Profile cover photo
Profile photo
La Bella e il Cavaliere
562 followers -
Blog letterario
Blog letterario

562 followers
About
La Bella e il Cavaliere's posts

Post has shared content
Una lettura piacevole che non ha soddisfatto del tutto le aspettative di Amaranth.
"Cress", il terzo libro delle "Cronache Lunari", ha suscitato in me sentimenti contrastanti.
La prima parte del romanzo ha confermato le aspettative nate dalla lettura di "Scarlet", rivelando un crescendo di coinvolgimento, azione e introspezione (e tanto Thorne, ma questa è una storia a sé).
Il finale è stato più difficoltoso per me: non riuscivo a trovare il ritmo nella lettura, stentavo. Insomma mi ha coinvolta molto meno, nonostante tutta l'adrenalina che scorreva nelle vene dei personaggi. Forse troppi eventi, troppe svolte si sono concentrate in queste pagine e l'impressione di precipitare frettolosamente verso il finale era inevitabile.
Inoltre, la Meyer inizia a tratteggiare la storia di Winter e l'allusione agli sviluppi sentimentali mi hanno fatto un po' storcere il naso: quattro libri con schema amoroso pressoché invariato? NOPE.
Nonostante queste riflessioni, è stata una lettura piacevole che ho davvero apprezzato.

valutazione: 3.5/5



Post has attachment

Post has attachment
Sotto lo sguardo e tra le braccia di una Roma magnifica, si intreccia il rapporto tra Bianca e Federico. Lei è una fotografa, lui un attore.
Il primo incontro è focoso, ma presto raffreddato da una battuta al vetriolo di Bianca. Il loro rapporto, però, è destinato a essere approfondito.

Roma ha strappato il cuore a molti, ma attraverso la penna di Serena Nobile è bella da far girare la testa. Se anche il nome è cambiato, rimangono i segni distintivi della de Winter: stile impeccabile e personaggi ricchi di sfaccettature.

Angharad ci parla di "Quello che i tuoi occhi nascondono", primo romanzo della serie "I 5 sensi" (HarperCollins Italia Editore).

Post has shared content
Si è fatto un gran polemizzare intorno al Salone Internazionale del Libro di Torino e Tempo di Libri. Ma a cosa si deve quello che, a tutti gli effetti, è stato (ed è?) uno scontro?
Alla luce dei risultati potrebbe essere un po' triste parlare di numeri, ma ben vengano se aiutano a chiarirci le idee sulle proporzioni e su cosa significa fare cultura e promuovere la lettura in Italia.
Alaisse ha cercato di spiegare la ragione per cui Mondadori e altri mancavano al Salone del Libro, ricordandoci che una fiera del libro non è un supermercato con tanti libri.
Si è fatto un gran polemizzare intorno al Salone Internazionale del Libro di Torino e Tempo di Libri. Ma a cosa si deve quello che, a tutti gli effetti, è stato (ed è?)* uno scontro?*
Alla luce dei risultati potrebbe essere un po' triste parlare di numeri, ma ben vengano se aiutano a chiarirci le idee sulle proporzioni e su cosa significa fare cultura e promuovere la lettura in Italia.
Alaisse ha cercato di spiegare la ragione per cui Mondadori e altri mancavano al Salone del Libro, ricordandoci che una fiera del libro non è un supermercato con tanti libri.

Post has attachment
Si è fatto un gran polemizzare intorno al Salone Internazionale del Libro di Torino e Tempo di Libri. Ma a cosa si deve quello che, a tutti gli effetti, è stato (ed è?) uno scontro?
Alla luce dei risultati potrebbe essere un po' triste parlare di numeri, ma ben vengano se aiutano a chiarirci le idee sulle proporzioni e su cosa significa fare cultura e promuovere la lettura in Italia.
Alaisse ha cercato di spiegare la ragione per cui Mondadori e altri mancavano al Salone del Libro, ricordandoci che una fiera del libro non è un supermercato con tanti libri.

Post has shared content
Un romanzo da riscoprire.
Una pietra miliare per il genere young adult.
A cinquant'anni dalla pubblicazione, "The Outsiders" è ancora considerato un romanzo cult: un classico che ha segnato un'importante svolta nella narrativa young adult.
Incuriosita, ho voluto leggere il romanzo di S.E. Hinton nell'edizione italiana. Durante la lettura mi sono chiesta se potesse essere ancora attuale e quale valore possa rivestire nel panorama odierno.
Ho scoperto un romanzo breve, denso di tematiche importanti e considerazioni attualissime. Il mio unico rammarico rimane la traduzione, ma mi auguro che venga presa in considerazione la possibilità di pubblicarlo in un'edizione più curata.

https://goo.gl/gT8fzX
Photo

Post has attachment

Post has shared content
Che cosa ti aspetti da una fiera del libro?
Perché andare a una fiera del libro? Che senso ha oggi?

Una fiera del libro non può essere solo un’esposizione di libri e un raduno di firmacopie. Deve avere contenuti, offrire stimoli culturali e occasioni di conoscenza e approfondimento, in particolare nell’ambito dell’editoria. 
Mentre consultavo il programma del Salone Internazionale del Libro di Torino e la mia home di Instagram era ancora invasa dalle foto dei libri, bottini di Tempo di Libri, ho iniziato a pensare al significato di una fiera del libro.
E mi sono chiesta: «Perché andare a una fiera del libro?», cercando di analizzare diverse prospettive dei festival letterari: dall'atmosfera festosa dello shopping sfrenato alla conoscenza e all'affluenza alle fiere minori.


Post has shared content
Un libro da leggere. 
Leggetelo. Questo è il miglior consiglio che vi possa dare. Per amor di completezza aggiungo che dovete leggerlo perché Gaiman è un genio.

Una scrittura densissima, che spinge a inoltrarsi sempre più a fondo nella storia, scoprendo nuove strade e nuovi risvolti. Un meraviglioso arazzo mitologico che racconta di uomini e donne e delle divinità che con con loro sono arrivate in America, la terra che oggi dà i natali a una nuova generazione divina.
"American Gods" è racconto e riflessione sulla genesi della fede, della religione e delle divinità.
E fino alla fine rimane la storia di Shadow, un uomo come tanti e come nessun altro.

Da leggere, rileggere e consigliare.

valutazione: 5/5

Post has attachment
Wait while more posts are being loaded