Profile cover photo
Profile photo
ideativi
461 followers -
intuizione, interazione, implementazione
intuizione, interazione, implementazione

461 followers
About
Posts

Post has shared content
Webinar gratuito sul turismo
Webinar sullo stato del settore alberghiero connesso al web
Giovedì terrò questo webinar in collaborazione con ETOA, associazione europea del turismo. Se siete interessati la partecipazione è gratuita.
Questi gli argomenti che verranno trattati:
- Gli hotel italiani sul web: situazione attuale
- Nome della struttura: come non diventare “l’ago nel pagliaio”, importanza nella ricerca locale
- SEO: cosa fare e cosa evitare
- Social network: una occasione persa?
- Foto e video: effettivo utilizzo nel tempo della “comunicazione per immagini”
- Geolocalizzazione
- Google Maps
- Uno sguardo alle opportunità future.
Add a comment...

Post has shared content
Quest'anno avremo il piacere di essere sul palco con una graditissima compagnia.
L'8 luglio +SEO Sarcazzo è dal vivo
+Martino Mosna, +Enrico Altavilla e +Maurizio Ceravolo porteranno la loro chiacchierata su Seo e dintorni sul palco del Web Marketing Festival.
Add a comment...

Post has shared content
+Benedetto Motisi al WebUpdate sulla Search Query Analysis
All'evento del 19 marzo, Benedetto parlerà dell'analisi quantitativa e qualitativa di quello che le persone cercano online.
Io approfitto della sua intervista per dirvi quel'è il metodo migliore per trovare un SEO professionista.
Dovete andare al supermercato a cercarlo. Io, +Benedetto Motisi, l'ho trovato fra la verdura e gli affettati.
E non sto scherzando. Ero andato al supermercato, ed ho visto uno spilungone dall'aspetto familiare. Ho passato le due ore successive a chiedermi dove l'avessi già visto, e poi ho avuto l'illuminazione. Gli ho scritto su g+ e mi ha confermato che fosse lui.
Abitiamo a due chilometri l'uno dall'altro e non ci eravamo mai incontrati.
Add a comment...

Post has attachment
Il 19 marzo a Napoli si terrà un evento formativo SEO, Social e ADV di cui ideativi è media partner.
Saranno presenti fra i relatori parecchi amici di google+.
Add a comment...

Post has shared content
Encoding questo sconosciuto
Qualsiasi documento web o meno, è memorizzato sugli harddisk di server e computer, sotto forma di byte. Ovvero sequenze di numeri che vanno da 0 a 255.
L'encoding è il modo con cui si da un significato a quei byte. Ad esempio generalmente 65 significa A, ma questo dipende dal tipo di encoding utilizzato. Esistono tantissimi encoding e ciascuno di essi può dare un significato diverso ad ogni numero. Esistono encoding che usano più byte. Ad esempio L'UTF-32 usa quattro byte per codificare un simbolo. Quando si usa più di un byte per definire un simbolo, questa sequenza di byte prende il nome di word.
Ed esiste anche un'ulteriore complicazione, l'ordine dei byte (https://it.wikipedia.org/wiki/Ordine_dei_byte). Ogni parola può essere scritta come little endian (dal meno significato al più significato) o big endian (viceversa). Little endian viene usato dai processori intel, mentre big endian ad esempio dai processori risc di ibm o nei protocolli di internet.
Il che vuol dire che lo stesso identico file, ad esempio, un immagine bmp, viene salvato come usa sequenza di byte differente da un processore intel o da uno risc.

Tutta questa complessità, a meno che non sei un programmatore a basso livello, viene spesso celata dai software che utilizziamo, però alle volte viene fuori e questo causa errori, sopratutto nei siti multilingua. Qui sotto vediamo il caso di expedia. Malgrado che sia un sito con budget milionario, è uscito un problema di codifica nel crawling del bot di google. Questo problema potrebbe essere più impattante della semplice description della homepage. Potrebbero esserci molti documenti estratti in maniera non corretta, e questo potrebbe peggiorare il lavoro di indicizzazione di Google. Uso il condizionale, perchè non so come vengono gestiti questo genere di errori. E nel caso migliore non hanno effetto. Però ci può essere un caso peggiore.

Quindi bisogna fare attenzione a come gestire le codifiche, sapendo come si dice ad un browser o ad un bot come deve gestire l'encoding.
Per ordine di importanza, ci sono tre modi:
- byte order mark (http://www.w3.org/International/questions/qa-byte-order-mark.en.php) una piccola intestazione nel flusso dati che definisce l'encoding. Non molto usata, ma può dare problemi. Qui il caso nel robots.txt (https://plus.google.com/+EnricoAltavilla/posts/cPT62EojEAY)
- ContentType Header: direttamente nell'header http, il web server introduce una riga del tipo Content-Type: text/html; charset=utf-8
(http://www.w3.org/International/O-HTTP-charset)
- Meta Charset, l'indicazione viene inserita direttamente nei meta tags della pagina html. Ad esempio: <meta http-equiv="Content-Type" content="text/html;charset=ISO-8859-1"> (http://www.w3schools.com/html/html_charset.asp)

Alle volte i browser, fanno di testa loro, e cercano di sistemare i casini che facciamo nell'html e negli header. Quindi magari dal browser vediamo che è tutto ok, mentre per i crawler non lo è.

Il consiglio che viene dal W3C è di codificare le pagine in UTF-8 ed usare gli html code per rappresentare i caratteri speciali (http://character-code.com/). In particolar modo occorre pretrattare tutti i testi user generated e provenienti da fonti esterne.
Photo
Add a comment...

Post has shared content
Il regalo di natale di ideativi a tutti i colleghi.
Vi restituisco il numerino mancante di Twitter dell'ultimo mese
ideativi vuole fare un regalo a tutti i colleghi, la metrica mancante dell'ultimo mese dopo che Twitter ha eliminato il numerino dal suo social plugin.
Questi dati sono un piccolo anticipo di un analisi qualitativa che sto costruendo e su cui sto raccogliendo ancora i dati. Mi ci vorrà ancora qualche mese, però intanto vogliamo mettervi un po' di dati sotto l'albero.
Se siete curiosi, posso dirvi che l'ultimo mese la parte del leone nelle condivisioni su Twitter l'hanno fatta gli articoli di +Riccardo Scandellari  e di +Francesco Russo .

E dal grafico qui sotto si può anche vedere che diventa sempre meno remunerativo investire il proprio tempo su twitter, visto che l'utenza attiva sta scemando in maniera sensibile.

Intanto buon natale a tutti.

PS; nell'articolo c'è un bel file scaricabile con i dati dei vostri siti.
Add a comment...

Post has shared content
Twitter cancella il numerino
+Enrico Altavilla ieri mi ha segnalato questa notizia che non conoscevo, pubblicata ufficialmente qui
🖹 https://blog.twitter.com/2015/hard-decisions-for-a-sustainable-platform
Twitter, dal 20 novembre circa, eliminerà il numero di condivisioni dal bottone che è presente su milioni di siti.
Sembrerebbe una cosa banale, un fail incredibile. Però ha delle motivazioni tecniche e finanziarie.
Twitter, come molte società tecnologiche, è sopravvalutata. Vale 20 miliardi di dollari. Ma ne fattura solo 1.7 all'anno. Ma sopratutto perde 600 milioni all'anno.
Ad un certo punto i nodi vengono al pettine e gli investitori iniziano a mettere pressione. Soprattutto se smetti di crescere come utenti.
Twitter ha da poco tagliato l'8% della forza lavoro.

Ma cosa c'entra questo con il numerino?
Quel numerino costa un sacco di soldi. È presente su miliardi di pagine ed ogni giorno viene richiesto quel dato un numero spropositato di volte. Significa un database da interrogare magari 100 mila o un milione di volte al secondo. Per fare questo che sembra una cosa stupida, ci vuole una infrastruttura tecnologica che costa una paccata di soldi. Giusto per dare un'idea siamo al livello che il solo variare l'ordine nei criteri di filtro nella sql che tira fuori quel dato (sempre che usino sql) può cambiare tanto le prestazioni da richiedere l'uso di più o meno server, e quindi l'ordine dei criteri di filtro potrebbe anche cambiare il costo tecnologico di centinaia di migliaia di dollari o anche milioni.
Levare il numerino, significa che il caricamento del bottone può essere fatto via cdn, senza interrogare i database. Significa risparmiare un boato di soldi, che Twitter non ha.

Questo che conseguenze porta? In questi giorni mi sto studiando le api di Twitter. Dalle api in genere ci si può fare un'idea dell'infrastruttura che ci sta dietro. Twitter sta prediligendo il real time, buttando nel dimenticatoio il passato, lo storico, per risparmiare soldi. Ma tutto questo si porta uno strascico.
Ci sono tonnellate di servizi che usano quell'informazione, come api non ufficiale. Ad esempio contare le condivisioni sui vari social, adesso twitter non si conta più. Per non parlare la disperazione di milioni di social media cosi che basavano i propri report su quel numerino come kpi.
Il not provided diventa social: occorre rassegnarsi
Photo
Add a comment...

Post has shared content
Se usi Google+ professionalmente ti consigliamo la lettura di questo articolo.
Usare le Raccolte di Google+ per aumentare follower e ingaggio
Ho analizzato 38 mila profili di Google+ per scoprire i segreti delle Raccolte. Ed ho scoperto molte cose interessanti.
C'è chi si sta avvantaggiando molto dall'uso delle raccolte. Alcune raccolte hanno quello che ho chiamato Turbo e la differenza si vede. Se usi Google+, soprattutto professionalmente, ti conviene dare una letta all'articolo. Al solito è lungo e carico di dati all'inverosimile. :-D

Fra gli utenti che hanno il Turbo ci sono +Davide Stefanini e +Paolo Amoroso con tre raccolte sovralimentate ciascuno.

Ho scoperto 21 aspetti che non si sanno. Provate a dirmi quante cose sapevate di quello che ho scritto nei commenti. :-D

Uno di questi non lo sapevo nemmeno io, devo ringraziare +CircleCount, per avermelo fatto scoprire, e sopratutto per avermi regalato dei dati globali BONUS, che potrete leggere a fine articolo :-D

L'articolo è impreziosito anche con un commento smarmelloso di +Salvatore Russo, che ha anche dato una anticipazione di questi dati al Social Media Strategies di dieci giorni fa.

PS: mettetevi comodi l'articolo è bello lungo. :-D

-------------------------------------
This article is about 21 things I found about Collections analyzing 38,000 profiles of Google+. Many of this thing are not known, so, if you like the topic, I advice tou to read the article using Google Translator, it should be quite easy to understand.

Big, big thanks to +CircleCount for providing me some cool extra data. :-D

+Markos Giannopoulos I think you could be interested in these data.
Add a comment...

Post has shared content
Segnalateci il vostro blog. :-D
Mi segnali il tuo blog?
Sto da tempo raccogliendo i blog dei professionisti del web italiani. Fino ad adesso ne ho raccolti 566, su cui realizzerò una delle miei ricerche.
Vorrei aumentare la lista, per fotografare ancora meglio il settore.
Se hai un blog e sei un seo, social expert, copywriter, programmatore o designer, controlla che tu non sia già censito nella lista presente nell'articolo. Se non è presente, inseriscimelo per favore in questo modulo
http://goo.gl/forms/E6h867NPE3
Lo includerò nelle mie future analisi, e poi ovviamente distribuirò tutti i dati.

Ti chiedo anche la gentilezza di ricondividere questo post. Non è una cosa che sono solito fare, ma vorrei diffondere il modulo il più possibile, per raccogliere il maggior numero di dati, e poter fare una migliore fotografia del settore nella mia prossima analisi.
Grazie :-D
Add a comment...

Post has shared content
ideativi su di giri nell'ultimo weekend
+ideativi al motomondiale?
Il mio socio +Alessandro Ceci, nell'ambito del piano di espansione mondiale dell'azienda, mi ha fatto spendere fior di denari per sponsorizzare delle moto. Sa che io non sono mai salito nemmeno su un motorino e quindi mi sono dovuto affidare alla sua esperienza.
Questo il nostro dialogo
Io: ma sei sicuro che il nostro logo finirà su una moto del motomondiale?
Lui: certo, so' dell'ambiente
Io: ma so' un sacco di soldi, siamo sicuri, che ci saranno foto, circuito del motomondiale, copertura mediatica e miss?
Lui: si, giriamo al Misano World Circuit Marco Simoncelli, e che fai? Non ti fidi? Guarda che lo giuro sulla testa del mio socio, lo sai che ci tengo a lui
C'era qualcosa che non mi tornava in questa discussione, però avevo da fare ed ho lasciato lui prendere le decisioni.
Mi ha appena mandato le prove della nostra sponsorizzazione, che vi metto qui sotto.
L'unica cosa che non riconosco il numero del pilota. Anche se casco e moto mi sembrano familiari....mah.
Magari +Pier Vittorio Sassone mi può aiutare a capire meglio, visto che aveva discusso con lui di certi argomenti. :-D
PhotoPhotoPhotoPhotoPhoto
ideativi Racing Team
6 Photos - View album
Add a comment...
Wait while more posts are being loaded