Profile cover photo
Profile photo
Consulenza Modello 231 (Ex Decreto Lgs. 231)
18 followers -
Modello Organizzazione Gestione Decreto Legislativo 231 MOG Consulenza Consulto
Modello Organizzazione Gestione Decreto Legislativo 231 MOG Consulenza Consulto

18 followers
About
Posts

La norma UNI EN ISO 9001 prescrive i seguenti documenti: Politica per la Qualità, che identifica gli obiettivi del Sistema di Gestione per la Qualità, Manuale della Qualità, che descrive l’organizzazione e come i requisiti della norma sono applicati, Procedure Operative che descrivono le modalità e le responsabilità per: il controllo dei documenti e delle registrazioni, la gestione delle non conformità, la gestione delle azioni correttive e preventive, Organigramma, mansionari o documenti analoghi che descrivono la distribuzione delle autorità e delle responsabilità per l’applicazione del Sistema di Gestione per la Qualità, Documenti di registrazione, che hanno lo scopo di dare evidenza delle attività eseguite e dei risultati conseguiti. L’elaborazione di ulteriori documenti di dettaglio (es. altre Procedure Operative, Istruzioni Operative, Piani di Controllo) è lasciata alla libera scelta dell’organizzazione in funzione delle proprie esigenze e criticità.
Add a comment...

Di seguito alcuni esempi di attività in cui i consulenti dello Studio di Consulenza MODI SRL possono fornire la loro assistenza: L’aggiornamento costante del Documento di Valutazione dei Rischi (DVR) e inserimento della valutazione del Rischio Stress Lavoro Correlato, Radiazione Ottiche Artificiali (ROA), ecc; Assistenza al RSPP D.Lgs. 81/2008 o assunzione diretta dell’incarico di RSPP in tutti i settori; La realizzazione del DUVRI – Documento Unico di Valutazione dei Rischi da Interferenze; La stesura del POS – Piano Operativo Sicurezza; Lo studio e la progettazione del Piano di Emergenza ed Evacuazione; La Valutazione dei Rischi negli ambienti di lavoro e redazione dei relativi documenti di valutazione (art. 28 comma 2 del D.Lgs 81/2008); La Valutazione del rischio Chimico negli ambienti di lavoro; La Valutazione del rischio Rumore negli ambienti di lavoro mediante rilievi strumentali; La Valutazione del rischio Vibrazioni negli ambienti di lavoro;
Add a comment...

Post has attachment
Sicurezza del traffico stradale? E' la norma UNI ISO 39001:2016 che si occupa dei sistemi Road Traffic Safety Consulenza Sicurezza Veneto by MODI SRL segue con interesse i sistema di gestione in sicurezza del traffico stradale (RTS – Road traffic safety) per consentire a un’organizzazione che interagisce con il sistema del traffico stradale di ridurre le morti e le lesioni gravi dovute agli incidenti stradali sui quali può intervenire. A tutt'oggi in Italia sono meno di 10 le aziende certificate ma si auspica in una crescita del dato. Lo staff tecnico MODI ha conoscenze anche in questa norma e si mette a disposizione delle Aziende venete interessate. Per info http://ow.ly/XWkD30jKKB2 e numero verde 800300333. Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti http://ow.ly/wytH30jKKB3; http://ow.ly/XWkD30jKKB2, http://ow.ly/tfcP30jKKB4 e http://ow.ly/ljx030jKKB5. E-mail MODI NETWORK modisq@tin.it
Add a comment...

Post has attachment
Decisione n. 768/2008/CE I e Regolamento (CE) n. 765/2008 stabiliscono i principi generali della normativa di armonizzazione. Ogni paese della UE deve permettere la vendita dei prodotti recanti il marchio CE. L’obiettivo principale della normativa di armonizzazione sui prodotti è eliminare le barriere tecniche alla libera circolazione dei prodotti per ottenere il corretto funzionamento del mercato unico della UE (mercato interno): Altri obiettivi della normativa di armonizzazione dell'Unione sui prodotti: - garantire che vengano immessi solo prodotti sicuri - creare condizioni eque di concorrenza - creare un mercato competitivo - proteggere i consumatori/utilizzatori dei prodotti. Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti http://ow.ly/FIwd30jKKAW; http://ow.ly/DIxv30jKKAX, http://ow.ly/VGnj30jKKAY e http://ow.ly/kIm230jKKAZ. E-mail MODI NETWORK modisq@tin.it
Add a comment...

Post has attachment
Ogni lavoratore deve fare il corso di formazione generale della durata di 4 ore. La normativa vigente (D.LGS 81/08 ed accordo Stato - Regioni) individua la necessità di far fare della formazione aggiuntiva specifica per i lavoratori. La formazione riguarda tutti i lavoratori ed è soggetta ad aggiornamento periodico quinquennale della durata di 6 ore. MODI eroga questo tipo di corso anche online in piattaforma attiva 24 ore su 24. Il rischio specifico del livello di rischio aziendale è determinato in base alla classificazione ATECO di appartenenza ed al relativo macrosettore e viene così suddiviso: rischio basso durata 4 ore; rischio medio durata 8 ore; rischio alto durata 12 ore. Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti http://ow.ly/NAtw30jKKAS; http://ow.ly/BlpE30jKKAT, http://ow.ly/gceW30jKKAU e http://ow.ly/8ywS30jKKAV. E-mail MODI NETWORK modisq@tin.it
Add a comment...

Post has attachment
Al termine dei due moduli teorici si svolge una prima prova di verifica, nella forma di un questionario a risposta multipla. Il superamento della prova, che si intende superata con almeno il 70% delle risposte esatte, consente il passaggio alla seconda parte del corso (parte pratica). Il mancato superamento della prova, di converso, comporta la ripetizione dei due moduli teorici. Al termine del modulo pratico ha luogo una prova pratica di verifica finale, consistente in una simulazione in area dedicata dell’installazione e rimozione di cantieri per tipologia di strada. Il mancato superamento delle prova di verifica finale comporta l’obbligo di ripetere il modulo pratico. L’esito positivo delle prove di verifica intermedia e finale, unitamente a una presenza pari almeno al 90% del monte ore, consente il rilascio, al termine del percorso formativo, dell’attestato di frequenza con verifica dell’apprendimento. http://ow.ly/EEZB30jKKAQ
Add a comment...

Post has attachment
Desideriamo con questo articolo ringraziare tutti i Clienti della MODI SRL che in questi anni con le loro recensioni, post, commenti e questionari positivi hanno contribuito a migliorare la nostra visibilità nel web indirizzando amici e altri consumatori a provare i nostri corsi e servizi di Consulenza aziendale. Saper monitorare ciò che viene detto dai consumatori ci permette di migliorare i nostri servizi, nonché apportare significative evoluzione all’interno del contesto del customer care. Avere una buona Reputazione Online è fondamentale per qualsiasi azienda che ha un mercato raggiungibile dalla rete e noi di MODI mettiamo al primo posto l'attenzione verso il Cliente. Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti http://ow.ly/OfUX30jKKAI; http://ow.ly/onTR30jKKAJ, http://ow.ly/V94230jKKAK e http://ow.ly/y3PD30jKKAL. E-mail MODI NETWORK modisq@tin.it
Add a comment...

Post has attachment
Il documento di valutazione dei rischi (DVR) rappresenta la mappatura dei rischi presenti in un'azienda. Il documento di valutazione dei rischi (DVR) rappresenta la mappatura dei rischi presenti in un'azienda. Deve contenere tutte le procedure necessarie per l'attuazione di misure di prevenzione e protezione da realizzare e i ruoli di chi deve realizzarle. Rappresenta un requisito cartaceo o elettronico e un ulteriore compito assegnato direttamente al datore di lavoro, in quanto da egli non delegabile. Deve inoltre essere redatto con data certa. È uno dei documenti cardine del Testo unico sulla sicurezza sul lavoro D.Lgs 81/2008, ove viene trattato agli articoli 17 e 28. Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti http://ow.ly/UAe330jKKAB; http://ow.ly/B1xc30jKKAC, http://ow.ly/IFn130jKKAD e http://ow.ly/mpjG30jKKAE. E-mail MODI NETWORK modisq@tin.it
Add a comment...

Quali sono le fasi per adottare un Sistema di Gestione Ambientale? 1) Eseguire l’analisi di tutte le attività svolte al fine di identificare le operazioni che generano impatti ambientali, 2) Identificare le normative ambientali applicabili alla propria attività, 3) Eseguire una valutazione della criticità degli impatti ambientali presenti e del grado di rispetto delle prescrizioni di legge, 4) Predisporre gli strumenti per il controllo delle operazioni che generano impatti ambientali e le relative responsabilità, 5) Elaborare la documentazione che descrive il Sistema di Gestione Ambientale, 6) Istruire il personale interessato all’applicazione del Sistema di Gestione Ambientale, 7) Attuare il Sistema di Gestione Ambientale, 8) Verificare l’efficacia dell’applicazione del sistema e le prestazioni ambientali, 9) Definire obiettivi di miglioramento e il relativo programma di attuazione.
Add a comment...

Il D.P.R. 177/2011 disciplina il sistema di qualificazione delle imprese e dei lavoratori autonomi destinati ad operare nel settore degli ambienti sospetti di inquinamento o confinati imponendo che qualsiasi attività lavorativa in ambienti sospetti di inquinamento o confinati sia svolta unicamente da imprese o lavoratori autonomi qualificati, in possesso dei seguenti requisiti: applicazione delle disposizioni in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, presenza di personale, almeno 30% del personale con esperienza almeno triennale in attività in ambienti confinati, rispetto degli obblighi in materia di DURC e relativi alla parte economica e normativa della contrattazione di settore, applicazione delle regole della qualificazione non solo nei riguardi dell’impresa appaltatrice ma nei confronti di qualunque soggetto della filiera, incluse le eventuali imprese subappaltatici.
Add a comment...
Wait while more posts are being loaded