Profile cover photo
Profile photo
Galleria Nazionale delle Marche
14 followers -
Le collezioni della Galleria Nazionale delle Marche esposte in una cornice unica al mondo: lo splendido Palazzo Ducale di Urbino
Le collezioni della Galleria Nazionale delle Marche esposte in una cornice unica al mondo: lo splendido Palazzo Ducale di Urbino

14 followers
About
Galleria Nazionale delle Marche's posts

Post has attachment
GIOCHIAMO!
GIOCHI E GIOCATTOLI DAL RINASCIMENTO AL BAROCCO
27 ottobre 2016 – 5 febbraio 2017
Il giorno 27 ottobre 2016 aprirà le porte la mostra "Giochiamo! Giochi e giocattoli dal Rinascimento al Barocco".
Organizzata dalla Galleria Nazionale di Urbino con la prestigiosa collaborazione del Kunsthistorisches Museum di Vienna e curata da Valentina Catalucci, la mostra racconta i due importanti periodi storici del Rinascimento e del Barocco attraverso un percorso inconsueto e originale di giochi, giocattoli e passatempi che si diffusero dal Quattrocento al Seicento in tutta Europa.
L’esposizione, realizzata da Arthemisia Group, comprende carte da gioco, scacchiere, libri, giocattoli, dipinti ed incisioni provenienti da prestigiose collezioni austriache, tedesche e italiane. Insieme a rappresentazioni di scene di gioco, come il quadro con la Partita a scacchi di Giulio Campi di Palazzo Madama a Torino, alcune opere molto rare trasportano il visitatore in un mondo “ludico” che fin dall’inizio sorprende per la sua preziosità; sono per esempio di grande impatto la Scacchiera cinquecentesca con figure di scacchi tuffate nell’oro e nell’argento dello Schloss Ambras di Innsbruck, oppure la scatolina intarsiata in avorio contenente giocattoli in miniatura conservata presso il Kunsthistorisches Museum (Kunstkammer), solo per menzionare alcune delle opere più interessanti.
Photo

Post has attachment
UN EVENTO STRAORDINARIO AL PALAZZO DUCALE DI URBINO
16 giugno 2016
Per la prima volta sarà aperto al pubblico il torricino Nord del Palazzo. Sarà quindi possibile effettuare la visita eccezionale del torricino fino al camminamento sommitale e godere della vista del paesaggio circostante e della città.
L’ingresso avverrà ogni 20 minuti in gruppi di massimo 15 persone a partire dalle 19:30 con ultimo ingresso alle 22:30. Per l’accesso occorre munirsi di normale biglietto di ingresso alla Galleria Nazionale delle Marche.
La visita al torricino potrà essere effettuata con le stesse modalità suddescritte ogni giovedì della settimana fino al 6 ottobre 2016 in occasione delle aperture straordinarie della Galleria Nazionale del giovedì sera.
‪#‎giovedìseraalpalazzo‬
www.gallerianazionalemarche.it
public.gallerianazionalemarche@beniculturali.it
Photo

Post has attachment
‪#‎OspitidelDuca‬
Oggi il Duca Federico da Montefeltro, in occasione del suo compleanno, vi regala la prima puntata del TgR Marche sulle visite alla Galleria Nazionale delle Marche guidate dal suo direttore Peter Aufreiter

Post has attachment
Siamo orgogliosi di presentarvi il NUOVISSIMO SITO ISTITUZIONALE della Galleria Nazionale delle Marche!! Finalmente ONLINE, ecco a voi...
www.gallerianazionalemarche.it
‪#‎Mibact‬ ‪#‎MibactSocial‬ ‪#‎socialmuseums‬

Post has attachment
‪#‎pilloledididattica‬: i bambini della Scuola dell’Infanzia visitano il Palazzo accompagnati dal menestrello Ubaldino, dalle dame di corte e da Rosina la lavandaia.
PhotoPhotoPhoto
2016-04-26
3 Photos - View album

Post has attachment
Sofisticata ricostruzione virtuale multimediale e interattiva dello “STUDIOLO” di Federico da Montefeltro realizzata dal “Gabinetto di Fisica: Museo urbinate della Scienza e della Tecnica”, istituzione museale dell’Università degli Studi di Urbino Carlo Bo.

Post has attachment
PEDRO BERRUGUETE (Paredes de Nava, 1450 ca. - 1505)
"Ritratto di Federico di Montefeltro con Guidubaldo bambino"
Tavola, cm 134x77
La tavola si presenta come un ritratto ufficiale e cerimoniale del duca nel momento di massima gloria. La continuità dinastica viene messa in evidenza dal "bastone del comando" posto in mano al giovane figlio Guidubaldo. L'opera, tra le poche esposte nel luogo per cui fu eseguita (probabilmente lo Studiolo stesso), venne asportata dal Cardinal Barberini in seguito alla Devoluzione del 1631 e quindi recuperata nel 1934 mediante acquisto da parte dello Stato.
‪#‎Curiosità‬: il dipinto è con certezza databile intorno al 1476-1477, dal momento che Guidubaldo sembra non avere più di quattro-cinque anni.
Photo

Post has attachment
Buona Pasqua! #Pasqualmuseo #Pasqua2016 

TIZIANO VECELLIO (Pieve di Cadore, 1488/90 - Venezia, 1576)
“Resurrezione"(1542-1544)
olio su tela, cm 163 x 104 

Il dipinto costituiva una delle due facce di uno stendardo processionale commissionato al grande pittore veneto dalla Compagnia del Corpus Domini di Urbino. L'opera, già separata dal suo pendant nel 1545 e dotata di una cornice dipinta, è caratterizzata dal contrasto tra la parte inferiore, in cui i soldati appaiono agitati per l'improvvisa apparizione divina, e la superiore, dominata dalla serena presenza di Cristo risorto.
#Curiosità: è l'unica opera di Tiziano oggi in Galleria Nazionale, rispetto alle trenta eseguite in origine per la committenza roveresca urbinate.
Photo

Post has attachment
#‎Buongiorno‬ dalla Selleria del Duca nei Sotterranei del Palazzo Ducale di ‪#‎Urbino‬! La grande sala, che veniva anche nominata "Galoppatoio", era l'ambiente in cui venivano ferrati e sellati i cavalli, oltreché il magazzino del foraggio.
(Foto di Andrea Castellani)
Photo

Post has attachment
#‎workinprogress‬ Allestimento in corso della mostra "Unfinished: Thoughts Left Visible" (18 marzo - 4 settembre 2016) al Metropolitan Museum di New York con la nostra "Assunzione della Vergine" (1604 - 1605 ca.) di Federico Barocci. 
http://goo.gl/esM3Js
‪#‎MetUnfinished‬
‪#‎MetBreuer‬
PhotoPhotoPhotoPhoto
2016-02-25
4 Photos - View album
Wait while more posts are being loaded