Profile cover photo
Profile photo
Studio Polispecialistico Capriotti
About
Posts

Post has attachment
La #MedicinaEstetica  comprende tutte quelle cure e quei #trattamentimedici che sono eseguiti in modo non chirurgico, attraverso micro iniezioni, senza #anestesia e che possono essere ripetuti nel tempo. 

#FILLER
Esistono #materialiriempitivi  completamente #biocompatibili e #bioriassrorbibili a base di #Acidoialuronico  e #Idrossiapatite di Calcio che vengono inseriti all’interno delle rughe per distenderle o posizionati in zone specifiche (labbra, zigomi, naso e mento) per ripristinare i volumi ridotti a causa del processo di invecchiamento. Questi trattamenti possono essere ripetuti 2 o più volte l’anno per mantenere il risultato ottimale. I prodotti utilizzati in questo studio sono (#Mertz, #Allergan   e #Radiesse) di altissima qualità e tutti approvati dalla #FDA (agenzia governativa americana che controlla la qualità dei prodotti). 

L’acido Ialuronico è un #polisaccaride che esiste naturalmente nell’organismo ed è un costituente del tessuto connettivo, quello utilizzato nei filler è modificato nei legami chimici al fine di aumentarne la stabilità. Viene iniettato nel derma per mezzo di un sottilissimo ago ad una profondità che il medico decide a seconda del risultato che si vuole ottenere. Solitamente l’infiltrazione non è molto dolorosa e l’applicazione di ghiaccio e creme anestetiche rappresentano un valido aiuto. 
L’effetto è immediato anche se il risultato ottimale si ha dopo 2/3 giorni di distanza dal trattamento. L’acido Ialuronico può essere associato sia ad altri trattamenti iniettivi come il #Botulino sia ad interventi chirurgici come #blefaroplastica o #rinoplastica.
Photo
Add a comment...

Oggi la parola d’ordine è #Armonia , nasi naturali e proporzionati, in cui non si percepisce la mano del #chirurgo.
Fin dalla nascita della #Chirurgia #nasale per correggere i più disparati problemi funzionali ed estetici è stato impiegato l’approccio chiuso al #settonasale  ed alla #piramidenasale mediante incisioni poste all’interno delle fosse nasali. La minor invasività, la capacità di “sentire” tra le proprie dita le strutture osteocartilaginee nasali e di immaginarne la loro correzione anatomica hanno reso la #rinoplastica uno degli interventi più affascinanti e difficili nella #ChirurgiaEsteticaFacciale
Add a comment...

Post has attachment
La #ChirurgiaPlastica  del viso 
RINOPLASTICA: 
La settorinoplastica è universalmente considerata la regina della #Chirurgia Plastica #Facciale, sia per la difficoltà dell’intervento sia perché ha un impatto importante sull’estetica del volto. Spesso si tende a differenziare l’intervento funzionale da quello estetico, ma non è sempre possibile nella pratica clinica correggere l’una trascurando l’altra. 

Gli approcci chirurgici sono fondamentalmente due, aperta e chiusa. L’#ApproccioOpen consiste in una piccola incisione a livello della #columella che sparirà nell’arco di 3-4 mesi, attraverso essa l’operatore può esporre tutte le strutture osteocartilaginee e modificarle sotto visione diretta.
L’#ApproccioChiuso consiste in incisioni multiple all’interno delle narici, con questa tecnica il chirurgo “sente” con le sue mani senza esporle le strutture che dovranno essere poi modificate.
Photo
Add a comment...

Post has attachment
Add a comment...

Post has attachment
Add a comment...

Post has attachment
Add a comment...

Post has attachment
Add a comment...

Post has attachment
Photo
Add a comment...
Wait while more posts are being loaded