Profile cover photo
Profile photo
Paleariza
1 follower -
Il Paleariza, che vuol dire Antica Radice in greco di Calabria, è un festival etno-culturale-musicale che si svolge annualmente nell'area grecanica della provincia di Reggio Calabria, sin dal 1997 infatti costituisce il biglietto da visita etno-turistico e culturale dell'intera zona. Il nome Paleariza fa riferimento all'indissolubile legame della manifestazione con il territorio dell'Aspromonte caratterizzato dalla presenza del Grecanico, una lingua la cui tradizione essenzialmente orale rappresenta la peculiarità del luogo. Il festival raggiunge il duplice obiettivo di presentare all'esterno le tipicità etno-culturali dall'area ellenofona, e di far gravitare contenuti verso la stessa area, creando un momento di incontro fra il contesto locale e quello globale ma anche favorendo la messa in rete delle diverse realtà locali che hanno spesso operato in modo indipendente dal punto di vista dell'offerta culturale. Generalmente si svolge nei paesi di Africo, Bagaladi, Bova, Bova Marina, Brancaleone, Condofuri, Gallicianò, Amendolea, Melito di Porto Salvo, Pentedattilo, Palizzi, Staiti. Durante il Paleariza, nell'arco di una ventina di giorni si percorrono chilometri di strade spesso tortuose che portano ai bellissimi centri montani che nelle serate del festival aprono le loro porte ed offrono la loro tradizionale ospitalità ad un numeroso pubblico. I siti più disagevoli da raggiungere sono spesso i più affascinanti, come il centro abbandonato di Roghudi Vecchio, dove non c'è luce elettrica e bisogna accontentarsi di una scia di candele e di un piccolo generatore, oppure la Chiesa Bizantina di Santa Maria dei Tridetti. In coordinamento ad alcune date le guide ufficiali del Parco nazionale dell'Aspromonte organizzano un trekking che permette di raggiungere il luogo del concerto attraverso una lunga passeggiata alla scoperta delle bellezze naturalistiche di queste montagne. In ogni data gli abitanti del luogo collaborano allestendo bancarelle di specialità etnogastronomiche che offrono al pubblico di Paleariza la possibilità di entrare in contatto in modo diretto con importanti aspetti dell'antichissima cultura locale.
Il Paleariza, che vuol dire Antica Radice in greco di Calabria, è un festival etno-culturale-musicale che si svolge annualmente nell'area grecanica della provincia di Reggio Calabria, sin dal 1997 infatti costituisce il biglietto da visita etno-turistico e culturale dell'intera zona. Il nome Paleariza fa riferimento all'indissolubile legame della manifestazione con il territorio dell'Aspromonte caratterizzato dalla presenza del Grecanico, una lingua la cui tradizione essenzialmente orale rappresenta la peculiarità del luogo. Il festival raggiunge il duplice obiettivo di presentare all'esterno le tipicità etno-culturali dall'area ellenofona, e di far gravitare contenuti verso la stessa area, creando un momento di incontro fra il contesto locale e quello globale ma anche favorendo la messa in rete delle diverse realtà locali che hanno spesso operato in modo indipendente dal punto di vista dell'offerta culturale. Generalmente si svolge nei paesi di Africo, Bagaladi, Bova, Bova Marina, Brancaleone, Condofuri, Gallicianò, Amendolea, Melito di Porto Salvo, Pentedattilo, Palizzi, Staiti. Durante il Paleariza, nell'arco di una ventina di giorni si percorrono chilometri di strade spesso tortuose che portano ai bellissimi centri montani che nelle serate del festival aprono le loro porte ed offrono la loro tradizionale ospitalità ad un numeroso pubblico. I siti più disagevoli da raggiungere sono spesso i più affascinanti, come il centro abbandonato di Roghudi Vecchio, dove non c'è luce elettrica e bisogna accontentarsi di una scia di candele e di un piccolo generatore, oppure la Chiesa Bizantina di Santa Maria dei Tridetti. In coordinamento ad alcune date le guide ufficiali del Parco nazionale dell'Aspromonte organizzano un trekking che permette di raggiungere il luogo del concerto attraverso una lunga passeggiata alla scoperta delle bellezze naturalistiche di queste montagne. In ogni data gli abitanti del luogo collaborano allestendo bancarelle di specialità etnogastronomiche che offrono al pubblico di Paleariza la possibilità di entrare in contatto in modo diretto con importanti aspetti dell'antichissima cultura locale.

1 follower
About
Posts

Post has attachment
Martedì 15 Agosto riproponiamo uno dei trekking classici e più apprezzati di Paleariza.

Sia la Fiumara #Amendolea che il caratteristico Borgo abbandonato di #Roghudi sono una meta gradita agli escursionisti provenienti da tutta Italia ed anche dall'estero.

È questo un percorso abbastanza impegnativo ma di notevole bellezza per l’ambiente e il paesaggio dentro la fiumara Amendolea.

***Si comunica che per il Trekking lungo l’Amendolea fino a Roghudi Vecchio le iscrizioni si chiuderanno il 14 agosto alle ore 14.00.

Gli interessati sono pregati di contattare Antonio Russo (348 0553332). Il Trekking sarà realizzato se sarà raggiunto un numero minimo di iscritti pari a 30. La conferma verrà effettuata domani alle ore 14.30 sul Sito Paleariza 2017 (www.paleariza.it) e sulla Pagina Facebook del Festival.

A conclusione del Trekking è previsto, nello spazio antistante la Chiesa nel Borgo di Roghudi Vecchio, un incontro con il Cantastorie Giovanni Favasuli che sarà accompagnato da Carmelo Maesano (Chitarra / Tamburello) e Simone Scagliola (Zampogna).

La Pro Loco di Roghudi organizzerà per l’arrivo dei Partecipanti al Trekking una piccola degustazione con prodotti tipici locali.

Per maggiori informazioni:

➡️ http://bit.ly/2vkYh0v 💻
Trekking
Trekking
paleariza.it
Add a comment...

Post has attachment
E' online il Sito Ufficiale di Paleariza!

➡️ www.paleariza.it 💻
Festival Paleariza
Festival Paleariza
paleariza.it
Add a comment...

Post has attachment
In attesa di avere a breve il sito ufficiale online abbiamo il piacere di pubblicare il programma del Festiva #Paleariza 2017.

Tragudùsi i jinèke stin dulìa, tragudùsi i pezì oli tin ora

Cantano le donne al lavoro, cantano i lavoratori tutto il tempo

(antico canto di Bova)
Photo
Add a comment...

Post has attachment
Anche quest’anno il Festival Paleariza caratterizzerà l’estate grecanica e riempirà di #musica e #cultura gli affascinanti centri storici e le bellissime piazze dei comuni dell'#AreaGrecanica.

In queste location echeggeranno i suoni della Calabria Greca che saranno proposti da noti gruppi del panorama nazionale e internazionale e da coinvolgenti artisti locali, che si alterneranno in un percorso musicale che partirà da Reggio Calabria nell'Arena della Stretto e si concluderà, come da tradizione, in uno dei Borghi più Belli d’Italia, Bova.

Per scoprire il calendario e tutte le novità del Festival 2017 continuate a seguirci!

#PalearizaIsComing

#StayTuned 😉
Photo
Add a comment...

Post has attachment
L’Agenzia per il Turismo Sostenibile Pucambù, attraverso il Socio Naturaliter - Trekking ed Ospitalità Mediterranea, propone per il Festival Paleariza itinerari accuratamente selezionati e condotti da guide ambientali escursionistiche esperte e con formazione naturalistica di base.

Le guide sono riconosciute ufficialmente dal Parco Nazionale Aspromonte e sono guide iscritte all'albo A.I.G.A.E. (Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche).

I #Trekking proposti sono stati selezionati per la valenza naturalistica, paesaggistica e culturale. Essi sono cammini attraverso i caratteri identitari della Calabria Greca: fiumare, alberi secolari, vertiginosi panorami d’affaccio sul Mar Mediterraneo, borghi bizantini e borghi fantasma, fra i profumi dei boschi e della cucina tipica locale, si concludono al ritmo etnico dei concerti.

Gli appuntamenti di quest'anno saranno:

✔ Trekking tra i monti e le antiche vie di #Gallicianò | 5 Agosto
#Bagaladi: l'alta valle del Tuccio e i suoi monasteri basiliani | 6 agosto
✔ Trekking tra #Brancaleone Vecchio e #Staiti | 8 agosto
✔ Trekking lungo la fiumara Amendolea fino a #Roghudi Vecchio | 15 Agosto
Photo
Add a comment...

Post has attachment
L’Edizione 2017 del Festival #Paleariza avrà un programma che non si limiterà ai soli Concerti Musicali da realizzare nei Borghi e nei Centri Storici dell’Area Grecanica, ma prevederà anche:

✔ Eventi Culturali (Teatro, Video Proiezioni, Danza, Eventi Enogastronomici, etc.)
✔ Attività Culturali e Naturalistiche (Seminari Tematici, Visite Guidate, Presentazione di Volumi, Corsi di Lingua, Corsi di Fotografia, Corsi di Ceramica, Corsi di Cucina, Escursioni, etc.)
✔ Mostre (Fotografia, Pittura, Scultura, Artigianato Artistico e Tradizionale, etc.).

Si tratta quindi di Iniziative Culturali e Naturalistiche tutte collegate alla missione e alla visione del Parco Culturale della Calabria Greca.

Gli Eventi Culturali previsti dal Programma 2017 del Festival dovranno essere necessariamente realizzati all'interno di spazi riconosciuti come “beni culturali e naturalistici, ovvero Piazze di Borghi e Centri Storici, Edifici e Beni Culturali, Spazi ad Alta Valenza Naturalistica e Paesaggistica.

#PalearizaIsComing

#StayTuned 😉
Photo
Add a comment...
Wait while more posts are being loaded