Profile cover photo
Profile photo
Giulio Cavalli
4,211 followers -
Non sei fregato veramente finché hai da parte una buona storia da raccontare e qualcuno a cui raccontarla.
Non sei fregato veramente finché hai da parte una buona storia da raccontare e qualcuno a cui raccontarla.

4,211 followers
About
Communities and Collections
View all
Posts

Post has attachment
Add a comment...

Post has attachment
Ora il Movimento 5 Stelle dovrebbe avere l'astuzia di raddrizzare la barra stando attenti a mantenere comunque gli equilibri minimi di coalizione. Il problema è che il M5S dovrebbe riuscire a essere furbo con il più furbo del reame. E non è semplice, no.
Add a comment...

Post has attachment
Add a comment...

Post has attachment
Quando ho deciso per questa estate e per la prossima stagione di mettere in scena uno spettacolo sulla Libia e sulle migrazioni (#ACasaLoro) qualcuno mi ha detto che sarebbe stata una scelta "antieconomica". Così. Come se nella vita da sempre io non avessi pagato le mie azioni proprio perché ho preferito fare ciò che ritenevo giusto piuttosto che ciò che mi avrebbe garantito visibilità.
Ho scritto un libro su Andreotti quando per tutti era un povero innocente, ho scritto di 'ndrangheta al nord quando i nordici si dichiaravano immuni, ho raccontato il turismo sessuale (di cui gli italiani sono i re) mentre mi dicevano che avremmo creato danni all'industria turistica, ho scritto dell'incidente aereo di Linate mentre tutti avevano deciso che il controllore di volo fosse l'unico colpevole. E continuerò così, ancora, anche contro questa Libia che è una vergogna umanitaria di proporzioni storiche e l'Europa finge di non vedere, intenta ad accapigliarsi sugli sbarchi e nascondendo sotto il tappeto il sangue che viene versato da quelli che non hanno nemmeno il diritto di rischiare di affondare.
In un momento in cui tutti parlano "da padri" per giustificare l'ingiustificabile forse il teatro diventa il luogo migliore per concedersi l'orrore. Se ascoltate le storie di chi viene rivenduto all'asta come schiavo o di chi porta ancora i segni dei sacchetti di plastica bruciati sulla schiena forse vi viene il dubbio che il dolore è "nostro", oltre che loro. E magari uscendo dalla propaganda tossica di qualche arruffapopoli riusciamo a convincerci che noi non possiamo non sapere.
Per questo #ACasaLoro è lo spettacolo che con ostinazione proporrò a tutti quelli che mi chiedono "qualcosa di leggero" oppure "qualcosa da ridere, estivo". Ci sono urgenze, priorità. Questa è la mia. Questo ora sono io. Se avessi voluto scegliere le strade più comode non sarei qui. Non sarei io.
Photo
Add a comment...

Per i mattinieri: domattina alle 6.30 sono ospite di Luca Telese a 24Mattino, mi dicono con l'ex direttrice di quel giornalone che è La Padania. Meglio di un caffè forte, insomma.
Add a comment...

Post has attachment
Manifesto della Lega , 1992. Cogli le differenze.
O le affinità.
L'odore comunque è lo stesso.
Photo
Add a comment...

Post has attachment
Add a comment...

Post has attachment
Ma dai? Ma davvero? Esistono le leggi e vanno rispettate?
https://buff.ly/2LV9yc3
Del resto costa, immolarsi nelle offese, eh.
#Borghezio
Add a comment...

Post has attachment
Dice Matteo Salvini che più di #GiulioRegeni sono importanti "i rapporti con l'Egitto". Ecco cosa diceva Matteo Salvini il 13 aprile del 2016, quando si augurava che l'Italia avesse "un ministro con gli attributi". Evidentemente non lui.
Add a comment...

Post has attachment
Con l'ascesa al governo di Di Maio, i censori del Fatto quotidiano sono d'improvviso diventati cauti e garantisti. Salvini, poi, diventa “per distacco il politico più bravo”. La verità? I giornalisti - com'è normale che sia - hanno valori e convinzioni: ammetterlo sarebbe una bella prova d'onestà
https://buff.ly/2tcFkcF
Il mio editoriale per Linkiesta
Add a comment...
Wait while more posts are being loaded