Profile cover photo
Profile photo
gian Carlo Zanon
4 followers
4 followers
About
gian Carlo Zanon's posts

Post has attachment

Post has attachment

Post has attachment
«Lo zombi non ha alcuna personalità, è solo un braccio guidato da una mente che gli è estranea: la produzione degli zombi in genere è di serie.» Questo è quanto scriveva Ornella Volta nella prefazione del capitolo Lo zombi inserito nel volume Frankenstein & Company, di cui era la curatrice. Il libro editato nel 1965 raccoglie tutti i prototipi della letteratura fantasy-horror – e tutta la bibliografia e la filmografia del genere fino alla data della sua edizione.

Post has attachment
Questa mafia è quindi composta, dai colletti bianchi inseriti in tutte le amministrazioni della Stato, nell’imprenditoria, nel giornalismo, nelle Università, negli ordini dei professionisti, nella sanità, e ovviamente nella politica.

Post has attachment
Mi spiace sporcare l’immaginetta sacra a Mister X e alla maggior parte dei cultori pasoliniani, ma quel rapporto tra Pelosi e Pasolini fu un rapporto mercenario. Lo dice chiaramente Pelosi nelle tre interviste riandate in onda il 24 luglio scorso.

Post has attachment

Post has attachment

Post has attachment
C’è una piccola casa bianca che canta il silenzio
dalle tende della porta,
e tu, non più qui,

Post has attachment
Ama l’immaginazione terrena degli sconosciuti, la realtà che ci appartiene per quella che è,
la bellezza indomita che non hai deciso,
l’onda inattesa con cui ti ha travolto

Post has attachment
Quanto stretto fosse il connubio tra militari e salesiani, trapela da un aneddoto citato da Daniel Matenho Cabixi, indio paresi. Durante un viaggio di ispezione a una missione salesiana dell’Alto Rio Negro, il colonnello João Carlos Nobre da Veiga, allora presidente della Fondazione Nazionale dell’Indio, dichiarò che il lavoro lì realizzato era meraviglioso, sia sotto l’aspetto educativo, che civico. Daniel conclude che il militare non poteva far altro che elogiare il sistema impiantato dai salesiani perché, classico e collaudato, era quello che meglio preparava l’indio alla marginalizzazione, visto che non faceva altro che immetterlo nel nutrito mercato della manodopera non qualificata e sfruttata.
Wait while more posts are being loaded