Profile cover photo
Profile photo
Alessandro Benvenuto
About
Posts

Post has attachment
Costi e finalità del vademecum regionale sull'accoglienza e completamento dei lavori di messa in sicurezza del torrente Pellice gli argomenti di due interrogazioni, discusse oggi in Consiglio.

Per quanto riguarda il vademecum informativo, distribuito dalla Regione ai Sindaci piemontesi, l'assessore all'immigrazione Cerutti ha indirettamente sottolineato quanto ci si aspettava, e cioè la mancanza delle comunicazioni necessarie per gestire l'arrivo dei profughi da parte del governo romano. Perlomeno, l'operazione non ha comportato costi, perché è stata portata a termine da risorse interne alla Regione e diffusa prevalentemente per via telematica.

Sul Pellice, che dall'alluvione del 2008 aspetta ancora di essere messo in sicurezza nel tratto che insiste sul Comune di Luserna San Giovanni, la Regione si è detta disposta a riavviare il tavolo di lavoro congiunto con Area Metropolitana e autorità di bacino. Soddisfatto della risposta ricevuta, spero che una soluzione possa essere trovata al più presto, perché il territorio ha bisogno del completamento degli interventi.
Photo

Post has attachment
La Lega Nord chiede conto alla Regione Piemonte dei soldi del vecchio Piano di sviluppo rurale non spesi e restituiti all’Europa: otto milioni di euro, secondo i dati dei giornali specializzati.
In un’interrogazione della presidente Gianna Gancia e del consigliere della Lega Nord Alessandro Benvenuto si domanda “se con una più accorta gestione dei Bandi non si sarebbero potute utilizzare completamente tali risorse, così come avvenuto per la stragrande maggioranza delle altre Regioni Italiane, con particolare riferimento a quelle della Pianura Padana”.
«Il trionfalistico comunicato della Giunta Regionale – osservano Gancia e Benvenuto – ha taciuto sia il “vero” risultato finale del PSR, sia le valutazioni della Giunta regionale sulla efficienza della Direzione Agricoltura (nella sua funzione di Autorità di Gestione del PSR), anche in previsione del pagamento del premio di risultato per l’anno 2015».

Post has attachment
BASTA PD
BASTA TASSE
BASTA TAGLI
‪#‎Chiamparinoacasa‬
Photo

Post has attachment
No al ‪#‎bolloauto‬ su auto ecologiche, ‪#‎centrodestra‬ lascia Aula

(ANSA) - ‪#‎TORINO‬, 29 DIC - "La tassa sull'aria pulita se la voti il centrosinistra". Con questa battuta i consiglieri regionali di Forza Italia, ‪#‎LegaNord‬ e Fratelli d'Italia hanno abbandonato i lavori del Consiglio regionale. 

"Gia' altre volte abbiamo protestato contro gli aumenti indiscriminati delle tasse regionali - spiegano i consiglieri regionali del centrodestra. Oggi mentre stiamo vivendo una emergenza sull'inquinamento la nuova tassa sulle auto ecologiche voluta dalla Giunta Chiamparino, suona come una provocazione inaccettabile verso tutti i cittadini piemontesi. Peraltro siamo curiosi di capire come giustificheranno al loro leader Matteo Renzi un'azione politica che di fatto va in contrasto con il divieto di aumentare la tassazione locale annunciata dal premier". (ANSA).
Photo

Post has attachment
Sit-in del centrodestra, oggi, davanti al Consiglio regionale del Piemonte.

La giunta Chiamparino, nel disperato tentativo di far quadrare i conti, mette a punto quella che può essere definita una vera e propria tassa sull'aria pulita.

La ‪#‎LegaNord‬ dice NO al bollo auto per i veicoli con impianti bi-fuel e gpl.

Basta fare cassa sulle spalle dei Piemontesi!
Photo
Photo
2015-12-29
2 Photos - View album

Post has attachment
“La tassa sull’aria pulita che sta varando la Giunta Chiamparino è una decisione iniqua e vessatoria che condanniamo con fermezza e contro la quale utilizzeremo tutti gli strumenti in nostro possesso per opporci. Per questo abbiamo deciso di convocare per domani un sit-in di fronte al Consiglio regionale, in via Alfieri, alle ore 16.00″ ad annunciarlo gli esponenti dei gruppi consiliari di Forza Italia, Lega Nord e Fratelli d’Italia.
 
Continuano i consiglieri del centrodestra: “Far quadrare i conti creando una vera e propria tassa sull’aria pulita, in un momento nel quale in tutto il Nord Italia si combatte contro valori da bollino rosso, ci pare una scelta che rasenta il ridicolo. Abbiamo presentato proposte ed emendamenti per evitare tutti gli aumenti sul bollo auto. In particolare per scongiurare quelli sulle auto ecologiche bifuel, native o non native. Una scelta dettata dall’idea che non si fa cassa né sulla mobilità sostenibile né sulle fasce più deboli della popolazione piemontese. Purtroppo non ci hanno ascoltato”.
 
Il centrodestra conclude affermando: “Da tempo i cittadini chiosavano che mancava solo una tassa sull’aria. Chiamparino ci è riuscito e la sta varando con la Finanziaria di quest’anno. Contro questa mossa ci muoveremo compatti, certi che i piemontesi capiranno che stiamo arrivando ad un punto di non ritorno dove la fame di fare cassa a tutti i costi rischia di far saltare la tenuta sociale di tutta la nostra regione”.

Post has attachment
Tanti auguri di buon Natale e Sereno 2016 a voi e alle vostre famiglie! 
Photo

Post has attachment
«E’ assurdo – osserva Alessandro Benvenuto, consigliere regionale della Lega Nord – che il ristoro dei danni alle colture agricole causati da fauna selvatica debbano rientrare tra gli aiuti di Stato erogati in regime de minimis, perché così si trasformano i risarcimenti, peraltro spesso irrisori, in aiuti di Stato, facendoli ingiustamente rientrare nel tetto massimo (15 mila euro) degli aiuti ricevibili dalle aziende agricole nell’arco di tre esercizi finanziari».
Una situazione che lo stesso assessore regionale all’agricoltura, Giorgio Ferrero, ha definito “ingiusta”, ma alla quale, secondo la Lega Nord, va posto immediatamente rimedio con una forte e determinata azione politica a tutti i livelli.
«Confidiamo nell’impegno del Consiglio regionale – conclude Benvenuto -, tenendo conto che diverse Regioni italiane sembrano continuare a provvedere ai risarcimenti senza piegarsi all’imposizione del regime di de minimis».

Post has attachment
Questa sera sono alla cena provinciale della Lega Nord Provincia Torino a #Campiglione. Partecipazione e tanta voglia di cambiamento! Viva la Lega Nord Piemont!
Photo

Post has attachment
“La Lega Nord da oltre un anno invoca la necessità di cancellare le assurde sanzioni europee contro la Russia. Ora che persino il governo italiano pare aver capito la portata del problema, che si ripercuote negativamente sulle nostre esportazioni e penalizza le nostre aziende, manca solo una presa di posizione decisa da parte del presidente Chiamparino”: così il consigliere regionale del Carroccio, Alessandro Benvenuto, sui dati diffusi oggi da Coldiretti Piemonte.

“L’embargo russo – conclude Benvenuto – continua a gravare pesantemente sull’agricoltura piemontese, ma Chiamparino ignora la questione, preferendo concentrarsi sul modo migliore per tassare i piemontesi”.
Wait while more posts are being loaded