Profile cover photo
Profile photo
Domenico IEVA
6 followers
6 followers
About
Domenico's posts

Post has attachment
CTBin, Incorporare i file CTB nel disegno, nuovo programma free

Vi è mai capitato di dover stampare un vecchio disegno e non trovare più il file .ctb (o stb) ad esso associato?

Vi è mai capitato di stampare un disegno e rendervi conto che gli spessori o i colori delle linee sono tutti sballati? Forse, qualcuno si è 'divertito' a modificare il file di assegnazione degli spessori per utilizzarlo con un altro progetto.

Con il programma CTBin è possibile incorporare nel file di disegno i file degli stili di stampa (assegnazione degli spessori e colori di stampa), quelli aventi estensione .CTB e .STB.

Il vantaggio è che in questa maniera da ogni disegno è possibile risalire al file CTB o STB utilizzato a suo tempo per la stampa.

http://www.domenicoieva.com/ctbin.htm
Photo

Post has attachment
dalla pagina Facebook di #ACADocfa

GLI ERRORI PIÙ' COMUNI NELLA REDAZIONE DELLE PLANIMETRIE CATASTALI
"Errata rappresentazione dell'esposizione grafica"

Rientrano in questa casistica anche la mancata indicazione dello spessore dei muri.
Ricordiamo che per i muri di confine, anche se difficilmente rilevabile, lo spessore andrebbe stimato e rappresentato e poi giustificato nella relazione tecnica.
Photo

Post has attachment
dalla pagina Facebook di #ACADocfa:

Errata indicazione dei piani

Un altro errore frequente riscontrato nei #DOCFA è che l’indicazione del piano sulle schede non è conforme con la normativa catastale.

La normativa prevede che nell'indicazione del piano sulla planimetria sia presente anche un numero ordinale: primo, secondo, terzo o 1°, 2°, 3° ecc… ad esclusione del “Piano terra” (che è come se fosse il numero 0).

I piani sopra il livello stradale si nominano perciò, salendo verso l’alto, “piano primo” (o piano 1°) “piano secondo” (o piano 2°) e cosi via.

I piano sotto il livello stradale si nominano, scendendo verso il basso, “piano primo sottostrada” (o piano 1° sottostrada), “piano secondo sottostrada” e cosi via.

Non si possono utilizzare diciture come “seminterrato”, “interrato”, “rialzato” o “sottotetto” ma andrebbero compilate in maniera da contenere il numero del livello.
Ad esempio: “piano primo sottostrada (seminterrato)” , “piano secondo sottostrada (interrato)”, “piano primo (rialzato)”, “piano sesto (sottotetto)”.



I piani ammezzati nella planimetria possono essere indicati come intermedi rispetto a due piani. Per esempio: “piano ammezzato tra primo e secondo”). Nel quadro U comunque si indica il solo piano più basso, in questo caso il piano primo, “1”.
Utilizzando ACADdocfa è possibile inserire rapidamente la didascalia relativa al piano selezionandola dalla lista apposita.

Un altro errore relativo ai piani è la difformità fra piano dichiarato nel modello e quello della scheda catastale.
E’ facile lasciarsi sfuggire, nel quadro U, la sigla “P1” invece che “1”. Ricordiamo che le sigle ammesse sono solo numeri (per i piani sovrastanti il piano stradale), “T” per il piano terra ed “S”, seguita da un numero, per i piani sottostrada.
Photo
Photo
28/05/17
2 Photos - View album

Post has attachment
dalla pagina Facebook di #ACADocfa:

GLI ERRORI PIÙ' COMUNI NELLA REDAZIONE DELLE PLANIMETRIE CATASTALI

"Errata rappresentazione dell'esposizione grafica"

Per esempio la mancata indicazione della posizione del vano scala comune. Rappresentato a linea sottile anche accennato, il vano scala comune deve essere presente.#
Photo

Post has attachment
dalla pagina Facebook di ACADocfa:

GLI ERRORI PIÙ COMUNI NELLA REDAZIONE DELLE PLANIMETRIE CATASTALI

"Sagoma totale delle unità costituite non corrispondente a quella presente in banca dati nei casi di variazione"

In una variazione per frazionamento, ad esempio, le due planimetrie risultanti dal frazionamento di una u.i., ricomposte, formano una sagoma che è difforme da quella della u.i originaria già in atti.
Photo

Post has attachment
Interessante incontro sul tema "Il BIM come metodo di progettazione scelto dal nuovo Codice degli Appalti: cos'è e come si opera" organizzato dalla software house italiana ACCA SOFTWARE a Bari, il 21 aprile 2017 .

Dal link seguente puoi ascoltare alcuni interessanti estratti sul tema del #BIM
https://www.spreaker.com/show/2296311
Photo

Post has attachment

Post has attachment
Nuova versione di PV

Da oggi è disponibile una nuova versione di PlaniVolumetrici il sw per #AutoCAD che genera un planivolumetrico partendo da impronte bidimensionali (polilinee 2d e cerchi).

La nuova versione offre una interfaccia grafica che ne rende più facile ed immediato l'utilizzo.

Photo

Post has attachment
Sulla pagina FACEBOOK dedicata a #ACADocfa una nuova nota relativa agli spessori degli oggetti della #planimetria catastale.


Post has attachment
COORDINATE 1.4
nell'animazione sottostante esempio di utilizzo del sw
Animated Photo
Wait while more posts are being loaded