Profile cover photo
Profile photo
Ricettario Di Casa
3 followers
3 followers
About
Posts

Post has attachment
Add a comment...

Post has attachment
FOCACCIA MORBIDA
Questa ricetta della Focaccia Morbida, rievoca tanti ricordi in me. Quando ero piccolo, andavamo quasi ogni fine settimana a trovare i nonni paterni al paese. Immaginate un contesto assolutamente rurale… pecore, conigli, IL MAIALE,… il lavoro in campagna, l’orto… vita da contadini ai piedi della Majella. Nonna ogni quindici giorni faceva il pane per tutta la famiglia: enormi pagnotte che dopo due settimane erano ancora morbide. In quel contesto si preparava anche la Focaccia Morbidae le Pizz’onte (Pasta della pizza Fritta…)

Naturalmente la cottura al Forno a Legna conferiva quel sapore in più che purtroppo io in casa non posso riprodurre e anche il tipo di impasto non è proprio lo stesso. Il condimento invece sono riuscito a riprodurlo: pomodoro a pezzettoni, cipolla e peperoni. A dire il vero da bambino non amavo molto la cipolla quindi la scartavo… (si lo so è un sacrilegio!!!) ma di questa Focaccia Morbida ne ho mangiata davvero molta. A differenza di quest’altra ricetta della Focaccia Pugliese postata un po di tempo fa, in questo caso non ho usato le patate.
 Buon Appetito!!!

Ingredienti:
350 gr semola rimacinata di grano duro;
4 gr lievito di birra granulare;
200/220 gr acqua;
30 gr olio extravergine;
8 gr sale.
1/2 kg. di pomodoro a pezzettoni;
1 cipolla;
1/2 peperone rosso

Preparazione:
Setacciate la semola rimacinata nell’impastatrice, aggiungete il lievito di birra e man mano l’acqua, poi l’olio ed infine il sale; impastate per bene tutti gli ingredienti fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo. Mettetelo dentro una ciotola spennellata di olio, copritela con pellicola o canovaccio e fate lievitare. Io lo lascio direttamente nel recipiente dell’impastatrice coperto con pellicola e lo faccio lievitare nel forno. (lascio la luce accesa perché fa salire la temperatura del forno di una decina di gradi)
Nel frattempo preparate la salsa: mettete il pomodoro in padella e mettetela sul fuoco lento. Aggiungete la cipolla e il peperone tagliati molto sottili. Fate cuocere per una mezz’ora.
Una volta lievitato, Fate cadere l’impasto dentro una teglia spennellata di olio, allargate, con le mani e fatelo riposare ancora per un’oretta.
Coprite con il condimento e infornare a 200°/220° per circa 15 minuti o comunque fino a quando risulta dorata.
Photo
Add a comment...

Post has attachment
Add a comment...

Post has attachment
TARTUFI AL COCCO
http://www.ricettariodicasa.it/tartufi-cocco/ ‎


Ingredienti:
125gr. di Farina di Cocco
100gr. di Ricotta
2 cucchiai di Zucchero
2 cucchiai di Archemes
1/2 quadrato di cioccolato Fondente
Preparazione:
Ammorbidite la ricotta mescolandola con una forchetta. Incorporate pian piano tutti gli ingredienti. (Lasciatevi 15gr. di farina di cocco per la "panatura" finale).  Amalgamate molto bene... anche con le mani se necessario.
Formate delle palline da immergere nella farina di cocco rimasta. Fate rassodare in frigo per un paio di ore. Servite fredde.
Photo
Add a comment...

Post has attachment
FIADONI ABRUZZESI
Photo
Add a comment...

Post has attachment
FIADONI ABRUZZESI
Photo
Add a comment...

FIADONI ABRUZZESI
Si sta avvicinando Pasqua e quest'anno ho voluto riprendere la ricetta di famiglia dei Fiadoni Abruzzesi e rifarli... in pieno spirito "Ricettario di Casa". I Fiadoni Abruzzesi sono dei ravioli cotti al forno ripieni di formaggio. Il nome deriva dal "fiato" che esce dall'incisione fatta sul Fiadone prima di infornarlo.
In alcune zone dell'Abruzzo si usa aggiungere, al ripieno, del salame a pezzetti o del pepe. Inoltre ne esiste anche una versione dolciastra... prima o poi la proviamo!!!
In realtà oggi si usano i Fiadoni Abruzzesi durante tutto l'anno, per feste e ricorrenze, è un classico antipasto Finger Food o ottimo da portare in Scampagnate all'aperto... pasquetta, primo maggio...
Una volta cotti, si mantengono morbidi per due/tre giorni, chiusi in un sacchetto di plastica. Si possono anche surgelare e far scongelare semplicemente tirandoli fuori un paio di ore prima di consumarli.

Ingredienti:
Per l'impasto:
3 uova grandi (4 medie)
2 rossi d'uovo per spennellare
1 bicchiere colmo di vino bianco
1 bicchiere colmo di olio EVO
600gr. Farina 00
Per il ripieno:
500gr. Formaggio Rigatino
180gr. Pecorino Romano
8 uova grandi (9 medie)
Preparazione:
Per l'impasto, mettete la farina setacciata nell'impastatrice. Aggiungete le uova e azionate la macchina. Unite lentamente il vino e l'olio e continuate ad impastare fino ad ottenere una pasta ben amalgamata. Avvolgete l'impasto nella pellicola e fate riposare per una mezz'oretta.
Nel frattempo mettete in un recipiente i formaggi grattugiati e amalgamateli con le uova... a piacimento anche un po' di pepe....
A questo punto procediamo come per fare i ravioli... stendiamo la pasta in strisce lunghe e con un cucchiaio versiamo del ripieno ogni tre dita. Chiudiamo inumidendo i bordi e ritagliamoli con un coppapasta o con la rotella festonata. Spennellate con il rosso d'uovo e con una forbice, praticate il caratteristico taglio a croce proprio sopra il ripieno.
Infornate per 20 min a forno preriscaldato a 200 gradi
Add a comment...
Wait while more posts are being loaded