Profile cover photo
Profile photo
massimiliano de cristofaro
About
Posts

Post has attachment
Accademia per le Arti e per le Tradizioni, evento “Maestri d’Abruzzo”.
Articolo di M.d.S.
Arte, si parla di arte…
Ma cos’è l’arte, cos’è questa attività che l’Accademia mostra al pubblico con tanta insistenza?
L'arte, nel suo significato più ampio, comprende ogni attività umana svolta singolarmente o collettivamente che porta a forme di creatività e di espressione estetica, poggiando su accorgimenti tecnici, abilità innate o acquisite e norme comportamentali derivanti dallo studio e dall'esperienza.
Pertanto l'arte è un linguaggio, ossia la capacità di trasmettere emozioni e messaggi. Tuttavia non esiste un unico linguaggio artistico e neppure un unico codice inequivocabile di interpretazione.
Nel suo significato più sublime l'arte è l'espressione estetica dell'interiorità e dell'animo umano.
Rispecchia le opinioni, i sentimenti e i pensieri dell'artista nell'ambito sociale, morale, culturale, etico o religioso del suo periodo storico.
Alcuni filosofi e studiosi di semantica, invece, sostengono che esista un linguaggio oggettivo che, a prescindere dalle epoche e dagli stili, dovrebbe essere codificato per poter essere compreso da tutti (un aforisma recita "l'Arte ha parlato molte più lingue di quelle che l'uomo stesso abbia mai creato"), tuttavia gli sforzi per dimostrare questa affermazione sono stati finora infruttuosi.
L'arte può essere considerata anche una professione di antica tradizione svolta nell'osservanza di alcuni canoni codificati nel tempo. In questo senso le professioni artigianali quelle cioè che afferiscono all'artigianato discendono spesso dal Medioevo, quando si svilupparono attività specializzate e gli esercenti arti e mestieri vennero riuniti nelle corporazioni.
Ogni arte aveva una propria tradizione, i cui concetti fondamentali venivano racchiusi nella regola dell'arte, cui ogni artiere doveva conformarsi.
Il Maestro Silvano Cristofaro, intervistato sull’evento che lo vedeva sotto i riflettori, come al solito ha scelto con attenzione le parole inaugurali per la presentazione della vernissage recitando la frase del testamento grande scultore francese Auguste Rodin che, rivolgendosi agli artisti scrisse: “Che la natura sia la vostra unica dea abbiate sempre in essa una fede assoluta; siate certi che essa non è brutta e limitate la vostra ambizione e restatele sempre fedele”.
Cristofaro ha raccontato le opere del Prof. Melarangelo sostenendo la loro partecipazione all’interesse collettivo di una società sempre meno attenta a ciò su cui c’è realmente bisogno di soffermarsi.
Chi, chi meglio dei Maestri Cristofaro e Melarangelo, potevano rappresentare la tradizione Abruzzese così fortemente voluta dall’Accademia delle Arti e Tradizioni?
Chi, al loro posto, avrebbe potuto rappresentare l’arte partendo dalla terra natia?
Probabilmente nessuno, per questo motivo abbiamo deciso di onorare l’evento artistico che a breve partirà per un tour internazionale che tornerà a L’Aquila nel 2018 in occasione della Perdonanza.
Dopo il breve intervento del Maestro Cristofaro ha parlato il Prof. Melarangelo, una straordinaria amicizia e grande rispetto fra i due big dell’arte nostrana (e internazionale), l’uno onorava l’altro, nessuno dei due si è lasciato sfuggire una parola sulle proprie Opere perché l’un l’altro hanno omaggiato le rispettive opere e non le proprie, come fossero allievi l’uno dell’altro, un momento incredibile di sentimento umano e di vera fratellanza, davvero emozionante per i presenti.
Melarangelo ha parlato delle Opere di Cristofaro, sottolineando la sua profonda e radicata voglia di sensibilizzazione per la propria terra, ricordando l’evento storico sul tema “bandiere” di Cristofaro, realizzato qualche anno fa a Roma, a Piazza del Popolo, nella straordinaria location delle sale della galleria Agostiniana, meglio conosciuta come la Sala del Bramante.   
E il catalizzatore di tutto questo qual è?
Semplice, la cultura tramite l’arte.
Questi eventi fanno crescere e fanno parlare, fanno parlare bene perché la scelta delle opere, la scelta della location (Palazzetto dei Nobili), la cura nei dettagli impiegata dallo staff dell’Accademia, come sempre maniacale, ha permesso la riuscita di un evento, primo di una lunga sere di avvenimenti culturali.
Maestri Cristofaro e Melarangelo (Photo©)
Add a comment...

Post has attachment
Accademia per le Arti e per le Tradizioni, evento “Maestri d’Abruzzo”.
Accademia per le Arti e per le
Tradizioni, evento “Maestri d’Abruzzo”. Articolo di
M.d.S. Arte,
si parla di arte… Ma
cos’è l’arte, cos’è questa attività che l’Accademia mostra al pubblico con
tanta insistenza? L'arte,
nel suo significato più ampio, comprend...
Add a comment...

Post has attachment
Accademia per le Arti e per le Tradizioni, evento “Maestri d’Abruzzo”.
Articolo di M.d.S.
Arte, si parla di arte…
Ma cos’è l’arte, cos’è questa attività che l’Accademia mostra al pubblico con tanta insistenza?
L'arte, nel suo significato più ampio, comprende ogni attività umana svolta singolarmente o collettivamente che porta a forme di creatività e di espressione estetica, poggiando su accorgimenti tecnici, abilità innate o acquisite e norme comportamentali derivanti dallo studio e dall'esperienza.
Pertanto l'arte è un linguaggio, ossia la capacità di trasmettere emozioni e messaggi. Tuttavia non esiste un unico linguaggio artistico e neppure un unico codice inequivocabile di interpretazione.
Nel suo significato più sublime l'arte è l'espressione estetica dell'interiorità e dell'animo umano.
Rispecchia le opinioni, i sentimenti e i pensieri dell'artista nell'ambito sociale, morale, culturale, etico o religioso del suo periodo storico.
Alcuni filosofi e studiosi di semantica, invece, sostengono che esista un linguaggio oggettivo che, a prescindere dalle epoche e dagli stili, dovrebbe essere codificato per poter essere compreso da tutti (un aforisma recita "l'Arte ha parlato molte più lingue di quelle che l'uomo stesso abbia mai creato"), tuttavia gli sforzi per dimostrare questa affermazione sono stati finora infruttuosi.
L'arte può essere considerata anche una professione di antica tradizione svolta nell'osservanza di alcuni canoni codificati nel tempo. In questo senso le professioni artigianali quelle cioè che afferiscono all'artigianato discendono spesso dal Medioevo, quando si svilupparono attività specializzate e gli esercenti arti e mestieri vennero riuniti nelle corporazioni.
Ogni arte aveva una propria tradizione, i cui concetti fondamentali venivano racchiusi nella regola dell'arte, cui ogni artiere doveva conformarsi.
Il Maestro Silvano Cristofaro, intervistato sull’evento che lo vedeva sotto i riflettori, come al solito ha scelto con attenzione le parole inaugurali per la presentazione della vernissage recitando la frase del testamento grande scultore francese Auguste Rodin che, rivolgendosi agli artisti scrisse: “Che la natura sia la vostra unica dea abbiate sempre in essa una fede assoluta; siate certi che essa non è brutta e limitate la vostra ambizione e restatele sempre fedele”.
Cristofaro ha raccontato le opere del Prof. Melarangelo sostenendo la loro partecipazione all’interesse collettivo di una società sempre meno attenta a ciò su cui c’è realmente bisogno di soffermarsi.
Chi, chi meglio dei Maestri Cristofaro e Melarangelo, potevano rappresentare la tradizione Abruzzese così fortemente voluta dall’Accademia delle Arti e Tradizioni?
Chi, al loro posto, avrebbe potuto rappresentare l’arte partendo dalla terra natia?
Probabilmente nessuno, per questo motivo abbiamo deciso di onorare l’evento artistico che a breve partirà per un tour internazionale che tornerà a L’Aquila nel 2018 in occasione della Perdonanza.
Dopo il breve intervento del Maestro Cristofaro ha parlato il Prof. Melarangelo, una straordinaria amicizia e grande rispetto fra i due big dell’arte nostrana (e internazionale), l’uno onorava l’altro, nessuno dei due si è lasciato sfuggire una parola sulle proprie Opere perché l’un l’altro hanno omaggiato le rispettive opere e non le proprie, come fossero allievi l’uno dell’altro, un momento incredibile di sentimento umano e di vera fratellanza, davvero emozionante per i presenti.
Melarangelo ha parlato delle Opere di Cristofaro, sottolineando la sua profonda e radicata voglia di sensibilizzazione per la propria terra, ricordando l’evento storico sul tema “bandiere” di Cristofaro, realizzato qualche anno fa a Roma, a Piazza del Popolo, nella straordinaria location delle sale della galleria Agostiniana, meglio conosciuta come la Sala del Bramante.   
E il catalizzatore di tutto questo qual è?
Semplice, la cultura tramite l’arte.
Questi eventi fanno crescere e fanno parlare, fanno parlare bene perché la scelta delle opere, la scelta della location (Palazzetto dei Nobili), la cura nei dettagli impiegata dallo staff dell’Accademia, come sempre maniacale, ha permesso la riuscita di un evento, primo di una lunga sere di avvenimenti culturali.
Add a comment...

Post has attachment
Accademia per le Arti e per le Tradizioni, evento “Maestri d’Abruzzo”.
Articolo di M.d.S.
Arte, si parla di arte…
Ma cos’è l’arte, cos’è questa attività che l’Accademia mostra al pubblico con tanta insistenza?
L'arte, nel suo significato più ampio, comprende ogni attività umana svolta singolarmente o collettivamente che porta a forme di creatività e di espressione estetica, poggiando su accorgimenti tecnici, abilità innate o acquisite e norme comportamentali derivanti dallo studio e dall'esperienza.
Pertanto l'arte è un linguaggio, ossia la capacità di trasmettere emozioni e messaggi. Tuttavia non esiste un unico linguaggio artistico e neppure un unico codice inequivocabile di interpretazione.
Nel suo significato più sublime l'arte è l'espressione estetica dell'interiorità e dell'animo umano.
Rispecchia le opinioni, i sentimenti e i pensieri dell'artista nell'ambito sociale, morale, culturale, etico o religioso del suo periodo storico.
Alcuni filosofi e studiosi di semantica, invece, sostengono che esista un linguaggio oggettivo che, a prescindere dalle epoche e dagli stili, dovrebbe essere codificato per poter essere compreso da tutti (un aforisma recita "l'Arte ha parlato molte più lingue di quelle che l'uomo stesso abbia mai creato"), tuttavia gli sforzi per dimostrare questa affermazione sono stati finora infruttuosi.
L'arte può essere considerata anche una professione di antica tradizione svolta nell'osservanza di alcuni canoni codificati nel tempo. In questo senso le professioni artigianali quelle cioè che afferiscono all'artigianato discendono spesso dal Medioevo, quando si svilupparono attività specializzate e gli esercenti arti e mestieri vennero riuniti nelle corporazioni.
Ogni arte aveva una propria tradizione, i cui concetti fondamentali venivano racchiusi nella regola dell'arte, cui ogni artiere doveva conformarsi.
Il Maestro Silvano Cristofaro, intervistato sull’evento che lo vedeva sotto i riflettori, come al solito ha scelto con attenzione le parole inaugurali per la presentazione della vernissage recitando la frase del testamento grande scultore francese Auguste Rodin che, rivolgendosi agli artisti scrisse: “Che la natura sia la vostra unica dea abbiate sempre in essa una fede assoluta; siate certi che essa non è brutta e limitate la vostra ambizione e restatele sempre fedele”.
Cristofaro ha raccontato le opere del Prof. Melarangelo sostenendo la loro partecipazione all’interesse collettivo di una società sempre meno attenta a ciò su cui c’è realmente bisogno di soffermarsi.
Chi, chi meglio dei Maestri Cristofaro e Melarangelo, potevano rappresentare la tradizione Abruzzese così fortemente voluta dall’Accademia delle Arti e Tradizioni?
Chi, al loro posto, avrebbe potuto rappresentare l’arte partendo dalla terra natia?
Probabilmente nessuno, per questo motivo abbiamo deciso di onorare l’evento artistico che a breve partirà per un tour internazionale che tornerà a L’Aquila nel 2018 in occasione della Perdonanza.
Dopo il breve intervento del Maestro Cristofaro ha parlato il Prof. Melarangelo, una straordinaria amicizia e grande rispetto fra i due big dell’arte nostrana (e internazionale), l’uno onorava l’altro, nessuno dei due si è lasciato sfuggire una parola sulle proprie Opere perché l’un l’altro hanno omaggiato le rispettive opere e non le proprie, come fossero allievi l’uno dell’altro, un momento incredibile di sentimento umano e di vera fratellanza, davvero emozionante per i presenti.
Melarangelo ha parlato delle Opere di Cristofaro, sottolineando la sua profonda e radicata voglia di sensibilizzazione per la propria terra, ricordando l’evento storico sul tema “bandiere” di Cristofaro, realizzato qualche anno fa a Roma, a Piazza del Popolo, nella straordinaria location delle sale della galleria Agostiniana, meglio conosciuta come la Sala del Bramante.   
E il catalizzatore di tutto questo qual è?
Semplice, la cultura tramite l’arte.
Questi eventi fanno crescere e fanno parlare, fanno parlare bene perché la scelta delle opere, la scelta della location (Palazzetto dei Nobili), la cura nei dettagli impiegata dallo staff dell’Accademia, come sempre maniacale, ha permesso la riuscita di un evento, primo di una lunga sere di avvenimenti culturali.
Add a comment...

Post has attachment
Accademia delle Tradizioni, Old&Fast® e Ma.No.Latina nell’evento “Maestri d’Abruzzo” l’Arte Inarrestabile.
CESIS Edilizia® e F&M Ecotecnosistemi a L’Aquila supportano l’Arte.
“Maestri d’Abruzzo, L’Arte Inarrestabile” un evento dell’Accademia delle Arti e Tradizioni, partner Old&Fast® Accurate Affair e Ma.No.Latina Onlus, sponsor ufficiali * CESIS Edilizia® * e F&M® Ecotecnosistemi.
L'edilizia è l'insieme delle tecniche e delle conoscenze finalizzate alla progettazione e realizzazione di una costruzione o più specificatamente di un edificio, la base di partenza può essere considerata questa ma c’è dell’altro nell’edilizia.
L’edilizia è la base dell’umanità alla pari del cibo.
L’edilizia è l’evoluzione del sistema sociale del mondo.
Tuttavia, grazie all’avidità di alcuni e all’ignoranza di altri, oggi l’edilizia non può mai essere realizzata liberamente.
La cultura e la prevenzione hanno regolamentato l’edilizia che a L’Aquila ha due aspetti, se non tre, fondamentali.
Il primo aspetto è quello storico, ovvero, a L’Aquila in passato si è costruito male e di male in peggio così come in gran parte d’Italia.
E ciò è accaduto grazie all’avidità dell’uomo, ciò è accaduto grazie ai condoni e alle delibere regionali, ciò è accaduto perché in molti hanno dovuto speculare sul mattone e sul sangue dei residenti delle loro opere edilizie.
In questo caso l’arte e la tradizione Italiana è bene ricordarla, criticarla, condannarla e subito dopo dimenticarla definitivamente.
Anche perché a ricordare l’edilizia speculativa ci pensa il terremoto che in itali è un piano regolatore naturale delle bugie degli uomini malvagi.
C’è anche chi, istituzionalmente e pubblicamente non si è mai schierato duramente “contro i costruttori Aquilani” (cosi disse rinunciando alla presentazione del libro…), infatti un  importante carica istituzionale nel 2010 non ha accettato di scrivere la presentazione del libro “TERRAMOTO” dell’Accademico Mr. De Cristofaro Massimiliano, già Presidente di Old&Fast® Accurate Affair perché a suo dire, non se l’è sentito, col suo cognome importante in Abruzzo, di screditare, forse, persone a lui vicine… mah… incomprensibile.
L’eleganza dello scrittore fu quella di non citare il nome del funzionario ma ci ha rivelato in confidenza che tuttora conserva la lettera “ufficiale e protocollata” con tanto di intestazione istituzionale e che al momento giusto tirerà fuori, forse, nel suo prossimo libro sul terremoto di matrice che uscirà nel 2018…
Ne leggeremo delle belle…
Ci piace far rimanere male le persone e gli avvocati di parte, dal penalista all’amministrativo, sono già stati avvisati di procedere immediatamente ad ogni minima replica perché dietro le nostre affermazioni c’è il sangue di persone innocenti che hanno pagato con la vita l’infamia dell’avidità del mattone degli incapaci e di quello degli amici degli amici e così via….
E ci risiamo, la giostra meschina della vergogna non finisce finché da certe poltrone non svecchiano sederi a misura ivi inchiodati.
Ed è anche per questo motivo che si è scelto di comunicare l’arte a L’Aquila per mezzo di due strutture private che hanno regalato la possibilità all’Accademia delle Arti e Tradizioni di realizzare la vernissage “Maestri d’Abruzzo, l’Arte inarrestabile” creata per due grandi Maestri Abruzzesi Melarangelo e Cristofaro.
CESIS Edilizia® e F&M® Ecotecnosistemi  aziende Aquilane sono state attente e sensibili nel voler aiutare un progetto che gira vorticosamente a 360° come quello dell’Accademia che coinvolge a vario titolo la politica, l’arte, la cultura, l’immagine, la contestazione e la tradizione.
Cristian Pasqua, titolare di CESIS Edilizia® è stato il trainatore silenzioso dell’evento che ha subito coinvolto F&M® Ecotecnosistemi  nella realizzazione dell’esposizione della location, tanto che la vernissage ha ottenuto un plauso sociale straordinario con la presenza di oltre 250 persone presenti all’inaugurazione che ha visto fondere Arte e Cultura in una cornice straordinaria come quella del Palazzetto dei Nobili a L’Aquila. 
“Torneremo ancora a L’Aquila con i nostri progetti e lo faremo sempre più prepotenti ma, sempre permeati dall’umiltà, perché è l’umiltà che distingue coloro che conoscono il proprio ruolo nel percorso della vita.” Cosi ci ha detto l’Accademico Mr. De Cristofaro Massimiliano salutandoci calorosamente e congedandosi.
Come sempre attento all’arte e alla cultura, sponsorizza l’evento il portale www.ladysilvia.it
Ad Majora.
M.S. Newsman
Add a comment...

Post has attachment
**
Accademia delle Tradizioni,
Old&Fast® e Ma.No.Latina nell’evento “Maestri d’Abruzzo” l’Arte
Inarrestabile. CESIS Edilizia® e F&M Ecotecnosistemi a L’Aquila supportano l’Arte. “Maestri d’Abruzzo, L’Arte Inarrestabile” un evento dell’ Accademia delle Arti e T...
Add a comment...

Post has attachment
Accademia delle Tradizioni, Old&Fast® e Ma.No.Latina nell’evento “Maestri d’Abruzzo” l’Arte Inarrestabile.
CESIS Edilizia® e F&M Ecotecnosistemi a L’Aquila supportano l’Arte.
“Maestri d’Abruzzo, L’Arte Inarrestabile” un evento dell’Accademia delle Arti e Tradizioni, partner Old&Fast® Accurate Affair e Ma.No.Latina Onlus, sponsor ufficiali * CESIS Edilizia® * e F&M® Ecotecnosistemi.
L'edilizia è l'insieme delle tecniche e delle conoscenze finalizzate alla progettazione e realizzazione di una costruzione o più specificatamente di un edificio, la base di partenza può essere considerata questa ma c’è dell’altro nell’edilizia.
L’edilizia è la base dell’umanità alla pari del cibo.
L’edilizia è l’evoluzione del sistema sociale del mondo.
Tuttavia, grazie all’avidità di alcuni e all’ignoranza di altri, oggi l’edilizia non può mai essere realizzata liberamente.
La cultura e la prevenzione hanno regolamentato l’edilizia che a L’Aquila ha due aspetti, se non tre, fondamentali.
Il primo aspetto è quello storico, ovvero, a L’Aquila in passato si è costruito male e di male in peggio così come in gran parte d’Italia.
E ciò è accaduto grazie all’avidità dell’uomo, ciò è accaduto grazie ai condoni e alle delibere regionali, ciò è accaduto perché in molti hanno dovuto speculare sul mattone e sul sangue dei residenti delle loro opere edilizie.
In questo caso l’arte e la tradizione Italiana è bene ricordarla, criticarla, condannarla e subito dopo dimenticarla definitivamente.
Anche perché a ricordare l’edilizia speculativa ci pensa il terremoto che in itali è un piano regolatore naturale delle bugie degli uomini malvagi.
C’è anche chi, istituzionalmente e pubblicamente non si è mai schierato duramente “contro i costruttori Aquilani” (cosi disse rinunciando alla presentazione del libro…), infatti un  importante carica istituzionale nel 2010 non ha accettato di scrivere la presentazione del libro “TERRAMOTO” dell’Accademico Mr. De Cristofaro Massimiliano, già Presidente di Old&Fast® Accurate Affair perché a suo dire, non se l’è sentito, col suo cognome importante in Abruzzo, di screditare, forse, persone a lui vicine… mah… incomprensibile.
L’eleganza dello scrittore fu quella di non citare il nome del funzionario ma ci ha rivelato in confidenza che tuttora conserva la lettera “ufficiale e protocollata” con tanto di intestazione istituzionale e che al momento giusto tirerà fuori, forse, nel suo prossimo libro sul terremoto di matrice che uscirà nel 2018…
Ne leggeremo delle belle…
Ci piace far rimanere male le persone e gli avvocati di parte, dal penalista all’amministrativo, sono già stati avvisati di procedere immediatamente ad ogni minima replica perché dietro le nostre affermazioni c’è il sangue di persone innocenti che hanno pagato con la vita l’infamia dell’avidità del mattone degli incapaci e di quello degli amici degli amici e così via….
E ci risiamo, la giostra meschina della vergogna non finisce finché da certe poltrone non svecchiano sederi a misura ivi inchiodati.
Ed è anche per questo motivo che si è scelto di comunicare l’arte a L’Aquila per mezzo di due strutture private che hanno regalato la possibilità all’Accademia delle Arti e Tradizioni di realizzare la vernissage “Maestri d’Abruzzo, l’Arte inarrestabile” creata per due grandi Maestri Abruzzesi Melarangelo e Cristofaro.
CESIS Edilizia® e F&M® Ecotecnosistemi  aziende Aquilane sono state attente e sensibili nel voler aiutare un progetto che gira vorticosamente a 360° come quello dell’Accademia che coinvolge a vario titolo la politica, l’arte, la cultura, l’immagine, la contestazione e la tradizione.
Cristian Pasqua, titolare di CESIS Edilizia® è stato il trainatore silenzioso dell’evento che ha subito coinvolto F&M® Ecotecnosistemi  nella realizzazione dell’esposizione della location, tanto che la vernissage ha ottenuto un plauso sociale straordinario con la presenza di oltre 250 persone presenti all’inaugurazione che ha visto fondere Arte e Cultura in una cornice straordinaria come quella del Palazzetto dei Nobili a L’Aquila. 
“Torneremo ancora a L’Aquila con i nostri progetti e lo faremo sempre più prepotenti ma, sempre permeati dall’umiltà, perché è l’umiltà che distingue coloro che conoscono il proprio ruolo nel percorso della vita.” Cosi ci ha detto l’Accademico Mr. De Cristofaro Massimiliano salutandoci calorosamente e congedandosi.
Come sempre attento all’arte e alla cultura, sponsorizza l’evento il portale www.ladysilvia.it
Ad Majora.
M.S. Newsman
Add a comment...

Post has attachment
**
Accademia delle Tradizioni,
Old&Fast® e Ma.No.Latina nell’evento “Maestri d’Abruzzo” l’Arte
Inarrestabile. CESIS Edilizia® e F&M Ecotecnosistemi a L’Aquila supportano l’Arte. “Maestri d’Abruzzo, L’Arte Inarrestabile” un evento dell’ Accademia delle Arti e T...
Add a comment...

Post has attachment
Cristofaro e Melarangelo
“Maestri d’Abruzzo - l’Arte Inarrestabile”
Inaugurazione alle 17:00 del 18.12.2017
(Vernissage aperta dal 18 al 22 Dicembre 2017, Palazzetto dei Nobili, L’Aquila, Abruzzo, Italia)
L’Accademia delle Arti e Tradizioni è pronta a realizzare la vernissage dei Pittori contemporanei nativi dell’Abruzzo M° Cristofaro (Silvano), stimato in tuto il mondo e il M° Melarangelo (Sandro), altrettanto sentito ed acclamato.
Due maestri della storia dell’Arte Nazionale e colonne portanti dell’arte contemporanea, centinaia le vernissage alle spalle, migliaia le pagine scritte sul loro conto.
Abbiamo già detto che L’Aquila ha urgenza di Arte, L’Aquila ha esigenza di “novità”, ha l’impegno di realizzare opportunità vere, di quelle che fanno trasalire il cuore di gioia e non di paura che oggi si è accentuata per il ritorno frequente del terremoto.
Daremo mano forte alla serenità della cittadinanza.
Questi due grandi Maestri dell’Arte visiva saranno uniti in una mostra itinerante che partirà dall’Aquila per poi far godere dell’orgoglio Abruzzese l’Italia intera nelle città di Roma, Padova, Milano, ed ancora Londra, Madrid per poi tornare a L’Aquila probabilmente nella perdonanza estiva del 2018.
Lo abbiamo già detto ma vogliamo ripeterlo, a Natale a L’Aquila si dispone dell’eccellenza dell’Arte...
I Maestri saranno fisicamente presenti a L’Aquila il 18 all’inaugurazione e saltuariamente fino al 22 dicembre 2017 al Palazzetto dei Nobili, da non perdere, sarà un evento straordinario, un avvenimento da compartecipare, da vivere insieme agli artisti che saranno presenti e a disposizione di tutti coloro che vorranno interagire, imparare, criticare, scambiare, discutere, proporre...
Forti e gentili come gli Abruzzesi doc, le loro 30 opere in mostra romperanno il silenzio con la grandezza delle pennellate “sentite”, “sofferte, “volute”.
Saranno presenti il Presidente dell’Accademia Dr.ssa Tiziana Leonardis, l’Accademico onorario Mr. Massimiliano De Cristofaro, l’Accademico giani Bucciarelli, l’addetto stampa Miss. Patrizia Truglia e i rappresentanti degli enti patrocinanti e degli sponsor.
Fra i partner aderenti all’evento si citano l’Istituzione Sinfonica Abruzzese, il Comune di L’Aquila - Assessorato alla Cultura, la Provincia di L’Aquila, la Regione Abruzzo, l’associazione Teramo Nostra, l’associazione Old&Fast® Accurate Affair, la Onlus Ma.No.Latina, il portale web LED Magazine, il portale web RockItalia®, il portale web LSNN.net®, l’accademia Hanrangun Dojo e le società sponsorizzatrici EIKON Solution  (“LA” soluzione in fatto di manichini), Red Consulting, Doppio Zero OO, Pasticceria Torrione, CESIS Edilizia, Colpi di Forbice® di Francesca Vicalvi e Studio Blu Responsabilità & Risarcimento.
“L’arte scuote dall’anima la polvere accumulata nella vita di tutti i giorni.”  (Cit. Pablo Picasso)
Add a comment...

Post has attachment
**
Cristofaro e
Melarangelo “Maestri
d’Abruzzo - l’Arte Inarrestabile” Inaugurazione
alle 17:00 del 18.12.2017 (Vernissage aperta
dal 18 al 22 Dicembre 2017, Palazzetto dei Nobili, L’Aquila, Abruzzo, Italia) L’Accademia
delle Arti e Tradizioni è pronta a reali...
Add a comment...
Wait while more posts are being loaded