Profile cover photo
Profile photo
Camera di Commercio della Romagna - Forlì-Cesena e Rimini
159 followers -
Pagina ufficiale della Camera di Commercio della Romagna - Forlì-Cesena e Rimini
Pagina ufficiale della Camera di Commercio della Romagna - Forlì-Cesena e Rimini

159 followers
About
Camera di Commercio della Romagna - Forlì-Cesena e Rimini's interests
View all
Camera di Commercio della Romagna - Forlì-Cesena e Rimini's posts

Post has attachment
Le imprese femminili tunisine incontrano Rimini per fare business
Quaranta imprenditrici tunisine in soggiorno d'affari nel territorio riminese "per allacciare rapporti commerciali con imprese locali e apprendere i segreti del “made in Italy""

#imprenditoriafemminile #Rimini #madeinItaly #business #Italia #Tunisia
http://www.riminitoday.it/economia/tunisia-days-rimini-23-28-febbraio-2017.html

Post has attachment
Donne in viaggio, la delegazione di ragazze e donne palestinesi in visita in Italia fa tappa in Regione Emilia-romagna
a #Rimini l'appuntamento è per
Mercoledì 22 febbraio alle ore 16.00
Innovation Square – Corso d’Augusto, 62 – RIMINI.

https://www.facebook.com/Riminisocial/posts/1220848081325836

Post has attachment
#Forlì 02/03/2017 – 9.00-17.30 – Seminario gratuito

APPALTI E SUBAPPALTI ALL’ESTERO: criticità e soluzioni contrattuali, fiscali, doganali

DOVE: Camera di Commercio della Romagna - Forlì-Cesena e Rimini - Corso della Repubblica, 5 - Forlì

Una delle principali opportunità di internazionalizzazione è rappresentata dall’acquisizione di appalti/subappalti internazionali. Il seminario è volto ad illustrare le criticità di queste procedure e a proporre soluzioni adeguate.

Sempre più spesso, imprese straniere di natura privata o enti governativi ed istituzionali utilizzano, a livello internazionale, l’appalto/subappalto come procedura per ottenere la costruzione di opere o la fornitura di impianti.

L’acquisizione e la gestione di un appalto/subappalto internazionale sono soggetti, tuttavia, ad una particolare procedura e ad un’articolata e complessa normativa che richiedono molta attenzione nelle varie fasi negoziali, dalle trattative precontrattuali alla negoziazione del contratto definitivo, alle svariate forme di garanzia/bond da utilizzare al collaudo e consegna dell’opera o dell’impianto.

L’esecuzione di un appalto/subappalto internazionale assume inoltre notevole rilevanza tributaria, in quanto molto spesso comporta la costituzione di un cantiere all’estero e la configurazione di una stabile organizzazione estera della impresa italiana.
Sorge, quindi, la necessità di determinare se il cantiere aperto nel Paese estero configuri o meno una stabile organizzazione all’estero dell’impresa italiana, al fine di discernere se i redditi conseguiti dall’impresa italiana a fronte della gestione di un appalto/subappalto internazionale debbano essere assoggettati a tassazione anche nel Paese estero.
L’esecuzione di un appalto/subappalto internazionale richiede altresì l’invio all’estero del personale dipendente dell’impresa italiana, al fine di assicurare il pronto ed esatto adempimento degli obblighi nascenti dal contratto, fra cui la direzione o supervisione dei lavori oltreché il collaudo dell’opera. Occorre, pertanto, realizzare il corretto inquadramento, da un punto di vista contrattuale, fiscale e previdenziale, dell’invio del personale dipendente all’estero.


RELATORI
• Avv. Enzo Bacciardi, senior partner dello Studio Legale Bacciardi and Partners, specializzato in diritto del commercio internazionale;
• Avv. Lorenzo Bacciardi, LL.M., partner dello Studio Legale Bacciardi and Partners, specializzato in diritto societario internazionale e fiscalità internazionale;
• Avv. Tommaso Mancini, partner dello Studio Legale Bacciardi and Partners, specializzato in contrattualistica internazionale;
• Avv. Tommaso Fonti, LL.M., partner dello Studio Legale Bacciardi and Partners, specializzato in IVA internazionale, fiscalità internazionale e diritto applicabile alle assegnazioni di lavoratori all’estero.

INFORMAZIONI
Camera di commercio della Romagna
Ufficio Estero Federica Cardelli
esterofc@romagna.camcom.it

Photo

Post has attachment

Post has attachment

Post has attachment
MARCHI STORICI
Bando per la concessione di agevolazioni alle imprese per la valorizzazione dei marchi la cui domanda di deposito sia antecedente al 1° gennaio 1967

Il Ministero dello Sviluppo Economico (MiSE) - Direzione Generale per la Lotta alla Contraffazione – Ufficio Italiano Brevetti e Marchi (DGLC - UIBM) ha affidato all'Unioncamere il compito di realizzare un intervento agevolativo in favore di micro, piccole e medie imprese per la valorizzazione dei marchi nazionali la cui domanda di primo deposito, presso l’UIBM, sia antecedente il 1° gennaio 1967.
Tale intervento mira a sostenere la capacità competitiva delle PMI attraverso il rilancio e la valorizzazione economica dei marchi che rappresentano un pezzo di storia del nostro Paese.
Le agevolazioni sono finalizzate all'acquisto di beni strumentali e di servizi specialistici esterni per favorire la valorizzazione produttiva e commerciale del marchio e dei prodotti/servizi ad esso correlati, nonché il rafforzamento del marchio, la sua estensione a livello comunitario e/o internazionale, l’ampliamento della sua protezione.
Le risorse disponibili ammontano complessivamente a € 4.500.000,00 (quattro milioni e cinquecentomila).

La versione integrale del Bando e la relativa documentazione per la presentazione delle domande sono disponibili al link http://www.marchistorici.it

A partire dal 18 gennaio p.v. è possibile usufruire di un servizio di assistenza telefonica al numero 06-77713810 attivo dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 11.00.

Dalla stessa data, a disposizione delle imprese, è attivo anche un servizio di informazione gestito attraverso la casella info@marchistorici.it a cui è possibile inviare quesiti.
Si richiede di indicare nella mail un referente e un recapito telefonico.

Il Form per l'assegnazione del numero di protocollo per la partecipazione al Bando sarà attivo a partire dalle ore 9.00 del 4 aprile 2017.
#marchi #imprese #bando #agevolazioni

Post has attachment
Mondo universitario e mondo del lavoro: uno aiuta l’altro e tutti e due sostengono il Territorio

I.T.A.C.A. (Internship for Thesis preparation At Chamber of Commerce Agency) - Competenze manageriali per l’internazionalizzazione d’impresa: un nuovo progetto, che contribuisce allo sviluppo dell’asse virtuoso tra il mondo universitario e il mondo del lavoro, a beneficio sia delle imprese di Forlì-Cesena e Rimini, sia dei giovani laureandi.

Adesione al progetto entro il 25 febbraio

Grazie alla collaborazione con Scuola di Economia Management e Statistica di Forlì, giovani laureandi magistrali, affiancati dai docenti, dedicheranno la propria tesi di Laurea in inglese a uno dei seguenti progetti: predisposizione di Business Plan, analisi di mercato, contabilità, analisi organizzativa che svolgeranno in parte con la modalità tirocinio curriculare (150 ore) + tirocinio ricerca per tesi (150 ore).

Il progetto di lavoro di tesi è gratuito.

Le imprese, quindi, grazie al lavoro di tesi otterranno un supporto nel loro progetto di internazionalizzazione, un ampliamento della propria rete relazionale estera, con potenziali risvolti economici, ed un aggiornamento delle conoscenze.
I laureandi, a loro volta, daranno avvio al proprio percorso di crescita professionale inserendosi in un ambiente lavorativo concreto e stimolante, assistiti dai docenti universitari.

Last but not least…
Da ultimo, ma non meno importante, beneficiario del progetto è anche il territorio in senso più lato, che si arricchisce di competenze e prospettive, dando vita ad un contesto vivace e stimolante, in grado di attrarre investimenti e risorse e di generare nuove opportunità di lavoro, di studio e di crescita.
Background: le ragioni di questo progetto
Il costante incremento dei legami e dell’integrazione tra le PMI territoriali e i mercati internazionali offre crescenti opportunità di sviluppo per l’impresa, ma anche nuove difficoltà legate alla creazione e al consolidamento di rapporti commerciali sistematici, che richiedono specifiche competenze e professionalità.
Un’appropriata conoscenza e un uso consapevole degli strumenti economico statistici rende più efficace, adeguata e competitiva la penetrazione e il consolidamento dei mercati esteri da parte delle imprese.
L’iniziativa si inserisce nel quadro di attività del “Protocollo d’Intesa a sostegno dell’Inserimento Professionale degli Studenti e dei Laureati”, siglato nel 2011 tra la Camera di Commercio di Forlì-Cesena e il Polo didattico di Forlì, da anni impegnati nel comune impegno di mettere in contatto il mondo del lavoro con quello universitario.

Modalità di adesione per le imprese
Per aderire al progetto le imprese devono compilare la scheda e rinviarla a esterofc@romagna.camcom.it
Allegare alla scheda di adesione anche una illustrazione, sommaria e preliminare, delle possibili modalità di accesso a dati e informazioni rilevanti ai fini delle prestazioni richieste (fonti di dati già esistenti, modalità di raccolta).

Modalità di adesione per i laureandi
Per aderire al progetto i laureandi devono compilare la scheda di adesione e inviarla agli uffici di riferimento della Scuola di Economia Management e Statistica - Ufficio Relazioni Internazionali: ems.fo.international@unibo.it

Riferimenti
Camera di commercio della Romagna:
Federica Cardelli, U.O. Internazionalizzazione, tel. 0543-713475, esterofc@romagna.camcom.it
Scuola di Economia Management e Statistica:
Coordinatore Corso di Studi: Prof. Raffaele Corrado raffaele.corrado@unibo.it
Ufficio Relazioni Internazionali: Mara Donati /Laura Esposito, P.le della Vittoria 15, 47121 Forlì (FC)
Tel. +39 0543 374671/27, ems.fo.international@unibo.it
Ufficio Tirocini e Placement – Campus di Forlì: Padiglione Melandri - Piazzale Solieri 1 Forlì, Tel. 0543 374135, accf.forli.tirociniplacement@unibo.it
PhotoPhotoPhoto
07/02/17
3 Photos - View album

Post has attachment
I nuovi incentivi per assumere lavoratori nel 2017
Alternanza Scuola Lavoro

Dal 1 gennaio 2017 al 31 dicembre 2018, le aziende del settore privato che assumo a tempo indeterminato gli studenti, anche in apprendistato, potranno godere di un esonero contributivo massimo di 3.250 euro annui per 3 anni.

La Legge di Stabilità 2017, per quest’anno, ha confermato ed ampliato le agevolazioni sulle assunzioni di nuovo personale.
Nel 2017 infatti i datori di lavoro potranno beneficiare del cosiddetto “bonus assunzioni”, volto a contrastare la disoccupazione nel Mezzogiorno, tra i giovani, le donne e le categorie svantaggiate.

Le imprese hanno buoni motivi per iscriversi al Registro Nazionale per l'Alternanza Scuola Lavoro (http://scuolalavoro.registroimprese.it/rasl/home) e ospitare studenti in azienda.

La legge di Bilancio 2017 infatti prevede la possibilità di assumere, entro sei mesi dall’acquisizione del titolo di studio, studenti che hanno svolto, presso il medesimo datore di lavoro, percorsi di alternanza scuola-lavoro o periodi di apprendistato per la qualifica e il diploma professionale per un lasso di tempo pari almeno al 30 per cento delle ore di alternanza previste dalla Buona scuola ovvero pari almeno al 30 per cento del monte ore previsto dai rispettivi ordinamenti per i tirocini universitari.

Le imprese potranno cosi godere di un esonero contributivo massimo di 3.250 euro annui per 3 anni. Tale possibilità è concessa esclusivamente alle aziende del settore privato che assumono gli studenti a tempo indeterminato, anche in apprendistato, dal 1º gennaio 2017 al 31 dicembre 2018.
Per usufruire della decontribuzione è necessario inviare domanda di ammissione preventiva all’INPS.
Photo

Post has attachment
“Crescere in Digitale” a FORLÌ-CESENA E RIMINI
Torna a Forlì-Cesena e Rimini “Crescere in Digitale”, l’iniziativa promossa dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ed attuata da Unioncamere in collaborazione con Google per diffondere le competenze digitali tra i giovani NETT - Not (engaged) in Education, Employment o Training - e avvicinare al web le imprese italiane. ll progetto, lanciato nel settembre 2015 con l’avvio della piattaforma www.crescereindigitale.it, per promuovere l’occupabilità dei giovani che non studiano, non lavorano e investire sulle loro competenze per accompagnare le imprese nel mondo di internet si rivolge ai ragazzi iscritti al programma “Garanzia Giovani” offrendo loro un percorso di formazione articolato in 50 ore di training online, laboratori sul territorio e oltre 3.000 tirocini retribuiti nelle imprese italiane.
Nei giorni scorsi a Rimini e a Forlì si sono tenuti i Laboratori formativi di Crescere in digitale a cui hanno partecipato i giovani che hanno completato la prima fase del percorso formativo on-line e superato il test.
I Laboratori rappresentano la prima occasione di contatto tra i giovani e le imprese del territorio che si sono iscritte a “Crescere in digitale” per offrire tirocini formativi retribuiti da Garanzia Giovani. Nelle due giornate è stata data la possibilità ai ragazzi di incontrare alcune delle n. 55 imprese dei territori di Forlì-Cesena e Rimini iscritte alla piattaforma e disponibili ad accogliere giovani in tirocinio.
Il programma Crescere in digitale prevede:
50 ore di training online: il corso online erogato in modalità MOOC (Massive Open Online Courses), ideato e offerto da Google e sviluppato dall’Istituto Guglielmo Tagliacarne, offre ai giovani l’opportunità di ampliare le proprie conoscenze dell’ecosistema digitale e apprendere tecniche e strumenti a supporto della crescita e dell’internazionalizzazione delle imprese. Al completamento del corso, il giovane ha accesso al test di valutazione, anch’esso totalmente online, che gli consente di verificare le conoscenze acquisite.
Laboratori sul territorio: il superamento del test offre la possibilità di accedere ad uno dei laboratori - che verranno attivati su tutto il territorio nazionale (finanziati con i fondi nazionali di Garanzia Giovani) – volto a: illustrare le caratteristiche dei territori e delle imprese che ospiteranno i NEET per 6 mesi, sia sul versante delle specializzazioni del tessuto economico-produttivo sia su quello del livello di digitalizzazione delle aziende locali; orientare i NEET verso l’esperienza del Tirocinio o verso un percorso di autoimpiego/autoimprenditorialità.
3000 tirocini: in aziende tradizionali da avvicinare al digitale, organizzazioni d’impresa, agenzie web, grandi imprese. I tirocini della durata di 6 mesi, finanziati con i fondi nazionali di Garanzia Giovani, saranno indennizzati (500 euro al mese) attraverso un finanziamento del programma “Garanzia Giovani”. Nessun costo ricadrà sulle imprese ospitanti, che anzi riceveranno un bonus fino a 6.000,00 euro in caso assumano il giovane dopo il tirocinio. Le imprese possono esprimere il loro interesse ad ospitare un tirocinante sul sito www.crescereindigitale.it compilando l’apposita domanda. Le attività dei tirocinanti saranno supportate, monitorate e coordinate in tempo reale attraverso una community di esperti.
Per maggiori informazioni sul progetto è possibile visitare: http://www.crescereindigitale.it
Camera di Commercio della Romagna Forlì-Cesena e Rimini
e-mail: promozione@romagna.camcom.it

Post has attachment
IL PHISHING: Attenzione ai «pescatori» di dati personali

Il #phishing è una tecnica illecita utilizzata per appropriarsi di informazioni riservate relative a una persona o a un’azienda
- username e password, codici di accesso (come il PIN del cellulare), numeri di conto corrente, dati del bancomat e della
carta di credito
– con l’intento di compiere operazioni fraudolente.

Dal Garante della #privacy alcuni consigli per difendersi

http://194.242.234.211/documents/10160/0/Phishing+attenzione+ai+pescatori+di+dati+personali.+Infografica.pdf
Photo
Wait while more posts are being loaded