Questo devo assolutamente girarlo ai miei 2,5 lettori.
Non c’è nulla di strano se in un testo narrativo contemporaneo troviamo l’immagine del demone. La letteratura si nutre in primo luogo di se stessa, e di demoni essa parla da sempre, ancorché in maniere diverse. C’è poi da tener conto del fatto che la parola «demone», di uso complesso già nella Grecia antica, ha acquisito in seguito, e mantiene tuttora, significati differenti, come dimostra la sua frequente equiparazione alla nozione cristiana di «diavolo».
Shared publiclyView activity