Buonasera creativi.

Approdo qui per tirare le somme di quello che abbiamo raccolto in ambito blogging.

Il primo passo da fare, si sa, è la scelta della piattaforma.
Ecco dunque cos'è nato dal primo confronto in Community.

1. Wordpress : questa è la piattaforma che tira di più. Nella versione gratuita (.com) le personalizzazioni sono minime, ma può servire a distrarsi meno e a familiarizzare in fretta con il mezzo. Non abbiamo i plugin - disponibili solo con dominio di primo livello - ma alcuni widget. I temi sono carini e molto fruibili.

2. Blogger : più personalizzabile e "SEO friendly", perché targato Google. C'è chi lo ritiene meno professionale, ma forse la vera differenza sta nell'accaparrarsi un dominio quando si vogliono fare le cose serie. Sta a voi provare.

3. Tumblr : [qui ci siamo scatenati]. Non è di facile impatto, è poco pratico e minimamente personalizzabile. Funziona meglio come piattaforma visuale e non contenutistica, infatti è meta di fashion, accessori, negozi on-line e... porno-amatori. Ha un target giovane, quindi gioca molto sulle parole ad effetto (stile "copy-ad"). Consigliato per micro-testi, immagini, video. Interessanti gli input sull'uso di tumblr come giornale multimediale, scrematura di Youtube, teaser di contenuti (o anticamera del testo), via di mezzo e/o punto d'incontro tra le varie piattaforme.

Siete d'accordo?
Se volete aggiungere pareri siete i benvenuti.
Un grazie speciale va a +Marco Stizioli e +Pa Giuse, menti illuminate e partecipative.

La prossima discussione sarà sulla scelta dell'argomento.
Anticipazioni:

1. come scegliete l'argomento principale di un blog?
2. Coincide con il titolo, oppure no?
3. E con il dominio come la mettiamo?

Iniziamo da qui.
Che, passo passo, risolviamo tanti dubbi.

Che dite la invio?
Inviamo.
Photo
Shared publiclyView activity