Profile cover photo
Profile photo
Stefano “Touch Of Class Image” Zulian
116 followers -
"Per essere insostituibili bisogna essere ...diversi" Coco Chanel "In order to be irreplaceable one must be different ..." Coco Chanel
"Per essere insostituibili bisogna essere ...diversi" Coco Chanel "In order to be irreplaceable one must be different ..." Coco Chanel

116 followers
About
Posts

Post has attachment
In this world where I went on tiptoe, almost like a bet with myself, which became a passion, a job and my life; without making too much noise, without jostling, without the urge to be at any cost anywhere, without mimicking a personality that does not belong to me, without using pathetic mezzucci to cry out to the world my online presence, without asking for friendship in social networks just to get numbers , without tagging in the Bahamas when in reality I'm at home, without big "Photoshoppature", without big moine behind a screen but hugs, handshakes and looks in the offline, without follow / unfollow tricks, without (only) the show something that is not there but demonstrating what is really there and what will be there, without exposing nonexistent realities but living the #VitaVera with all its pros and cons ...

#LookVine @
Add a comment...

Post has attachment
In questo mondo in cui sono entrato in punta di piedi, quasi come una scommessa con me stesso, che è diventato una passione, un lavoro e la mia vita; senza fare troppo rumore, senza sgomitare, senza la smania di essere a tutti i costi ovunque, senza scimmiottare una personalità che non mi appartiene, senza usare patetici mezzucci per gridare al mondo la mia presenza online, senza chiedere amicizie #Acaso solo per avere numeri, senza taggarmi alle Bahamas quando in realtà sono in casa, senza grandi “Photoshoppature”, senza grandi moine dietro ad uno schermo ma abbracci, strette di mano e sguardi nell’offline, senza trucchetti di follow/unfollow, senza (solo) il mostrare qualcosa che non c’è ma dimostrando ciò che c’è realmente e quello che ci sarà, senza mettere in bella mostra realtà inesistenti ma vivendo la #VitaVera con tutti i suoi pro e i suoi contro...

#LookVine
Add a comment...

Post has attachment
PLAYING SPORT UNLOADS MY BODY AND RECHARGE MY MIND, CLEANING OUT IT

Perhaps it is for this reason that when I see a person heavily obese or full-blown anorexia I want to take it to slap to make it react, I get angry, because most of the time (I said most of the time, not in all cases) our body is the mirror of our mental suffering and only by doing a great work on ourselves, knowing ourselves deeply and accepting us we can get out of it.

After those years of physical and emotional suffering, now I realize that not I could not live without sport , it became my good drug, i need to unload the body and recharge the mind and paradoxically to empty it from negative thoughts and enriching it with new ideas and fresher dreams.

Sport is a sort of rule to rebalance everything inside and outside of me, whether it's a bike ride, a race under the June sun or in the winter fog, to raise some weight in the gym, to do about forty pools in the pool, sport is a pleasure, gives that euphoria that I need, lightens in all the senses and amuses me...


https://bit.ly/2MwoPQS
Photo
Add a comment...

Post has attachment
PLAYING SPORT UNLOADS MY BODY AND RECHARGE MY MIND, CLEANING OUT IT

I have not always been a sportsman, rather, playing sports it created a sort of performance anxiety that did not allow me to fully enjoy the moment; I spent most of my adolescence mistreating my body, I found it a useless effort, a method of social aggregation that disrupted my soul, a sort of sacrifice in which I did not compete with others but only and purely with myself and my alleged incapacities.

The sports I have practiced as a child have always been a team sport, I resisted a few days and then abandoned the company miserably, blaming me for not being able and seeing too much (inexistent) skill in others.

From Volleyball to Karate up to Skating I have never been comfortable in teamwork, especially when it came to getting out of the competition, which I have never endured, even the healthy one of the so-called Fair play perhaps because I was not aware of my abilities or perhaps because my self-confidence has always been undermined by someone or something...

https://bit.ly/2MwoPQS

#PlayingSports
Photo

Post has attachment
FARE SPORT MI SCARICA IL FISICO E MI RICARICA LA MENTE, SVUOTANDOLA

Mi sentivo giudicato, incapace, goffo e troppo non competitivo per poter portare a casa i risultati sperati (dagli altri).

Ho iniziato a gettare la spugna con lo sport di squadra quando ero poco più che un bambino per poi riprenderlo in modo individuale poco più tardi e innamorarmene perdutamente.

Nel frattempo maltrattavo il mio corpo, prima in senso bulimico (ma senza provocarmi il vomito) e poi dopo qualche anno dell’esatto opposto, in senso anoressico.

Mangiavo qualunque cosa, tutto era commestibile e più mangiavo e più avevo fame; probabilmente (lo capii dopo qualche anno) dovevo compensare più di qualche carenza, d’affetto (in primis verso me stesso), d’amicizia, d’amore e semplicemente accettare il mio vero essere e fare la pace...

https://bit.ly/2IxZaF7

#Faresport #Running
Photo
Add a comment...

Post has attachment
FARE SPORT MI SCARICA IL FISICO E MI RICARICA LA MENTE, SVUOTANDOLA

Non sono sempre stato uno sportivo, anzi, fare sport mi creava una sorta di ansia da prestazione che non permetteva di godere a pieno del momento; ho passato gran parte della mia adolescenza a maltrattare il mio corpo, lo sport lo trovavo una fatica inutile, un metodo di aggregazione sociale che disgregava la mia anima, una sorta di sacrificio in cui non gareggiavo con gli altri ma solo e puramente con me stesso e le mie presunte incapacità.

Gli sport che ho praticato da piccolo sono sempre stati di squadra, resistevo pochi giorni e poi abbandonavo miseramente l’impresa colpevolizzandomi di non essere capace e vedendo troppa (inesistente) bravura negli altri.

Dalla pallavolo, al Karate fino ad arrivare al pattinaggio non sono mai stato a mio agio nel lavoro di squadra soprattutto quando si trattava di fare uscire la competizione, cosa che non ho mai sopportato, anche quella sana del cosiddetto Fair play, forse perché non ero consapevole delle mie capacità o forse perché la fiducia in me stesso è sempre stata minata da qualcuno o qualcosa...

https://bit.ly/2IxZaF7

#Sport #Sporty
Add a comment...

Post has attachment
Testa🧠 e cuore ❤️... questa foto è emblematica.

Preferisco piangere, ridere, incazzarmi, star bene, star male. Essere fragile e forte. Ma con un cuore. Anziché averlo e nasconderlo sempre.
L’ho fatto per troppo tempo, anni e anni in cui mi sono nascosto, ho nascosto le mie emozioni, i sentimenti, gli stati d’animo per... paura... paura di mostrarli, paura di essere giudicato.

Ho sempre mostrato più la parte razionale e celato quella irrazionale.
Le due realtà dentro di me si sono sempre prese a pugni, litigando perennemente non appena inizio a pensare ad una situazione particolare, anche dopo ore di lambiccamento mentale non riescono a fare la pace o quanto meno, a trovare un compromesso tra di loro.
Ma negli ultimi anni le cose stanno cambiando.
Credo che la mia mente stia facendo crescere il mio cuore, educandolo a non ferirsi per la sua troppa sensibilità e a guardare la vita, le persone e le emozioni come se non ci fossero solo due colori, il bianco o il nero.

Come due fratelli in continua lotta tra di loro, ad un certo punto, smettono di litigare non appena arriva il momento in cui capiscono che uno senza l’altro non possono esistere e iniziano a collaborare, finalmente, entrando in connessione.
Photo
Add a comment...

Post has attachment
This is what I mean when I say there are hundreds of people who cheat.

In #Instagram there are too many #FakeInfluencers that defraud real creative people.

#StopFraud
Add a comment...

Post has attachment
Quando dico che perfetti idioti, incapaci di scrivere, totalmente ignoranti della lingua italiana, capaci solo di truffare aziende e persone, riescono ad essere considerati qualcuno nel mondo web, non sono l’unico grazie a Dio.

Un articolo in cui viene spiegato dettagliatamente come puri mentecatti diventano virali TRUFFANDO!

Ma se ne fottono, continuano per la loro strada (sbagliata) e chi ne risente sono (come sempre), le persone oneste.
Quelle che si fanno il mazzo per scrivere testi, per editare foto e per pensare in modo creativo a progetti tangibili e reali.

#FalsiInfluencers #Instagram #FakeInfluencers
Add a comment...

Post has attachment

The ugly, until recently, was a kind of status symbol, that something that even if not accepted and understood, created someway something of morbidly "attractive"; now it has also lost this fascination because it tends to make it normal (I hate this word) to accept everything that is not.

I will be old-fashioned, but the saying "beauty lies in the eyes of the beholder" is a sublime nonsense, beauty is beauty! Point.

Beauty is objective, taste and style remain subjective, something of beautiful is immediately recognized, it is in our dna to be aware of the beauty that surrounds us, the right proportions and harmony of the forms but, we are forced to see it even where there are disharmony, disorder and disproportion.

https://bit.ly/2kvpmqd
Photo
Wait while more posts are being loaded