Profile cover photo
Profile photo
Andrea Soldati (Andys65)
64 followers -
Io ... speriamo che me la cavo.
Io ... speriamo che me la cavo.

64 followers
About
Posts

Con l'avvento dei nuovi suffissi (.shop ed affini) è una corsa alla prenotazione. Quello che vorrei sapere è:
1) Se io ho un marchio depositato, e qualcuno registra un sito .shop con il mio marchio? (esempio: io possiedo il marchio sitename, ed il mio sito si chiama sitename.it, che cosa succede se qualche furbone registra il dominio sitename.shop?)
2) Come considera Google tale tecnica? Vale la pena mettersi in corsa ... od è meglio lasciare perdere?

C'è un sito esterno, cui non riesco a risalire, che ha dei link al mio molto vecchi, a pagine non più esistenti. Come faccio a liberarmi di sta ... ?
Ho la vaga impressione che si tratti di un'azione di disturbo, visto che la cosa si replica ogni volta che qualche mio indice migliora.

Recentemente Google ha cominciato ad inserire in alcune pagine web scritte da me il "riferimento autore", il problema è che la descrizione inserita in tali pagine non ha ne capo ne coda. Mentre quando non cita l'autore la descrizione è corretta e coerente. Come si può operare per convincere G ha mettere descrizioni con un pò di senso anche in presenza del mio faccione? 

Avrei bisogno di capire due situazioni che mi stanno capitando di recente:
1) La funzione "flusso dei visitatori" di Google Analytics, tra le pagine visitate mi indica "/web/2012030905...onellaspada.eu/", considerando che una pagina del genere non c'è, non c'è mai stata e mai ci sarà, da dove salta fuori tale url?
2) Negli ultimi giorni ho visto aumentare le pagine (secondo Google) duplicate. Visto che le pagine del sito le creo io, e so di non avere duplicato nulla. A cosa può essere dovuto tale trend?
Il sito in oggetto è www.antonellaspada.eu

Vorrei la Vs. opinione su questo messaggio:
Dona Bruno ha scritto:
> Caro Webmaster,
>
>
>
>
>
> Come operatore del sito Internetseoonline.com,
>
>
> vorrei invitarla ad effettuare uno scambio di link con noi.
>
>
> Durante tutta la settimana condurremo uno scambio di link davvero unico,
>
>
> che si concentrerà su link veri con vero traffico da siti veri e con contenuto vero!
>
>
>
>
>
> Perché scambiare link con noi?
>
>
>
>
>
> A. Servizio totalmente gratuito.
>
>
> B. Abbiamo una valutazione di traffico Alexa veramente molto alta in confronto ad altri siti che si occupano di ottimizzazione per i motori di ricerca.
>
>
> C. In varie aree tematiche occupiamo il primo posto nelle ricerche di Google.
>
>
> D. Siamo ricchi di contenuti e ne andiamo fieri!
>
>
>
>
>
> Vorrei fare in modo che questo scambio di link sia più fruttuoso possibile anche per il suo sito o per i suoi siti,
>
>
> ed ecco perché le sto offrendo una grande varietà di pagine interne a cui lei può linkare.
>
>
> Voglio invitarla a ricordare che i siti che inviano a link con una buona relazione ricevono lo stesso trattamento in termini di qualità e di rilevanza.
>
>
>
>
>
> La prego di farmi sapere quale tipo di scambio di link è l’ideale per antonellaspada.eu. Quelli che posso offrirle sono:
>
>
>
>
>
> Scambi in-diretti/a tre vie
>
>
> Link che provengono da siti collegati all’interno del contenuto
>
>
> Backlink con alto PR e/o nel contenuto
>
>
> Ogni altro suggerimento che lei possa avere...
>
>
>
>
>
> Ora tutto quello che resta da capire è quello che lei vuole offrire.
>
>
> Noi promettiamo uno scambio gratuito, onesto e corretto a ciascuno dei nostri partecipanti.
>
>
>
>
>
> Dona Bruno - Internetseoonline.com

Post has attachment
Giusto per informazione ... questa mattina ho provato a connettermi al sito del MIUR (ministero della pubblica istruzione). Per quasi un'ora, digitando l'indirizzo www.istruzione.it venivo reindirizzato al sito www.pubblicaistruzione.it (che nulla centra con il ministero in questione)
Ho dovuto fare l'accesso da un altro sito per arrivare al sito giusto.
Google non riesce a trovare un sistema per ovviare a questi problemi?

Post has attachment

Ho bisogno di capire due cose +Angelo Palma , in una sua replica ad un mio post sul forum di assistenza ha detto che Google non considera il valore change frequency inserito nelle sitemap per stabilire la frequenza di scansione di un sito:
=> su quali parametri, allora, G si basa per prendere tale decisione?
=> a cosa serve inserire il changefrequecy nella sitemap?

La mia è una richiesta un pò strana, che faccio direttamente ai moderatori, ed ai più "anziani" del gruppo.
Oltre a gestire un paio di siti ed un'azienda, a tempo perso (?) insegno anche (materie economiche e geografia, l'informatica la lascio ai colleghi più volonterosi). Ora alcuni miei allievi hanno combinato un pò di guai su internet. Consultandomi con gli altri prof., pensavamo di organizzare un intervento esterno che potesse chiarire ai ragazzi come rapportarsi correttamente con il web. Qualcuno di voi si offre? La scuola è un istituto superiore della provincia di Trento.

Qualcuno usa Google Shopping?
Wait while more posts are being loaded