Profile cover photo
Profile photo
Distretto Turistico delle Miniere
5 followers -
Storie minerarie, paesaggi rurali, aree protette, paesi e città antiche, nel cuore profondo della Sicilia.
Storie minerarie, paesaggi rurali, aree protette, paesi e città antiche, nel cuore profondo della Sicilia.

5 followers
About
Posts

Post has attachment
Un'ipotetica visita a Villarosa inizia prima di arrivare nel centro abitato. Sulla statale infatti si incontra, a sinistra, la deviazione per la stazione ferroviaria, una stazione destinata alla chiusura che è stata trasformata in un originale e caratteristico museo minerario e contadino...

Scopri di più sul portale ufficiale del Distretto: http://ow.ly/VfCui

#DistrettoTuristicoMiniere #ProfondamenteSicilia
Photo
Add a comment...

Post has attachment
In Piazza Vittorio Emanuele, a Villalba, troviamo la chiesa Madre, dedicata al patrono san Giuseppe. La sua costruzione risale al 4 maggio 1828 e alle spese economiche partecipò anche la popolazione e molti cittadini offrirono il lavoro delle proprie mani.

Scopri di più su Villarosa: http://ow.ly/Va57g

#DistrettoTuristicoMiniere #ProfondamenteSicilia
Photo
Add a comment...

Post has attachment
I "virciddati" mandorle e miele - dolci tipici di Sutera - sono vere e proprie tortine, realizzate con una frolla a forma di ciambella ripiena di noci, fichi e mandorle, con una base di farina macinata grossa, strutto, zucchero, e uova...

Leggi di più sul Portale web ufficiale del Distretto Turistico delle Miniere: http://ow.ly/Va33i

#ProfondamenteSicilia
Photo
Add a comment...

Post has attachment
All'interno del Palazzo Cigno-Costantino è attivo il Museo Etnografico dal nome "Invito alla Storia", che nasce dal bisogno di ricostruire e narrare una storia legata ad un'intensa attività agricola e alla storia della Miniera Trabia Tallarita.
In foto: un antico telaio esposto presso il museo.

Leggi di più su: http://ow.ly/V9aN7

‪#‎DistrettoTuristicoMiniere‬ ‪#‎ProfondamenteSicilia‬
Photo
Add a comment...

Post has attachment
Quasi sospeso tra cielo e terra, dopo Agrigento in direzione Sciacca, appare come un presepe un borgo adagiato sulla collina: e' Siculiana. Ma a pochi chilometri ne scorgiamo la metà salmastra, Siculiana Marina con la sua ampia spiaggia e l’acqua cristallina è il luogo ideale per rilassarsi e la destinazione ideale per trascorrere le vacanze degustando il meglio della cucina tradizionale siciliana.

#DistrettoTuristicoMiniere #ProfondamenteSicilia
Photo
Add a comment...

Post has attachment
Colori mozzafiato per la riserva naturale Lago Soprano a Serradifalco (CL). L'area naturale protetta è stata istituita nel 2000 con decreto dell'assessorato regionale del territorio e dell’ambiente.

#DistrettoTuristicoMiniere #ProfondamenteSicilia
Photo
Add a comment...

Post has attachment
Oggi ci troviamo a San Cataldo, precisamente nella miniera di Gabbara che dal 1992 è un'area protetta indicata da Italia Nostra e WWF. La miniera, attiva fino agli anni Sessanta del Novecento, è testimonianza della prevalente attività economica della zona per lungo tempo. Molte discenderie sono chiuse da cancelli di legno, ma qualcuna si può osservare dal suo ingresso...

#DistrettoTuristicoMiniere #ProfondamenteSicilia
Photo
Add a comment...

Post has attachment
Riesi (CL) A causa delle diverse dominazioni, il nome della piccola cittadina è variato nei secoli da Reiz a Rahalmet per gli arabi, da Ries a Riesum per i Normanni e gli Angioini, ad Altarriva fino all’attuale Riesi.

In foto: la scalinata di San Giuseppe da cui si può ammirare l’omonima Chiesa da una posizione privilegiata.

#DistrettoTuristicoMiniere #ProfondamenteSicilia
Photo
Add a comment...

Post has attachment
In questo tour fotografico di presentazione dei 28 comuni del Distretto Turistico delle Miniere è arrivato il momento di Realmonte e della splendida Scala dei Turchi. Questo scatto ci mostra tutta la bellezza di un panorama mozzafiato e senza tempo...

#DistrettoTuristicoMiniere #ProfondamenteSicilia
Photo
Add a comment...

Post has attachment
Ravanusa sorge ai piedi del Monte Saraceno, luogo ricco di storia e simbolo della cittadina. Per tornare alla origini di questo splendido luogo, bisogna andare indietro al X sec. a.C., quando nel Monte Saraceno compaiono per la prima volta i Sicani. Secondo alcuni studiosi Hibla è il nome che i Sicani diedero al territorio di Ravanusa, rifacendosi al nome di una divinità sicana.

Se si visita il centro storico di Ravanusa una tappa obbligata è sicuramente quella alla Chiesa Madre di San Giacomo, edificata in stile barocco. In foto: un dettaglio della chiesa.

#DistrettoTuristicoMiniere #ProfondamenteSicilia
Photo
Add a comment...
Wait while more posts are being loaded