Profile cover photo
Profile photo
Massimiliano Piroli Sport Coaching Bologna
4 followers
4 followers
About
Posts

Post is pinned.Post has attachment
Professionalità, capacità di aiutare le persone a trasformarsi in meglio, empatia, determinazione, passione, hanno contraddistinto la mia vita personale e professionale.
Metto a disposizione le mie competenze per aiutare gli atleti a vivere nuovamente l’esperienza sportiva con divertimento, con soddisfazione, con determinazione, gestendo al meglio lo stress pre-gara o post-gara, scoprendo e sviluppando le loro potenzialità ed i loro talenti.

Ti fornisco degli strumenti pratici che ti aiutano a migliorare i tuoi standard per far diventare i risultati straordinari in ordinari, ad avere maggiore concentrazione e fiducia nelle tue capacità, puntando sulle tue eccellenze e non sulla tua perfezione.

Durante il percorso che facciamo insieme se hai delle battute d’arresto, se ti vengono dei dubbi su te stesso e sulle tue capacità, sarai sostenuto costantemente da me per tutta la durata del coaching.

Ti aiuto a mantenere ben saldo il focus sul tuo obiettivo ed a darti tutto il supporto necessario per il raggiungimento dei tuoi risultati sportivi.



----------------------------------------------------------------------------------------

Massimiliano Piroli Sport Coaching Bologna

Tel: 3456521712

Email: massimilianopiroli@gmail.com

Sito Web: https://massimilianopiroli.com/

Per scoprire di piu seguici su Facebook:
Add a comment...

Post has attachment
Un atleta che è alla ricerca di nuove opportunità per fare il salto di qualità deve sviluppare il concetto di responsabilità.

Responsabilità intesa come abilità nel dare le giuste risposte a se stesso, quindi assumersi l’onere e l’onore delle proprie azioni.
Più è lucido nel giudicare onestamente i suoi risultati e più gli sarà semplice trovare delle soluzioni efficaci.

Dare la “colpa” della sua insoddisfazione a dei fattori esterni (allenatore, compagni, sfortuna, ecc…) o interni (età, peso, altezza, ecc..) non fa altro che distogliere il suo focus su ciò che gli serve realmente.

Il processo di miglioramento richiede una serie di azioni a volte lucide e a volte istintive per muoversi dal punto in cui ci si trova ora per arrivare al punto desiderato (photo by Dmitri Vaccinium on Unplash)
Photo
Add a comment...

Post has attachment

Post has attachment

Post has attachment
Udinese Milan di domenica 4 novembre, al 96 minuto le due squadre stanno ancora sullo 0-0, la partita sembra oramai concludersi con un pareggio a reti inviolate.
A centrocampo il capitano del Milan Romagnoli interviene in tackle sul giocatore dell’Udinese Opoku che perde il pallone. L’azione di contropiede si concluderà con il gol della vittoria del Milan al 97’ a pochi secondi dalla fine del match.
L’errore commesso dal giocatore dell’Udinese se non viene “gestito” correttamente nel post partita potrebbe rovinargli la carriera; in casi come questi è fondamentale riuscire a tenere ben separati l’essere dal fare.
Cosa voglio dire? Che bisogna evitare di farsi coinvolgere in loop negativi che ti inducono a commettere altri errori.
Perché succede?
Perché in molti casi gli atleti si fanno condizionare dal giudizio degli altri e tendono a non tenere ben distinto ciò che sono da ciò che fanno.
Quando un atleta sbaglia un gesto tecnico, deve evitare di considerarsi un “fallito, un incapace” o “non all’altezza del compito”, ma deve diventare consapevole dell’errore che ha fatto e come fare per non ripeterlo più (quindi cosa può migliorare e come può migliorare)
Come riuscirci?
L’atleta deve essere bravo a focalizzare la propria attenzione sulle soluzioni, adottando uno stato d’animo positivo che lo metta nelle migliori condizioni per trovare un modo efficace.
Deve cioè evitare che le esperienze negative possano influenzare il giudizio positivo che ha su se stesso e sui risultati che ha già ottenuto fino a quel momento.
D’altronde solo chi fa, sbaglia!
Photo
Add a comment...

Post has attachment
A volte il cammino verso il punto di arrivo del nostro obiettivo viene rallentato da alcuni ostacoli interni. Questi ostacoli che bloccano le nostre azioni sono le “3P”; la Pigrizia, la Procrastinazione e la Paura.

Ci sono varie tipologie di paura, quella che "colpisce" un buon numero di atleti è la paura di fare degli errori. I perfezionisti sono sicuramente quelli più condizionati da queste emozioni e le loro prestazioni ne risentono significativamente. In queste situazioni se si vuole evitare di rimanerne "intrappolati" è importante tenere ben distinti l’essere dal fare.

L'atleta può commettere degli errori ma questo non significa che è un incapace, molto probabilmente non ha ancora acquisto le competenze necessarie a svolgere bene quel determinato compito.

Se invece cominciamo a far nostro il pensiero che le nostre azioni devono andare nella direzione dell'eccellenza e non della perfezione, beh allora i nostri risultati miglioreranno. La perfezione non esiste, ma la ricerca dell'eccellenza sì. Gli imprevisti, gli errori non sono altro che i nostri migliori maestri, se li comprendiamo riusciremo a migliorare e prima o poi arriveremo
all’eccellenza.
Photo
Add a comment...

Post has attachment
Massimiliano Piroli Sport Coaching Bologna
Photo
Add a comment...

Post has attachment

Post has attachment

#SportCoachingBologna

Massimiliano Piroli Sport Coaching Bologna
Photo
Add a comment...

Post has attachment
Prima di decidere d'iniziare un percorso di Mental Coaching scarica il test per la valutazione dell'allenamento mentale.
Photo
Photo
13/06/18
2 Photos - View album
Add a comment...
Wait while more posts are being loaded