Profile cover photo
Profile photo
ciaofido
6 followers
6 followers
About
Posts

Post has attachment

Post has attachment

Post has attachment

Post has attachment
Photo

Post has attachment

Post has attachment
Photo

Post has attachment
Urna personalizzabile in plexiglass
Photo

Post has attachment
Photo

Come superare la morte di un cane, elaborazione del lutto

La morte di un cane che ci ha accompagnato per un lungo tratto della nostra vita non è mai facile da superare, perché anche se i nostri cani vivono sempre troppo poco, 10-14 anni sono un sacco di tempo e spesso abbracciano un periodo della nostra vita che non tornerà più. Non è un caso che molti dicono: “è un pezzo di vita che se ne va“, quindi la perdita di un cane può rivelarsi davvero traumatica per alcuni pet lovers, cerchiamo di dare qualche consiglio su come superare la morte di un cane attraverso le fasi dell’elaborazione del lutto.

Solo chi ci è passato o ha avuto un cane che poi è volato via sul ponte arcobaleno, sa bene che si trova di fronte ad un lutto molto simile a quello di una persona cara. Se poi il cane era legato a qualcuno che a sua volta è volato via, ancora peggio: ci si ritrova non solo ad affrontare il lutto dell’amico peloso, ma a rivivere anche quello della persona cara che ha preceduto la morte del cane. Non ci sono ricette, né scorciatoie per sapere come superare la morte di un cane, ma si possono compiere una serie di passi che rendono l’elaborazione del lutto leggermente più tollerabile.



Come superare la morte di un cane, fasi del lutto
Di seguito vi daremo qualche consiglio per elaborare un lutto in modo più sopportabile. Questo non significa che il dolore vi abbandonerà completamente da un giorno all’altro in quanto l’unica cosa che allevierà la perdita del cane è il tempo. Vediamo come superare la morte di un cane:
1# Elaborazione del lutto: Evitate di parlare della morte del cane con chi non vi comprende
Si tratta di un dolore che avete tutto il diritto di provare e che deve essere rispettato, pertanto chi non ha mai avuto un cane dovrebbe evitare commenti sgradevoli. Proprio a causa di questi commenti, il più comune è: “era solo un cane“, o la famosa battuta quando si è un po’ tristi: “ti è morto il cane o il gatto?”, spinge le persone a non esternare il lutto e a tenersi tutto dentro. Questo non è sbagliato perché è un lutto personale e molto privato in quanto sono tanti quelli che non lo capiscono. Queste persone non comprendono che denigrando questo dolore sviliscono non solo l’amico peloso che è volato via, ma lo stesso loro simile che sta soffrendo per la morte del proprio cane. Eppure è importante parlare, ma al fine di evitare di imbattersi in persone poco sensibili cercate di farlo solo con chi ci è passato e sa cosa vuol dire. Non è un caso che nei social network ci sono pagine e gruppi che invitano a postare e a parlare del loro amico volato sul ponte arcobaleno. Parlarne con le persone giuste significa avere di fronte un interlocutore che sa dare il giusto valore sia al vostro cane volato via, che a voi e al vostro dolore, un dolore sacrosanto.
2# Affrontare un lutto: Non evitate i luoghi che frequentavate con il vostro cane
E’ facilmente comprensibile che dopo la morte di un cane, molti evitino i luoghi dove passeggiavano con lui: una determinata strada alle sei di mattina, il parco vicino casa ecc. Sebbene sia molto doloroso, dovreste cercare di ripercorrere quei percorsi, possibilmente con un parente che comprende il vostro dolore e lo prova a sua volta o con un amico che conosceva il vostro cane. Il momento giusto per questo percorso dipende da voi, nessuno vi può dire se è meglio farlo subito o aspettare, in quanto in entrambi i casi è molto doloroso. Vi è chi preferisce farlo a caldo, quando ancora non ha preso coscienza di quanto è accaduto e chi invece in un secondo tempo. Considerate che questa fase è molto dolorosa e sicuramente vi verrà da piangere, ma è importante attraversare il dolore e uscirne. Se evitate a tutti i costi questo attraversamento, rischiate di rimanere bloccati nel vostro lutto.

3# Come superare un lutto: Non evitate di ricordare ll vostro cane
Come superare la morte di un cane…Anche questa è una fase molto dolorosa ma più cercherete di non ricordare, più i ricordi irromperanno della vostra mente. A costo di versare un mare di lacrime cercate di visualizzarli il più possibile e vedrete che molto presto diventeranno ricordi specialissimi e dolcissimi, dovete pazientare. Si tratta di qualcosa che vi legherà per sempre ad un essere con tanto di anima e spirito (che ne dicano preti e religioni varie) che vi è stato vicino in silenzio, ma sotto un’altra forma. L’amore che avete provato l’uno per l’altro non può sparire nell’oblio e di conseguenza è impossibile che non lo rincontrerete.
4# Accettare la morte: Evitate i sensi di colpa
Non vi dovete sentire in colpa perché quella volta eravate stanchi e non lo avete portato al parco o gli avete fatto fare una passeggiata corta. Non vi dovete sentire in colpa perché non avete capito per tempo che stava male, non vi tormentate con pensieri del tipo: se lo portavo prima dal veterinario forse campava di più ecc. Non serve a niente e vi fate solo del male. Pensate piuttosto che è stato fortunato ad avere avuto un amico umano come voi che gli ha garantito una vita serena e tranquilla, un bel cuccio al calduccio, la pappa tutti i giorni e tanto amore ed affetto. Ci sono molti cani che non sono stati così fortunati e ora sono rinchiusi nei canili e si disperano perché il loro padrone li ha buttati via.
E non vi preoccupate: il vostro amico è dall’altra parte che vi aspetta, anzi vi diremo di più, vi è anche la probabilità che sia vicino a voi e non lo vedete… D’altronde chi mai può sapere come stanno le cose? Nessuno è mai tornato indietro per dircelo no?

Post has attachment
Wait while more posts are being loaded