Profile cover photo
Profile photo
Aikido e Budo
8 followers
8 followers
About
Posts

Post has attachment
PhotoPhotoPhotoPhotoPhoto
04/12/17
16 Photos - View album

Post has attachment
Terza Parte

Si riprende con il saluto alle 14:30 e divisi in due gruppi si ripetono e si perfezionano i due Kata iniziati la mattina. L’aria fresca ci garantisce concentrazione e nonostante il pranzo abbondante, seguito da torte, vini, caffè e grappe, o forse per quelli, il lavoro di tutti ha prodotto risultati notevoli. Non nascondo la mia soddisfazione nel vedere i Samurai dell’AIAB così motivati e capaci, in grado di proseguire ad oltranza se non fosse stato per l’imminente tramonto e per il programma serale che ci attendeva in albergo. Alle 16:30 abbiamo chiuso la lezione e dopo gli ultimi scambi e le ultime foto, verso le 17:00 abbiamo ripreso la strada del ritorno. Non poteva mancare dopo cena l’ennesima bicchierata con il Pelinkovac offerto da Corrado, alternato dalle innumerevoli grappe del bar che non ci hanno impedito di arrivare in formissima all’ultima lezione della domenica mattina; tanto che qualcuno ha ripetuto fuori programma la pratica delle 7:30-8:30 per poi concludere tutti assieme dalle 9:30 alle 12:00. Ancora un pranzo in compagnia e poi con la promessa di ripetere l’esperienza ci siamo avviati sulla strada di casa.
PhotoPhotoPhotoPhotoPhoto
05/10/16
26 Photos - View album

Post has attachment
Seconda Parte

Alle 12:30 il gradito richiamo di Stefano, che nel frattempo aveva allestito poco lontano la cucina da campo, ci ricordava che anche i Samurai devono mangiare. Un rispettoso saluto al Kamiza naturale e tutti pronti per la meritata pausa. Credo che a questo punto le immagini siano più eloquenti delle parole. Come non sottolineare però la generosa professionalità di Stefano e figlio che in costume tradizionale ci hanno servito ogni prelibatezza. E come non sorridere della competizione scherzosa tra Corrado e la nuora di Stefano nel dimostrare chi dei due fosse più incinta.
PhotoPhotoPhotoPhotoPhoto
05/10/16
23 Photos - View album

Post has attachment

Prima Parte

I dieci anni della fondazione dell’Associazione non potevano essere festeggiati in modo migliore. Tutti i Maestri, la Presidenza e il Consiglio, ad eccezione purtroppo di due impossibilitati e del Presidente temporaneamente ammalato, hanno contribuito con la propria presenza e quella di qualche altra cintura nera a rendere questo stage un’esperienza particolarmente entusiasmante. Abbiamo trascorso due giorni di pratica intensa sullo studio della spada e voglio complimentarmi con tutti per la dedizione impiegata e per il livello tecnico raggiunto. E’ altrettanto importante sottolineare lo spirito di condivisione e amicizia che ha animato il gruppo, accrescendo in tal modo il senso di appartenenza all’Associazione, onorandone i principi etici dello statuto attraverso la convivenza, il confronto, l’impegno e il reciproco aiuto. Il contesto nel quale si è svolto lo stage ci ha certamente aiutato a realizzare tutto questo e come non ricordare quindi la preziosa ospitalità del titolare della struttura, Stefano e la sua famiglia che ci hanno allietato con un’ottima cucina, un’accogliente palestra e un rilassante wellness. Non di meno si può dire della imponente, bella e intensa natura che ci ha accolto nei suoi prati, tra le cime alpine a praticare sotto il cielo di autunno. Ma le parole non basterebbero per raccontarla e così lasciamo spazio alle bellissime foto che qualche volonteroso si è dedicato a scattare, che riprendono nel dettaglio la giornata più intensa, quella di sabato 24 settembre.
__________________________________
Dopo la lezione mattutina, 7:30 – 8:30 e una già meritata abbondante colazione, alle 9.30 siamo partiti in direzione Passo San Pellegrino. Superato il passo, dopo 2 km abbiamo deviato per la stradina che porta al rifugio Fuciade fino a raggiungere lo spiazzo dove abbiamo parcheggiato. Poco lontano la strada proseguiva zigzagando in salita attraverso i prati e i boschi e noi, da buoni Samurai, zaino e armi in spalla abbiamo iniziato la marcia. Pochi chilometri e siamo giunti in vista della conca Fuciade dove si è aperto un paesaggio meraviglioso, reso ancora più suggestivo dalle macchie di luce e ombre che sole e nuvole disegnavano sui prati e sulle rocce retrostanti. In questo magico contesto dipinto dalla natura, alle 10:30 abbiamo iniziato la pratica.
PhotoPhotoPhotoPhotoPhoto
05/10/16
27 Photos - View album

Post has attachment
Stage Aiab Ragusa 21-22.11.2015
PhotoPhotoPhotoPhotoPhoto
2016-02-15
17 Photos - View album

Uno Stage nella grande tradizione dell’Aikido, carico di entusiasmo e di intensa energia quello che si è svolto a Vicenza il 31 ottobre e il 1 novembre 2015. 
Il Comitato Regionale Veneto FIJLKAM in collaborazione con l’Associazione Italiana Aikido e Budo ha organizzato lo Stage coinvolgendo le realtà tecnico-stilistiche più rappresentative della regione e avvalendosi per l’occasione di due Tecnici qualificati e di un’ospite speciale, il Maestro Igor Shmygin, 6° Dan Aikikai e Presidente dell’Associazione Aikikai Ucraina.

Contagiati dalla straripante e radiosa energia del Maestro Igor e guidati dalla sua grande  competenza, gli allievi - provenienti dalla Scuola del M° Kobayashi e quelli del Takemusu Aikido del M° Saito - si sono riuniti dando vita ad una pratica intensa, continua e serena, riportando alla memoria gli stage di altri tempi, quelli direttamente condotti dai Maestri allievi diretti di O Sensei. Una pratica che ha dimostrato come scuole con didattiche differenti possano condividere i principi comuni dell’Aikido.

La riflessione emersa durante lo stage è che le forme tecniche appartenenti alla didattica della Scuola di riferimento sono un passaggio per accedere alla non forma, o “parte invisibile”, come citano le antiche scuole del Budo, nella quale scaturisce l’espressione individuale, qualità comune ad ogni stile, che consente di adattarsi alle diverse situazioni e di gestirle nello spazio-tempo necessario per rendere efficace e credibile ogni tecnica.                                                   
La coordinazione, l’attenzione, la respirazione, l’armonizzazione, lo spirito, il giusto margine e il ritmo sono i principi o le qualità fondamentali dell’Aikido nelle quali le diverse Scuole si riconoscono ed insieme, pertanto, possono creare molteplici possibilità di studio e condivisione.

Le diverse ore di pratica, svolte in due saloni con tatami, sono state condotte, oltre che dal Maestro Shmygin, dal Maestro Livio Zulpo, 6° Dan, membro della Commissione Tecnica Nazionale della FIJLKAM e D.T. dell’AIAB e dal Maestro Giancarlo Giuriati, 4° Dan FIJLKAM e Fiduciario Regionale per il Veneto.

Le molte competenze, espressione dei diversi stili dei Maestri, sono state una preziosa occasione di studio e di approfondimento tecnico per gli allievi e non solo.                                                                     
Il grande successo dell’evento comprovato non solo dal numero considerevole dei partecipanti, una novantina circa nei due giorni, ma dal loro gradimento espresso a fine stage, dimostra che l’Aikido può e deve essere motivo di condivisione e crescita indipendentemente dalle Scuole o Associazioni di appartenenza. Al contrario, perde la sua finalità e viene meno ai principi fondamentali espressi da O Sensei, quando il valore intrinseco della pratica diviene subordinato ad interessi diversi. 

Ci auguriamo che questa positiva esperienza vissuta nella nostra regione, grazie anche all’impegno organizzativo e alla presenza del nostro Presidente di Comitato Giosuè Erissini, coadiuvato dal Presidente dell’Associazione Italiana Aikido e Budo (AIAB) Roberto Meneguzzo e dalla sua organizzazione, sia di stimolo per le altre realtà dell’Aikido ed in particolare per i gruppi delle varie regioni Italiane che operano all’interno della Federazione Nazionale FIJLKAM.

Un sentito ringraziamento al M° Shmygin, ai Presidenti, alla segreteria e a tutti i partecipanti.

I Maestri Giancarlo Giuriati e Livio Zulpo

Vicenza 13 novembre 2015

Post has attachment
Stage Fijlkam-Aiab 31.10/1.11.2015
PhotoPhotoPhotoPhotoPhoto
2016-02-15
9 Photos - View album
Wait while more posts are being loaded