Profile cover photo
Profile photo
Emozionando Liosite
37 followers -
Sito e Blog di Lio: Un concerto per l'anima
Sito e Blog di Lio: Un concerto per l'anima

37 followers
About
Emozionando's posts

Post has attachment
Restare lontano dalla perfezione per me è stato facile ...

"Nelle cose di questo mondo è meglio tenersi lontani dalla perfezione: [...]"

#alessandrodavenia, #cosechenessunosa, #perfezione, #impervezione, #meta,

Post has attachment
Non è forse vero?
Io sto sopravvivendo ricordandomi di voi e quello che ho vissuto nel passato :)

#josifbrodskij, #amore, #memoria,

Post has attachment
Un'altra splendida poesia, una situazione che auguro a tutti.
Un modo unico per iniziare un anno bene!
Letta da Giancarlo Cattaneo "Julio Cortázar - Dopo le feste"

"E quando tutti se ne andavano
e restavamo in due
tra bicchieri vuoti e portacenere sporchi,
com’era bello sapere che eri lì " [segue]


#feste, #JulioFlorencioCortazar, #Cortazar, #amore, #poesia, #poesiarecitata, #italiano, #augurio,

Post has attachment
La avevo già condivisa ma purtroppo non riesco a fare di meglio quest' anno.
Resta comunque una splendida poesia letta da due straordinari interpreti: Gianni Caputo e Luigi Maria Corsanico.
Con questa vi auguro nuovamente di passare una giornata serena e di iniziare un anno spumeggiante <3

Lo distinguiamo dagli altri
come se fosse un cavallino
diverso da tutti i cavalli.
Gli adorniamo la fronte
con un nastro,
gli posiamo sul collo sonagli colorati,
e a mezzanotte
lo andiamo a ricevere
come se fosse
un esploratore che scende da una stella."[segue]

#neruda #odealnuovoanno, #annonuovo, #capodanno, #poesia, #poesiarecitata, #giannicaputo, #luigimariacorsanico, #auguri, #italiano,


Post has attachment
A tutti voi, amici e compagni di via, auguro un sereno anno nuovo.
Grazie di tutto quello che mi avete dato :)
A presto
Lio

Post has attachment
Letta da Gianni Caputo (Auguroni!) una bella e tenera poesia sul Natale di Giuseppe Ungaretti.

Natale
Non ho voglia
di tuffarmi
in un gomitolo
di strade
Ho tanta
stanchezza
sulle spalle [segue]

Come sapete, ho sempre definito il mio sito - Liosite - e questa pagina come il "mio salotto", un luogo in cui ho avuto il piacere di invitare quelli che nel tempo sono diventati "amici".
Seduti accanto al fuoco del camino, una buona lettura, il calore dell'amicizia e, perché no, una tazza di cioccolata calda.
In fondo ci vorrebbe poco per essere felici.....
In questo momento voglio sentirvi ancora vicini, come vi ho sempre sentiti nel corso di questi anni ed augurare a tutti ed ognuno di voi un felice Natale, da trascorrere serenamente con le persone che amate.
Per questo ho dovuto venire qui oggi: voi tutti fate parte di me e avete contribuito a scaldare la mia vita e di questo vi ringrazio.
Con calma spero di potere tornare con voi, ricominciare a condividere qualcosa, spiegarvi cosa è accaduto e cosa sto cercando di fare.
Ma debbo provare a farlo con tempi miei, che sto ancora cercando di imparare proprio perché sono così lontani da quello che io sono sempre stata.
Ma voglio dirvi che se anche non sono mai più entrata in questa pagina FB e solo oggi leggerò i tanti messaggi che solo ora vedo, non vi è stato giorno in cui non vi abbia pensato, in cui non abbia sentito la vostra assenza.
Grazie davvero di essere parte della mia vita e trascorrete ore serene.
Buon Natale
lio

http://www.liosite.com/poesia/giuseppe-ungaretti-natale/

#ungaretti, #natale, #auguri, #poesia, #italiano, #poesiaitaliana, #poesiarecitata,

Post has attachment
Letta da Giuseppe Di Mauro una poesia bellissima, triste ma in cui - in fondo - riesco a vedere barlumi di speranza.

"I due, stesi sull’erba, vestiti, si guardano in faccia
tra gli steli sottili: la donna gli morde i capelli
e poi morde nell’erba. Sorride scomposta, tra l’erba. [segue]"

Solo che io l'ho scelta senza speranza, facendo mio il solo titolo "Lavorare stanca".
Stanca non il lavoro soprattutto se lo ami, ma l'assenza di risultati e la sola presenza di effetti negativi.
Ho il mio sito da ormai 15 anni (o forse più clacolando le varie versioni), ci sto lavorando 12 ore al giorno, senza nemmeno un giorno di vacanza o di assenza per migliorarlo e renderlo più scorrevole, migliore nei contenuti ecc. Mi sono rifiutata di mettere Ads, pubblicità o altre cose che pur mi avrebbero dato un rientro economico anche solo per pagare il server dedicato su cui sono, per rispetto agli utenti, quelli che io considero gli amici, gli ospiti del mio salotto.
Sono arrivata a punte di centomila visite al mese e comunque con una media di settantamila, 2500 "amici" che ogni giorno visitano LioSite.
Per avere un maggior riscontro utilizzo 10 Social network (Facebook, Pinterest, Tumblr, #Stumpleupon, Twitter, 2 Google+, Delicious, Reddit, Ello) e i risultati dal punto di vista delle visite ci sono stati almeno credo. Ma il mio scopo era differente, era quello di creare un rapporto con le persone, vederne la "presenza", sentire le varie opinioni, vedere condiviso il mio lavoro ecc. Una rete umanizzata, una presenza vera anche se a distanza. Ovviamente questo non c'è stato.
L'unica cosa certa è stata la presenza mordi e fuggi, pochi un grazie (che si contano sulle dita delle 2 mani), pochissimi messaggi, ancor meno le condivisioni.... salvo poi il ritrovare le cose che io avevo preparato in una serie di altri pagine simili alla mia, che non hanno però un sito alle spalle.
Io uso i social per fare conoscere le cose che ho sul sito, ma è il sito la vera realtà, il "mio salotto".
Alla fine vedo le mie pagine depredate, copiate pari pari, le fotografie prese e tagliate per nascondere il watermark LioSite, o addirittura con ancora la mia "zampa" da orso.
E quelle pagine prosperano, hanno decine di migliaia di fan, centinaia di condivisioni e di like.
La mia resta dove è, arrivano 2 persone ne vanno via 3.
Evidentemente quello che io condivido, o forse il modo in cui lo faccio che vuole essere di reale contatto con le persone e non il buttare lì un link o un testo o una immagine, non è quello che le persone desiderano.
Per questo mi sono accorta di quanto il "lavorare stanca" sia diventato vero.
L'ansia di venire al PC, di vedere per prima cosa FB, il sito e vedere se ci sono nuovi amici, nuovi commenti è diventata ormai solo fonte di delusione e depressione.
Per cui penso che sia meglio che per un po' o forse per sempre (non lo so se potrei vivere senza di voi e solo continuare a lavorare al sito, mi serve la spinta che mi danno le persone, di solitudine ne ho anche troppa nella vita reale) io mi fermi.
Più persone di quelle che se ne sono andate in questi ultimi mesi se ne andranno ... OK, lo accetterò o almeno ci proverò.
Se non dovessi riuscirci un giorno i pochi che hanno l'abitudine di venire sui social a cercarmi, non troveranno più nulla ma in fondo questo non avrà nessuna importanza.
Le cose che io condivido da sempre ci saranno comunque su LioSite dove potrete tutti trovare il frutto del mio lavoro e disporne come ne credete.
Eliminerò l'inutile possibilità di entrare in contatto con me, non ci sarnno più i quasi inutilizzati spazi per commentare, toglierò il "Mi piace" perché non ci sarà più una pagina sui vari Social.
Il mordi e fuggi che la nostra società ha fatto diventare una regola di comportamento avrà trionfato e le famose paroline gentili (grazie, scusa, per favore) saranno state battute e con loro anche la stupida Lio che voleva restare un essere umano.

Scusate il disturbo e a tutti "Buona vita" e soprattutto tenetevi stretta una vita se la avete :)
lio

#cesarepavese, #poesia, #poesiarecitata, #liosite, #stanchezza, #depressione, #fine, #capolinea, #italiano,

Post has attachment
Vecchissime realizzazioni che hanno ancora molto significato, almeno per me.
In attesa di potere tornare al lavoro, guardiamo un poco indietro nel tempo :)

"Il posto più bello dove puoi portare qualcuno a sognare è il tuo cuore. "
Massimo Bisotti – La luna blu

#massimobisotti, #sognare, #cuore, #amore, #italiano, #fotografia, #citazione, #graphtag, #quotes,

Post has attachment
Una disamina amara, ma molto reale del nostro paese.
Gli anni sono passati, ma la sostanza rimane ed anzi, diventa sempre più reale ... purtroppo.

"Noi siamo un paese senza memoria.
Il che equivale a dire senza storia.
L’Italia rimuove il suo passato prossimo, lo perde nell’oblio dell’etere televisivo, ne tiene solo [segue]"

#pierpaolopasolini, #scritticorsari, #italia, #memoria, #storia, #cinismo, #coerenza, #etica, #italiano,

Post has attachment
Due giorni di seguito con lo stesso autore.... ma sono con il PC work in progress :D

Ciò che chiamiamo rassegnazione non è altro che disperazione cronica.
Henry David Thoreau

#henrydavidthoreau, #rassegnazione, #disperazione, #graphtag, #fotografia, #quotes,
Wait while more posts are being loaded