Profile cover photo
Profile photo
Lars D'Amico
5 followers -
Chi è disposto a curvarsi, non si raddrizza a mani vuote.
Chi è disposto a curvarsi, non si raddrizza a mani vuote.

5 followers
About
Lars's posts

Post has attachment

Post has attachment

Post has attachment

Post has attachment

Post has attachment
Photo

Post has attachment

Post has attachment

Post has attachment
SEDAZIONE COSCIENTE.
Il modo più efficace per eliminare il fastidio, l'ansia, il dolore, la percezione dell'intervento.
Ogni procedura odontoiatrica può essere eseguita in sedazione cosciente. Per esempio, problemi di salute generale, soggetti che patiscono particolarmente il riflesso del vomito o interventi particolarmente impegnativi. Durante la sedazione cosciente lo studio garantisce la presenza di un medico specialista in anestesia e rianimazione a fianco del paziente e dell’odontoiatra, al fine di eseguire le cure in modo sicuro ed efficiente.
Oggi, il termine "sedazione cosciente" si usa per descrivere la diminuzione dell'ansia nel paziente, l'annullamento dello stress legato al trattamento e spesso un certo grado di amnesia prodotte da una combinazione di farmaci.

Post has attachment
NON RUSSARE!

Il russare non è oggi un problema raro: nella popolazione il 60% degli uomini e il 40% delle donne sopra i 60 anni russano.
Nei trentenni le percentuali si riducono rispettivamente a 10% e 5%, la tendenza al russare cresce dunque vistosamente con l’età.
Queste percentuali aumentano esponenzialmente considerando le persone in sovrappeso, siano uomini o donne anche giovani, su individui che fanno uso di cibi grassi o alcolici o sotto somministrazione di determinati medicinali, quali i sonniferi.
Le conseguenze di un’apnea ostruttiva notturna non trattata sono associate a patologie come aggravio del sistema cardiocircolatorio, aumento della pressione arteriosa, rischi di infarti e/o ictus, aritmie cardiache notturne, apatia e tendenza alla depressione, spossatezza durante il giorno, oltre ad altri disturbi minori.
La terapia normalmente adottata per questi disturbi è la terapia ventilatoria notturna a pressione positiva, mediante uso delle CPAP, “continuous positive airways pressure”.

Esiste però una valida alternativa di minore invasività a questo trattamento, usata negli Stati Uniti, in Canada, Australia e in Svezia da oltre un decennio: dispositivi intraorali bimaxilari.
Wait while more posts are being loaded