il secondo progetto che Giulio presenterà è Aerotropolis. Ispirato e a supporto degli studi di John Kasarda, un economista americano che con la modellizzazione dei poli logistici, integrati a progetti residenziali, documenta la nascita e lo sviluppo delle città aeroporto, principalmente (ma non solo) negli Emerging Markets.
Integralmente svolto su pellicola, in analogico, ridefinendo i concetti di forma e di spazio, saggiamente dosando astrazione e riferimenti al mito, Giulio offre la stessa intensità del surrealismo, offrendo il privilegio della lettura e il sentimento dell’osservatore.

Seguirà un video, che raccoglie altri progetti e alcuni suoi lavori interamente svolti nel bianco e nero che lo distingue, graficamente forte, dove è evidente la capacità di raccogliere memoria, pregnata in ricordi che si fondono con l’oblio. 
 
A conversare e ragionar con Giulio, Luca Rocco, ormai da lunga data emigrante che, all’adrenalina manageriale, trova sollievo nella Fotografia (in particolare quella Italiana).
Mentre nel lavoro è costantemente impegnato a trasformare la visione in realtà, cerca di restituire ciò che ha ricevuto, anche privilegiando coloro che interpretando la realtà sono in grado di offrire visione.

Post has attachment
Waste not, want not - Francesco Zola
Preview video of the current exhibition in the internal courtyard at Via Dante,12 - Milan, Italy

This is the first of a series of exhibitions that will be running through out the year in this open space.

For more information visit this link: http://www.moozproject.it/project/courtyardfor6/

Post has attachment
Francesco Zizola at the Courtyard in Via Dante 12, Milan
With great pleasure we invite you to the Exhibition by Francesco Zizola.
More details at the link below.

Post has attachment
Wait while more posts are being loaded