Profile cover photo
Profile photo
Hangout Italia
147 followers -
Iscrivetevi per avere info sui prossimi hangout.
Iscrivetevi per avere info sui prossimi hangout.

147 followers
About
Hangout Italia's posts

Post has shared content
Thinking Plus, la filosofia targata Google+

+Simone Robutti presenta il pensiero dietro Google Plus. Il social network di Google favorisce l'approccio ad un web sempre più responsabilizzato dove le interazioni dipendono in prima istanza dalla qualità dei contenuti.

Postato da: +Edoardo Maria Elidoro 

#google   #googleplus   #thinkingplus  

Post has shared content
Nuovo video dei Google Glass. Si inizia ad intravedere qualcosa di corposo per l'interfaccia: ricerca, video, foto, hangout, Google Now, navigazione. 

Secondo voi sono concept o già si ha un tale livello di voice recognition e di dinamicità?



#google   #googleglass  

Post has shared content
Ricondivido pubblicamente questa cerchia su cui ho lavorato negli ultimi giorni.

Ho cercato di raccogliere un gruppo di utenti italiani che parlassero dei temi più disparati, in maniera semplice ma coinvolgente o che postassero contenuti interessanti per uno spettro più ampio possibile di persone.

L'idea è quella di dare un mezzo a tutti i nuovi utenti appena arrivati su G+, di entrare in contatto con la parte di questo social network dove risiede la qualità, i contenuti interessanti e dove sopravvive lo spirito che ha animato le prime fasi successive alla nascita di G+.

La ricondivisione delle cerchie è uno strumento potente per coinvolgere i propri amici nel passaggio verso questa piattaforma ma sfruttarlo a pieno non è semplice. Ho cercato quindi di svolgere un lavoro di selezione in grado di soddisfare un gran numero di persone, senza rivolgermi a settori troppo specifici e nicchie ma raggruppando tutti i profili e le pagine in grado di coinvolgere con qualità prescindendo dagli interessi particolari del singolo e il tutto rigorosamente in lingua italiana.

Perciò se vi piace questa cerchia, siete invitati a condividerla con i vostri amici nel momento in cui metteranno piede su G+, utilizzarla voi stessi nel caso vi manchino alcuni di questi contatti e di suggerirmi eventuali aggiunte interessanti, collaborandone alla crescita.

#maketheswitch  #ciq

Post has shared content
Che cos'è Make the Switch

Si tratta di un evento internazionale, organizzato dal team di +Google Plus Daily e a cui ci siamo aggiunti ieri io e +Mattia Migliorini.

L'evento punta a fornire supporto al passaggio degli utenti da Facebook e Twitter verso Google+, stimolando, fornendo motivazioni e strumenti tecnici, oltre a tutorial e guide per semplificare lo switch

L'idea è quella di coinvolgere i propri amici, quelli validi, nel passaggio, lasciando sulla propria bacheca un'immagine che segnali l'avvenuto passaggio, eventualmente con un link che rimandi al sito dell'evento che spiega come effettuare il passaggio.

Ma non è solo questo: nei giorni a venire, verranno pubblicati interventi giornalieri da parte di personalità influenti di Google+, che illustreranno le proprie esperienze personali con questo social network o rifletteranno su alcuni temi collegati. 

Perciò vi invitiamo a condividere con i vostri conoscenti, sopratutto con quelli che potrebbero essere maggiormente interessati ad un ambiente come quello di Google Plus, questa iniziativa.

Abbiamo anche in mente di procedere ad una traduzione dei contenuti in Italiano, ma ciò avverrà in un secondo momento.

Post has shared content

Post has shared content
9 March is the Switch to Plus Day

What is it?

It's a day when we will all switch to Google+ from other social networks, making it our main social platoform.

Why?

Because we think Google+ is better and should be adopted by more and more people. If your friends are not on G+ yet, suggest them to come. Switch to Plus Day is all about this: moving all together.

Sounds cool, what should i do?

Spread the word: reshare this post, make it viral, copy and paste it on your favourite social network, talk to your friends about this and about G+'s awesome features. Many more posts and images will come, this is just the beginning.
Photo

Post has shared content
Vi segnaliamo l'iniziativa Switch To Plus Day.

Si tratta di un evento che vuole coinvolgere sia gli utenti entusiasti di Google+ sia quelli titubanti per organizzare, nella data del 9 Marzo, un "salto" collettivo verso questo social network.

Quante volte abbiamo sentito la frase: "Google+ è meglio di Facebook ma i miei amici son tutti su Facebook quindi rimango lì"? L'idea nasce appunto per risolvere questo problema che costringe numerosi utenti a permanere su Facebook nonostante non sia la loro piattaforma ideale.

Al momento il progetto è in una fase di early promotion dove si cerca di far conoscere ai Google enthusiasts interessati a contribuire e a dare una mano al progetto. Perciò se sapete usare un programma di grafica, conoscete HTML/CSS o JavaScript, sapete fare video editing, potrete contribuire direttamente col progetto. 

Se invece non avete competenze tecniche particolari, siete comunque invitati a partecipare: ricondividere i contenuti che verranno realizzati, far conoscere l'evento, produrre anche semplici frasi e taglines per riassumere i motivi che vi han portato su Google+ sono tutti modi di fare qualcosa per il vostro social network preferito.

Se vi interessa, seguite la pagina o la community dedicata all'evento.

https://plus.google.com/u/0/102521457984270371590/posts

https://plus.google.com/u/0/communities/103851212498603877515

Post has shared content
Ma un politico che fa un bell'*hangout* come Obama e Romney?

+Anna Masera te che sei potente, ci porti un Bersani? Un Vendola? Monti mi sembra chiedere troppo. Mi accontento anche di un Fini in mancanza d'altro.

Stan tutti su Twitter e nessuno su G+. Vogliamo davvero lasciar tutto questo spazio alla vocal minority nazi-grillina che impera nei temi caldi?

Post has shared content
Circle Reshare: Italia vs Resto del Mondo

Riflettevo prima su una tendenza tipicamente italiota e provinciale che ha come risultato il fatto che la funzione di reshare delle cerchie di Google+ non venga quasi mai utilizzata, se non in rari casi specifici.

Il 90% dei miei contatti è composta da italiani, il 10% da persone del resto del mondo. Nelle ultime 24 ore ho ricevuto più circle reshare da quel 10% di contatti americani (particolarmente attivi e selezionati, invero) rispetto a quelli che abbia mai ricevuto dagli italiani.

Perché questa discrepanza? Io un dubbio ce l'ho, perché tante volte ho visto la radice da cui scaturisce questa reticenza a ricondividere le cerchie, che vedo indissolubilmente legata alla mentalità italiana contrapposta a quella anglo-sassone.

In sostanza è la paura del nuovo, dell'aprirsi al mondo e di conoscere e farsi conoscere da persone nuove, la paura di farsi cerchiare da sconosciuti e di "buttarsi" in una situazione nuova. Mettiamo un attimo da parte gli engager e gli influencer per professione e per diletto, che ovviamente hanno come obiettivo quello di farsi conoscere. 

Il problema è quindi dell'utente italiano medio che, tristemente, ha una mentalità molto più compatibile con Facebook, orientato a portare il mondo (o più realisticamente i compagni delle medie) in casa tua, piuttosto che far vedere casa tua al resto del mondo.

E voi direte: "Ma l'italiano medio difficilmente condivide contenuti interessanti, non è un gran problema". Vero, ma ci sono anche molte persone che condividono tonnellate di contenuti interessanti che evitano di aprirsi. Il grosso problema però è un altro: la paura di dar fastidio. 

Se io conosco un utente che condivide tanta roba interessante e lo condivido con i miei 1300 e passa follower, questo si vedrà arrivare un'ondata di cerchiamenti e risalendo a me, potrebbe anche venire a farmi storie. Questo non è un ragionamento ipotetico, mi è capitato una marea di volte, cosa che mi ha portato a pesare con cura i miei reshare, sopratutto pubblici. Come me, non dubito che sia successo ad altri e penso che questo fenomeno, su larga scala, abbia portato al sotto-utilizzo di questa funzione direi fondamentale per la G+ Experience.

Solo io ci vedo quindi un'impronta della cultura italica? Più che un'impronta, sembra più il segno rosso delle cinque dita lasciato dopo uno schiaffo in faccia tirato ad una sensuale e seducente possibilità di social networking.
Photo

Post has shared content
Postato da +Simone Robutti 

Googlab organizza un hangout con Atooma

Giovedì 11 Ottobre alle ore 21:00 si terrà un'Hangout/Intervista al team di sviluppo di Atooma per conoscere meglio questi giovani che hanno di recente vinto il premio TechCrunch Italy come miglior start-up. Conosceremo loro, la loro applicazione,  la loro esperienza e i loro progetti per gli sviluppi futuri.

Se volete segnalare la vostra partecipazione all'evento: https://plus.google.com/events/c2uod1885ku065urv2enooihcm8

Post di riferimento: http://www.googlab.it/hangout-con-atooma-migliore-start-up-al-techcrunch-italy/

Sito di Atooma: http://www.atooma.com

Conducono la serata +Gabriele Visconti  e +Jacopo Rabolini 
Photo
Wait while more posts are being loaded