Profile cover photo
Profile photo
Carlo Festa (Cyrano)
34 followers
34 followers
About
Posts

Post has attachment
E’ una ricerca della Fipe a raccontare questa Italia. Un’Italia assetata di musica dal vivo. Che setaccia i locali pubblici in cerca di band pronte ad esibirsi anche nelle situazioni più caotiche. Nonostante la musica, in un campione di intervistati pari a 1200, circa il 50,4% degli intervistati, preferisce ascoltare a casa o, il 32,7%, ne fa un sottofondo per faccende da sbrigare; la musica live rimane sempre al primo posto, fra i vari ascoltatori di musica.
Add a comment...

Post has attachment
Non ci lasciamo scappare proprio niente, noi italiani. Non ci accontentiamo di esportare menti in gran parte dei paesi nel mondo. Avere una storia negli sport assai riconosciuti e sui quali puntano tutti i riflettori, non ci sazia. Sembra che nutriamo il bisogno di rendere capillare la nostra italianità e, per ogni attività, farla divenire un elemento significativo, incisivo per tutte le storie. Storia che vale anche per lo Snowboarding, a quanto pare.
Add a comment...

Post has attachment
Conosciamo Fidel Castro (deceduto recentemente). Grande personalità politica, dal carisma folto quant’era la sua barba; un vero comandante, che infondeva coraggio ai suoi sostenitori, perché scrutava il profilarsi di ogni tramonto cubano con in tasca un piano risolutore che certificava sicurezza. Conosciamo il comandante Che Guevara, eroe e mitologia rivoluzionari di generazioni con in testa la rivoluzione; che chissà cosa sarà mai stata nella loro immaginazione questa “rivoluzione”, un desiderio di sovversione; un bagno smacchiante per lo spirito borghese. Ma non tutti forse sanno che ogni uomo ha da imparare dal suo prossimo. E anche un uomo irriducibile come Che Guevara, ha avuto da imparare da qualcun’altro, affinché potesse divenire l’uomo che è stato. Avreste mai pensato, ad esempio, che ad insegnagli a tenere alto il fucile, durante le guerriglie, sia stato proprio un italiano? Questa è la storia di Gino Donè Paro.
Add a comment...

Post has attachment
Non è cosa rara. Si verifica con una certa frequenza, nelle cerchie di chi la musica l’ascolta davvero; di chi cerca in un brano quel bordone travolgente che invita ad un ascolto completo; o la bellezza di una linea melodica ritornellata; anche la profondità poetica che si cela dietro un singolo verso. Per tali propositi, capita di guardarsi intorno, quando le proprie opinioni sembrano essersi fuse in un apprezzamento oggettivo verso un brano poco in voga, e chiedersi: Perché le più importanti radio e le TV passano solo musica senza identità? La risposta è semplice. Tutto dipende anche dal livello culturale del popolo.
Add a comment...

Post has attachment
È un fenomeno in perpetua crescita esponenziale, quello dell’emigrazione giovanile italiana. Giovani in cerca di speranze per il futuro; di porte aperte, trovate chiuse nella propria casa; di terreno fertile per coltivare sogni e obiettivi possibili che ignorano qualsiasi argine; ma anche di passione per la scoperta e la diversità culturale. Ma è sempre stato così? L’emigrazione ha sempre avuto come movente un forziere di varie attenuanti che ha dato vita ad un fenomeno simile?
Add a comment...

Post has attachment

Post has attachment

Post has attachment

Post has attachment

Post has attachment
Wait while more posts are being loaded