Profile cover photo
Profile photo
Liliana Mantione Lanaro
12 followers -
www.lilianamantionelanaro.com 🇮🇹Il mio “Credo” per l’Arte: “Credo nell’Arte, come Suprema Espressione del Divino che E’ in noi Esseri Umani, - così vicini a Dio, così diversamente uomini.” “Credo nell’Arte, che attraverso la sua Genesi ci riporta ad una continua Rinascita, - l’Età che fu o sarà, segno del Vero che non puoi toccare.” “Credo nell’Arte, a stemperare nell’effimero tempo, ancora Estasi sempre e mai presente, tempo, fluire lontano che non richiede assenso.” “Credo nell’Arte, per Creare Vie di Comunicazione Insostituibili, -Acqua che salva e porta il fato e non piega il filo d’erba a questo prato, passa lieve come il ricordar lontano.” “Credo nell’Arte, per accendere Lux Estrema,- parlare in nessun Codice, così ciò che dico intendi, non ho radici a reclamarmi in sé, ne sono salva.” “Credo nell’Arte, per offrire piacere attraverso la bellezza,- il tocco della mano condivide sogno e gioia, porta fertile vita e nulla vuole, come me, se non lo stare dove appaio.” “Credo nell’Arte, come oblio che porta assoluta Essenza.” Credo, scritto dall’artista, Liliana Mantione Lanaro. Liliana Mantione Lanaro, nata a Caracas, cresce tra l'Italia ed il Venezuela, ha imparato dal padre, maestro d'Arte e pittore, le tecniche pittoriche, la storia dell'Arte e non ultimo, l'umiltà necessaria all'approdo di ogni lavoro creativo. Si diploma all'Istituto Aereonautico Civile di Caracas; trascorre periodi in Giappone dove impara dalla antichissima Filosofia Orientale metodi di meditazione; lavora nel settore del traffico aereo internazionale per otto anni, dal 1978 al 1980 nella compagnia "Air Panama" negli uffici di Caracas, come capo del dipartimento di Traffico Aereo, e dal 1981 al 1986 nella compagnia di bandiera "Alitalia"- uffici di Caracas-capitale, situazione che approfitta per viaggiare nel suo tempo libero e visitare musei e mostre nelle principali capitali del mondo, soprattutto in Oriente, ogni qualvolta ne ha l'occasione, continua a dipingere per colmare la sua necessità di esprimere attraverso l'arte sentimenti e pensieri. Nel 1986 si trasferisce, per esigenze professionali del marito, a Cortina d'Ampezzo, cuore delle Dolomiti, luogo dove ha da tempo risieduto la famiglia acquisita, qui fa crescere le sue due figlie, collabora nel mondo dell'occhialeria. Dalla stretta vicinanza con la Natura, carpisce una prospettiva eternamente cangiante della Luce, che cerca di comunicare attraverso le sue tele. Inizia il suo lavoro definitivo come pittrice nel 1989. Continua a viaggiare e realizza varie esposizioni. Dal 2005 al 2008, trascorre lunghi periodi in Spagna, dove arricchisce alcune tra le sue materie di studio principali, Filosofie orientali e Metafisica. In questo periodo il suo stile pittorico diviene onirico-surreale-simbolico. Attualmente vive e dipinge a Cortina d'Ampezzo. Attraverso il suo lavoro cerca di risvegliare quei Messaggi che fanno parte dell'Inconscio Collettivo, componendo e scomponendo, cancellando e ricreando con Energia, ogni confine dato dall’Uomo nel nostro Pianeta e qualunque forma materica, tramite il passaggio della Luce, dando Via Libera ad una Comunicazione senza Limite. “L'Arte è per me un costante lavoro di Interiorizzazione e Interazione in un processo cognitivo tra Esterno/Fisico ed Etereo/Invisibile che attraversando gli Spettri di Luce, procede in un'infinita serie di Frequenze, nascono da qui le mie opere Materia=Vuoto”. La sua costante ricerca la porta a sperimentare dal 2012, in ambito Multimodale, un nuovo approccio, del tutto all'Avanguardia ed in cooperazione con figure del mondo del software e della musica riesce a creare un lavoro artistico di rara ed al contempo energica profondità: "Con questo lavoro, esponibile soltanto in eventi singoli, siamo stati capaci di toccare gli animi in modo talmente profondo, da suscitare, sempre in modo positivo, un immediato cambio di Frequenze in un numeroso ed importante pubblico, che emozionatissimo, ha apprezzato e lodato clamorosamente questo inedito rapporto con l'Arte". Il primo evento "Lux Estrema", ha dato vita ad una tela dipinta ad olio, portandola al momento della Genesi, scintilla che si trasforma attraverso il moto di avvicinamento/distanziamento e il gesto delle mani in un'accentuazione-snaturamento dell'opera stessa visivamente e sonoramente senza alcun contatto fisico, è stato eseguito a Trieste nel maggio del 2013. Il secondo evento, "Il Suono Dipinto", esposto a Cortina d'Ampezzo nell'agosto del 2013, ha permesso ai visitatori di interagire con ogni soggetto dell'opera, in arcani, modalità non esplicativa ma evocativa, tradotti da messaggi dati in fase creativa dall'artista, lavoro che ha suscitato reazioni travolgenti in ogni singolo spettatore-partecipante. I lavori interattivi sono visibili solo in parte, data la loro complessità, attraverso una serie di video esposti nel website. Definita come "Pittrice della Luce". La sua opera è stata descritta come visione surreale che diviene espressione simbolica attraverso l'indicazione rivelatrice della Luce stessa. I suoi quadri sono visioni di spettri luminosi di diverse entità e frequenze che attraverso movimenti ondulatori, riescono a mantenere una costante durante ogni Metamorfosi. 🇬🇧Liliana Mantione Lanaro has created her personal "Credo" dedicated to the Art: "I Believe in Art as an expression of the divine expresion in us human beings,-so close to God, so unlike men." "I Believe in Art, which through its genesis takes us back to a neverending rebirth, -the age that was or will be, the sign of the intangible True." "I Believe in Art, to dissolve the ephemeral time, time that flow away and does not require any consent." "I Believe in Art, to create ways of communication, -Water that save and brings the fate and do not bend the blade of grass, passing away as lightly as old memories." "I Believe in Art, to give life at the Extreme Light, -talking with no codes, so what I say you will understand and free from roots , I'm saved." "I Believe in Art, to provide pleasure through beauty, -the touch of the hand shares dreams and joy, brings fertile life and nothing will, like me, being just the present moment." "I believe in art, like oblivion which leads absolute Essence." Liliana Mantione Lanaro, born in Caracas, grows between Italy and Venezuela, she learned from her father, an art teacher and painter, painting techniques, art history and last but not least, humility that is necessary at every landing creative work. She graduated from the Institute of Civil Aeronautics of Caracas; She spent long periods in Japan where she learns from the ancient Eastern philosophy, meditation methods; works in the field of international air traffic for eight years, from 1978 to 1980 in "Air Panama company" in the offices of Caracas, as head of the Department of air traffic, and from 1981 to 1986 in the airline "Alitalia"-Caracas-capital offices, a situation that gives her the opportunity to travel in her free time and visit museums and exhibitions in major capitals of the World. At the same time she continues to paint to fill her need to express through art feelings and thoughts. In 1986 she moved, following the professional needs of her husband, to Cortina d'Ampezzo, in the heart of the Dolomites. She worked in the eyewear industry and growed up her two daughters. From the close proximity with the magnificent nature of the place, she received all the stimulation to create a neverending series of art works. She definetively started working as paintress in 1989. She continue travelling and realized various exhibitions. From 2005 to 2008, she spents long periods in Spain, where she studied some of her main subjects, Eastern philosophy and metaphysics. In this period her style of painting becomes surreal-symbolic. Nowaday she currently lives and paints in Cortina d'Ampezzo. Through her works she try to awakes those messages that are part of the collective unconscious, composing and decomposing, deleting and recreating with energy, avoiding every boundaries gived by men on our Planet, through the passage of light, giving life to a no-limits communication. "Art is for me a constant work of Interiorizing and interacting in a cognitive process between Physical/external and ethereal/invisible through the spectra of light, proceeding in an infinite range of Frequencies, here was born my works Material = Emptyness". Her constant research takes her to experiment by 2012, a Multimodal scope, a totally new approach and State-of-the-art in cooperation with figures from the world of software and the music manages to create an artistic work of rare and powerful depth: "With this work, displayable only in individual events, we were able to touch the hearts so deep, to arouse, always in a positive way, an immediate change of frequencies in a large and important public, that thrilled, praised resoundingly this unprecedented relationship with the art." The first event "Lux Estrema", gave birth to a canvas painted in oils, bringing it to the moment of Genesis, spark that turns through the motion of approach/departure and the hand gesture in an accentuation-distortion of the work itself visually and soundly without any physical contact, was performed in Trieste in May 2013. The second event, "The Sound painted" , exposed in Cortina d'Ampezzo in August 2013, allowed viewers to interact with every subject of the opera, in Arcana, a non explanatory mode but evocative, translated by creative time data messages by the artist, work that sparked overwhelming reactions in every single spectator-participant. Interactive jobs are visible only in part, due to their complexity, through a series of videos displayed in the artist website. Defined as "Paintress of light". Her work has been described as a surreal vision that becomes symbolic expression through revealing indication of the light itself. Her paintings are visions of light spectra of different entities and frequencies that through wave movements, are able to maintain a constant during each Metamorphosis.
www.lilianamantionelanaro.com 🇮🇹Il mio “Credo” per l’Arte: “Credo nell’Arte, come Suprema Espressione del Divino che E’ in noi Esseri Umani, - così vicini a Dio, così diversamente uomini.” “Credo nell’Arte, che attraverso la sua Genesi ci riporta ad una continua Rinascita, - l’Età che fu o sarà, segno del Vero che non puoi toccare.” “Credo nell’Arte, a stemperare nell’effimero tempo, ancora Estasi sempre e mai presente, tempo, fluire lontano che non richiede assenso.” “Credo nell’Arte, per Creare Vie di Comunicazione Insostituibili, -Acqua che salva e porta il fato e non piega il filo d’erba a questo prato, passa lieve come il ricordar lontano.” “Credo nell’Arte, per accendere Lux Estrema,- parlare in nessun Codice, così ciò che dico intendi, non ho radici a reclamarmi in sé, ne sono salva.” “Credo nell’Arte, per offrire piacere attraverso la bellezza,- il tocco della mano condivide sogno e gioia, porta fertile vita e nulla vuole, come me, se non lo stare dove appaio.” “Credo nell’Arte, come oblio che porta assoluta Essenza.” Credo, scritto dall’artista, Liliana Mantione Lanaro. Liliana Mantione Lanaro, nata a Caracas, cresce tra l'Italia ed il Venezuela, ha imparato dal padre, maestro d'Arte e pittore, le tecniche pittoriche, la storia dell'Arte e non ultimo, l'umiltà necessaria all'approdo di ogni lavoro creativo. Si diploma all'Istituto Aereonautico Civile di Caracas; trascorre periodi in Giappone dove impara dalla antichissima Filosofia Orientale metodi di meditazione; lavora nel settore del traffico aereo internazionale per otto anni, dal 1978 al 1980 nella compagnia "Air Panama" negli uffici di Caracas, come capo del dipartimento di Traffico Aereo, e dal 1981 al 1986 nella compagnia di bandiera "Alitalia"- uffici di Caracas-capitale, situazione che approfitta per viaggiare nel suo tempo libero e visitare musei e mostre nelle principali capitali del mondo, soprattutto in Oriente, ogni qualvolta ne ha l'occasione, continua a dipingere per colmare la sua necessità di esprimere attraverso l'arte sentimenti e pensieri. Nel 1986 si trasferisce, per esigenze professionali del marito, a Cortina d'Ampezzo, cuore delle Dolomiti, luogo dove ha da tempo risieduto la famiglia acquisita, qui fa crescere le sue due figlie, collabora nel mondo dell'occhialeria. Dalla stretta vicinanza con la Natura, carpisce una prospettiva eternamente cangiante della Luce, che cerca di comunicare attraverso le sue tele. Inizia il suo lavoro definitivo come pittrice nel 1989. Continua a viaggiare e realizza varie esposizioni. Dal 2005 al 2008, trascorre lunghi periodi in Spagna, dove arricchisce alcune tra le sue materie di studio principali, Filosofie orientali e Metafisica. In questo periodo il suo stile pittorico diviene onirico-surreale-simbolico. Attualmente vive e dipinge a Cortina d'Ampezzo. Attraverso il suo lavoro cerca di risvegliare quei Messaggi che fanno parte dell'Inconscio Collettivo, componendo e scomponendo, cancellando e ricreando con Energia, ogni confine dato dall’Uomo nel nostro Pianeta e qualunque forma materica, tramite il passaggio della Luce, dando Via Libera ad una Comunicazione senza Limite. “L'Arte è per me un costante lavoro di Interiorizzazione e Interazione in un processo cognitivo tra Esterno/Fisico ed Etereo/Invisibile che attraversando gli Spettri di Luce, procede in un'infinita serie di Frequenze, nascono da qui le mie opere Materia=Vuoto”. La sua costante ricerca la porta a sperimentare dal 2012, in ambito Multimodale, un nuovo approccio, del tutto all'Avanguardia ed in cooperazione con figure del mondo del software e della musica riesce a creare un lavoro artistico di rara ed al contempo energica profondità: "Con questo lavoro, esponibile soltanto in eventi singoli, siamo stati capaci di toccare gli animi in modo talmente profondo, da suscitare, sempre in modo positivo, un immediato cambio di Frequenze in un numeroso ed importante pubblico, che emozionatissimo, ha apprezzato e lodato clamorosamente questo inedito rapporto con l'Arte". Il primo evento "Lux Estrema", ha dato vita ad una tela dipinta ad olio, portandola al momento della Genesi, scintilla che si trasforma attraverso il moto di avvicinamento/distanziamento e il gesto delle mani in un'accentuazione-snaturamento dell'opera stessa visivamente e sonoramente senza alcun contatto fisico, è stato eseguito a Trieste nel maggio del 2013. Il secondo evento, "Il Suono Dipinto", esposto a Cortina d'Ampezzo nell'agosto del 2013, ha permesso ai visitatori di interagire con ogni soggetto dell'opera, in arcani, modalità non esplicativa ma evocativa, tradotti da messaggi dati in fase creativa dall'artista, lavoro che ha suscitato reazioni travolgenti in ogni singolo spettatore-partecipante. I lavori interattivi sono visibili solo in parte, data la loro complessità, attraverso una serie di video esposti nel website. Definita come "Pittrice della Luce". La sua opera è stata descritta come visione surreale che diviene espressione simbolica attraverso l'indicazione rivelatrice della Luce stessa. I suoi quadri sono visioni di spettri luminosi di diverse entità e frequenze che attraverso movimenti ondulatori, riescono a mantenere una costante durante ogni Metamorfosi. 🇬🇧Liliana Mantione Lanaro has created her personal "Credo" dedicated to the Art: "I Believe in Art as an expression of the divine expresion in us human beings,-so close to God, so unlike men." "I Believe in Art, which through its genesis takes us back to a neverending rebirth, -the age that was or will be, the sign of the intangible True." "I Believe in Art, to dissolve the ephemeral time, time that flow away and does not require any consent." "I Believe in Art, to create ways of communication, -Water that save and brings the fate and do not bend the blade of grass, passing away as lightly as old memories." "I Believe in Art, to give life at the Extreme Light, -talking with no codes, so what I say you will understand and free from roots , I'm saved." "I Believe in Art, to provide pleasure through beauty, -the touch of the hand shares dreams and joy, brings fertile life and nothing will, like me, being just the present moment." "I believe in art, like oblivion which leads absolute Essence." Liliana Mantione Lanaro, born in Caracas, grows between Italy and Venezuela, she learned from her father, an art teacher and painter, painting techniques, art history and last but not least, humility that is necessary at every landing creative work. She graduated from the Institute of Civil Aeronautics of Caracas; She spent long periods in Japan where she learns from the ancient Eastern philosophy, meditation methods; works in the field of international air traffic for eight years, from 1978 to 1980 in "Air Panama company" in the offices of Caracas, as head of the Department of air traffic, and from 1981 to 1986 in the airline "Alitalia"-Caracas-capital offices, a situation that gives her the opportunity to travel in her free time and visit museums and exhibitions in major capitals of the World. At the same time she continues to paint to fill her need to express through art feelings and thoughts. In 1986 she moved, following the professional needs of her husband, to Cortina d'Ampezzo, in the heart of the Dolomites. She worked in the eyewear industry and growed up her two daughters. From the close proximity with the magnificent nature of the place, she received all the stimulation to create a neverending series of art works. She definetively started working as paintress in 1989. She continue travelling and realized various exhibitions. From 2005 to 2008, she spents long periods in Spain, where she studied some of her main subjects, Eastern philosophy and metaphysics. In this period her style of painting becomes surreal-symbolic. Nowaday she currently lives and paints in Cortina d'Ampezzo. Through her works she try to awakes those messages that are part of the collective unconscious, composing and decomposing, deleting and recreating with energy, avoiding every boundaries gived by men on our Planet, through the passage of light, giving life to a no-limits communication. "Art is for me a constant work of Interiorizing and interacting in a cognitive process between Physical/external and ethereal/invisible through the spectra of light, proceeding in an infinite range of Frequencies, here was born my works Material = Emptyness". Her constant research takes her to experiment by 2012, a Multimodal scope, a totally new approach and State-of-the-art in cooperation with figures from the world of software and the music manages to create an artistic work of rare and powerful depth: "With this work, displayable only in individual events, we were able to touch the hearts so deep, to arouse, always in a positive way, an immediate change of frequencies in a large and important public, that thrilled, praised resoundingly this unprecedented relationship with the art." The first event "Lux Estrema", gave birth to a canvas painted in oils, bringing it to the moment of Genesis, spark that turns through the motion of approach/departure and the hand gesture in an accentuation-distortion of the work itself visually and soundly without any physical contact, was performed in Trieste in May 2013. The second event, "The Sound painted" , exposed in Cortina d'Ampezzo in August 2013, allowed viewers to interact with every subject of the opera, in Arcana, a non explanatory mode but evocative, translated by creative time data messages by the artist, work that sparked overwhelming reactions in every single spectator-participant. Interactive jobs are visible only in part, due to their complexity, through a series of videos displayed in the artist website. Defined as "Paintress of light". Her work has been described as a surreal vision that becomes symbolic expression through revealing indication of the light itself. Her paintings are visions of light spectra of different entities and frequencies that through wave movements, are able to maintain a constant during each Metamorphosis.

12 followers
About
Posts

Post has attachment
Add a comment...

Post has attachment
PRIDE Eyewear- Premier Classe Paris
Pride eyewear
Pride eyewear
2020europe.com
Add a comment...

PRIDE Eyewear in Cortina
Add a comment...

Post has attachment

Post has attachment

Post has attachment
Add a comment...

Post has attachment
Add a comment...

Post has attachment

Post has attachment
Silmo d'Or Paris
Add a comment...

Post has attachment
Add a comment...
Wait while more posts are being loaded