Profile cover photo
Profile photo
XPED INTERNATIONAL
About
Posts

Post has attachment
PUBBLICATA LA NEWS SUL SITO DI XPED: "VOCE DOGANALE - PARTE 2 - GUIDA PRATICA PER L’ESPORTATORE"

Seguite il link in descrizione per la notizia completa sul nostro sito internet:
http://www.xpedinternational.com/news-it/voce-doganale-parte-2-guida-pratica-lesportatore/
CONDIVIDETE LA NEWS!

Per qualsiasi informazione riguardante la nuova pesatura dei container e come possiamo esservi utili in questo scriveteci a info@xpedinternational.com .
Saremo lieti di rispondere a tutte le vostre domande in merito!
Add a comment...

Post has attachment
PUBBLICATA LA NEWS SUL SITO DI XPED:
"DAL 2017 LIBERO SCAMBIO TRA UNIONE EUROPEA E CANADA"

Seguite il link in descrizione per la notizia completa sul nostro sito internet:
http://www.xpedinternational.com/news-it/dal-2017-libero-scambio-unione-europea-canada/

CONDIVIDETE LA NEWS! Per qualsiasi informazione riguardante la nuova pesatura dei container e come possiamo esservi utili in questo scriveteci a info@xpedinternational.com .

Saremo lieti di rispondere a tutte le vostre domande in merito
Photo
Add a comment...

Post has attachment
PUBBLICATA LA NEWS SUL SITO DI XPED:
"NUOVA LEGGE SUI DEPOSITI IVA 2017"

Seguite il link in descrizione per la notizia completa sul nostro sito internet: http://www.xpedinternational.com/news-it/nuova-legge-sui-depositi-iva-2017/

CONDIVIDETE LA NEWS! Per qualsiasi informazione riguardante la nuova pesatura dei container e come possiamo esservi utili in questo scriveteci a info@xpedinternational.com .

Saremo lieti di rispondere a tutte le vostre domande in merito
Add a comment...

Post has attachment
XPED NEWS #6 #newsinternationalmarket

https:www.xpedinternational.com

SHARE THE NEWS! FOLLOW US to keep the pace with the international market and discover how XPED can be an help for you!
Photo
Add a comment...

Post has attachment
EVENTO: “XPED PER LE AZIENDE”

7 LUGLIO 2016 – RELAIS VILLA ABBONDANZI

Giovedì 7 luglio si è tenuto il WORKSHOP organizzato da XPED per offrire alle aziende del territorio Ravennate e limitrofe l’occasione di approfondire alcune tematiche legate alla gestione logistica, trasporti e fiscalità internazionale.


Per l’occasione XPED ha ritenuto utile offrire alle aziende l’opportunità di ricevere una formazione mirata e specifica
direttamente da esperti del settore con i quali essa stessa abitualmente collabora. Difatti, DCIM100GOPROGOPR3505.ancor prima di formare i propri clienti, XPED considera fondamentale mantenere al suo interno una regolare formazione doganale/fiscale per tenersi sempre aggiornati e per poter, di conseguenza, offrire ai propri clienti un’assistenza di qualità che vada oltre la mera organizzazione del trasporto.

Il Dott. Giuseppe de Marinis dello Studio Tupponi, De Marinis, Russo & Partners, giurista internazionalista e senior partner dello studio, ha analizzato diversi temi che risultano sostanziali per le tutte quelle aziende che commercializzano con l’estero. Primo fra tutti, l’argomento INCOTERMS ha sollevato la nostra attenzione soprattutto nel capire in che modo scegliere l’INCOTERM più idoneo alle esigenze dell’azienda nel momento stesso della vendita o dell’acquisto, affinché questa scelta possa sia tutelare l’azienda, laddove possibile, sia renderla consapevole delle responsabilità ad essa connesse.

Legato al tema INCOTERMS, è stato poi trattato il tema della classificazione doganale, altro argomento saliente del Workshop. Si è evinto, grazie anche agli interventi dei partecipanti in sala, che la corretta identificazione doganale della propria merce può rivelarsi di grande utilità per il corretto svolgimento delle operazioni doganali ma, anche e soprattutto, un vero e proprio valore aggiunto per la parte commerciale dell’azienda in quanto permette di conseguire un quadro di insieme dell’impatto doganale che l’acquisto della propria merce potrà avere sul cliente finale. A tal fine, i presenti sono stati dotati di alcuni link sul web da utilizzare per verificare ed ottenere la voce doganale.
WORKSHOP_XPED (5)Oltre agli aspetti legati alla parte doganale e di trasporto, XPED ha voluto sottoporre
all’attenzione delle aziende il tema
dell’assicurazione merce durante il trasporto, spesso sottovalutato. A tal proposito il Dott. Giacomo Sitia e la Dott.ssa Federica Preti di Groupama, ramo Groupama Transport, da anni nostro partner assicurativo, hanno ampiamente approfondito l’argomento mettendo in luce le problematiche che possono sorgere durante un trasporto e le soluzioni possibili per poterle affrontare.

I giorni successivi all’incontro sono stati gratificanti: osservare i nostri clienti mettere in atto le conoscenze apprese al Workshop ci ha molto entusiasmato. Altri workshop analoghi verranno programmati in futuro, in quanto siamo perfettamente consapevoli che, riprendendo una citazione di Albert Einstein,

“IMPARARE È UN’ESPERIENZA.TUTTO IL RESTO È SOLO INFORMAZIONE.”

In quest’ottica, XPED posterà regolarmente sul proprio sito, nella sezione NEWS, informazioni aggiornate in merito alle ultime novità in campo doganale e legate ai trasporti. All’interno di questa sezione, è possibile anche trovare una rubrica “OBIETTIVO PAESE”. Le stesse informazioni sono presenti anche sui nostri “social” ai quali vi invitiamo a iscrivervi, in modo tale da tenervi sempre aggiornati!

Linkedin

Google+

Facebook
Add a comment...

Post has attachment
PUBBLICATA LA NEWS SUL SITO DI XPED:
"VGM - VERIFICA DEL PESO DEI CONTAINER"
Seguite il link in descrizione per la notizia completa sul nostro sito internet: http://www.xpedinternational.com/news-it/vgm-verifica-del-peso-dei-container/

CONDIVIDETE LA NEWS!

Per qualsiasi informazione riguardante la nuova pesatura dei container e come possiamo esservi utili in questo scriveteci a info@xpedinternational.com .

Saremo lieti di rispondere a tutte le vostre domade in merito!
Photo
Add a comment...

Post has attachment
EVENTO GRATUITO WORKSHOP – ” XPED PER LE AZIENDE “
Per chi volesse partecipare all’evento gratuito in questione nella serata di domani sera,Vi preghiamo di confermare la vostra presenza al seguente indirizzo e-mail: ambra.parigi@xpedinternational.com
**IL PROGRAMMA COMPLETO** http://www.xpedinternational.com/news-it/workshop-xped-le-aziende/
Add a comment...

Post has attachment
XPED NEWS #3 #newsinternationalmarket

https:www.xpedinternational.com

SHARE THE NEWS! FOLLOW US to take the pace with the international market and discover how XPED can be an help for you!
Photo
Add a comment...

Post has attachment
OBIETTIVO: EGITTO

RESTRIZIONE ALLE IMPORTAZIONI

Con i Decreti n. 992/2015 e n. 43/2016 lo Stato Egiziano ha “limitato” le movimentazioni finanziarie e l’importazione delle merci.

Dal 1° gennaio 2016 queste misure restrittive sono entrate in vigore con lo scopo di ridurre le importazioni non essenziali al fine di migliorare il saldo commerciale, proteggere l’industria locale e combattere il contrabbando, aumentando così il gettito fiscale.

In merito all’aspetto PAGAMENTI, di seguito due delle misure principali:

Il pagamento delle fatture di importazione può avvenire solo tramite il canale bancario nella modalità espresse dal provvedimento della Central Bank of Egypt dello scorso dicembre il quale prevede che “tutti i documenti inerenti alla spedizione devono essere inviati dalla banca dell’esportatore alla banca del cliente egiziano”.
Diventerebbe quindi impossibile per l’esportatore italiano richiedere anticipi sulle forniture.

L’Importatore Egiziano non potrà più richiedere (con alcune eccezioni per determinati prodotti) il finanziamento della lettera di credito da parte della Banca; bensì, all’emissione della L/C, viene richiesta da parte sua una garanzia parallela per il 100% del valore (prima era del 50%). Questo determinerà un aumento della richiesta di pagamenti alternativi tipo il C.A.D. con maggior rischio di mancato incasso per il Fornitore.
In merito all’aspetto IMPORTAZIONE IN EGITTO, a parte il ripristino della necessità di vidimazione dei documenti rappresentativi della merce da parte dell’Ambasciata Egiziana in Italia, vengono identificate 2 tipologie di prodotti:

Prodotti autorizzati
Prodotti che richiedono registrazione della Società esportatrice presso le autorità Egiziane.
Le imprese che intendono esportare prodotti in Egitto devono registrarsi presso il Ministero del Commercio Estero Egiziano, il quale attesterà che l’azienda è dotata di un “Sistema di Controllo Qualità” e gli impianti usati sono conformi agli standard ambientali, alle norme sul lavoro e ai trattati internazionali. Nelle fatture di accompagnamento alla merce dovrà sempre comparire l’identificazione del produttore.

La registrazione avviene attraverso il sito del GOIEC (General Organization for Import and Export Control) e può essere effettuata:

On-line, direttamente dalla società straniera allegando tutta la documentazione richiesta;
Da chiunque incaricato dall’azienda straniera tramite delega autenticata in Italia dalla Camera di Commercio e dal Consolato egiziano.
In entrambi i casi i documenti richiesti ai fini della registrazione devono essere legalizzati dalla Camera di Commercio e dalla sezione consolare dell’Ambasciata egiziana in Italia.

Il costo della registrazione è di 300 lire egiziane (€ 50,00 circa).

In data 16 gennaio 2016, il decreto n. 992 del 31 dicembre 2015 è stato integrato dal decreto n. 43 che ha fornito sia le istruzioni operative per la registrazione che la lista dei prodotti, con relative voci doganali, che non potranno essere importati e commercializzati in Egitto qualora l’azienda straniera non risulti registrata.

I prodotti in questione, sono principalmente prodotti destinati alla vendita al dettaglio come latte e derivati, cioccolato e cacao, frutta secca e succhi di frutta, oli, dolci e prodotti da forno, acqua; cosmetici, saponi, carta igienica, pannolini asciugamani, prodotti per la cura dentale; accessori per il bagno come vasche, lavandini; o per la cucina come stoviglie e posate; dispositivi di illuminazione; elettrodomestici e mobili; biciclette e moto; orologi; giocattoli; prodotti tessili e calzaturieri; rivestimenti per pavimenti, inferriate, vetreria, mattonelle e piastrelle (l’elenco completo nel Decreto 43/2016).

RIEPILOGHIAMO…

Non è più possibile il pagamento anticipato, esclusivamente CAD o LC;
La fattura dev’essere tassativamente vistata dalla Camera di Commercio;
Certificate of Origin obbligatorio;
EUR1 accettato esclusivamente in lingua Inglese e riportante tassativamente numero di fattura;
Se la spedizione prevede HBL, questa non potrà più essere Express ma tassativamente Originale;
Se la MBL è diretta, anche questa dev’essere tassativamente emessa in originale e non Express;
Tutti i documenti originali (Fattura vistata, CO, EUR1, BL) devono essere inviati allo Shipper per la negoziazione tra banche;
Le banche egiziane dovranno convalidare il valore merce alla Dogana egiziana perché questa completi lo sdoganamento Import.
Add a comment...

Post has attachment
XPED PER IRAN FOOD & BEV TEC 2016

FOLLOW US & SHARE THE NEWS!

Visit: www.xpedinternational.com
Photo
Add a comment...
Wait while more posts are being loaded