Profile cover photo
Profile photo
Gruppo Archeologico Napoletano
35 followers -
Oltre 40 anni per la tutela e la conoscenza dei beni archeologici di Napoli e dintorni
Oltre 40 anni per la tutela e la conoscenza dei beni archeologici di Napoli e dintorni

35 followers
About
Gruppo Archeologico Napoletano's posts

Post has attachment

Post has attachment
AIUTACI A RECUPERARE I SITI ARCHEOLOGICI DI AGNANO E MARIANELLA: basta un tuo voto!!! Più voti otterranno le nostre iniziative e più possibilità avremo di ottenere fondi per il recupero delle terme romane di Agnano e della villa romana di Marianella. Votare è semplice e gratuito: basta cliccare sul link e poi cliccare su "VOTA QUESTA ORGANIZZAZIONE" e seguire le istruzioni. 
Se lo vuoi, potrai anche effettuare una donazione per queste iniziative. UN VOTO PER RECUPERARE LA NOSTRA STORIA!
https://www.ilmiodono.it/it/iniziative/?id_iniziativa=3682

Post has attachment
Il COMPLESSO ARCHEOLOGICO DI AGNANO sarà aperto in maniera straordinaria SABATO SERA 20 dicembre con partenze alle ore 18, 19 e 20 dedicate ai SATURNALI, la festa che i Romani dedicavano in questi giorni a Saturno. I nostri volontari, oltre a guidarvi lungo il percorso delle strutture ellenistiche, della Grotta del Cane e delle terme romane, vi illustreranno le origini e la storia dei SATURNALI e vi offriranno un bicchiere di MULSUM, il buon vino mielato romano.

Domenica mattina le visite avranno luogo alle ore 9, 10, 11 e 12 e comprenderanno l'approfondimento tematico sui SATURNALI.

Le partenze avvengono dal chiosco GAN all'interno delle Terme di Agnano (di fronte al parcheggio) con ingresso da Via Agnano-Astroni 24. La durata della visita è di circa 90 minuti. NON NECESSITA PRENOTAZIONE. Il biglietto d'ingresso (comprensivo della visita guidata) è di 3 euro (gratis per minorenni, ultrasessantacinquenni e soci GAN).

Le terme sono facilmente raggiungibili dall'uscita AGNANO della Tangenziale seguendo le indicazioni per le Terme di Agnano (parcheggio a pagamento all'interno delle terme). 
Con i mezzi pubblici: autobus urbani ANM - da Piazzale Tecchio linea 502; da Bagnoli e Pianura linea C14 - tutte con discesa alla fermata delle terme nuove (attenzione: frequenze serali e festive molto ridotte) - la stazione cumana di Agnano è a circa 1,2 km dal sito.

Post has attachment
Domenica 7 dicembre saremo in visita al Museo Archeologico della Valle del Sarno a Sarno (SA). Il museo presenta i reperti degli scavi archeologici nella Valle del Sarno. I ritrovamenti esposti vanno dall'età preistorica sino al periodo medievale. Molti sono i corredi funerari provenienti dalle necropoli del territorio. Notevoli le ricostruzioni delle tombe a cassa di età ellenistica, seconda metà del IV sec. a.C., rinvenute in località Galitta del Capitano, con pitture funerarie mirabilmente conservate che rappresentano scene caratteristiche quali il "ritorno del guerriero accolto dalla famiglia". Il percorso museale si snoda negli ambienti posti al primo piano del settecentesco Palazzo Capua.

Visita aperta ai soli soci del Gruppo Archeologico Napoletano. Prenotazione obbligatoria alla mail info@ganapoletano.it o al numero 3384031994 (anche via sms o whatsapp) ENTRO VENERDI' 21 NOVEMBRE, indicando un cognome ed un numero telefonico di riferimento ed il numero di partecipanti. I non soci possono associarsi direttamente al momento della visita versando la quota valida per l'anno sociale 2014-2015. 

Appuntamento ore 10 all’ingresso del museo in Via Cavour 9 a Sarno (SA) - visita gratuita.

Post has attachment
L'altra faccia del Vesuvio nasconde interessantissime emergenze archeologiche come la sontuosa villa romana di Somma, la cui proprietà è forse attribuita ad Augusto, o la villa rustica di Pollena. A questi siti è dedicata la conferenza odierna tenuta dal dott. Girolamo Ferdinando De Simone, che si terrà eccezionalmente di martedì alle ore 18 in sede in Via San Liborio 1 a Napoli (Nei pressi di Piazza Carità).

Post has attachment
L'altra faccia del Vesuvio nasconde interessantissime emergenze archeologiche come la sontuosa villa romana di Somma, la cui proprietà è forse attribuita ad Augusto, o la villa rustica di Pollena. A questi siti è dedicata la conferenza odierna tenuta dal dott. Girolamo Ferdinando De Simone, che si terrà eccezionalmente di martedì alle ore 18 in sede in Via San Liborio 1 a Napoli (Nei pressi di Piazza Carità).

Post has attachment
Domenica 1 dicembre saremo in visita alla sezione delle pitture pompeiane nel Museo Archeologico Nazionale di Napoli.
La collezione di pitture pompeiane del Museo archeologico di Napoli raccoglie più di 400 affreschi restituiti dalle città vesuviane distrutte dall’Eruzione del 79 d.C. Essa costituisce un eccezionale documento della pittura di età romana, nella sua evoluzione e varietà, a partire dal II stile, poiché le pitture di I stile, non essendo figurate, non vennero mai staccate per le raccolte museali. Tra i temi preferiti gli amori di Marte e Venere, conosciuti in oltre trenta copie, o le imprese di Ercole, o ancora la storia di Didone abbandonata, che ricorre in cinque quadri pompeiani ispirati ad uno dei più noti soggetti iconografici desunti dal mito delle origini di Roma celebrato nell’Eneide. Sono stati ripresi soggetti diversi, tra questi anche i bambini. Tema a parte quello del paesaggio, con scene idilliache di mitologia o di animali. Sono poi presenti alcuni ritratti e nature morte.
Appuntamento ore 10 all'ingresso. Biglietto di ingresso a carico dei partecipanti.
Visita aperta ai soli soci del GAN: i non soci possono associarsi al momento della visita (quota minima annuale: 10 euro valida fino a giugno).
PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA AL 3384031994 o info@ganapoletano.it

Post has attachment
Cari amici, questa pagina è solo una delle tante iniziative che la nostra associazione porta avanti per la tutela dei beni archeologici della nostra città e per la condivisione della conoscenza sull'archeologia.
Vi chiediamo ora un piccolo gesto, GRATUITO, quello di donarci il 5x1000 del vostro reddito: è semplice e non costa nulla! Sul modello 730, CUD o Unico inserite il codice fiscale della nostra associazione nello spazio riservato al 5 per mille (SOSTEGNO DEL VOLONTARIATO...) e firmate.
Photo

A tutti gli amici del Gruppo Archeologico Napoletano, auguriamo una Pasqua serena e piena di belle sorprese!!!

Post has attachment
La scoperta della villa romana presso la Starza della Regina, a Somma Vesuviana, avvenne verso il 1930, dopo il rinvenimento casuale di strutture murarie durante alcuni lavori agricoli. Lo scavo riportò alla luce i resti di un muro con tre nicchie ed un arco monumentale sorretto da pilastri; la struttura si conservava fino a circa 9 metri di altezza. Furono inoltre ritrovati "colonne e capitelli di marmo, pavimenti in mosaico, bellissimi frammenti statuari di un personaggio in abito eroico, stucchi policromi". Considerando la monumentalità dell'edificio e la sua ubicazione, si ipotizzò che la villa potesse essere la residenza dove morì l'imperatore Augusto, come ci tramandano alcuni autori latini. Nonostante il grande interesse lo scavo si interruppe. Solo nel 2002 l'Università di Tokyo ha intrapreso un progetto multidisciplinare di ricerca, ricominciando lo scavo della villa romana. I lavori sono proseguiti con regolarità negli anni successivi portando alla luce diversi ambienti che testimoniano la ricchezza di questo edificio.

Modalità di partecipazione: visita aperta ai soli soci del Gruppo Archeologico Napoletano. Prenotazione obbligatoria alla mail info@ganapoletano.it  o al numero 3384031994 (anche via sms), indicando un cognome ed un numero telefonico di riferimento ed il numero di partecipanti. I non soci possono associarsi direttamente al momento della visita, riempiendo la scheda di adesione e versando la quota valida per l'anno sociale 2012-2013. 

Appuntamento ore 10 all'ingresso dello scavo in Via Starza della Regina a Somma Vesuviana (NA) - Durata circa 2 ore - Referente GAN Rosario Serafino (cell. 3384031994) - Guida Dott. Girolamo Ferdinando De Simone - Ingressi e costi gratuito

Indicazioni stradali da Napoli Strada Statale 162dir per paesi vesuviani, direzione Cercola e poi seconda uscita per Ottaviano-Sant'Anastasia. Proseguire per 7 km e poi prendere l'uscita Pomigliano d'Arco- Autostrada A1-Somma. Usciti dalla supestrada, svoltare a sinistra (direzione Somma) e proseguire dritto per 600 metri, poi al bivio girare a destra in via S. Maria del Pozzo. Poi girare nella prima strada a destra (via Rosanea), poi la prima a sinistra (via Starza della Regina). Il sito archeologico si trova su questa strada, a 300 metri sulla destra.
Distanze da Napoli Piazza Garibaldi circa 18 km - da Caserta stazione circa 37 km
Navigatore Via Starza della Regina o Via Giulio Cesare - Somma Vesuviana (NA) 

Mezzi pubblici Treno Circumvesuviana da Napoli per Sarno via Ottaviano delle ore 9,02 con discesa a Mercato Vecchio alle ore 9,31. Usciti dalla stazione, al passaggio a livello, girare a sinistra prendendo la strada in discesa, poi girare nella prima traversa a destra (Via Starza della Regina) e proseguire dritto fino all'ingresso della villa dopo 300 metri a sinistra. A piedi sono 350 metri dalla stazione. Ritorno da Mercato Vecchio treni per Napoli ore 12,26-13,26-14,26

In caso di pioggia?  La visita NON si svolge in caso di pioggia forte
Wait while more posts are being loaded