Profile cover photo
Profile photo
Osteria del Grano - Firenze
1 follower -
Pizza, Pasta Fresca, Fritture, Cucina Tipica Italiana
Pizza, Pasta Fresca, Fritture, Cucina Tipica Italiana

1 follower
About
Posts

Post has attachment
Ci è venuto a trovare Giovanni Santarpia!

Giovanni Santarpia è un nome che vi sarà certo noto se siete amanti della pizza. I fiorentini si sentono un po’ orfani da quando il famoso pizzaiolo ha lasciato il Santarpia di Largo Annigoni per dedicarsi ad altri progetti. Giovanni infatti ha saputo portare da Castellamare di Stabia a Firenze i veri sapori della cucina napoletana: crocchette, frittatine di pasta, mozzarella in carrozza, e ovviamente la pizza. Nella realizzazione delle sue ricette sceglie solo ingredienti di qualità e tiene particolare conto della stagionalità.

Accogliere Giovanni Santarpia all’Osteria del Grano è un grande piacere, perché condividiamo le stesse opinioni circa la preparazione della pizza. Perché sia gustosa e leggera curiamo al massimo la scelta di tutte le materie prime, sia per l’impasto che per la farcitura. Per l’impasto utilizziamo due o più farine di grano tenero provenienti da colture italiane al 100% da agricoltura sostenibile. Produciamo il Lievito Madre internamente come da tradizione, rendendo così ancora più gustoso l’impasto. Che lavoriamo con amore e accortezza: il periodo di lievitazione e successiva maturazione non è mai inferiore alle 72 ore, così che risulta digeribile e leggero.
All’Osteria del Grano è possibile gustare sia pizze classiche che la selezione “Pizza della Fattoria”, frutto di una ricerca gastronomica del nostro chef e del nostro pizzaiolo per garantire una pizza dal gusto esaltante.


Photo
Add a comment...

Post has attachment
Siamo ancora in tempo!

La stagione delle castagne è già un po’ avanti, ma siamo ancora in tempo per gustarle, nelle infinite maniere che la tradizione ci ha tramandato. Bollite, arrosto, in farina… per fare necci, zuppe, pane, castagnaccio…
Dopo alcuni anni di declino della produzione a causa di un insetto killer (il cinipide galligeno del castagno, sconfitto con la lotta biologica grazie a un insetto antagonista) che ha più che dimezzato la produzione italiana, la castagna nostrana è tornata disponibile in grande quantità.
E quindi siamo ancora in tempo per gustare il castagnaccio, che potete trovare nelle nostre osterie. Farina di castagne, acqua, olio, pinoli, noci, uvetta, rosmarino… e tanta esperienza, perché si sa che i piatti più semplici sono anche i più difficili da realizzare. Ma anche i più buoni!
PhotoPhotoPhoto
11/14/18
3 Photos - View album
Add a comment...

Post has attachment
Cialde di Montecatini, friabili e sorprendenti!

Mandorle tritate, zucchero, dentro due cialde prodotte solo con tuorlo d’uova, farina 00, latte. Si chiamano Cialde di Montecatini, dal gusto leggermente retrò, uniche e irripetibili nella loro sorprendente friabile golosità, discendenti dirette della tradizione mitteleuropea ma ormai parte a pieno titolo della storia toscana.
Le potete trovare nel menu, abbinate a un vino dolce o al gelato, o sugli scaffali dell’Osteria di Poneta di Montecatini, nella loro storica scatola di metallo decorato con stampe floreali a colori tenuti (e, per gli amanti di questo dolce, spesso anche in quello delle altre Osterie a Colognole e a Firenze!). Chi di noi non possiede una di queste scatole in qualche armadio di casa? Troppo belle per essere buttate, spesso vivono una seconda vita come contenitori: cercando un bottone, un filo o un rammendo, si rivive un po’ il piacere del loro precedente contenuto!
Le Cialde sono nate nel 1936 grazie a Orlando Bargilli: personalizzò un dolce di un’azienda dolciaria che aveva appena rilevato, e poco dopo il Comune gli concesse l’uso dello stemma della Città, che ancora oggi si vede impresso sulle cialde. Prodotte tutt’ora dalla famiglia Bargilli con procedimenti semi artigianali, ingredienti selezionatissimi, attenzione e pazienza… attenzione e pazienza, come per tutte le cose buone.
Photo
Photo
11/9/18
2 Photos - View album
Add a comment...

Post has attachment
⚜️ Il #cinghialeallamaremmana è un delizioso piatto della tradizione tipica toscana, teneri bocconcini di carne marinati con le spezie del nostro territorio. Vi proponiamo la ricetta delle nostre cucine! #fattoriadiponeta #ricettediponeta
Add a comment...

Post has attachment
🥩 Oggi parliamo di cottura della #bisteccaallafiorentina insieme al nostro amico Paolo Soderi, esperto e portavoce di questa antica tradizione. Sieti già stati a trovarlo nella sua macelleria al mercato centrale di firenze? #fattoriadiponeta
Add a comment...

Post has attachment
🌞 La primavera inizia a fare capolino e noi ritorniamo con la rubrica #gitenelchianti. Oggi vi raccontiamo della Rufina e in particolar modo di Colognole, protagonista di una delle nostre prossime novità...continuate a seguirci! #fattoriadiponeta
Add a comment...

⚜️ Lo sapevate che Caterina de' Medici è stata una delle più grandi ambasciatrici della cucina toscana e italiana in francia? Ancora oggi la filosofia delle nostre cucine si basa su queste tradizioni e noi vogliamo onorarle restando fedeli alle ricette di una volta. #fattoriadiponeta #osteriediponeta #osteriedelgrano
Add a comment...

Post has attachment
😋 Oggi proponiamo la ricetta dello Sformatino alle verdure fresche, un antipasto appetitoso per tutti i palati. Buon appetito! #fattoriadiponeta #ricettediponeta
Add a comment...

Post has attachment
La torta di mele che trovate nelle nostre Osterie è un atto d'amore che risale al castello di Verrazzano. Ci racconta qualcosa di più sulla ricetta il nostro ospite e caro amico Luigi Cappellini. #amicidiponeta #fattoriadiponeta #tortadimele
Add a comment...

Post has attachment
In attesa di San valentino e delle nostre tagliate di Bistecca da condividere in due vi raccontiamo una leggenda fiorentina. Durante la costruzione della Cattedrale, in una casa di Via Ricasoli abitava un sarto gelosissimo della moglie la quale intratteneva una relazione con un capomastro dell'Opera del Duomo. Il Sarto scoprì il tradimento e denunciò gli amanti. Il Capomastro per ripicca pose la testa del bovino con tanto di corna rivolta verso le finestre del marito geloso per ricordargli ogni giorno la sua condizione di marito tradito. #osteriediponeta #osteriedelgrano #leggendefiorentine
Photo
Add a comment...
Wait while more posts are being loaded