Profile cover photo
Profile photo
Andrea Atzori
Giornalista (carta stampa, tv, radio,on line) dall'età di 17 anni, precario ...da sempre.Conduttore di Rassegna stampa su Touch screen dei quotidiani nazionali per il Portale di Tiscali.Presidente Associazione Culturale Amici di Su Pallosu, gestore colonia felina Su Pallosu, dove i gatti scendono in spiaggia.
Giornalista (carta stampa, tv, radio,on line) dall'età di 17 anni, precario ...da sempre.Conduttore di Rassegna stampa su Touch screen dei quotidiani nazionali per il Portale di Tiscali.Presidente Associazione Culturale Amici di Su Pallosu, gestore colonia felina Su Pallosu, dove i gatti scendono in spiaggia.
About
Andrea's posts

Post has attachment
Ciao Peppinetto !
Ci ha lasciato oggi il fratello di Gianni Atzori.

Post has attachment
Il Sindaco risponde ai cittadini: "Più luci e bonifica nella Marina"
San Vero costituisce una piccola eccezione a livello nazionale, qui i cittadini infatti in questa consiliatura, ormai con regolarità, scrivono e si vedono rispondere dal sindaco.

Post has attachment
Batti e ribatti tra Parrocchia ed ex Parroco sullo stato del quadro di Corriga
Nuovo articolo di Antonio Masala su L' Unione Sarda

Post has attachment
Il quadro censurato continua a fare paura.
Il Consiglio Pastorale oggi nega la nota circostanza che
il Corriga venne fatto a pezzi e trovato in otto sacchi neri.
Ma l' Unione Sarda l'aveva già reso noto due anni fa.

Post has attachment
L'ARCIVESCOVO SANNA BENEDICE LA TELA SCOMUNICATA DA MONS. FRAGHI'
Ivo Fenu sul Corriga con il volto di Gianni Atzori

Post has attachment
Esclusivo/la vera storia del quadro sconfessato nel 1957 L'ARCIVESCOVO BENEDICE LA TELA SCOMUNICATA DA MONS. FRAGHI'
Protagonisti Antonio Corriga e Gianni Atzori

Post has attachment
Dalla censura e rimozione, fino al restauro, ritorno e benedizione.
Questa l'incredibile storia di una tela del grande pittore Antonio Corriga.
Protagonista il volto di un oristanese scomodo, mio papà: Gianni Atzori.
Negli anni '50, a pochi anni dal fine della seconda guerra mondiale, il ruolo della Chiesa nella società italiana, sarda e oristanese era sicuramente ancora più influente di quello odierno.Un contesto dunque di piena guerra fredda anche interna nel quale chi non credeva era bollato e marchiato in senso negativo.Aver raffigurato San Sebastiano con il volto di un anarchico, per giunta ateo, Gianni Atzori, rappresentava una sfida, una vera e proprio eresia.Per questo l'esposizione di questa maxi tela nella chiesa oristanese durò appena poche ore.Il tempo di essere visto dall'arcivescovo del tempo Mons.Sebastiano Fraghì (in carica dal 1947 al 1978) per poi vederne la sua distruzione e posa in 8 sacchi come rifiuti.Ma dopo 60 anni quei rifiuti hanno ripreso vita.Oggi il volto di Gianni Atzori è tornato alla Chiesa di San Sebastiano ad Oristano.

Post has attachment
La vergogna delle bombe italiane per la guerra in Yemen.

Post has attachment
M5S in Parlamento.
Relazioni Italia-Arabia, interrogazione del 13 ottobre 2016.
Dal sito ufficiale del senatore Roberto Cotti.

Post has attachment
No a utilizzo base di Decimomannu per raid Usa contro Isis
Wait while more posts are being loaded